Razzo ausiliario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il lancio dello Space Shuttle Columbia, si notino i due razzi ausiliari.

Un razzo ausiliario (o booster) può essere la prima fase di un veicolo di lancio a più stadi, oppure un razzo di breve durata utilizzato in parallelo con i razzi di sostegno a lunga durata.[1]

I razzi ausiliari possono essere utilizzati per lanciare un veicolo nell'orbita terrestre e sono praticamente indispensabili per oltrepassarla. Tali razzi di sostegno si sganciano una volta che il loro carburante termina, in un punto conosciuto come BECO (Booster Engine Cut-Off).[2] A questo punto, i booster cadono sulla Terra e possono schiantarsi, quindi andare persi, o effettuare un atterraggio morbido per essere riutilizzati, come nel caso dello Space Shuttle o del Falcon 9 di SpaceX.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ booster nell'Enciclopedia Treccani, su treccani.it. URL consultato il 23 giugno 2019.
  2. ^ (EN) NASA - Launch Vehicle Summary, su nasa.gov. URL consultato il 23 giugno 2019.
    «After the first stage burn is done (called Booster Engine Cutoff, or BECO), the first stage falls back to Earth».
Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astronautica