Sojuz MS-10

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sojuz MS-10
Emblema missione
Soyuz-MS-10-Mission-Patch.png
Dati della missione
Nome veicoloSojuz
VettoreSojuz-FG
Lancio11 ottobre 2018
Luogo lancioCosmodromo di Bayqoñyr
Atterraggio11 ottobre 2018
Sito atterraggioZhezkazgan
Proprietà veicolo spaziale
CostruttoreRKK Energija
Equipaggio
Numero2
MembriAleksej Ovčinin
Nick Hague
Programma Sojuz
Missione precedenteMissione successiva
Sojuz MS-09 Sojuz MS-11

Sojuz MS-10 è stato un volo astronautico verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) abortito pochi minuti dopo il lancio. Il lanciatore ha decollato come previsto alle 8:40 UTC dell'11 ottobre 2018 dal Cosmodromo di Bayqoñyr con a bordo il comandante russo Aleksej Ovčinin e l'ingegnere di volo statunitense Nick Hague, ma, a causa di un'anomalia al momento della separazione di uno dei quattro booster laterali, il volo è stato interrotto e la missione abortita. La Sojuz ha quindi eseguito un rientro balistico atterrando (senza conseguenze per l'equipaggio) nella steppa a 20 chilometri dalla città di Zhezkazgan, in Kazakistan.[1][2]

Parte del programma Sojuz, è stata la 138ª missione con equipaggio della navetta Sojuz dal primo volo avvenuto nel 1967 e la seconda ad aver fallito il raggiungimento dell'orbita 43 anni dopo la missione Sojuz 18-1. L'equipaggio avrebbe dovuto prender parte ad una missione di sei mesi durante le Expedition 57/58.[3]

Equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Equipaggio
Comandante Russia Aleksej Ovčinin, Roscosmos
Expedition 57
Secondo volo
Ingegnere di volo 1 Stati Uniti Nick Hague, NASA
Expedition 57
Primo volo

Equipaggio di riserva[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Equipaggio
Comandante Russia Oleg Kononenko, Roscosmos
Expedition 57
Ingegnere di volo 1 Canada David Saint-Jacques, CSA
Expedition 57

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BREAKING: Soyuz launch to ISS aborted after booster failure; crew safe, Space News, 11 ottobre 2018. URL consultato l'11 ottobre 2018.
  2. ^ (EN) Soyuz crew lands safely after emergency launch abort, SpaceflightNow.com, 11 ottobre 2018. URL consultato l'11 ottobre 2018.
  3. ^ (EN) NASA, Future Expeditions, su nasa.gov.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica