Sojuz 17

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sojuz 17
Dati della missione
OperatoreProgramma spaziale sovietico
NSSDC ID1975-001A
SCN07604
Nome veicoloSojuz 7K-T
11F615A8 (numero di serie 38)
VettoreLanciatore Sojuz
11A511
Codice chiamataЗенит
("Zenit")
Lancio11 gennaio, 1975
21:43:37 UTC
Luogo lanciocosmodromo di Bajkonur (rampa Gagarin)
Atterraggio10 febbraio, 1975
11:03:22 UTC
Luogo atterraggio110 km a nord-est di
Zelinograd, RSS di Kazakistan
Durata29 giorni, 13 ore, 19 minuti e 45 secondi
Proprietà veicolo spaziale
Peso al lancio6 800 kg
Parametri orbitali
Orbitaorbita terrestre bassa
Numero orbite479
Apogeo249 km
Perigeo185 km
Periodo88.8 min
Inclinazione51.63°
Equipaggio
Numero2
MembriAleksej Aleksandrovič Gubarev
Georgij Grečko
programma Sojuz
Missione precedenteMissione successiva
Sojuz 16 Sojuz 18-1

Sojuz 17 è la denominazione di una missione della navicella spaziale Sojuz verso la stazione spaziale sovietica Saljut 4 (DOS 4). Si trattò del sedicesimo volo equipaggiato di questa capsula, del trentaduesimo volo nell'ambito del programma Sojuz sovietico nonché del primo volo equipaggiato verso la predetta stazione spaziale.

Equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Equipaggio principale[modifica | modifica wikitesto]

Equipaggio di riserva[modifica | modifica wikitesto]

Missione[modifica | modifica wikitesto]

Durante la missione vennero principalmente eseguiti esperimenti astrofisicali ed osservazioni astronomiche. In particolare si dovette provvedere a sostituire lo strato protettivo dello specchio dello strumento principale per l'esecuzione di osservazioni della superficie solare.

Ulteriori dati di volo[modifica | modifica wikitesto]

  • Aggancio alla Saljut: 12 gennaio 1975, 01:25 UTC
  • Distacco dalla Saljut: 9 febbraio 1975, 06:08 UTC

L'altezza della traiettoria d'orbita della Saljut 4 fu di circa 350 km sopra la Terra (ideale per l'effettuazione di osservazioni astronomiche). Per questo motivo furono necessarie, partendo dalla traiettoria d'orbita sopraindicata, ulteriori manovre orbitali per l'effettuazione dell'avvicinamento verso la stazione spaziale stessa. I parametri sopra elencati indicato i dati pubblicati immediatamente dopo il termine della fase di lancio. Le continue variazioni ed i cambi di traiettoria d'orbita sono dovute alle manovre di aggancio. Pertanto eventuali altre indicazioni risultanti da fonti diverse sono probabili ed attendibili in considerazione di quanto descritto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica