Sojuz 15

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sojuz 15
Dati della missione
OperatoreProgramma spaziale sovietico
NSSDC ID1974-067A
SCN07421
Nome veicoloSojuz 7K-T
11F615A9 (numero di serie 63)
VettoreLanciatore Sojuz
11A511
Codice chiamataДунай
(Duna – "Danubio")
Lancio26 agosto, 1974
19:58:05 UTC
Luogo lanciocosmodromo di Bajkonur (rampa Gagarin)
Atterraggio28 agosto, 1974
20:10:16 UTC
Sito atterraggio48 km a sud-ovest di
Zelinograd, RSS di Kazakistan
Durata2 giorni, 12 minuti e 11 secondi
Proprietà veicolo spaziale
Peso al lancio6 760 kg
Parametri orbitali
Orbitaorbita terrestre bassa
Numero orbite32
Apogeo236 km
Perigeo173 km
Periodo88.5 min
Inclinazione51,62°
Equipaggio
Numero2
MembriGennadij Vasil'evič Sarafanov
Lev Stepanovič Dëmin
programma Sojuz
Missione precedenteMissione successiva
Sojuz 14 Sojuz 16

Sojuz 15 è la denominazione di una missione della navicella spaziale Sojuz verso la stazione spaziale sovietica Saljut 3 (ALMAZ 2). Si trattò del quattordicesimo volo equipaggiato di questa capsula, del trentesimo volo nell'ambito del programma Sojuz sovietico nonché del secondo volo equipaggiato verso questa stazione spaziale. Dopo la missione Sojuz 14 ma ancora prima di questa missione erano state lanciate due capsule Sojuz ulteriormente modificate prive di equipaggio sotto la denominazione di Cosmos 670 e di Cosmos 672 per eseguire due ulteriori voli di collaudo.

Equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Missione[modifica | modifica wikitesto]

Obiettivo della missione fu la continuazione dei lavori iniziati dall'equipaggio della Sojuz 14 presso la stazione spaziale Saljut 3/Almaz 2. Nonostante venne eseguita la manovra di aggancio meccanico con la stazione spaziale, non si fu in grado di collegare ermeticamente la navicella Sojuz con la stazione spaziale stessa, tanto che fu impossibile eseguire il passaggio dei cosmonauti verso l'interno della stazione spaziale stessa. Siccome la navicella spaziale era dotata esclusivamente di accumulatori di energia funzionanti chimicamente, i quali assicuravano riserve di energia abbastanza modeste, si dovette interrompere la missione dopo soli due giorni di volo onde poter garantire il sicuro rientro a terra dell'equipaggio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica