Premi e riconoscimenti di Laura Pausini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Laura Pausini.

Laura Pausini è una cantante italiana, tra le più importanti per successo commerciale, successo a livello nazionale ed internazionale e premi vinti in Italia e nel mondo. Premiata dalla FIMI con un Icon Award per oltre 70 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, nella sua carriera ha ottenuto tra i più prestigiosi riconoscimenti nazionali ed internazionali. In Italia, ad eccezione dei Premi e Targhe Tenco, ha vinto tutti i più importanti premi in ambito musicale: ha al suo attivo, infatti, due partecipazioni al Festival di Sanremo concluse con due podi ed una vittoria, alle quali si aggiungono due Premi Lunezia, diciassette Italian, Wind e Music Awards, quattro premi al Festivalbar, sette Telegatti ed un TRL Awards (oggi MTV Awards). Nel 2006 è stata insignita del titolo di Commendatore della Repubblica Italiana e nel 2013 del titolo di Ambasciatrice dell'Emilia-Romagna nel mondo. In ambito internazionale invece ha vinto sei World Music Awards, quattro premi al Festival di Viña del Mar, quattro Lo Nuestro Awards, un OGAE, un Grammy Award e quattro Latin Grammy Awards.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

ALMA Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Artista/Lavoro Categoria Esito
2002 18 maggio Los Angeles Laura Pausini Artista dell'anno[1] Candidato/a
Lo mejor de Laura Pausini - Volveré junto a ti Album dell'anno in lingua spagnola[1] Candidato/a

ASCAP Latin Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Lavoro Categoria Esito
2003 29 aprile 11ª Los Angeles Volveré junto a ti Miglior brano pop[2] Vincitore/trice
2006 7 aprile 14ª Víveme Miglior brano pop[3] Vincitore/trice
Miglior brano colonna sonora di soap opera
(La madrastra, telenovela sudamericana)[4]
Vincitore/trice
2007 21 aprile 15ª Como si no nos hubiéramos amado Miglior brano pop[5] Vincitore/trice
2010 23 marzo 18ª En cambio no Miglior brano pop[6] Vincitore/trice

Billboard Latin Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Lavoro Categoria Esito
2003 8 maggio 10ª Miami Arena, Miami Surrender Brano latino dell'anno più suonato nei club dance[7] Candidato/a
Maxi-singolo dance latino dell'anno[7] Candidato/a
2006 27 aprile 13ª Hard Rock Live, Hollywood Escucha Album femminile latin pop dell'anno[8] Candidato/a
Víveme Canzone femminile latin pop di maggior successo radiofonico dell'anno[8][9] Vincitore/trice

Billboard Magazine[modifica | modifica wikitesto]

Anno Artista Categoria Esito
1995 Laura Pausini Rivelazione femminile internazionale del 1994[10] Secondo posto

Coca Cola Summer Festival[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Riconoscimento
2014 25 giugno Piazza del Popolo, Roma Speciale FIMI & Italian Trade Icon Award[11][12]

Daf Bama Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Luogo Categoria Esito
2016 27 agosto Barclaycard Arena, Amburgo Artista italiano[13] Candidato/a

Diversity Media Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Luogo Categoria Esito
2016 UniCredit Pavillon, Milano Personaggio dell'anno[14][15] Vincitore/trice

El Premio De La Gente[modifica | modifica wikitesto]

Anno Artista/Lavoro Categoria Esito
2002 Lo mejor de Laura Pausini - Volveré junto a ti Artista o gruppo femminile dell'anno[16] Candidato/a
Volveré junto a ti Compositore dell'anno[16] Candidato/a
Laura Pausini Artista dell'anno[16] Candidato/a
2005 Artista dell'anno[17] Vincitore/trice

Emmy Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Lavoro Esito
2017 17 settembre 69ª Microsoft Theater, Los Angeles La banda (talent show televisivo)[18] Candidato/a

Festivalbar[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Riconoscimento
1994 31a Premio Europa come Artista italiana che ha venduto più nel mondo[19]
1995 32a
1997 34a Premio Internazionale come Ambasciatrice della canzone italiana nel mondo[20]
2005 42a Premio miglior tour dell'anno[21]

Festival di Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Lavoro Categoria Esito
1993 27 febbraio 43a Teatro Ariston, Sanremo La solitudine Categoria Novità[22][23] Primo posto
1994 26 febbraio 44a Strani amori Categoria Campioni[24][25] Terzo posto

Festival Internacional de la Canción de Viña del Mar[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Riconoscimento
2014 24 febbraio 55ª Anfiteatro de la Quinta Vergara, Viña del Mar Torcia d'Argento[26][27]
Torcia d'Oro[26][27]
Gabbiano d'Argento[26][27]
Gabbiano d'oro[26][27]

Giffoni All Music Teen Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Riconoscimento
2008 Miglior cantante[28]

Global Gift Award[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Luogo Riconoscimento
2016 12 novembre Città del Messico per l'impegno nel campo della beneficenza e a supporto di diverse campagne umanitarie[29]

Globo di Platino[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Riconoscimento
1995 Spagna Miglior artista internazionale per maggior successo commerciale in Spagna
(conferito dall'ambasciatore italiano)[30]

Grammy Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Lavoro Categoria Esito
2006 8 febbraio 48a Staples Center, Los Angeles Escucha Miglior album latin pop dell'anno[31][32] Vincitore/trice
2017 12 febbraio 59a Staples Center, Los Angeles Similares Miglior album latin pop dell'anno[33] Candidato/a

IFPI Platinum Europe Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Lavoro
1996 Laura Pausini[34]
Laura[34]
1997 Le cose che vivi[35]
2002 The Best of Laura Pausini - E ritorno da te[36]

Ischia Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Luogo Riconoscimento
2007 Ischia Ischia Music Awards[37]

Italian Music Awards, Wind Music Awards, SEAT Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Artista/Lavoro Categoria Esito
2001 5 febbraio (1ª come Italian Music Awards) - Laura Pausini Miglior artista femminile italiana[38] Candidato/a
2002 2 dicembre (3ª come Italian Music Awards) - Miglior artista femminile italiana[39] Candidato/a
2003 15 dicembre (4ª come Italian Music Awards) - Miglior artista femminile italiana[40] Candidato/a
2004[41] Febbraio (5ª come Italian Music Awards, premiazione senza cerimonia) - Miglior artista femminile italiana Vincitore/trice
Resta in ascolto Miglior album italiano Candidato/a
Resta in ascolto Miglior singolo italiano Vincitore/trice
2007 6 giugno 6a (1ª come Wind Music Awards) Auditorium della Conciliazione, Roma Io canto Premio album[42] Vincitore/trice
2008 3 giugno 7a (2ª come Wind Music Awards) Valle Giulia, Roma San Siro 2007 Premio album[43] Vincitore/trice
San Siro 2007 (DVD) Premio DVD[43] Vincitore/trice
2009 6 giugno 8a (3ª come Wind Music Awards) Arena di Verona, Verona Primavera in anticipo Premio album[44] Vincitore/trice
2010 28 maggio 9a (4ª come Wind Music Awards) Arena di Verona, Verona Laura Live World Tour 09 Album Multiplatino[45] Vincitore/trice
2012 26 maggio 11a (6ª come Wind Music Awards) Arena di Verona, Verona Inedito Album Multiplatino[46][47] Vincitore/trice
2014 3 giugno 13a (6ª come Music Awards) Foro Italico, Roma 20 - The Greatest Hits Album Multiplatino (consegnato da Ennio Morricone)[48][49][50] Vincitore/trice
Stasera Laura: ho creduto in un sogno Premio speciale CONI per l'eccellenza Italiana nel mondo (consegnato dal presidente del CONI Giovanni Malagò insieme ad una moneta commemorativa per i 100 anni del CONI)[48][49][50] Vincitore/trice
2016 7 giugno 15a (10ª come Wind Music Awards) Arena di Verona, Verona Laura Pausini Premio Speciale S.I.A.E. Global Artist Award[51] Vincitore/trice
Simili Album Multiplatino[51] Vincitore/trice
Simili Singolo Platino[51] Vincitore/trice
2017 5 giugno 16a (11ª come Wind Music Awards) Arena di Verona, Verona Simili World Tour 2016 Premio Live Platino[52] Vincitore/trice
Laura Xmas Album Multiplatino[52] Vincitore/trice
2018 4 giugno 17a (12ª come Wind Music Awards) Arena di Verona, Verona Fatti sentire Album Multiplatino[53] Vincitore/trice
Fatti sentire World Wide Tour 2018 Premio Speciale Asso Musica Prima donna Live al Circo Massimo[53] Vincitore/trice
2019 5 giugno 18a (1ª come SEAT Music Awards) Arena di Verona, Verona Fatti sentire World Wide Tour 2018 Premio Live Oro[54] Vincitore/trice

Latin Grammy Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Artista/Lavoro Categoria Esito
2001 30 ottobre Conga Room, Los Angeles Entre tú y mil mares Miglior album pop femminile[55] Candidato/a
Jon Jacobs, Luca Bignardi Miglior costruzione dell'album[56] Candidato/a
Laura Pausini, Alfredo Cerruti, Dado Parisini Miglior produttore discografico dell'anno[56] Candidato/a
Kc Porter Miglior produttore per il brano Il mio sbaglio più grande Candidato/a
2005 3 novembre Shrine Auditorium, Los Angeles Escucha Miglior album pop femminile[57][58] Vincitore/trice
2007 8 novembre Mandalay Bay Events Center, Las Vegas Yo canto Miglior album pop femminile[59][60] Vincitore/trice
2008 13 novembre Toyota Center, Houston Vive ya! (vivere) (con Andrea Bocelli) Miglior registrazione dell'anno[61][62] Candidato/a
2009 5 novembre 10ª Mandalay Bay Events Center, Las Vegas Primavera anticipada Miglior album pop femminile[63][64][65] Vincitore/trice
En cambio no Miglior registrazione dell'anno[66][67] Candidato/a
2010 11 novembre 11ª Mandalay Bay Events Center, Las Vegas Laura Live Gira Mundial 09 Miglior video musicale di lunga durata[68][69] Candidato/a
2016 17 novembre 17ª T-Mobile Arena, Las Vegas Lado derecho del corazón Miglior registrazione dell'anno[70] Candidato/a
2018 15 novembre 19ª MGM Grand Garden Arena, Las Vegas Hazte sentir Miglior album pop tradizionale[71][72][73][74] Vincitore/trice
Julio Reyes Copello Miglior produttore della canzone El valor de seguir adelante[71][72] Candidato/a

Legend Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Luogo Riconoscimento
2010 14 febbraio Milano Premio alla carriera e all'impegno nel mondo della solidarietà[75]

Leggio d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Anno Lavoro Riconoscimento Esito
2010 Amiche per l'Abruzzo Premio per l'impegno sociale (con Fiorella Mannoia, Elisa, Giorgia e Gianna Nannini)[76] Vincitore/trice

Lo Nuestro Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Artista/Lavoro Categoria Esito
1995 18 maggio Miami Laura Pausini Nuova artista pop dell'anno[77] Vincitore/trice
1997 8 maggio Knight International Center, Miami Laura Pausini Artista femminile pop[78] Candidato/a
Las cosas que vives Video dell'anno[78] Candidato/a
2002 7 febbraio 14ª Knight International Center, Miami Laura Pausini Artista femminile pop[79] Candidato/a
2003 6 febbraio 15ª Knight International Center, Miami Laura Pausini Artista femminile pop Candidato/a
2006 23 febbraio 18ª AmericanAirlines Arena, Miami Laura Pausini Artista femminile pop[77][80] Vincitore/trice
Escucha Album pop dell'anno[81] Candidato/a
Víveme Canzone pop dell'anno[81] Candidato/a
Video musicale dell'anno[81] Candidato/a
2007 22 febbraio 19ª AmericanAirlines Arena, Miami Laura Pausini Artista femminile pop[82][83] Candidato/a
2010 18 febbraio 22ª AmericanAirlines Arena, Miami Laura Pausini Artista femminile pop[77][84] Vincitore/trice
2012 16 febbraio 24ª AmericanAirlines Arena, Miami Bienvenido Video dell'anno[85] Candidato/a
2013 21 febbraio 25ª AmericanAirlines Arena, Miami Jamás abandoné Video dell'anno[86][87] Candidato/a
2015 19 febbraio 27ª AmericanAirlines Arena, Miami Laura Pausini Premio alla carriera[88][89] Vincitore/trice
Artista femminile pop dell'anno[90] Candidato/a
20 - Grandes Exitos Album pop dell'anno[90] Candidato/a
Se fue (New Version 2013) (con Marc Anthony) Collaborazione tropicale dell'anno[90] Candidato/a
2019 21 febbraio 31ª AmericanAirlines Arena, Miami Amores extraños Canzone replay dell'anno[91] Candidato/a

LOS40 Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Lavoro Categoria Esito
2019 8 novembre 14a Palacio de Deportes de la Comunidad de Madrid, Madrid Laura Pausini (edizione spagnola) Golden Music Awards[92] Vincitore/trice

MTV Europe Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Artista Categoria Esito
2005 3 novembre 12a Pavilhão Atlântico, Lisbona Laura Pausini Miglior artista italiana Candidato/a

Nickelodeon Kids' Choice Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Artista Categoria Esito
2006 2 dicembre PalaLido, Milano Laura Pausini Miglior cantante italiana[93] Candidato/a
2007 1º dicembre East End Studios, Milano Miglior cantante italiana[94] Vincitore/trice
2008 1º dicembre PalaLido, Milano Miglior cantante donna Candidato/a

NRJ Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Artista/Lavoro Categoria Esito
2003 The Best of Laura Pausini - E ritorno da te Album internazionale dell'anno[95] Candidato/a
E ritorno da te Canzone internazionale dell'anno[95] Candidato/a
Laura Pausini Artista femminile internazionale dell'anno[95] Candidato/a
2004 Laura Pausini Artista femminile internazionale dell'anno[96] Candidato/a

OGAE Song Contest[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Lavoro Categoria Esito
1993 La solitudine Vincitore dell'OGAE Song Contest[97] Primo posto

OGAE Video Contest[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Lavoro Categoria Esito
2005 Come se non fosse stato mai amore Vincitore dell'OGAE Video Contest[98] Candidato/a

Onorificenze speciali[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Luogo Riconoscimento
2006 marzo Roma Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana[99][100]
9 giugno Solarolo Chiavi della città come cittadino onorario di Solarolo[101]
2013 20 ottobre PalaCattani, Faenza Ambasciatrice mondiale della regione Emilia-Romagna
(conferito dal presidente della Regione Vasco Errani)[102]
2014 13 novembre Tijuana Chiavi della città come cittadino onorario di Tijuana[103]
Stella delle celebrità sul Paseo de las Estrellas
2015 17 febbraio Mosca Stella delle celebrità sulla Walk of Fame[104]
2018 13 agosto Guayaquil Premio Matilde Hidalgo de Procel al «mérito cultural»[105]

Onstage Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Artista/Lavoro Categoria Esito
2012 Inedito World Tour 2011-2012 Miglior Tour[106] Candidato/a
2017 Laura Pausini Miglior artista femminile Candidato/a
2019 Laura Pausini Miglior artista femminile[107] Vincitore/trice
Miglior Tour Fatti sentire World Wide Tour 2018[107] Candidato/a
2020 Laura Pausini & Biagio Antonacci Miglior duo[108] Candidato/a
Miglior Tour Laura Biagio Stadi Tour 2019[108] Candidato/a

Premio Regia Televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Luogo Categoria Esito
2016 56a Roma Personaggio rivelazione con Laura & Paola[109] Vincitore/trice

Premio Sound & Lite (rivista)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Luogo Lavoro Categoria
2016 24 novembre Disneyland Paris, Parigi Simili World Tour 2016 Miglior Tour

Premios Cadena Dial[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Riconoscimento
2007 28 febbraio 11ª Auditorio Adán Martín, Santa Cruz de Tenerife Premios Cadena Dial 2006[110]
2012 22 febbraio 16ª Premios Cadena Dial 2011[111]
2015 5 marzo 19ª Recinto Ferial, Santa Cruz de Tenerife Premios Cadena Dial 2014[112]
2016 3 marzo 20ª Premios Cadena Dial 2015[113]
2019 14 marzo 23ª Premios Cadena Dial 2018[114]

Premios Carlos Gardel[modifica | modifica wikitesto]

Anno Artista/Lavoro Categoria Esito
2002 Laura Pausini Miglior artista femminile Candidato/a
Lo mejor de Laura Pausini - Volveré junto a ti Album dell'anno Candidato/a

Prêmios Contigo![modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Lavoro Categoria Esito
2003 Esperança Miglior colonna sonora d'apertura di telenovele[115] Vincitore/trice

Premio Giustiniano[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Riconoscimento Esito
2014 1º novembre PalaDeAndrè, Ravenna Premio Giustiniano 2014 per le arti e la cultura[116] Vincitore/trice

Premio Italiano della Musica[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Artista/Lavoro Categoria Esito
2001 Laura Pausini Miglior artista femminile[117] Candidato/a
Tra te e il mare Album dell'anno[117] Candidato/a
2002 Laura Pausini Miglior artista femminile[118] Candidato/a

Premio Lunezia[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Categoria
2001 Premio miglior autrice dell'anno per il valore musical-letterario del brano Viaggio con te[119][120][121]
2007 12ª Premio Lunezia nel mondo per il messaggio musical-letterario portato nel mondo con le canzoni italiane[121][122]

Premios Orgullosamente Latino[modifica | modifica wikitesto]

Anno Edizione Artista/Lavoro Categoria Esito
2005 Laura Pausini Artista latina femminile dell'anno[81] Vincitore/trice
2007 Laura Pausini Artista latina femminile dell'anno Candidato/a
Yo canto Disco latino dell'anno Candidato/a
Dispárame, dispara Canzone latina dell'anno Candidato/a
Video latino dell'anno Candidato/a
2008 Laura Pausini Artista latina femminile dell'anno Candidato/a
2009 Laura Pausini Miglior carriera latina[123] Candidato/a
Laura Pausini Artista latina femminile dell'anno[124] Candidato/a
2010 Laura Pausini Artista latina femminile dell'anno[125] Candidato/a
Laura Live Gira Mundial 09 Disco latino dell'anno[125] Candidato/a
Con la musica en la radio Canzone latina dell'anno[125] Candidato/a
Video latino dell'anno[125] Candidato/a

Premios Oye![modifica | modifica wikitesto]

Anno Lavoro Categoria Esito
2007 Laura Pausini Miglior artista femminile[126] Candidato/a
2009 Candidato/a
En cambio no Miglior brano estratto da una telenovela, film o serie TV Candidato/a

Premios Juventud[modifica | modifica wikitesto]

Anno Artista/Lavoro Categoria Esito
2005 Laura Pausini Voce del momento Candidato/a
Víveme Miglior canzone Candidato/a
2007 Dispàrame, dispara Miglior video Candidato/a
2012 Laura Pausini Voce del momento[127] Candidato/a
Miglior artista pop[127] Candidato/a
Bienvenido Miglior video[127] Candidato/a
Jamás abandoné Miglior canzone[127] Candidato/a
2015 Laura Pausini Voce del momento[128] Candidato/a
Miglior artista pop[128] Candidato/a
Se fue (New Version 2013) (con Marc Anthony) Combinazione perfetta[128] Candidato/a
La più contagiosa[128] Candidato/a
20 - Grandes Exitos Il più toccante[128] Candidato/a
Sino a ti (con Thalía) Video preferito[128] Candidato/a
The Greatest Hits World Tour 2013-2015 Super Tour[128] Candidato/a
2016 Laura Pausini Voce del momento[129] Candidato/a
Miglior artista pop[129] Candidato/a
Miglior produttore[129] Candidato/a
En la puerta de al lado Miglior canzone[129] Candidato/a
La più contagiosa[129] Candidato/a
Canzone corta-venas[129] Candidato/a
Similares Il più toccante[129] Candidato/a

Premios Número 1 de CADENA 100[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Luogo Riconoscimento
2014 29 maggio Hotel Eurostars Grand Marina, Barcellona Los Premios Números 1[130]

Rockol Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Lavoro Categoria Esito
2011 Inedito Miglior album italiano[131] Candidato/a
Benvenuto Miglior singolo italiano[131] Candidato/a
Miglior video musicale italiano[131] Candidato/a
2012 Inedito World Tour 2011-2012 Miglior concerto/festival[132][133] Candidato/a
2013 Limpido (con Kylie Minogue) Miglior singolo italiano[134] Candidato/a
Miglior video italiano[135] Candidato/a
2018 Non è detto Miglior video italiano[136] Candidato/a
Frasi a metà Miglior video italiano[136] Candidato/a
Fatti sentire Miglior album italiano[137] Candidato/a
Fatti sentire World Wide Tour 2018 Miglior artista Live italiano[138] Candidato/a
2018 Fatti sentire ancora Miglior album italiano[139] Candidato/a
Laura Biagio Stadi Tour 2019 Miglior artista Live italiano[140] Candidato/a

Sanremo League[modifica | modifica wikitesto]

Anno Lavoro Categoria Esito
2015 La solitudine Miglior brano del Festival di Sanremo[141][142] Vincitore/trice

Sanremo Top[modifica | modifica wikitesto]

Anno Lavoro Categoria Esito
1994 Strani amori Premio Sanremo Top Primo posto

Tapiro d'Oro[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Luogo Riconoscimento
2009 3 luglio 2009 Villa Reale, Monza (World Tour 2009) Tapiro d'Oro

Telegatti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Luogo Artista/Lavoro Categoria Esito
1993 21 settembre Teatro Romano, Fiesole (Vota la voce 1993) Laura Pausini Miglior rivelazione - Telegatto d'argento[143] Vincitore/trice
1994 20 settembre Teatro Romano, Fiesole (Vota la voce 1994) Miglior cantante femminile - Telegatto d'oro Vincitore/trice
2007 25 gennaio Auditorium della Conciliazione, Roma (Telegatti 2007) Io canto Miglior album - Telegatto d'oro[144] Vincitore/trice
Laura Pausini Miglior cantante - Telegatto di platino[144] Vincitore/trice
2008 20 gennaio Auditorium della Conciliazione, Roma (Telegatti 2008) Laura Pausini Miglior cantante - Telegatto d'oro[145] Vincitore/trice
Io canto Miglior album - Telegatto d'oro[145] Vincitore/trice
World Tour 2005 Miglior tournée - Telegatto d'oro[145] Vincitore/trice

TRL Awards e MTV Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Categoria Esito
2006 25 marzo 1a (come TRL Awards) Piazza Duomo, Milano Italians Do It Better[146] Candidato/a
2009 16 maggio 4a Piazza Unità d'Italia, Trieste First Lady Candidato/a
Italians Do It Better Candidato/a
2012 5 maggio 7a Piazzale Michelangelo, Firenze Wonder Woman Award[147][148] Vincitore/trice
2013 15 giugno 1a (come MTV Awards) Piazzale Michelangelo, Firenze Artist Saga[149] Candidato/a
2014 21 giugno 2a Parco delle Cascine, Firenze Wonder Woman[150] Candidato/a
TwITStar[150] Candidato/a
Artist Saga[150] Candidato/a
2015 14 giugno 3a Parco delle Cascine, Firenze Artist Saga[151] Candidato/a
2016 19 giugno 4a Parco delle Cascine, Firenze Artist Saga[152] Candidato/a

World Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Anno Data Edizione Luogo Lavoro Categoria Esito
1995 4 maggio Sporting Monte-Carlo, Monte Carlo Laura Pausini Miglior artista discografico italiano per vendite[153] Vincitore/trice
2003 12 ottobre 15ª Laura Pausini Miglior artista italiana femminile pop/rock per vendite[154] Vincitore/trice
2007 4 novembre 19ª Laura Pausini Miglior artista femminile italiana per vendite[155] Vincitore/trice
2010 18 maggio 21ª Laura Pausini Miglior artista femminile italiana per vendite[156] Vincitore/trice
2014 27 maggio 22ª Laura Pausini Miglior artista femminile italiana[157][158][159] Vincitore/trice
Laura Pausini Miglior interprete live[158][159] Candidato/a
Laura Pausini Miglior intrattenitore[158][159] Candidato/a
Laura Pausini Premio alla carriera[158][159][160] Vincitore/trice
20 - The Greatest Hits Miglior album[158][159] Candidato/a
Limpio Miglior canzone[158][159] Candidato/a
Miglior video del mondo[158][159] Candidato/a
Viveme Miglior canzone[158][159] Candidato/a

Premio Regia Televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Anno Riconoscimento
2016 Personaggio Rivelazione dell'anno


Primati[modifica | modifica wikitesto]

  • Terza artista femminile italiana per successo commerciale, dopo Mina[161] e Patty Pravo[162].
  • Artista femminile italiana con maggiori vendite dell'ultimo trentennio.
  • Unica artista italiana ad aver ricevuto da FIMI il premio FIMI Icon Award per le oltre 70 milioni di copie vendute nel mondo e la diffusione della cultura italiana nel mondo[11].
  • Artista italiana più premiata
  • Artista straniera a superare il milione di vendite con un album in Spagna
  • Seconda artista italiana dopo Domenico Modugno ad aver vinto un Grammy Award, e l'unica artista femminile italiana, in assoluto, ad aver ricevuto tale riconoscimento.
  • Unica artista italiana ad aver vinto un Latin Grammy Award.
  • Unica artista italiana ad aver vinto un IFPI Platinum Award.
  • Prima artista italiana ad aver vinto nella categoria Miglior artista italiana per vendite ai World Music Award
  • Unica artista italiana ad aver vinto un premio alla carriera ai World Music Award e ai Lo Nuestro Award.
  • Artista non latina più premiata ai Latin Grammy Awards.
  • Prima artista femminile e unica italiana ad esibirsi allo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro a Milano.
  • Unica artista femminile ad esibirsi al “Circo Massimo” di Roma.
  • Unica artista italiana ad aver organizzato un maxi-concerto che ha raccolto un elevato numero di altri artisti (più di 50 artisti donne al concerto evento Amiche per l'Abruzzo).
  • Unica artista femminile a raddoppiare il concerto allo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro a Milano.
  • Artista italiana con più seguaci sui social.
  • Unica artista femminile a fare un tour negli stadi.
  • Artista italiana con più seguaci su Spotify.
  • Unica cantante italiana donna a esibirsi a Cuba.
  • Tra i trenta artisti che hanno venduto di più nella storia in Brasile.
  • Il primo album con 1.300.000 copie vendute risulta al secondo posto degli album più venduti di tutti i tempi in Spagna
  • L’album “Le Cose che Vivi” risulta essere tra i 45 dischi più venduti della storia in Brasile.
  • La canzone On n'oublie jamais rien, on vit avec risulta essere tra le 50 canzoni più vendute degli ultimi vent’anni in Francia[163].
  • Unica donna italiana ad esibirsi ai prestigiosi Madison Square Garden e Radio City Music Hall di New York.
  • Prima artista italiana a superare il miliardo di visualizzazioni su YouTube e risultando essere la cantante italiana con più visualizzazioni totali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) J. Lo Leads ALMA Music Nominees, Billboard, 18 aprile 2002. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  2. ^ (EN) 11th Annual ASCAP Latin Music Award Winners, ascap.com. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  3. ^ (EN) 14th Annual Latin Music Awards Pop/Ballad, ascap.com. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  4. ^ (EN) 14th Annual Latin Music Awards Television, ascap.com. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  5. ^ (EN) 15th Annual Latin Music Awards Pop/Ballad, ascap.com. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  6. ^ (EN) 18th Annual Latin Music Awards Pop/Ballada, ascap.com. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  7. ^ a b (EN) Billboard Latin Music Awards Finalists, Billboard, 22 febbraio 2003. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  8. ^ a b (EN) 2006 Billboard Latin Music Awards Finalists, Billboard, 16 febbraio 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  9. ^ (ES) Ganadores Premios Billboard Latin Music Awards 2006, expectaculos.com, 28 aprile 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  10. ^ Laura Pausini, storiaradiotv.it. URL consultato il 3 febbraio 2014.
  11. ^ a b Summer Festival, Emma vince la prima serata: Icon Award per Laura Pausini, velvetmusic.it, 26 giugno 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  12. ^ Laura Pausini superstar al Coca-Cola Music Festival, TGcom24, 26 giugno 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  13. ^ Nomination Daf Bama Music Awards 2016, bama-music-awards.org. URL consultato il 28 giugno 2016.
  14. ^ Diversity Media Awards 2016, diversitylab.it. URL consultato il 26 aprile 2016.
  15. ^ Omosessualità al cinema e in tv, Laura Pausini personaggio dell'anno, la Repubblica, 23 maggio 2016. URL consultato il 23 maggio 2016.
  16. ^ a b c (EN) El Premio De La Gente, Ritmo Latino Music Awards 2002, mi2n.com, 15 agosto 2002. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  17. ^ (EN) El Premio de la Gente, Latin Music Fan Awards and Chevrolet Presents 2005 Winners at Star-Studded Los Angeles Event, prnewswire.com, 14 ottobre 2005. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2015).
  18. ^ Nomination agli Emmy Awards per il talent show La Banda, vistomagazine.com, 21 aprile 2017. URL consultato il 21 aprile 2017.
  19. ^ Festivalbar, dopo 17 anni Tozzi trionfa di nuovo, Corriere della Sera, 4 settembre 1994. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  20. ^ Daniele Re del Festivalbar, la Repubblica, 31 agosto 1997. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  21. ^ Nek trionfa al Festivalbar 2005. Premi a Jovanotti e Negramaro, la Repubblica, 14 settembre 2005. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  22. ^ Laura Pausini da Sanremo al primo disco, Corriere della Sera, 25 maggio 1993. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  23. ^ Secondo De André, terze Casale-Di Michele, la Pausini vince tra i giovani, La Stampa, 28 febbraio 1993. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2012).
  24. ^ Laura Pausini terzo posto al Festival di Sanremo 1994, sanremo.rai.it. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2012).
  25. ^ Vincono Bocelli e Baldi, Laura Pausini terzo posto al Festival di Sanremo 1994, la Repubblica, 27 febbraio 1994. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  26. ^ a b c d Laura Pausini vince tutto a Viña del Mar, Radio Italia, 25 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale l'11 ottobre 2014).
  27. ^ a b c d Laura Pausini, regina della musica al Festival Vina del Mar in Cile, TGcom24, 25 febbraio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  28. ^ Pausini e Muccino vincono il Giffoni All Music Teen Awards, SIAE, 14 luglio 2008. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  29. ^ Laura Pausini e Eva Longoria durante il Gala dei Global Gift Award a Città del Messico, Panorama, 15 novembre 2016. URL consultato il 28 agosto 2017.
  30. ^ L'intrigante soul della regina del pop, la Repubblica, 14 febbraio 2002. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  31. ^ Mario Luzzatto Fegiz, Grammy, trionfa Laura Pausini, Corriere della Sera, 9 febbraio 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  32. ^ Laura Pausini vince il Grammy. Premiata per il pop latino, la Repubblica, 9 febbraio 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  33. ^ Laura Pausini, Andrea Bocelli e Ennio Morricone sono nominati ai Grammy 2017, Panorama, 6 dicembre 2016. URL consultato il 6 dicembre 2016.
  34. ^ a b (EN) IFPI Platinum Europe Award 1996, IFPI. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  35. ^ (EN) IFPI Platinum Europe Award 1997, IFPI. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  36. ^ (EN) IFPI Platinum Europe Award 2002, IFPI. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  37. ^ A Laura Pausini e Sheryl Crow l'Ischia Music Award, lauraviaggioconte.com, 20 giugno 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  38. ^ Le nomination agli Italian Music Awards: quasi un plebiscito per i Lùnapop, rockol.it, 12 gennaio 2001. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  39. ^ La notte della musica italiana, Corriere della Sera, 27 novembre 2002. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  40. ^ Comunicato Stampa: Italian Music Awads, le nomination, rockol.it, 21 ottobre 2003. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  41. ^ (EN) Italian Music Awards, slitta ancora (in primavera) la quinta edizione?, rockol.it, 20 dicembre 2004. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  42. ^ Tanti big ai Wind Music Awards 2007, la Repubblica, 8 giugno 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  43. ^ a b Laura Pausini vince 2 WMA, newsic.it, 4 giugno 2008. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2015).
  44. ^ Wind Music Awards, quasi 3 milioni di spettatori in tv, sale lo share, rockol.it, 9 giugno 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  45. ^ Wind Music Awards, terza puntata del 16/06/2010 in diretta: spettacolo con Kylie Minogue. Tornano Marco Mengoni, Valerio Scanu e Noemi. Premiati anche Luca Napolitano e Giusy Ferreri, zonareality.wordpress.com, 17 giugno 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  46. ^ Amoroso, Emma e Pausini regine della musica, TGcom24, 28 maggio 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2012).
  47. ^ Wind Music Awards 2012: tra i premiati Emma, Amoroso, Pausini, Giorgia, Ferro, musicroom.it, 28 maggio 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2012).
  48. ^ a b Music Awards 2014 a Roma a giugno con Fedez, Pausini, Emis Killa, Modà, Ligabue, rockol.it, 5 maggio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  49. ^ a b Music Awards 2014 su Raiuno: tutto il racconto, Panorama, 4 giugno 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2014).
  50. ^ a b Music Awards: Elisa e Arisa cambiano look, Ligabue e Dear Jack applauditissimi, TGcom24, 4 giugno 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  51. ^ a b c Wind Music Awards 2016: da Pausini a Mengoni, tutti i premiati, cno-webtv.it, 8 giugno 2014. URL consultato l'8 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 29 giugno 2016).
  52. ^ a b Wind Music Awards 2017, Instagram, 6 giugno 2017. URL consultato il 6 giugno 2017.
  53. ^ a b Wind Music Awards 2018, i premiati della prima serata, rockol.it, 6 giugno 2018. URL consultato il 6 giugno 2018.
  54. ^ Music Awards all'Arena di Verona: la diretta del 5 giugno, Radio Italia, 5 giugno 2019. URL consultato il 5 giugno 2019.
  55. ^ (EN) The Full List of Nominations, latimes.com, 18 luglio 2001. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  56. ^ a b (EN) The Full List of Nominations (part 3), latimes.com, 18 luglio 2001. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  57. ^ Ai Latin Grammy vince Laura Pausini, Corriere della Sera, 5 novembre 2005. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  58. ^ Agnese Di Marco, Luis Miguel e Laura Pausini i trionfatori ai Grammy Latin, musicalnews.com, 7 novembre 2005. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2011).
  59. ^ (EN) Juan Luis Guerra Dominates Latin Grammy Awards, Billboard, 9 novembre 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  60. ^ Latin Grammy Award Pausini vince e dedica il premio a Pavarotti, La Stampa, 10 novembre 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2012).
  61. ^ (EN) Latin Grammys unveil nominations, variety.com, 10 settembre 2008. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  62. ^ (EN) 9th Annual Latin Grammy Award Winners, latinmusic.about.com. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  63. ^ Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy Awards, ANSA, 6 novembre 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  64. ^ Per Laura Pausini un altro trionfo ai Latin Grammy Awards, Il Sole 24 ORE, 6 novembre 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  65. ^ (EN) Juan Gabriel Steals Show, Calle 13 Sweep Latin, Billboard, 5 novembre 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  66. ^ Laura Pausini 2 Nomination ai Latin Grammy Award 2009, 100style.it, 22 settembre 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  67. ^ (EN) Conoce a los nominados a los Grammy Latinos, terra.com, 17 settembre 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  68. ^ Laura Pausini Nomination Latin Grammy Award 2010, TGcom24, 10 settembre 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2010).
  69. ^ (ES) Lista Nominados del Grammy Latino 2011, sonicomusica.info, 10 settembre 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  70. ^ Laura Pausini, Andrea Bocelli e Antonio Baglio candidati italiani ai Latin Grammy Awards 2016, rockol.it, 22 settembre 2016. URL consultato il 22 settembre 2016.
  71. ^ a b Laura Pausini è nominata ai Latin Grammy 2018, Billboard, 20 settembre 2018. URL consultato il 20 settembre 2018.
  72. ^ a b Laura Pausini, doppia nomination ai Latin Grammy 2018: Piango molto, Radio Italia, 20 settembre 2018. URL consultato il 20 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2018).
  73. ^ Laura Pausini star dei Latin Grammy Awards, TGcom24, 16 novembre 2018. URL consultato il 16 novembre 2018.
  74. ^ Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy, Adnkronos, 16 novembre 2018. URL consultato il 16 novembre 2018.
  75. ^ (EN) Laura Pausini premiata ai Legend Music Award, Adnkronos, 11 febbraio 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  76. ^ Premi: assegnati i Leggio d'Oro 2010, Adnkronos, 28 giugno 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  77. ^ a b c Il Premio Lo Nuestro alla Pausini, TGcom24, 22 febbraio 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2010).
  78. ^ a b (EN) Univision Announces The Nominees For The Most Distinguished Awards In Spanish-Language Music: Premio Lo Nuestro A La Musica Latina, thefreelibrary.com, 2 aprile 1997. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  79. ^ (ES) Premios Lo Nuestro: Votación 2002, Univision. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2013).
  80. ^ (ES) Olga Tañón, Intocable and Shakira Biggest Winners at Premio Lo Nuestro Latin Music Awards, spanishtown.ca, 23 febbraio 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2011).
  81. ^ a b c d Laura Pausini nell'Olimpo del pop una italiana ai Grammy Awards, la Repubblica, 17 dicembre 2005. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  82. ^ Laura Pausini nominata ai Premio Lo Nuestro come Artista pop femminile dell'anno, musicalnews.com, 29 dicembre 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2015).
  83. ^ (ES) Shakira, Pausini y Venegas, nominadas en Premios Lo Nuestro, eluniversal.com.mx, 12 dicembre 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  84. ^ (EN) Aventura is Biggest Winner of Premio Lo Nuestro 2010; King of Bachata Group Wins Five Awards, Including the First Ever Entertainer of the Year Award, businesswire.com, 19 febbraio 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2012).
  85. ^ (ES) d2713eba1abf3310VgnVCM10000098f154d0RCRD.html Lista de nominados al Premio Lo Nuestro 2012 a la Música Latina, entretenimiento.terra.com.co, 1º dicembre 2011. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  86. ^ Laura Pausini, in nomination per il Premio Lo Nuetro 2013, Radio Italia, 4 dicembre 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2012).
  87. ^ (ES) Premios Lo Nuestro 2013: Conoce a los nominados, huffingtonpost.com, 4 dicembre 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  88. ^ Laura Pausini vince Lo Nuestro alla carriera e lo dedica al padre, La Stampa, 20 febbraio 2015. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  89. ^ A Laura Pausini il Premio Lo Nuestro alla carriera, Radio Italia, 3 febbraio 2015. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  90. ^ a b c (EN) Premio Lo Nuestro 2015 Nominations: Enrique Iglesias, Romeo Santos Top The List Of Univision Awards Show, latintimes.com, 2 dicembre 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  91. ^ (EN) Premio Lo Nuestro 2019 Nominations: Natti Natasha, J Balvin, Bad Bunny Lead Nods, Billboard, 8 gennaio 2018. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  92. ^ Laura Pausini premiata in Spagna con il LOS40 Muisc Award alla carriera, RTL 102.5, 9 novembre 2019. URL consultato il 9 novembre 2019.
  93. ^ Kids' Choice Award 2006, antoniogenna.wordpress.com, 9 novembre 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  94. ^ Kids' Choice Award 2007, tvblog.it, 8 dicembre 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  95. ^ a b c (FR) Les NRJ Music Awards 2003, événement, actustar.com, 27 gennaio 2002. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 agosto 2013).
  96. ^ (FR) NRJ - Les NRJ Music Awards 2004, radioactu.com, 21 novembre 2003. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2008).
  97. ^ (EN) OGAE Song Contest 1993, OGAE. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2015).
  98. ^ (EN) OGAE Video Contest 2005, OGAE. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2015).
  99. ^ Pausini e Ramazzotti Commendatori della Repubblica 2006, la Repubblica, 4 marzo 2006. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  100. ^ Quirinale, Laura Pausini Commendatore della Repubblica 2006, quirinale.it. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  101. ^ I lavori del Consiglio Comunale - dal 27.1.2006 al 6.6.2009, su comune.solarolo.ra.it. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  102. ^ Laura Pausini diventa ambasciatrice dell'Emilia Romagna nel mondo, il Resto del Carlino, 21 ottobre 2013. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  103. ^ (ES) Inaugura Laura Pausini Paseo de las Estrellas, zetatijuana.com, 13 novembre 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  104. ^ Dopo il Messico anche la Russia: Per Laura Pausini un'altra stella sulla Walk of Fame, Radio Italia, 26 febbraio 2015. URL consultato il 26 febbraio 2015.
  105. ^ Laura Pausini ha ricevuto un premio al Mérito Cultural in Ecuador, Billboard, 14 agosto 2018. URL consultato il 14 agosto 2018.
  106. ^ Onstage Awards: Miglior Tour 2012, onstageweb.com, 6 dicembre 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  107. ^ a b I vincitori degli Onstage Awards 2019, su onstageweb.com, 17 marzo 2019. URL consultato il 17 marzo 2019.
  108. ^ a b Onstage Awards 2020[collegamento interrotto], onstageweb.com. URL consultato il 17 febbraio 2020.
  109. ^ Pausini personaggio TV rivelazione dell'anno con Laura&Paola, Radio Italia, 21 giugno 2016. URL consultato il 28 giugno 2016.
  110. ^ (ES) Cadena Dial entregará sus premios a los mejores artistas el 28 de febrero en el Auditorio, eldia.es, 14 febbraio 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  111. ^ Laura Pausini a Tenerife per i premi Cadena Dial 2011, Radio Italia, 22 febbraio 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2015).
  112. ^ Laura Pausini: a breve Radiant, la versione inglese di Limpido, Radio Italia, 5 febbraio 2015. URL consultato il 5 febbraio 2015.
  113. ^ (ES) Locura en Tenerife con la entrega de los Premios Cadena Dial, rtvc.es, 3 marzo 2016. URL consultato il 3 marzo 2016.
  114. ^ (ES) Gran éxito de los Premios Cadena Dial, cadenaser.com, 15 marzo 2019. URL consultato il 15 marzo 2019.
  115. ^ (PT) 5º Prêmio Contigo! - Vencedores, contigo.abril.com.br, 23 settembre 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2012).
  116. ^ A Laura Pausini il premio Giustiniano, ANSA, 2 novembre 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  117. ^ a b Rese note le nominations per il Premio Italiano della Musica, rockol.it, 16 febbraio 2011. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  118. ^ Arrivano le nomination del premio Musica, rockol.it, 20 gennaio 2002. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  119. ^ Laura Pausini al Premio Lunezia 2007, musicalnews.com, 11 luglio 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 febbraio 2015).
  120. ^ Premio Lunezia 2007, nonsolocinema.com, 18 luglio 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  121. ^ a b LìAlbo d'oro Premio Lunezia, Premio Lunezia. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2016).
  122. ^ Musica: domani Laura Pausini al Premio Lunezia, Adnkronos, 19 luglio 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  123. ^ (ES) Son... orgullosamente latinos, elporvenir.com.mx, 30 aprile 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2012).
  124. ^ (ES) Ritmoson honra carrera de Chayanne, nacion.com, 17 maggio 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 agosto 2012).
  125. ^ a b c d (ES) Premios Orgullosamente Latino: La Trayectoria Latina para Ricardo Arjona y Enrique Iglesias gana como Solista Latino del Año y Vídeo Latino del Año, megalatina.fm, 28 agosto 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  126. ^ (ES) Lista completa de nominados a los Premios Oye!, terra.com, 22 agosto 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  127. ^ a b c d (ES) Nomina a Laura Pausini en los Premios Juventud, somosmipausini.blogspot.it, 27 marzo 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  128. ^ a b c d e f g Premios Juventud 2015, Facebook, 19 2015. URL consultato il 19 marzo 2015.
  129. ^ a b c d e f g Premios Juventud 2016, univision.com. URL consultato il 16 marzo 2016.
  130. ^ (ES) La Cadena 100 premia a Laura Pausini, Dani Martín y Ocho apellidos vascos, elconfidencial.com, 28 maggio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  131. ^ a b c Rockol Awards 2011, i vincitori: Adele trionfa, bene Jovanotti, Liga e Coldplay, rockol.it, 9 febbraio 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  132. ^ Rockol Awards: vota anche tu il meglio del 2012, rockol.it, 14 dicembre 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  133. ^ Rockol Awards 2012: Miglior concerto/festival, rockol.it, 14 dicembre 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  134. ^ Rockol Awards 2013 - categoria Miglior singolo italiano, rockol.it. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2014).
  135. ^ Rockol Awards 2013 - categoria Miglior video italiano, rockol.it. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2014).
  136. ^ a b Miglior video italiano - Rockol Awards 2018, rockol.it. URL consultato il 26 novembre 2018.
  137. ^ Miglior album italiano - Rockol Awards 2018, rockol.it. URL consultato il 26 novembre 2018.
  138. ^ Miglior artista Live italiano - Rockol Awards 2018, rockol.it. URL consultato il 26 novembre 2018.
  139. ^ Miglior album italiano - Rockol Awards 2019, rockol.it. URL consultato il 13 novembre 2019.
  140. ^ Miglior artista Live italiano - Rockol Awards 2019, rockol.it. URL consultato il 13 novembre 2019.
  141. ^ (EN) Sanremo 2015. News, gli ospiti di Carlo Conti: Gianna Nannini, Will Smith e Giovanni Allevi, ilsussidiario.net, 21 gennaio 2015. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  142. ^ Sanremo League, Facebook, 5 febbraio. URL consultato il 5 febbraio 2015.
  143. ^ su Canale 5 sfilano i nuovi Telegatti musicali 1993: Vasco, Eros, la Nannini, Corriere della Sera, 21 settembre 1993. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  144. ^ a b Telegatti 2007: Gatti di Platino a Buffon, Baudo, Placido e Laura Pausini. Poi a sorpresa, Costanzo e Zucchero, quotidiano.net, 24 gennaio 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  145. ^ a b c Telegatti, Pausini da record a quota tre, Il Tempo, 21 gennaio 2008. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2011).
  146. ^ Trl Awards 2009: le nominations, melodicamente.com, 5 maggio 2009. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  147. ^ TRL Awards 2012 il 5 maggio da Firenze. Da oggi si vota, tvblog.it, 22 marzo 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  148. ^ Mengoni e Pausini supereroi del TRL Awards 2012 di MTV, ANSA, 6 maggio 2012. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  149. ^ Mtv Awards 2013: nominati Alessandra Amoroso, Valerio Scanu, Marco Carta, Emma, Angela Semerano e Annalisa, soundsblog.it, 3 maggio 2013. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  150. ^ a b c Mtv Awards 2014: da Eminem a Moreno, vota il Super Man della musica. Tutte le nomination, lospettacolo.it, 12 maggio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  151. ^ Gli MTV Awards 2015 si avvicinano, ritorna l'Artist Saga, MTV, 21 aprile 2015. URL consultato il 21 aprile 2015.
  152. ^ Mtv Awards 2016, Artist Saga, realityshow.blogosfere.it, 22 aprile 2016. URL consultato il 26 aprile 2016.
  153. ^ (EN) Bennet and Wonder win World Music Awards, Billboard, 13 maggio 1995. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  154. ^ (EN) Comunicato Stampa: Laura Pausini premiata ai World Music Awards di Montecarlo, rockol.it, 14 ottobre 2003. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  155. ^ (EN) Raitre: Che tempo che fa, Adnkronos, 8 dicembre 2007. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  156. ^ Laura Pausini regina del pop, World Music Award 2010, TGcom24, 17 maggio 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2010).
  157. ^ (EN) World Music Awards 2014, Facebook, 29 maggio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  158. ^ a b c d e f g h World Music Awards: Pausini, Pezzali e Nek in nomination, Radio Italia, 5 settembre 2013. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2013).
  159. ^ a b c d e f g h Laura Pausini: Limpido in nomination ai World Music Awards, pinkdna.it, 16 settembre 2013. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  160. ^ (ES) World Music Awards 2014, los ganadores, musicanueva.es, 28 maggio 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2014).
  161. ^ Gino Castaldo, "E Mamma Mina cestinò i complimenti dei Beatles", La Repubblica, 25 marzo 2010. URL consultato il 3 febbraio 2015.
  162. ^ Patty Pravo racconta il film Pazza idea - Xenia, Il Tempo, 20 agosto 2014. URL consultato il 3 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  163. ^ chartsinfrance.net, http://www.chartsinfrance.net/actualite/news-93207.html.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica