Tim Montgomery

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tim Montgomery
Dati biografici
Nome Timothy Montgomery
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 179 cm
Peso 69 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Velocità
Record
60 m indoor 6"46 (2001)
100 m 9"92 (1997)
200 m 20"52 (1999)
Società Nike
Carriera
Nazionale
1996-2005 Stati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Giochi olimpici 1 1 0
Mondiali 1 0 1
Mondiali indoor 0 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 dicembre 2011

Timothy "Tim" Montgomery (Gaffney, 28 gennaio 1975) è un ex atleta statunitense, specializzato nella velocità. È stato campione olimpico e mondiale della staffetta 4×100 metri. Nel 2005 ha ricevuto una lunga squalifica per doping che ha posto fine alla sua carriera.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La carriera[modifica | modifica sorgente]

Comincia la sua carriera al college come giocatore di basket e football americano. La prima manifestazione importante a cui partecipa, avendo fallito l'accesso ai Giochi olimpici di Atlanta del 1996, saranno i Mondiali del 1997 svoltisi ad Atene, dove si classificherà terzo nella gara dei 100 metri piani con il tempo di 9"94.

Fallisce nuovamente la qualificazione alle Olimpiadi di Sidney per la gara individuale dei 100 metri. Nel 2001, Montgomery si classifica secondo ai Mondiali di Edmonton, sempre sui 100 metri, con il tempo di 9"85.

Il giorno di gloria di Montgomery sarà il 14 settembre 2002, data in cui, seppur con un forte vento a favore (2,0 m/s), riuscirà ad abbassare di un centesimo di secondo (9"78) il primato del mondo sui 100 metri, precedentemente detenuto da Maurice Greene.

Lo scandalo doping[modifica | modifica sorgente]

Il 13 dicembre 2005 Montgomery verrà squalificato dal Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna per due anni con cancellazione retroattiva a partire dal 31 marzo 2001 di tutti i risultati conseguiti.[1] Ne segue la perdita sia dell'argento di Edmonton, sia soprattutto quello del primato del mondo stabilito a Parigi.

La sua squalifica rientra nelle indagini che hanno seguito lo scandalo BALCO e che hanno portato alla scoperta di un generalizzato uso di steroidi sintetici all'interno della velocità statunitense.

Lo stesso giorno di Montgomery viene squalificata anche la velocista Chryste Gaines. Coinvolta nella vicenda anche l'allora compagna di Montgomery, la famosa velocista Marion Jones, la quale tuttavia il 6 settembre 2006 verrà assolta sulla base delle controanalisi. La coppia ha un figlio.

Progressione[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1996 Giochi olimpici Stati Uniti Atlanta 4×100 metri[2] Argento Argento 38"05
1997 Mondiali indoor Francia Parigi 60 metri Semifinale 6"57
Mondiali Grecia Atene 100 metri Bronzo Bronzo 9"94
1999 Mondiali Spagna Siviglia 100 metri 10"04
4×100 metri Oro Oro 37"59 Record mondiale stagionale
2000 Giochi olimpici Australia Sydney 4×100 metri[2] Oro Oro 37"61
2001 Mondiali indoor Portogallo Lisbona 60 metri Argento Argento 6"46 Record personale

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica sorgente]

2000

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Montgomery hit with two-year ban, BBC Sport, 13 dicembre 2005. URL consultato il 2 agosto 2012.
  2. ^ a b In questa specialità Tim Montgomery ha corso unicamente nei turni eliminatori.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]