Sojuz 12

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sojuz 12
Dati della missione
Operatore Programma spaziale sovietico
NSSDC ID 1973-067A
SCN 06836
Nome veicolo Sojuz 7K-T
11F615A8 (numero di serie 37)
Vettore Lanciatore Sojuz
11A511
Codice chiamata Урал
(Ural – "Urali")
Lancio 27 settembre, 1973
12:18:16 UTC
Luogo lancio cosmodromo di Bajkonur (rampa Gagarin)
Atterraggio 29 settembre, 1973
11:33:48 UTC
Luogo atterraggio Kazakistan
Durata 1 giorno, 23 ore, 15 minuti e 32 secondi
Proprietà veicolo spaziale
Peso al lancio 6 720 kg
Parametri orbitali
Orbita orbita terrestre bassa
Numero orbite 31
Apogeo 348 km
Perigeo 306 km
Periodo 91 min
Inclinazione 51°
Equipaggio
Numero 2
Membri Vasilij Grigor'evič Lazarev
Oleg Makarov
programma Sojuz
Missione precedente Missione successiva
Sojuz 11 Sojuz 13

Sojuz 12 è la denominazione di una missione della navicella spaziale Sojuz sovietica. Si trattò dell'undicesimo volo equipaggiato di questa capsula, del ventiduesimo volo nell'ambito del programma Sojuz sovietico nonché del primo volo equipaggiato dopo la tragedia della Sojuz 11. Prima di questa missione vennero lanciate due capsule Sojuz prive di equipaggio sotto la denominazione di Cosmos 496 e di Cosmos 573.

Equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Missione[modifica | modifica wikitesto]

La missione venne svolta per provare l'affidabilità della seconda generazione dei velivoli spaziali Sojuz per un volo nello spazio equipaggiato. Le esperienze ottenute in seguito alla tragica fine dell'equipaggio della Sojuz 11 comportarono le seguenti modifiche alla navicella spaziale:

  • considerando che durante la fase di lancio e di atterraggio nonché per l'esecuzione di manovre orbitali critiche venne prescritto che i cosmonauti vestissero le loro tute spaziali, l'equipaggio venne ridotto a due soli cosmonauti
  • per svolgere la funzione di navicella di trasporto per una stazione spaziale venne omesso e rinunciato di dotare la navicella con dei pannelli solari

La missione si concluse con successo e la nuova generazione di capsula spaziale venne pertanto ritenuta idonea per successive missioni.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronautica