Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Personaggi di One Piece

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: One Piece.

In questa voce sono presenti tutti i personaggi rilevanti che appaiono nella serie manga ed anime One Piece di Eiichirō Oda. La loro descrizione è presente in questa voce a meno che non sia trattata in voci più specifiche. I personaggi sono qui elencati in base alla loro appartenenza ad un gruppo o alla loro località, per un elenco in ordine alfabetico si veda invece Categoria:Personaggi di One Piece. Fra parentesi sono indicati i nomi usati nell'edizione italiana dell'anime, se differenti.

Indice

Ciurme pirata[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito le ciurme di One Piece in ordine di apparizione del primo membro di ogni ciurma.

Ciurma di Cappello di Paglia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Cappello di Paglia.

Flotta di Cappello di Paglia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Cappello di Paglia § Flotta.

Pirati del rosso[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Pirati del rosso.

Ciurma di Bagy[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Bagy.

Pirati Jolly Roger[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Pirati Jolly Roger.

Pirati Kuroneko[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Pirati Kuroneko.

Flotta di Creek[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Flotta di Creek.
  • Creek (Don Krieg)
  • Gin, detto L'Uomo Orco
  • Pearl, detto Il Muro di ferro

Ciurma di Arlong[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Arlong.

Ciurma dei Giganti Guerrieri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma dei Giganti Guerrieri.

Pirati Bliking[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Pirati Bliking.

Ciurma di Barbabianca[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Barbabianca.

Ciurma di Bellamy[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Bellamy.
  • Bellamy, detto La Iena e Il micidiale proiettile di Dressrosa.
  • Cirkeys, detto Bigknife

Ciurma di Barbanera[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Barbanera.

Clan di Donquijote[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Clan di Donquijote.

Alleanza Saruyama[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Alleanza Saruyama.

Ciurma di Foxy[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Foxy.

Pirati di Moria[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Thriller Bark.

Pirati Rumbar[modifica | modifica wikitesto]

I Pirati Rumbar (ルンバー海賊団 Runba kaizoku-dan?) erano una ciurma pirata attiva circa cinquant'anni prima dell'inizio della storia ed erano considerati una delle ciurme più pericolose a quel tempo. Era una ciurma allegra e felice che prendeva il nome dalla loro passione dei componenti per la musica: infatti erano dei pirati-musicisti. La prima nave utilizzata dai pirati Rumbar era molto grande e con la polena a forma di teschio di toro e anche il Jolly Roger era un teschio con le corna e la forma della testa del toro.

  • Brook, detto Il canterino

Calico Yooki[modifica | modifica wikitesto]

« Puhpiiiipipipi »
(Risata di Yooki)
Calico Yooki
Nome orig. キャラコのヨーキ (Kyariko no Yōki)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 103
  • Anime: Episodio 63
Voce orig. Yasunori Masutani
Voce italiana Paolo Sesana
Sesso Maschio

Calico Yooki (キャラコのヨーキ Kyariko no Yōki?) era il capitano della ciurma. Il suo nome è stato rivelato per la prima volta nei Data Books. Era una persona che amava divertirsi ed era cordiale con tutte le persone che incontrava. Ha sulla faccia il kana yo, indossa un lungo cappotto con spalline e porta un cappello simile a quello dei cowboy.

Viene menzionato per la prima volta da Crocus, che spiega che aveva lasciato Lovoon presso la Reverse Mountain, promettendole di tornare a prenderla.

Durante il viaggio, la sua taglia aumentò di molto, dopo aver distrutto una nave della Marina, anche se non si scopre a quanto effettivamente ammonti. Per una malattia che il medico di bordo non riuscì a curare fu costretto ad abbandonare, insieme ad altri dodici membri della ciurma che avevano contrato il contagio, la Rotta Maggiore, nominando Brook come nuovo capitano. Le sue ultime parole furono di mantenere la promessa di tornare da Lovoon.

Il suo nome è probabilmente ispirato al pirata Calico Jack.

Lovoon[modifica | modifica wikitesto]

Lovoon
Nome orig. ラブーン (Rabūn)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 102
  • Anime: Episodio 62
Specie Balena
Sesso Maschio

Lovoon (ラブーン Rabūn?) è una Balena dell'Isola (アイランドクジラ Airando Kujira?), la specie di balene più grandi esistenti nel mondo e provenienti dal Mare Occidentale. Nell'edizione originale, la pronuncia del suo nome è [lʌ'vuːn] mentre nell'edizione italiana dell'anime esso viene pronunciato Lovon. La traslitterazione ufficiale – e quindi corretta – di ラブーン è Laboon[1].

Molti anni prima Lovoon si era affezionato ad una ciurma pirata del Mare Occidentale, i Pirati Rumbar, che decisero poi di intraprendere il viaggio nella Rotta Maggiore. Arrivati però presso la Reverse Mountain, si resero conto che per un cucciolo come Lovoon un viaggio del genere era troppo pericoloso e decisero di lasciarlo presso il faro con Crocus, promettendogli che sarebbero ritornati sicuramente. Purtroppo, Crocus scoprì in seguito che questi pirati avevano abbandonato la Rotta Maggiore e cercò di spiegare a Lovoon che non sarebbero più tornati, ma la balena non volle capire ed iniziò a sbattere la testa contro la scogliera, procurandosi grosse ferite. In realtà i pirati Rumbar erano stati completamente uccisi ad eccezione di Brook, che, però, era bloccato all'interno del Triangolo Florian.

Quando i protagonisti arrivano presso la Reverse Mountain Lovoon li inghiotte. All'interno incontrano Crocus, che, dopo avere fermato Miss Wednesday e Mr. 9 (che cercavano di uccidere Lovoon per procurare cibo a Whiskey Peak), spiega che vive insieme a Lovoon da più di cinquant'anni e che ha creato dei condotti all'interno di esso per poterlo curare meglio. Rufy ingaggia un combattimento con Lovoon, che decide poi di interrompere e gli promette che continuerà dopo aver viaggiato per tutta la Rotta Maggiore, e disegna poi sulla sua testa il Jolly Roger della ciurma di Cappello di Paglia, dicendogli di non sbattere più la testa contro la scogliera per fare in modo che non si cancelli. In seguito Brook entra nella ciurma di Rufy proprio con lo scopo di finire il giro del mondo per arrivare a Lovoon.

Pirati di Macro[modifica | modifica wikitesto]

I pirati di Macro (マクロ Makuro kaizoku-dan?) sono un gruppo di uomini-pesce guidati da Macro che hanno rapito la sirena Kayme ben trentun volte. Appaiono per la prima volta nel capitolo 197 durante le miniavventure di Hacchan. In seguito si alleano con i Tobiuo Riders. La ciurma è formata da soli tre componenti, tutti e tre molto deboli (infatti vengono sconfitti tutti e tre con un solo colpo di Hacchan). In passato facevano parte dei Pirati del Sole, ma si staccarono dalla ciurma dopo l'entrata di Jinbe nella Flotta dei 7. Il Jolly Roger della ciurma consiste nel volto stilizzato di Macro.

Macro[modifica | modifica wikitesto]

« Mohahahaha »
(Risata di Macro)
  • Ruolo: Capitano
Macro
Nome orig. マクロ (Makuro)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 197
  • Anime: Episodio 386
Voce orig. Takashi Nagasako
Voci italiane
Specie Uomo-pesce anguilla-pellicano
Pirati di Macro
Abilità
  • Forza, resistenza e velocità dieci volte superiori a quelle umane
  • Eccelle negli scontri acquatici e subacquei
  • Capacità di respirare sott'acqua

Macro (マクロ Makuro?) è un uomo-pesce piuttosto muscoloso di tipo anguilla-pellicano, ed è il capitano dei pirati di Macro. Indossa spesso dei gioielli ed un gilet aperto. Come altri personaggi, ha una risata particolare: "Mohahahaha".

In passato Macro è stato un membro di spicco dei pirati del Sole e ciò è dimostrato dal tipico marchio del sole sul petto e ne era uno dei componenti più crudeli e spietati insieme ad Arlong.

Durante le miniavventure di Hacchan rapisce diverse volte Kayme e Pappagu, insieme alla sua banda, ma essi vengono poi salvati da Hacchan. Riesce ad imprigionare quest'ultimo dopo essersi alleato con i Tobiuo Riders e pensa dunque di poter finalmente rapire la sirena, ma questa viene aiutata dalla ciurma di Cappello di Paglia; Hacchan viene così liberato e sconfigge facilmente Macro, Gallo e Tansui.

Al contrario dei suoi sottoposti, pare più serio e rispettoso, specie con Duval, dopo che si è alleato con quest'ultimo.

Altri membri[modifica | modifica wikitesto]

Pirati Rolling[modifica | modifica wikitesto]

I Pirati Rolling (ローリング海賊団 Rōringu kaizoku-dan?) sono una ciurma che compare a Thriller Bark; in tale occasione vengono aiutati dalla ciurma di Cappello di Paglia a recuperare le loro ombre da Gekko Moria. Sono in viaggio dal Nuovo Mondo verso la Prima metà della Rotta Maggiore.

Charlotte Laura[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Laura
Nome orig. シャーロットローラ (Shārotto Rōra)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome La pretendente
1ª app.
  • Manga: Capitolo 476
  • Anime: Episodio 370
Voce orig. Aya Hisakawa
Voci italiane
Sesso Femmina
Parenti

Charlotte Laura (シャーロットローラ Shārotto Rōra?) è il capitano dei Pirati Rolling nonché una delle figlie di Big Mom, una dei quattro Imperatori. A lei ed ai suoi sottoposti sono state rubate le ombre da Gekko Moria che le ha usate per creare degli zombie. In particolare, con quella di Laura è stata creata Laura, uno zombie femminile con corpo da facocero che ha caratteristiche molto simili a quella Laura umana. È una donna molto brutta, grassa, con gambe corte ed una grossa faccia ovale con labbra enormi ed una bocca sdentata. Ha due lunghe trecce che ciondolano dalla sua testa. Ha l'abitudine di chiedere a chiunque di sposarla e, dopo averlo proposto a tutti gli uomini della ciurma di Cappello di Paglia, raggiunge la quota di 4.452 rifiuti; questo aspetto è motivo del suo soprannome, "La pretendente" (求婚 Kyūkon?). Tuttavia, è una donna d'onore e non esita a mettere a repentaglio la propria vita per proteggere i suoi nuovi alleati.

Laura, non volendo che la madre la destinasse ad un matrimonio politico, decise di abbandonarla per cercarsi un marito da sola. Questo fece infuriare sua madre a tal punto che Linlin in seguito dichiara che se la rivedesse la ucciderebbe con le sue stesse mani. Durante il suo viaggio fondò i pirati Rolling e decise di lasciare il Nuovo Mondo per fare con la sua ciurma un viaggio nella prima metà della Rotta Maggiore, ma, tre anni prima dell'inizio della storia, giunse a Thriller Bark dove le fu rubata l'ombra insieme a quelle dei suoi sottoposti. Per evitare di morire, passò gli anni seguenti nascondendosi nel bosco per evitare la luce solare e, durante questo tempo, scoprì che, catturando le ombre degli zombie purificati, si potevano inserire nei corpi delle persone per dotarle di nuove abilità. Dopo aver incontrato Monkey D. Rufy, capisce le sue potenzialità e decide di aiutarlo con questo metodo.

Così, mentre Nightmare Rufy si scontra con Gekko Moria, lei e la sua ciurma assistono allo scontro sostenendolo e non indietreggiano nemmeno al sorgere del sole. Dopo avere festeggiato per qualche giorno insieme agli altri per il riappropriamento dell'ombra, consegna a Nami una Vivre Card per farla giungere a sua madre (Big Mom) nel Nuovo Mondo e questa, riconoscente per come era stata aiutata anche dalla sua versione zombie, le regala una parte del bottino accumulato. Laura ed i pirati Rolling partono, quindi, sulla nave di Brook, risistemata a puntino da Franky per l'occasione.

Dopo i due anni intercorrenti tra la prima e la seconda parte della storia, viene mostrata insieme ai Fratelli Risky mentre si trova a Water Seven al bar di Mozu e Kiwi.

Fratelli Risky[modifica | modifica wikitesto]

I fratelli Risky (リスキー兄弟 Risukī Kyōdai?) sono due membri dei Pirati Rolling che fungono da braccio destro a Laura. Sono due persone molto generose e riconoscenti; con le loro ombre, Gekko Moria ha creato una coppia di zombie scoiattoli che portano il loro stesso nome e presentano il loro stesso carattere. Presentano caratteristiche fisiche diametralmente opposte: uno è basso e tozzo e indossa un copricapo blu che gli nasconde parte del volto, mentre l'altro ha un fisico molto magro e porta i capelli acconciati in un'ampia chioma. Quando Orso Bartholomew causa con un'enorme esplosione lo svenimento di tutti i presenti a Thriller Bark, essi sono gli unici (insieme a Brook) ad assistere al confronto tra Zoro e il membro della Flotta dei 7 e, al risveglio di tutti i presenti sull'isola, vorrebbero raccontare ciò che è successo ma vengono fermati da Sanji che, ascoltato il racconto, proibisce loro di riferirlo agli altri. Dopo i due anni intercorrenti tra la prima e la seconda parte della storia, vengono mostrati insieme a Laura mentre si trovano a Water Seven al bar di Mozu e Kiwi. Sono doppiati da Diego Sabre e Paolo Sesana.

Pirati Firetank[modifica | modifica wikitesto]

I Pirati Firetank (ファイアタンク海賊団 Faia Tanku Kaizokudan?) sono una ciurma pirata capitanata da Capone "Gang" Bege, una delle undici supernove. Tutti i membri sembrano essere dotati di armi da fuoco, escluso il capitano che ha un esercito di uomini dentro di sé grazie al potere del frutto Rocca Rocca, che gli dona un grande vantaggio in termini di numero di uomini e di potenza di fuoco. Due anni dopo, si sono alleati con la ciurma di Big Mom, ciurma guidata dall'Imperatrice Charlotte Linlin (detta, appunto, Big Mom), tramite il matrimonio di Capone con la figlia di quest'ultima, Chiffon.

La loro nave ha come tema un castello e la parte frontale ricorda la torre di una fortezza. Sulla vela di trinchetto è disegnato il secondo Jolly Roger della ciurma, mentre sulla vela sovrastante c'è scritto il nome del capitano. Il Jolly Roger della ciurma è una rappresentazione del volto di Capone con un sigaro in bocca e con il suo tipico cappello, un castello con tre torri sullo sfondo e delle piccole bandiere in cima a ognuna di esse. Ci sono anche, su entrambi i lati del viso di Capone, due gruppi di tre cannoni ciascuno che puntano in avanti. La ciurma sembra avere un secondo Jolly Roger, il quale è rappresentato sulla vela di trinchetto della nave, costituito da una torre posta su due ossa incrociate e con due frecce, una per lato, che puntano verso l'alto.

Vito[modifica | modifica wikitesto]

« Nyororororo »
(Risata di Vito)
Vito
Nome orig. ヴィト (Vito)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Pistola bestiale
1ª app.
  • Manga: Capitolo 812
  • Anime: Episodio 763
Voce orig. Daisuke Kishio
Sesso Maschio

Vito (ヴィト Vito?), soprannominato "Pistola bestiale" (怪銃 Kaijū?), è il consigliere dei pirati Firetank. È un uomo alto con i capelli neri tirati all'indietro, lunghe basette e una lunga lingua simile a quella di un camaleonte. Porta un paio di occhiali da sole rosso scuro, e ha tre tatuaggi uguali sulla fronte e sul dorso delle mani; queste ultime sono molto grandi. Porta con sé una coppia di pistole molto grandi e adatte alle sue enormi mani. Quando parla, tende ad utilizzare spesso il suffisso "-rero".

Appare per la prima volta sull'isola di Zo, dove su ordine del suo capitano cattura Nami e TonyTony Chopper. Ricompare poi sulla nave di Big Mom in viaggio verso Totland dove rivela a Sanji di essere sempre stato un ammiratore del Germa 66. Il suo nome può essere un riferimento a Don Vito Corleone, il protagonista del film Il padrino, e dal criminale italoamericano Vito Genovese.

Gotti[modifica | modifica wikitesto]

Gotti
Nome orig. ゴッティ (Gotti)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. Manga: Capitolo 825
Sesso Maschio

Gotti (ゴッティ Gotti?) è un membro dei pirati Firetank. È un uomo alto e muscoloso con capelli radi e la barba; indossa un vestito simile a quello di Capone e un cappotto simile a quelli della Marina. Al posto dell'avambraccio e della mano destri ha un'arma da fuoco a tre canne. Si infuria facilmente se qualcuno non mostra rispetto ai suoi compagni, agendo con violenza contro costoro.

Il suo nome è probabilmente ispirato a quello di John Gotti, boss della famiglia Gambino.

Pirati di Kidd[modifica | modifica wikitesto]

I pirati di Kidd (キッド海賊団 Kiddo kaizoku-dan?) sono una ciurma di pirati comandati da Eustass Kidd. Questa ciurma è tristemente nota per aver fatto gravi stragi di persone lungo il loro viaggio nella Rotta Maggiore. Come quella di Cappello di Paglia, questa ciurma presenta due membri tra le undici supernove, il capitano stesso e Killer. L'intero equipaggio dimostra di essere abbastanza potente tanto da riuscire a resistere ad un'esplosione di Ambizione da parte di Silvers Rayleigh. Sembra che la ciurma sia formata da almeno sette elementi. I membri conosciuti per ora sono quattro.

Il Jolly Roger della ciurma è un teschio con l'acconciatura di Kidd e che porta gli occhiali a forma di quadrato di quest'ultimo sulla fronte. Sullo sfondo c'è il tradizionale schema delle ossa incrociate oltre a quelli che sembrano essere due coltelli che formano, a loro volta, una nuova croce. Inoltre, sui due lati del teschio sono rappresentate delle fiamme. La loro nave possiede lo stesso tema basato sull'heavy metal della ciurma, con un teschio come polena.

Heat[modifica | modifica wikitesto]

Heat[2]
Nome orig. ヒート (Hito)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 500
  • Anime: Episodio 394
Abilità
  • Sputare fuoco dalla bocca

Heat[2] (ヒート Hito?) è un membro dei pirati di Kidd, alto e con dei lunghi capelli turchesi. Ha una barba incolta e numerose cicatrici e tatuaggi sul corpo che gli danno un aspetto un po' "horror"; indossa un corpetto e dei pantaloni lunghi con delle borchie. Ha la capacità di sputare fuoco dalla bocca, ma è ignoto come sia in grado di farlo; sembra combatta anche con una spada, poiché gliela si vede impugnare quando combatte con il Pacifista.

Wire[modifica | modifica wikitesto]

Wire[2]
Nome orig. ワイヤー (Waiya)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 500
  • Anime: Episodio 394

Wire[2] (ワイヤー Waiya?) è un membro dei pirati di Kidd alto e magro. È il più alto della ciurma e indossa un mantello con un cappuccio ornato da "corna" coniche, delle calze a rete ed una maglia a rete con il Jolly Roger al centro. Indossa una collana a cui sono appese delle lame e impugna un tridente rosso scuro. Come tutti i membri della ciurma, ha resistito all'esplosione di Ambizione di Silvers Rayleigh.

Pirati Heart[modifica | modifica wikitesto]

I pirati Heart (ハートの海賊団 Hāto no kaizoku-dan?) sono una ciurma pirata capitanata da Trafalgar Law, una delle undici supernove e, per un certo periodo, membro della Flotta dei 7. La ciurma è composta da 20 membri.

Fanno la loro prima apparizione all'arcipelago Sabaody, dove si rivelano capaci di resistere anche ad un'esplosione di Ambizione da parte di Silvers Rayleigh alla casa d'aste in cui stava per essere venduta Kayme.

Il Jolly Roger della ciurma rappresenta un sole stilizzato, simile al capside di un virus, con uno smiley che ne occupa tutto l'interno; navigano su un sottomarino giallo che assomiglia anche ad una nave, perché ha delle lanterne ed addirittura un timone all'esterno, chiamato Polar Tang (ポーラータング号 Pōrā Tangu-gō?)[3]. Su una fiancata è inoltre disegnato il Jolly Roger della ciurma ed è scritta la parola "death". All'interno è presente una stanza ricca di attrezzature mediche e sembra essere dotato di gran velocità e maneggevolezza, come dimostrato quando ha evitato gli attacchi di Aokiji e Kizaru a Marineford.

Attualmente questa ciurma ha stretto un'alleanza con quella di Rufy per abbattere uno dei quattro Imperatori, Kaido.

Il nome della ciurma sembra ispirarsi a Corazòn, mentore e salvatore di Law.

Bepo[modifica | modifica wikitesto]

« Aye! »
(Tipica esclamazione di Bepo)
Bepo
Nome orig. ベポ (Bepo)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 498
  • Anime: Episodio 392
Voce orig. Yasuhiro Takato
Voci italiane
Specie Visone orso polare
Data di nascita 20 novembre[4]
Abilità
  • Buona abilità nelle arti marziali

Bepo (ベポ?) è un membro dei pirati Heart, nonché amico di Trafalgar Law, suo capitano. Nella ciurma ricopre il ruolo di navigatore[5]. È un visone del tipo orso bianco e questo spesso stupisce la gente, ma ha un carattere alquanto timido e di solito si ammutolisce. Indossa una giacca color arancione, è un abile combattente ed ha uno stile di combattimento basato sul kung fu. Inoltre, pare che non subisca l'effetto dell'Ambizione di Silvers Rayleigh, quando questi combatte contro le varie guardie sulle isole Sabaody.

Tra tutti i pirati della ciurma, escluso Law, Bepo è quello con più esperienza ed il terzo membro più forte, venendo dopo Law e Jean Bart. Partecipa anch'egli alla vendita degli schiavi, in cui lo si vede tenere la katana di Law. Successivamente aiuta il suo capitano e la ciurma quando fuggono dalla casa d'aste, mostrando le sue abilità e sconfiggendo alcuni Marines. In seguito, insieme ai suoi compagni, combatte contro un Pacifista, venendo però sconfitto facilmente. Ricompare in seguito a Marineford, dove aiuta Law a salvare Monkey D. Rufy e Jinbe, e poi ad Amazon Lily. Più di un mese prima dei fatti di Punk Hazard, Bepo e gli altri membri dei pirati Heart raggiungono Zo, e si stanziano sull'isola in attesa del ritorno del loro capitano. Quando poi gli uomini di Jack attaccano l'isola, Bepo ed il resto della ciurma collaborano con i visoni per combatterli. Successivamente Law grazie alla Vivre Card di Bepo riesce a ricongiungersi alla sua ciurma.

La sua taglia ammonta a Berrysymbol.png 500[6].

Jean Bart[modifica | modifica wikitesto]

Jean Bart
Nome orig. ジャン・バール (Jan Bāru)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 497
  • Anime: Episodio 391
Voce orig. Yasunori Masutani
Voci italiane
Abilità
  • Forza sovrumana

Jean Bart (ジャン・バール Jan Bāru?) è un pirata ed ex-capitano di una ciurma, ma, alla sua prima apparizione all'arcipelago Sabaody, è uno schiavo di San Roswald, uno dei Draghi Celesti. È enorme, tanto che, per sostenere il proprio peso, è costretto a camminare anche grazie alle mani. Sulla fronte ha disegnati strani simboli, ha una lunga chioma di capelli e veste una lunga tuta marrone. Ha una potenza tale da riuscire a distruggere un ponte con un solo pugno.

Durante l'incidente alla casa d'aste delle isole Sabaody Trafalgar Law lo libera dal collare e dalle manette che lo tenevano prigioniero. Subito dopo gli viene offerto di entrare a far parte della ciurma; dato che era stato uno schiavo per molto tempo, il sentirsi chiamare per nome gli ha fatto capire che poteva fidarsi di Law. Prima dà una mano a combattere la Marina, e poi lo stesso Law gli riferisce che metà della gratitudine la deve a Monkey D. Rufy dato che, se non fosse stato per la sua temerarietà, Jean Bart sarebbe ancora uno schiavo in catene. Dopo aver scambiato due parole con Bepo, a cui dice di essere una recluta, accetta di stare ai comandi dell'orso. Più avanti mostra la sua forza riuscendo a competere, anche se per breve tempo, persino contro un Pacifista, bloccandogli le braccia e permettendo ai suoi compagni di attaccarlo.

Nella realtà è esistito un suo omonimo, il corsaro ed ammiraglio francese Jean Bart.

Orca[modifica | modifica wikitesto]

Orca[7]
Nome orig. シャチ (Shachi)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 498
  • Anime: Episodio 392
Voce orig. Takahiro Fujimoto
Voce italiana Pino Pirovano

Orca[7] (シャチ Shachi?) è un membro dei pirati Heart che sta sempre con Pinguino. Come molti altri membri della ciurma indossa una tuta beige con il Jolly Roger sulla schiena, un berretto azzurro con una visiera rossa sopra i capelli arancioni e porta sempre degli occhiali da sole; ha inoltre un tatuaggio sull'avambraccio sinistro. Nel manga non sono mostrate le sue abilità combattive, ma nell'anime lo si vede combattere abilmente contro un pacifista usando le arti marziali. È inoltre abbastanza forte da resistere all'esplosione di Ambizione di Silvers Rayleigh alla casa d'aste, sebbene affermi di essere quasi svenuto. Shachi in giapponese significa proprio orca.

Pinguino[modifica | modifica wikitesto]

Pinguino[7]
Nome orig. ペンギン (Pengin)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 498
  • Anime: Episodio 392
Voce orig. Keiji Hirai
Voce italiana Luca Ghignone

Pinguino[7] (ペンギン Pengin?) è un membro dei pirati Heart che sta sempre con Orca. Come la maggior parte dei membri della ciurma indossa una tuta beige con il Jolly Roger sulla schiena e un cappello nero simile al toque con una visiera gialla, un pon pon rosso e il suo nome scritto sopra. Non sono state mostrate le sue abilità combattive, ma è abbastanza forte da resistere all'esplosione di Ambizione di Silvers Rayleigh alla casa d'aste. Il suo nome è un evidente riferimento al pinguino.

Pirati del Sole[modifica | modifica wikitesto]

I pirati del Sole (タイヨウの海賊団 Taiyō no kaizoku-dan?) erano una ciurma pirata fondata da Fisher Tiger, composta interamente da uomini-pesce. Alla morte di Fisher Tiger, il comando dell'equipaggio passò a Jinbe, fino a quando questi non accettò di entrare nella Flotta dei 7 per permettere a tutti coloro che lo avessero desiderato di tornare sull'isola degli uomini-pesce. A seguito di tale evento, molti dei membri, tra cui Arlong e Macro, lasciarono la ciurma[8]. Quando Jinbe abbandona l'organizzazione durante la battaglia di Marineford, a lui e ai suoi compagni viene revocato il perdono del Governo mondiale e di conseguenza lasciano l'isola[9], diventando alleati della ciurma di Big Mom[10] mediante il matrimonio tra il vice-capitano Aladin e Charlotte Praline.

Hanno tutti un tatuaggio a forma di Sole sul corpo: ad alcuni fu fatto dal capitano, ma per gli altri rappresenta una modifica dell'odiato marchio fatto dai Nobili mondiali, dei quali erano schiavi prima di essere liberati da Tiger; quest'ultimo lo disegnò su tutti i suoi compagni per far sì che non si potessero più distinguere gli ex-schiavi da coloro che erano sempre stati liberi. Il Jolly Roger della ciurma rappresenta appunto un Sole.

Fisher Tiger[modifica | modifica wikitesto]

Fisher Tiger
Nome orig. フィッシャー・タイガー (Fisshā Taigā)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome L'avventuriero
1ª app.
  • Manga: Capitolo 620
  • Anime: Episodio 540
Voce orig. Kōji Ishii
Voce italiana Marco Balzarotti
Specie Uomo-pesce tai
Abilità
  • Forza, resistenza e velocità sovrumane
  • Eccelle negli scontri acquatici e subacquei
  • Capacità di respirare sott'acqua

Fisher Tiger (フィッシャー・タイガー Fisshā Taigā?), conosciuto anche come L'avventuriero (冒険家 Bōkenka?), era il capitano dei pirati del Sole.

Amico d'infanzia di Arlong e Jinbe, che lo chiamavano "fratello" in segno di rispetto, era molto amato e ammirato anche dal popolo dell'isola degli uomini-pesce, che lo considerava un eroe.

Era un possente uomo-pesce del tipo tai; aveva barba e capelli lunghi e neri, indossava una camicia sbottonata a chiazze scure e una giacca con spalline. Portava il simbolo dei Pirati del Sole tatuato al centro del petto e, in quanto capitano della ciurma, sulla sua testa pendeva una taglia di berry 230.000.000.

In passato fu uno schiavo dei Nobili mondiali[11], dai quali apprese la crudeltà dei loro metodi e la brutalità della schiavitù, ma in seguito riuscì a fuggire. Successivamente, come spiegato da Boa Hancock, scalò a mani nude la Linea Rossa e arrivò a Marijoa, dove scatenò il caos e liberò tutti gli schiavi dei Nobili mondiali. Assieme agli uomini-pesce che aveva liberato fondò i pirati del Sole e sovrappose al simbolo dei Draghi Celesti (marchiato sulla pelle degli schiavi) il proprio Jolly Roger, scelto perché con la sua forma non lasciava tracce del disegno precedente. In seguito reclutò molti altri uomini-pesce che non erano mai stati schiavi (tra cui Jinbe, Arlong e Macro), marchiando anche loro con il simbolo del sole in modo che non fosse possibile distinguerli da chi era stato uno schiavo. Poiché credeva fermamente nell'uguaglianza e nella libertà nonostante li odiasse, non fece alcuna distinzione e liberò anche gli umani prigionieri (fra cui la stessa Hancock e le sue sorelle) e anche quando li combatté risparmiò loro la vita: sapeva bene infatti che dal vendicandosi dei torti subiti con la violenza ne sarebbe solo scaturita di nuova.

Secondo Hammond sarebbe morto a causa di una mancata trasfusione di sangue negatagli dagli umani[12] ma in seguito si scopre che, vittima di una trappola sull'isola di Full Shout, fu lui stesso a rifiutare la trasfusione di sangue dagli umani poiché, per quanto si fosse sforzato, non sarebbe mai riuscito ad amarli. Con le sue ultime parole rivelò il suo passato alla ciurma ma chiese loro di non comunicarlo alla popolazione dell'isola degli uomini-pesce né di raccontare dell'imboscata, con la speranza che l'odio che provava per gli umani non si diffondesse.

Aladin[modifica | modifica wikitesto]

  • Ruolo: Medico di bordo e Vice-capitano (quando Jinbe divenne il nuovo capitano)
Aladin
Nome orig. アラディン (Aradin)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 622
  • Anime: Episodio 540
Voce orig. Takashi Nagasako
Voce italiana Marco Balbi
Specie Tritone brotula barbata
Pirati del Sole
Abilità
  • Forza, resistenza e velocità almeno dieci volte superiori a quelle umane
  • Eccelle negli scontri acquatici e subacquei
  • Abile medico
  • Capacità di respirare sott'acqua
Parenti

Aladin (アラディン Aradin?) è un tritone di tipo brotula barbata ed è il medico dei pirati del Sole per poi diventare vice-capitano quando Jinbe divenne il nuovo capitano. Aladin è un tritone alto e muscoloso. Ha gli occhi molto piccoli, i capelli neri legati in una coda di cavallo e una barba dello stesso colore. La sua lunga coda è chiara nella parte alta, poi ha alcune macchie scure e infine diventa completamente nera vicino alla pinna. Dopo il salto temporale porta la barba più lunga e ha una cicatrice sulla fronte.

In passato fu un membro dell'esercito di re Nettuno, come Jinbe, e fu in passato anche uno schiavo dei Nobili mondiali, come Tiger. Nonostante tenti di salvare Tiger quest'ultimo rifiuta seccamente di venire salvato tramite una trasfusione di sangue umano. In seguito alla divisione della ciurma, decide di restare nel gruppo capitanato da Jinbe. Durante i due anni intercorrenti tra la prima e la seconda parte della storia, sposa Charlotte Praline, ventinovesima figlia di Big Mom e così facendo i pirati del Sole entrano a fare parte della flotta di Big Mom.

Il tatuaggio "1TC" che porta sul braccio sinistro potrebbe stare per Itachi-uo (イタチウオ?), il nome giapponese della brotula barbuta: il primo ideogramma è i (?), che può essere visto come il numero 1; il secondo carattere è ta (?), che inizia proprio per "t", mentre il terzo è chi (?), che inizia per C. L'essere un tritone e la capigliatura gli danno l'aspetto di un jinn (entità soprannaturali del folklore arabo), mentre il suo nome è un riferimento alla fiaba Aladino e la lampada meravigliosa.

Pirati del Leone D'Oro[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: One Piece: Avventura sulle isole volanti § Pirati del Leone D'Oro.

Ciurma di Bluejam[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti del Mare Orientale § Ciurma di Bluejam.

Falsa ciurma di Cappello di Paglia[modifica | modifica wikitesto]

Falsa ciurma di Cappello di Paglia
gruppo
Nome orig. ニセ麦わらの一味 (Nise Mugiwara no ichimi)
Lingua orig. Giapponese
Autore Eiichiro Oda
Formazione originale
  • Demaro Black (Falso Rufy)
  • Manjaro[2] (falso Zoro)
  • Mounblutain[2] (falso Sogeking)
  • Drip (falso Sanji)
  • Chocolat[2] (falsa Nami)
  • Volpe randagia[2] (falso Chopper)
  • Cocoa (falsa Robin)
  • Turco[2] (falso Franky)
  • Caribou
  • Coribou
  • Albion
  • Lip Doughty
Capo/Leader Demaro Black (falso Rufy)

La falsa ciurma di Cappello di Paglia (偽麦わらの一味 Nise Mugiwara no ichimi?)[13] è una ciurma di pirati che con la convinzione che Monkey D. Rufy e la sua ciurma siano morti durante i due anni di assenza, si spacciano per loro. Brook è l'unico a non avere un imitatore dato che non era noto come membro della ciurma. I loro abiti sono pressoché identici ma fisicamente sono diversi dai pirati di Rufy. Dopo il ritorno dei pirati di Cappello di Paglia all'arcipelago Sabaody, la ciurma si scioglie. Nell'anime i doppiatori sono gli stessi della Ciurma di Cappello di Paglia, ma con ruoli scambiati tra loro. I membri erano:

  • Demaro Black (デマ ロ ブラック Demaro Burakku?), detto Tre lingue (三枚舌の Sanmai-jita?), è un uomo alto, grasso e di mezza età che si spacciava per Rufy. Su di lui, pendeva una taglia da 26.000.000 berry, dopo essere stato smascherato viene arrestato da Sentomaru. Nella versione originale e quella italiana, è doppiato rispettivamente da Hiroaki Hirata e Lorenzo Scattorin, entrambi doppiatori di Sanji.
  • Manjaro (マンジャロ Manjaro?)[2]: il falso Zoro. Un uomo con un viso paffuto, delle folte sopracciglia e spade simili a quelle utilizzate dai marine di basso rango. Al contrario del vero Zoro, si comporta amichevolmente con il falso Sanji. Nella versione originale e quella italiano, è doppiato rispettivamente da Kappei Yamaguchi e Luca Bottale, entrambi doppiatori di Usop.
  • Chocolat (ショコラ Shokora?)[2]: la falsa Nami. Una donna bassa e sproporzionata con una testa ovale insolitamente grande. Nella versione originale e quella italiana, è doppiata rispettivamente da Ikue Otani e Federica Valenti, entrambe doppiatrici di Chopper.
  • Mounblutain (マウンブルデン Maunburuden?)[2]: il falso Sogeking. Un grande uomo barbuto che indossa una maschera di Sogeking. Nella versione originale e quella italiana, è doppiato rispettivamente da Kazuki Yao e Riccardo Rovatti, entrambi doppiatori di Franky.
  • Drip (ドリップ Dorippu?)[14]: il falso Sanji. È un uomo magro con i capelli ricci. Al contrario del vero Sanji, ha un buon rapporto con Il falso Zoro. Nella versione originale e quella italiana, è doppiato rispettivamente da Kazuya Nakai e Patrizio Prata, entrambi doppiatori di Zoro.
  • Volpe Randagia (のらキツネ Nora Kitsune?)[2]: il falso Chopper. Una volpe che indossa un cappello e un paio di baffi dipinti. È un animale domestico e in seguito viene catturato assieme alla falsa Robin. Nella versione originale e quella italiana, è doppiata rispettivamente da Mayumi Tanaka e Renato Novara, entrambi doppiatori di Rufy.
  • Cocoa (ココア Kokoa?)[15]: la falsa Robin. È una donna bassa e brutta, verrà in seguito catturata da dei cacciatori di taglie. Nella versione originale e quella italiana, è doppiata rispettivamente da Akemi Okamura ed Emanuela Pacotto, entrambe doppiatrici di Nami.
  • Turco (トルコ Toruko?)[2]: il falso Franky. una persona magra con un collo insolitamente lungo e piccole braccia. Al contrario del vero Franky indossa pantaloni normali ed ha la camicia abbottonata. Nella versione originale e quella italiana, è doppiato rispettivamente da Chō e Daniele Demma, entrambi doppiatori di Brook.

Utilizzando la reputazione di Rufy, Black cerca di reclutare nuovi membri, al fine di raggiungere il Nuovo Mondo, accettando solo uomini con una taglia di almeno 70.000.000 berry, riuscendo a collezionare tre interi equipaggi. Quando l'imbroglio verrà svelato, con la comparsa del vero Rufy, queste reclute, ad eccezione dei fratelli Caribou e Coribou, vengono catturate dalla Marina. Queste sono:

  • Caribou e Coribou
  • Albion (アルビオン Arubion?), conosciuto come Lo sfregiato (深手 Fukade?), è un uomo con un'enorme testa ovulare avvolta da bende, la sua faccia occupa solo la parte più bassa della testa. Ha una lunga coda di capelli neri che spunta da sotto le bende ed indossa un cappotto da capitano. È armato di una spada ricurva e di tre pugnali. Ha una taglia di 92.000.000 berry ed è doppiato da Keiji Hirai nella versione originale e da Claudio Ridolfo in quella italiana.
  • Lip Doughty (リップ ドウティ Rippu Douti?), conosciuto come "Service" (サービス Sābisu?), è un uomo con la testa a punta e un mento rettangolare. Ha grandi labbra, ma il naso e gli occhi sono molto piccoli. Indossa un cappello a tricorno con il suo Jolly Roger, e, sotto di esso, vi sono lunghi e ricci capelli neri. Indossa una camicia e pantaloni a pois, un foulard intorno al collo, una fascia intorno alla vita, in cui conserva le sue numerose armi (una sciabola, una pistola ed una spada seghettata). Quando arrivano i marines guidati da Sentomaru viene gravemente ferito da un Pacifista. Ha una taglia di 88.000.000 berry ed è doppiato da Shinichi Yamada nella versione originale e da Giorgio Bonino in quella italiana.

Pirati di Caribou[modifica | modifica wikitesto]

I pirati di Caribou (カリブー海賊団 Karibū Kaizokudan?) sono una ciurma capitanata da Caribou, che compare due anni dopo la battaglia di Marineford. Arrivano all'arcipelago Sabaody e si uniscono alla falsa ciurma di Cappello di Paglia, ma dopo lo smascheramento di Demaro Black e l'arrivo di Sentomaru, riescono a scappare per inseguire la ciurma di Cappello di Paglia, diretta verso l'isola degli uomini-pesce, facendo trainare la loro nave da Momu, mostro marino che un tempo faceva parte della ciurma di Arlong. Tuttavia Momu, non appena riconosce Monkey D. Rufy e i suoi compagni scappa, trainando però la nave della sua ciurma con sé e lasciando Caribou sulla Thousand Sunny. La ciurma fa ritorno poco dopo per riprendere Caribou, ma la loro nave viene distrutta dal Kraken. Tuttavia la ciurma sopravvive: tempo dopo il capitano sostiene di essersi accordato con loro per riunirsi. Durante le miniavventure di Caribou, la ciurma attacca la base G-5 per liberare il proprio capitano, ma viene sconfitta dai marines e abbandonata dallo stesso Caribou. I pirati comunque riescono a fuggire dalla base dopo aver rubato una nave della Marina e arrivano sull'isola su cui è naufragato Caribou, ricongiungedosi al proprio capitano. Quando Caribou distrugge la fabbrica di armi, i pirati di Caribou vengono acclamati come eroi. La celebrazione viene però interrotta dall'attacco di X Drake che poco dopo sconfigge sia i pirati che i ribelli. Il Jolly Roger della ciurma rappresenta il volto stilizzato di Caribou che poggia in mezzo a due mezzelune.

Caribou[modifica | modifica wikitesto]

« Kehihihihi »
(Risata di Caribou)
Caribou
Universo One Piece
Nome orig. カリ ブー (Karibu)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Capelli bagnati
Autore Eiichiro Oda
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 600
  • Anime: Episodio 519
Editore it. Star Comics
Voce orig. Masaki Terasoma
Voce italiana Dario Oppido
Sesso Maschio
Abilità Frutto Numa Numa
Parenti Coribou (fratello)

Caribou (カリ ブー, Karibu)[16] è un uomo alto, con i capelli lunghi, le orecchie a punta, gli arti lunghi ed un'aria da pazzo; è scaltro ma non lungimirante: agisce istintivamente senza valutare il rischio delle situazioni, e spesso si comporta da vigliacco nei confronti dei più forti. Indossa un cappotto che sembra essere fatto di pelliccia, nero all'esterno e giallognolo con macchie nere sulla parte interna (simile al manto di un leopardo), pantaloni e scarpe scure ed una camicia bianca a maniche lunghe con sopra ricamata una X rossa, che, per come la indossa, sembra una camicia di forza. Appare piuttosto psicotico e crede fortemente in Dio, pregandolo di perdonare i suoi nemici che lui ritiene "peccatori" prima di ordinare sadicamente al fratello Coribou di seppellirli vivi. È soprannominato "Capelli bagnati" (濡れ髪 Nuregami?).

In passato Caribou ha guadagnato una temibile reputazione per l'uccisione di numerosi marine e, perciò, ha una taglia da 210.000.000 berry. Dopo essere stato abbandonato da Momu sulla Thousand Sunny viene catturato e legato sul ponte della nave. Grazie al potere del suo frutto del diavolo, tuttavia, riesce a liberarsi ed a rifugiarsi in un barile venendo, però, subito scoperto da Franky e sigillato dentro; poco dopo, approda così all'isola degli uomini-pesce; lì il barile viene rinvenuto ed aperto da alcune ignare sirene; il crudele pirata, per tutta risposta, le rapisce, immobilizza e pregusta enormi profitti dalla loro vendita in superficie alle aste di uomini, ma, alla fine della battaglia in piazza Gyoncorde, le lascia libere per inglobare l'intero tesoro reale. Poi, ascoltata casualmente la conversazione tra Re Nettuno e Nico Robin sul grande potere di Shirahoshi, cerca di rapirla, ma viene allontanato bruscamente dai sopraggiunti Monkey D. Rufy, Roronoa Zoro e Sanji che poi (su volere di Nami) lo inseguono e lo mettono al tappeto, riprendendosi i tesori. Dopo essere rinvenuto cerca i tesori perduti e li trova nelle mani di Tamago e Pekoms, a cui cerca di sottrarli, ma viene facilmente sconfitto da quest'ultimo.

Riappare nelle miniavventure dove cattura nuovamente alcune sirene, ma viene però sconfitto con facilità da Jinbe, che lo trasporta al G-5, una base della Marina nel Nuovo Mondo, dove viene arrestato dal commodoro Yarisugi. Dopo avere abbandonato il fratello e i compagni nel G-5 Caribou si ritrova in mezzo ad una tempesta, che lo fa naufragare su un'isola invernale dal paesaggio metallico (la stessa dove X Drake ha incontrato Scotch, il pirata robot governatore dell'isola). Qua viene prima curato da una vecchietta, e poi viene scambiato da un gruppo di ribelli rivoluzionari per il loro capo, il comandante Gaburu, un vero e proprio sosia, morto in precedenza; dopo essersi riunito alla sua ciurma e aver guidato con successo una rivolta contro Scotch spacciandosi proprio per Gaburu, viene sconfitto da X Drake e portato via sulla sua nave.

Abilità

Caribou ha ingerito il frutto del diavolo Numa Numa della categoria Rogia, che lo ha fatto diventare un "uomo-palude". Tale frutto gli permette di creare enormi paludi, dalle quali è praticamente impossibile scappare, che fanno letteralmente affondare gli avversari. Essendo un Rogia, il suo corpo è intangibile e ogni cosa che entra in contatto con lui viene assorbita nel fango di cui è composto[14]. In particolare, Caribou utilizza questa abilità per conservare all'interno del suo corpo armi, e qualunque altro oggetto gli possa tornare utile. Sempre grazie al suo potere, può diventare totalmente di melma, il che gli permette di infilarsi in spazi angusti e nascondersi facilmente; tuttavia, una volta in quello stato non sembra poter tornare alla sua forma normale senza aver abbastanza spazio per farlo. Infatti, rimane rinchiuso nella botte in cui Franky l'ha sigillato finché essa non viene aperta. I suoi attacchi sono:

  • Numa Numa Gatling Gun (ヌマヌマのガトリングガン Numa Numa no Gatoringu Gan): Caribou fa uscire dal suo stomaco una mitragliatrice gatling, con cui spara agli avversari. Utilizzata contro Pekoms.

Coribou[modifica | modifica wikitesto]

Coribou
Universo One Piece
Nome orig. コリブー (Koribū)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Schizzo di sangue
Autore Eiichiro Oda
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 600
  • Anime: Episodio 519
Editore it. Star Comics
Voce orig. Kōhei Fukuhara
Voci italiane
Sesso Maschio
Parenti Caribou (fratello)

Coribou (コリブー, Koribū)[16], il fratello di Caribou, è un uomo grande e rotondo, a forma di uovo. Le sue gambe sono piuttosto magre in confronto al resto del suo corpo. Ha le labbra scure e cerchi intorno agli occhi; sulla testa, porta quella che sembra essere un'iguana. Indossa pantaloni e scarpe scure ed una camicia leggera con macchie di sangue, fattore che probabilmente è motivo del suo soprannome, "Schizzo di sangue" (返り血のコリブー Kaeriji no Koribū?). Coribou sembra essere piuttosto intontito ed incurante delle cose intorno a lui ed ha un certo timore verso il fratello. È solito portare in giro una pala. Coribou ha una taglia di berry 190.000.000. In seguito all'abbandono di Caribou sulla Thousand Sunny, torna, assieme al resto della ciurma, a riprenderlo, ma la loro nave viene distrutta da un potente colpo del Kraken facendo apparentemente affogare Coribou e gli altri membri della ciurma[17].

Riappare nelle miniavventure di Caribou, quando lui e la sua ciurma inseguono Jinbe e lo stesso Caribou fino al G-5; qui Coribou si batte col commodoro Yarisugi per la salvezza del fratello, da cui verrà subito dopo abbandonato. Nonostante questo riescono a fuggire e arrivano all'isola su cui è naufragato Caribou dove Coribou abbraccia subito suo fratello, perché la loro nonna diceva che sarebbero dovuti restare sempre uniti. Dopo che X Drake sconfigge Caribou, Coribou si vede costretto ad osservare impotente il pirata portare via dall'isola il fratello.

Pirati Volanti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti dell'isola degli uomini-pesce § Pirati Volanti.

Nuovi pirati uomini-pesce[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Nuovi pirati uomini-pesce.

Ciurma di Big Mom[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Ciurma di Big Mom.

Pirati delle Cento Bestie[modifica | modifica wikitesto]

I pirati delle Cento Bestie (百獣海賊団 Hyakujū Kaizokudan?) sono la ciurma capitanata da Kaido.

Essendo guidata da uno dei quattro Imperatori è considerata una delle ciurme più importanti e potenti nell'universo di One Piece; stando a quanto affermano Trafalgar Law e Caesar Clown essa conta almeno cinquecento uomini dotati dei poteri dei frutti del diavolo Zoo Zoo artificiali e inoltre si avvale anche delle armi velenose create dallo stesso Caesar.

I membri della ciurma finora mostrati indossano tutti un paio di corna finte e un mantello di pelliccia più o meno lungo. Il Jolly Roger è costituito da un teschio dall'aria minacciosa sormontato da un grosso paio di corna taurine e sovrapposto a due paia di ossa incrociate.

I tre membri più forti della ciurma sono chiamati Flagelli (災害 Saigai?) mentre una delle divisioni della ciurma sono i Gifters (ギフターズ Gifutāzu?): ogni membro si è cibato di un frutto del diavolo artificiale, che consente loro di trasformare parti del corpo in animali, il loro comandante è Sheepshead e sembra che i loro nomi siano ispirati a giochi di carte. Un'altra divisione è quella dei Pleasures (プレジャーズ Purejāzu?), i cui membri sembrano essere semplici combattenti che non hanno tratti animaleschi.

Essendo uno dei quattro Imperatori, Kaido dispone anche di diversi alleati come Scotch, X Drake e Scratchmen Apoo.

  • Kaido, detto Il Signore degli Animali

Jack[modifica | modifica wikitesto]

Jack
Nome orig. ジャック (Jakku)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome La siccità
1ª app.
  • Manga: Capitolo 801
  • Anime: Episodio 746
Voce orig. Kenji Nomura
Specie Umano
Sesso Maschio
Abilità

Jack (ジャック Jakku?), soprannominato La siccità (旱害 Kangai?), è il braccio destro di Kaido, uno dei tre Flagelli dei Pirati delle Cento Bestie nonché il capitano della nave Mammuth (マンモス号 Manmosu-gō?), la cui polena è costituita dalla testa di un grosso mammut (probabile riferimento ai suoi poteri) e sulla cui vela principale c'è il Jolly Roger della ciurma.

È un uomo molto alto e muscoloso, con lunghi capelli biondi raccolti in delle trecce, e ha una dentatura aguzza simile a quella degli uomini-pesce; indossa inoltre una maschera, che gli copre la parte inferiore del volto, adornata da corna taurine, una pelliccia scura con spalline appuntite e una grossa cintura con il Jolly Roger di Kaido sulla fibbia. Sulla sua testa pende una taglia di ben berry 1.000.000.000, la più alta nota finora.

Arrivò sull'isola di Zo in cerca di Raizo[18] diciassette giorni prima dell'arrivo della ciurma di Rufy, devastando il paese utilizzando un'arma di distruzione di massa a gas ideata da Caesar Clown chiamata Koro e torturando gli abitanti per farsi rivelare la posizione del samurai.

Saputo della sconfitta di Donquijote Doflamingo, lascia Zo e si reca a salvare l'ex membro della Flotta dei 7 attaccando le navi della Marina che lo stavano scortando a Impel Down; malgrado la presenza dell'ex grandammiraglio Sengoku, dell'ammiraglio Fujitora e di tre viceammiragli riesce comunque ad affondare due vascelli, ma viene sconfitto e dato per disperso in mare.

Nonostante la sconfitta sopravvive e, con la sua flotta, decide di tornare a Zo con l'obbiettivo di abbattere Zunisha, l'enorme elefante sul cui dorso si trova l'isola, in modo da sterminare per sempre la tribù dei visoni; la gigantesca bestia, tuttavia, spazza via lui e le sue navi dopo aver chiesto e ottenuto il permesso di Momonosuke[19]. In seguito si scopre che è ancora vivo, nonostante sia finito in fondo al mare, dove sembra riuscire a respirare.

Il suo soprannome è un riferimento al condottiero unno Attila, dato che si diceva che dove passasse non sarebbe più cresciuto un filo d'erba.

Abilità

Jack ha la capacità di trasformarsi in un gigantesco mammut grazie al frutto Ele Ele modello Mammuth, appartenente alla rarissima categoria dei frutti Zoo-Zoo Ancestrali, che gli conferisce immense dimensioni e forza; ha inoltre una resistenza sovrumana, essendo riuscito a combattere contro i Visoni per cinque giorni consecutivi senza mai cadere sotto i colpi nemici.

Come armi brandisce due shotel che usa quando è in forma umana e, quando non le adopera, le porta attorno al collo come fossero zanne.

Sheepshead[modifica | modifica wikitesto]

Sheepshead
Nome orig. シープスヘッド (Shīpusuheddo)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 795
  • Anime: Episodio 739
Voce orig. Katsuyuki Konishi
Specie Umano
Sesso Maschio
Abilità Trasformazione parziale in montone (dovuta ad un frutto del diavolo artificiale)

Sheepshead (シープスヘッド Shīpusuheddo?) è il leader della divisione Gifters dei Pirati delle Cento Bestie. È un uomo alto e muscoloso, ha i capelli biondi e indossa un mantello sopra una tuta in pelle. Come molti dei sottoposti di Kaido porta un paio di corna sulla testa.

Ha partecipato all'attacco di Jack a Zo ed è stato sconfitto da Sanji[20]. Tornato da Jack gli comunica di non avere trovato Raizo su Zo, ma quest'ultimo lo punisce per il suo fallimento e torna sull'isola portandolo con sé appeso a testa in giù.

Il suo nome significa "testa di pecora" ed è un riferimento sia al gioco omonimo, sia alla sua capacità di tramutare le mani in corna di montone.

Abilità

Sheepshead è in grado di trasformare parte del suo corpo in una capra grazie ad un frutto del diavolo artificiale.

  • Sheep's Horn (シープスホーン Shīpusu Hōn?): Sheepshead trasforma il suo braccio in corna di montone per poi colpire il nemico.

Ginrummy[modifica | modifica wikitesto]

Ginrummy
Nome orig. ジンラミー (Jinramī)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: capitolo 795
  • Anime: Episodio 739
Voce orig. Sakiko Uran
Sesso Femmina

Ginrummy (ジンラミー Jinramī?) è una bella e giovane piratessa apparentemente sottoposta di Sheepshead. Ha un fisico sensuale e provocante, lunghi capelli magenta e occhi dall'aspetto diabolico; indossa un bikini metallico e un paio di guanti neri. Spesso si inorridisce della brutalità eccessiva di Jack.

Ha partecipato all'attacco di Jack a Zo, ma dopo la sconfitta di Sheepshead fugge con i suoi compagni.

Il suo nome è probabilmente ispirato al gioco di carte Gin rummy.

Organizzazioni e gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Baroque Works[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Baroque Works.

Sacerdoti di Skypiea[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Popolazione celeste § Sacerdoti dell'Upper Yard.

Tribù Shandia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Popolazione celeste § Tribù Shandia.

Franky Family[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti di Water Seven § Franky Family.

Galley-La Company[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti di Water Seven § Galley-La Company.

Tobiuo Riders[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Tobiuo Riders.

Le undici supernove[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Le undici supernove.

Tribù Kuja[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Tribù Kuja.

Personale di Impel Down[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Personale di Impel Down.

CP9[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: CP9.

Altri Cipher Pol[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Cipher Pol.

Governo mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Governo mondiale (One Piece).

Flotta dei 7[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Flotta dei 7.

Marina[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Membri della Marina.

Quattro Imperatori[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Quattro Imperatori.

Armata rivoluzionaria[modifica | modifica wikitesto]

Armata rivoluzionaria
gruppo
Universo One Piece
Nome orig. 革命軍 (Kakumei Gun)
Lingua orig. Giapponese
Autore Eiichiro Oda
Editore Shūeisha
Formazione
Capo/Leader Monkey D. Dragon

L'armata rivoluzionaria (革命軍 Kakumei Gun?) è un'organizzazione comandata da Monkey D. Dragon, che ha l'obiettivo di rovesciare il Governo mondiale e i regni ad esso collegati. Per questo motivo le autorità mondiali li considerano la minaccia più pericolosa per la stabilità mondiale, dato che solitamente i pirati non attaccano direttamente il Governo. La base dei rivoluzionari sembra trovarsi sull'isola di Baltigo, nella Rotta Maggiore. Qui si dibatte sulle varie battaglie che portano avanti in tutto il mondo, tenendo conto dei paesi che pian piano cadono sotto i loro ideali anti-governativi. Sembrano essere a conoscenza di molte cose, come del fatto che in realtà sia stato Monkey D. Rufy a sconfiggere Crocodile. Nonostante i rivoluzionari operino al di fuori della legge, come i pirati, non sembrano esserci mai stati contatti tra queste due forze: questo fino alla battaglia di Marineford, alla quale Emporio Ivankov e Inazuma hanno partecipato per proteggere la vita del figlio del loro comandante. Tutti i membri di una certa importanza che fanno parte di questa organizzazione sono molto potenti. A riprova di questo vi è il momento in cui Ivankov, quando erroneamente pensa che Portuguese D. Ace, come Rufy, sia figlio di Dragon e che quindi quest'ultimo interverrà per salvarlo, ritiene semplicemente folle l'idea che la Marina pensi di potersi mettere contro Barbabianca e Dragon contemporaneamente.

Inazuma[modifica | modifica wikitesto]

Inazuma
Nome orig. イナズマ (Inazuma)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 536
  • Anime: Episodio 438
Voci orig.
Voci italiane
Sesso Maschio
Abilità Frutto Zak Zak

Inazuma (イナズマ?) è il braccio destro di Emporio Ivankov. Proviene dal Mare Meridionale e fa parte dell'armata dei rivoluzionari guidata da Monkey D. Dragon, della quale fa parte Iva stesso. Sulla fronte, ha una cicatrice a forma di fulmine: infatti, Inazuma significa "fulmine". Tiene sempre in mano un bicchiere di vino rosso e veste in modo simile ai Transilvani della canzone Time Warp del film The Rocky Horror Picture Show. I suoi tratti somatici cambiano da un capitolo all'altro (lo si nota dal mento, dall'espressione del viso e dalla conformazione del seno) e pare modificare il suo sesso spesso, a seconda delle situazioni: infatti, quando parla con i suoi compagni nel Livello 5.5 di Impel Down è donna mentre, quando è fuori da questo livello, è uomo.

Era uno dei prigionieri che viveva nel Giardino Segreto dei Prigionieri e fa la sua prima apparizione salvando da una bufera di neve presso il Livello 5 di Impel Down Mr. 2 Von Clay e Monkey D. Rufy. Dopo avere liberato Crocodile e Jinbe, partecipa alla grande fuga con gli altri detenuti del Livello 5.5. Insieme con Iva si ferma a combattere Magellan, tagliando l'unica via di fuga per il Livello 2, intrappolando Magellan al Livello 3, ma i due vengono battuti dal direttore della prigione e rimangono apparentemente moribondi. In seguito Iva si autoguarisce grazie ai suoi ormoni e fugge portando con sé Inazuma per raggiungere l'esterno della prigione e, alla fine, riescono a scappare con gli altri evasi sulla nave rubata da Crocodile, Mr. 1, Jinbe e Bagy il Clown dove Inazuma viene medicato dal veleno di Magellan. A Marineford, sollecitato da Iva, taglia e piega un lembo di suolo, creando una rampa per consentire a Rufy di raggiungere suo fratello Portuguese D. Ace. Dopo l'uccisione di Ace, si schiera con Iva per proteggere Rufy dall'ammiraglio Akainu, venendo sconfitto. In seguito lo si rivede a Momoiro insieme ad Iva mentre gli passa una telefonata di Dragon.

Abilità

Oltre ad essere un buon combattente Inazuma ha ingerito il frutto Zak Zak; può trasformare le sue mani in forbici lunghe ed enormi con le quali può tagliare praticamente ogni materiale, compreso il metallo e la roccia, riuscendo a manipolarli come se fossero di carta; grazie a queste mosse, riesce a rallentare Magellan, tagliando un intero muro di pietra e gettandoglielo addosso per bloccarlo. Inoltre, può anche aprire vari tipi di serrature con le dita, trasformate in piccole forbici. I suoi attacchi sono:

  • Sforbiciata (大鋏 Ō Kanabashi?): mutando le mani in forbici, Inazuma taglia il pavimento di pietra di Impel Down per bloccare l'unica via di accesso tra il Secondo ed il Terzo livello della prigione. Viene utilizzata anche a Marineford per permettere a Rufy di raggiungere Ace.
  • Keep Out (キープ アウト?): dopo aver tagliato un grosso muro di pietra, Inazuma lo getta addosso al nemico. Utilizzata la prima volta contro Magellan.

Koala[modifica | modifica wikitesto]

Koala
Nome orig. コアラ (Koara)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 622
  • Anime: Episodio 541
Voce orig. Satsuki Yukino
Voci italiane
Sesso Femmina
Abilità Karate degli uomini-pesce[21]

Koala (コアラ Koara?) è una ragazza che fa parte dell'armata rivoluzionaria guidata da Monkey D. Dragon. Dieci anni prima dell'inizio della storia era una bambina schiava dei Nobili mondiali e all'epoca aveva undici anni[22]. Venne liberata dalla schiavitù in seguito all'incursione di Fisher Tiger a Marijoa e, nella fuga, approdò su un'altra isola; in seguito venne ritrovata proprio dai Pirati del Sole, guidati da Tiger, che decisero di riportarla alla sua isola natale.

Nei primi tempi la sua mente era talmente sconvolta dall'esperienza della schiavitù che le era impossibile abbandonare le abitudini acquisite durante tale periodo (era addirittura incapace di piangere perché aveva visto uccidere uno schiavo per questo), ma col tempo riuscì a superare i traumi subìti e si affezionò a tutti i membri della ciurma (in particolare Tiger, Jinbe e Aladdin) sebbene fu sempre vista con sospetto, malgrado la tollerasse, da Arlong. Successivamente riuscì a tornare alla sua isola natale, Full Shout, ma questo costò la vita a Tiger, che cadde in un'imboscata della Marina guidata dall'allora contrammiraglio Strawberry e morì in seguito alle ferite riportate dopo aver rifiutato una trasfusione di sangue umano.

Anni dopo ricompare ormai adulta durante i fatti di Dressrosa, insieme a Sabo ed Hack, per bloccare il traffico di armi illegali che parte dall'isola; durante la sua permanenza con i rivoluzionari è diventata una maestra nel Karate degli uomini-pesce e, nei due anni che separano la prima parte della storia dalla seconda, ha stretto una forte amicizia con Nico Robin[21]. Dopo che Donquijote Doflamingo intrappola tutta Dressrosa nella sua "gabbia", Koala rimane nel porto commerciale sotterraneo per continuare la sua indagine e scopre che le navi del porto sono in realtà mercantili travestiti da navi pirata; tornata in superficie raggiunge Sabo e lo rimprovera per essersi messo contro l'ammiraglio Fujitora. Dopo la fine della battaglia lascia l'isola con i suoi compagni.

Nell'ultimo sondaggio di popolarità dei personaggi di One Piece si è classificata 30ª[23].

Hack[modifica | modifica wikitesto]

Hack
Nome orig. ハック (Hakku)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 706
  • Anime: Episodio 633
Voce orig. Kōsei Hirota
Specie Uomo-pesce pesce scoiattolo
Sesso Maschio
Abilità
  • Karate degli uomini-pesce[21]
  • Forza, resistenza e velocità 10 volte superiore a quella degli umani
  • Eccelle negli scontri acquatici e subacquei
  • Capacità di respirare sott'acqua

Hack (ハック Hakku?) è un uomo-pesce di tipo pesce scoiattolo membro dell'armata rivoluzionaria e grande amico di Jinbe[24], con cui condivide anche lo stesso sogno di avere un rapporto di amicizia tra umani e uomini-pesce. Ciò che li differenzia è il modo in cui vogliono ottenerlo: mentre Jinbe auspica un'amicizia costruita in modo pacifico, Hack vuole forgiarla attraverso i pugni. Ha 38 anni.

Compare per la prima volta a Dressrosa, giunto lì insieme a Sabo e Koala per bloccare il traffico di armi illegali che parte dall'isola, e qui si iscrive al torneo al Colosseo con in palio il frutto del diavolo Foco Foco; dopo aver sgominato un gran numero di avversari, viene a sua volta sconfitto da Bartolomeo. Dopo avere contattato Koala viene trasformato in un giocattolo da Sugar, ma non appena questa perde i sensi, ritorna alla sua forma originaria e si ricongiunge a Sabo e Koala. Dopo che Donquijote Doflamingo intrappola tutta l'isola nella sua "gabbia", fugge dal porto sotterraneo insieme a Sabo e al gruppo di Usop. Alla fine il gruppo raggiunge la cima dell'altopiano dove prima si trovava il palazzo reale e si incontra con Riku Dold III, Viola e Tank Lepanto e successivamente vengono raggiunti da Kin'emon e Kanjuro che si portano dietro i cittadini che vogliono catturare Usop e Riku Dold III. A quel punto Hack, insieme agli altri, tiene impegnato i cittadini permettendo così ad Usop di colpire a distanza Sugar e farla svenire. Dopo la fine della battaglia lascia l'isola con i suoi compagni.

Tecniche

Come uomo-pesce è almeno dieci volte più forte di un umano medio, e in acqua circa venti volte. È stato in grado di fermare l'assalto di un grande gladiatore, afferrando la mazza chiodata del suo avversario a mani nude. Hack inoltre è un maestro nel Karate degli uomini-pesce.

Organizzazione di Caesar Clown[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Organizzazione di Caesar Clown.

Tribù Tontatta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti di Dressrosa § Tribù Tontatta.

Tribù dei visoni[modifica | modifica wikitesto]

La tribù dei visoni (ミンク族 Minku-zoku?) è una civiltà costituita da animali umanoidi (sebbene loro definiscano gli umani come "visoni inferiori") che vivono sull'isola vagante di Zo, in un luogo che loro chiamano ducato di Mokomo (モコモ公国 Mokomo Kōkoku?).

Cane-tempesta[modifica | modifica wikitesto]

Cane-tempesta
Nome orig. イヌアラシ (Inuarashi)
Lingua orig. Giapponese
Epiteto Sovrano del giorno
1ª app.
  • Manga: Capitolo 808
  • Anime: Episodio 755
Voce orig. Takaya Hashi
Specie Visone canide
Sesso Maschio
Abilità
  • Forza e velocità sovrumane
  • Abile spadaccino

Il duca Cane-tempesta (イヌアラシ公爵 Inuarashi Kōshaku?) è un visone considerato il Sovrano del giorno (日の王 Hiru no Ō?) di Zo, nonché, secondo Wanda, il guerriero più forte del ducato. È un servitore della famiglia Kozuki del Paese di Wa. Governa l'isola dalle sei del mattino alle sei del pomeriggio. È un cane di grosse dimensioni, all'incirca dieci volte quelle di Wanda. Inoltre è calmo e posato al contrario di Gatto-vipera, il quale è iracondo e attaccabrighe. Indossa un paio di occhiali con lenti tonde e scure ed ha una cicatrice sul viso. Come tutti i visoni-cane, apprezza molto Brook a causa delle sue ossa.

In passato era grande amico di Gatto-vipera con il quale, al seguito di Oden, viaggiò a lungo facendo parte per un certo periodo prima della ciurma di Barbabianca e poi dei pirati Jolly Roger, facendo quindi la conoscenza di personaggi quali Marco e Shanks. Ad un certo punto però la loro relazione è mutata bruscamente e sono diventati ostili tra di loro. Durante l'attacco di Jack combatte contro di lui e riesce a tenergli testa fino all'arrivo di Gatto-vipera. Alla fine, dopo cinque giorni di lotta continua, il conflitto viene vinto da Jack grazie ad un'arma a gas di Caesar Clown e Inuarashi viene crocifisso e torturato, perdendo la gamba sinistra e finendo in coma. Come gli altri visoni viene soccorso dai sopraggiunti Sanji, Nami, TonyTony Chopper, Brook, Caesar Clown e Momonosuke Kozuki e si risveglia quando giunge sull'isola il resto della ciurma di Cappello di Paglia, raccontando loro dell'attacco di Jack.

Abilità

Possiede un'incredibile forza fisica dato che è stato capace di fermare la proboscide di Jack con una mano, anche se il colpo era abbastanza potente da distruggere diversi edifici con un semplice attacco. Come gli altri visoni è capace di emanare elettricità dal suo corpo. Brandisce una spada che usa in combinazione con la sua elettricità.

Gatto-vipera[modifica | modifica wikitesto]

Gatto-vipera
Nome orig. ネコマムシ (Nekomamushi)
Lingua orig. Giapponese
Epiteto Sovrano della notte
1ª app.
  • Manga: Capitolo 809
  • Anime: Episodio 756
Voce orig. Masaru Ikeda
Specie Visone felino
Sesso Maschio
Abilità Forza e velocità sovrumane

Il potente Gatto-vipera (ネコマムシの旦那 Nekomamushi no Dan'na?) è un visone considerato il Sovrano della notte (夜の王 Yoru no Ō?) di Zo, nonché il leader della Foresta della Balena, territorio considerato sacro dai visoni. È un servitore della famiglia Kozuki del Paese di Wa. Sebbene non ufficialmente ha la stessa autorità di Cane-tempesta e governa l'isola dalle sei del pomeriggio alle sei di mattina. Ha l'aspetto di un grosso felino con denti aguzzi, artigli affilati, una folta chioma e una coda a strisce. Ha una cicatrice sulla parte sinistra del volto e fuma la pipa. Ha un carattere iracondo e accattabrighe, al contrario di Cane-tempesta, il quale è calmo e posato. Proprio come un gatto gli piace leccarsi le zampe, giocare con i gomitoli e mangiare, soprattutto l'erba gatta e le lasagne. A differenza degli altri gatti però ama i bagni.

In passato era grande amico di Cane-tempesta con il quale, al seguito di Kozuki Oden, viaggiò a lungo facendo parte per un certo periodo prima della ciurma di Barbabianca e poi dei pirati Jolly Roger, facendo quindi la conoscenza di personaggi quali Marco e Shanks. Quando i pirati Heart arrivano a Zo Gatto-vipera si prende cura di loro. Durante l'attacco di Jack combatte contro di lui e riesce a tenergli testa. Alla fine, dopo cinque giorni di lotta continua, il conflitto viene vinto da Jack grazie ad un'arma a gas di Caesar Clown e Gatto-vipera viene crocifisso e torturato, perdendo il braccio sinistro. Come tutti i visoni, viene soccorso dai sopraggiunti Sanji, Nami, TonyTony Chopper, Brook, Caesar Clown e Momonosuke Kozuki. In seguito all'arrivo della ciurma di Big Mom, costringe Capone "Gang" Bege a fuggire portando con sé Sanji e Caesar, per aver ferito Pekoms. All'arrivo del resto dei pirati di Rufy li ringrazia per l'aiuto.

Sembra essere fisicamente ispirato al Gatto del Cheshire del romanzo Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll. Un'altra peculiarità e che è molto ghiotto di lasagna come il gatto Garfield protagonista dell'omonimo fumetto.

Abilità

Possiede un'incredibile forza fisica, dato che è stato in grado di capovolgere Jack mentre era nella sua forma mammut, ed è anche molto veloce visto che ha viaggiato dalla Foresta balena fino alla città raggiungendola in una manciata di secondi. La sua sola presenza è abbastanza forte da essere percepita da Sanji anche dall'interno del corpo di Capone e quest'ultimo è rimasto talmente intimorito da scappare da lui pur essendo ferito. In combattimento utilizza una lancia con delle lame a tre punte sulle estremità.

Wanda[modifica | modifica wikitesto]

Wanda
Nome orig. ワンダ (Wanda)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 804
  • Anime: Episodio 753
Voce orig. Fumiko Orikasa
Specie Visone canide
Sesso Femmina

Wanda (ワンダ Wanda?) è una visone canide appartenente alla squadra dei moschettieri del duca Cane-tempesta. Si presenta come un umanoide femmina da i tratti canini e il corpo ricoperto di pelo. Ha l'abitudine di leccare la faccia altrui come farebbe un cane. Si sposta sull'isola in groppa ad un grosso coccodrillo di nome Wani (ワーニー Wānī?). È un "uccello reale", cioè un'assistente di entrambi i regnanti, quindi è attiva sia di giorno che di notte e si può muovere liberamente in modo da mantenere le comunicazioni tra di loro e adempiere alle loro richieste.

Quando gli uomini di Jack attaccano il ducato di Mokomo Wanda si unisce alla banda dei moschettieri per tentare di contrastarli. Quando sull'isola giungono i pirati di Cappello di paglia fuggiti da Dressrosa, Wanda, credendoli dei nemici, attacca Nami, pronta a farsi esplodere. Solo l'intervento di Tristan e Pedro riesce a calmarla facendole capire che sono in buona fede. Quando il resto della ciurma giunge sull'isola Wanda aiuta Rufy e gli altri a ricongiungersi con i loro compagni.

Carrot[modifica | modifica wikitesto]

Carrot
Nome orig. キャロット (Kyarotto)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 804
  • Anime: Episodio 753
Voce orig. Kanae Itō
Specie Visone coniglio
Sesso Femmina
Abilità Forza e velocità sovrumana

Carrot (キャロット Kyarotto?) è una giovane visone coniglio appartenente alla squadra dei moschettieri del duca Cane-tempesta. Ha l'aspetto di una ragazzina con orecchie e muso da coniglio. Come Wanda, è un "uccello reale", cioè un'assistente di entrambi i regnanti, quindi è attiva sia di giorno che di notte e si può muovere liberamente in modo da mantenere le comunicazioni tra di loro e adempiere alle loro richieste. Quando la ciurma di Cappello di Paglia giunge sull'isola, attacca Roronoa Zoro prima di essere fermata da Wanda. In seguito aiuta la ciurma a ricongiungersi con i loro compagni. Desiderosa di viaggiare per mare, s'infiltra sulla Thousand Sunny al momento della partenza del gruppo di Monkey D. Rufy per salvare Sanji da Big Mom, unendosi a loro.

Giunti a Totland, dopo aver fatto conoscenza di Charlotte Pudding, la futura moglie di Sanji, col suo aiuto giungono all'isola Whole Cake. Giunti su tale isola vengono attaccati da un'altra delle figlie di Big Mom, Brûlée che con i poteri del frutto Mira Mira cattura Carrot e TonyTony Chopper intrappolandoli all'interno di uno specchio dove alla fine riescono a sconfiggerla. Successivamente utilizzano Brule per porre in salvo Pedro, Brook e Nami insieme a Jinbe.

Abilità

Dimostra un'agilità e una velocità straordinaria ed è capace di fare altissimi salti. In combattimento utilizza dei guanti artigliati che sembrano essere in grado di produrre scariche elettriche. Pedro sostiene che Carrot è più forte di un comune visone dopo che lei, notando che Rufy stava mangiando la sua carota, l'ha attaccato infuriata quasi uccidendolo prima di calmarsi.

  • Eleclaw (エレ爪 Erekuro?): Carrot colpisce l'avversario con un pugno intriso di elettricità.
  • Electrical Luna (エレクトリカルルナ Erekutorikaru Runa?): Carrot crea una sfera di elettricità per poi scagliarla a terra facendo fuoriuscire delle saette ai piedi del nemico fulminandolo.

Pedro[modifica | modifica wikitesto]

Pedro
Nome orig. ペドロ (Pedoro)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome L'arboricolo
1ª app.
  • Manga: Capitolo 805
  • Anime: Episodio 754
Voce orig. Shin'ichirō Miki
Specie Visone giaguaro
Sesso Maschio
Abilità
  • Forza, velocità e resistenza sovrumane
  • Abile spadaccino

Pedro (ペドゥロ Peduro?), soprannominato L'arboricolo (木の上のペドロ Ki no Ue?), è un visone giaguaro ed è il capo dei guardiani della Foresta Balena. Fuma spesso una sigaretta e gli manca parte dell'orecchio sinistro; ha inoltre perso l'occhio sinistro, che infatti tiene nascosto dai capelli, in uno scontro tenutosi cinque anni prima degli eventi attuali con Tamago, che ha riportato la stessa ferita.

In passato lui, Pekoms e un altro visone, Zepo, abbandonarono Zo alla ricerca dei Poignee Griffe, fondando i Pirati Nox (ノックス海賊団 Nokkusu Kaizokudan?), e raggiunsero Totland: qui rubarono qualcosa a Big Mom, che per punizione uccise Zepo sottraendogli gli anni di vita che gli restavano grazie ai suoi poteri. Pedro avrebbe dovuto scontare il resto della pena (settanta anni) ma grazie all'intercessione di Pekoms e alla sua spontanea offerta (privarsi dell'occhio sinistro in modo da pareggiare il danno subìto da Tamago) la pena fu ridotta a cinquant'anni. Essendo un ex capitano pirata, sulla sua testa pende una taglia di berry 382.000.000[25].

All'arrivo dei pirati di Rufy a Zo li supplica di aiutare Cane-tempesta e Gatto-vipera affinché non muoiano dopo lo scontro con Jack; dopodiché calma Wanda insieme a Tristan facendole capire che Nami e gli altri non sono loro nemici ma anzi vogliono aiutarli. Quando la ciurma si appresta a lasciare Zo, Pedro si unisce al gruppo di Rufy per salvare Sanji da Big Mom, essendo l'unico a poter tenere a bada Pekoms. Successivamente lui e Brook si infiltrano nella biblioteca dell'Imperatrice e questo gli dà modo di confrontarsi nuovamente con Tamago: stavolta il visone, animato dal voler favorire la nascita di una nuova alba del mondo grazie ai pirati di Rufy, riesce a sconfiggere il suo avversario.

Abilità

Pedro è molto furtivo dato che Rufy, nonostante possegga l'Ambizione, non è riuscito a sentirlo tra gli alberi sopra di lui. È inoltre in grado di saltare a grandi altezze partendo da terra in pochi attimi. In combattimento brandisce un grosso machete.

Famiglia Vinsmoke[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Vinsmoke (ヴィンスモーク家 Vinsumōku-ke?) è una stirpe di assassini molto famosa nel mondo della malavita ed è a capo dell'organizzazione paramilitare nota come Germa 66 (ジェルマ66(ダブルシックス) Jeruma Daburu Shikkusu?): tale esercito è l'antagonista principale della striscia a fumetti propagandistica Sora, il guerriero dei mari (海の戦士ソラ Umi no Senshi Sora?) e per questo molti ritengono la sua esistenza una leggenda. Sono i principali antagonisti, insieme a Big Mom della saga di Totland.

In passato la famiglia regnava sul Mare Settentrionale ma perse il suo potere e rimase senza una vera e propria terra da governare; nonostante questo i suoi membri hanno ancora il diritto di partecipare al Reverie di Marijoa ed esercitano una forte influenza sulla Marina e sul Governo mondiale.

Come afferma Pekoms, la Germa è in possesso di un'avanzatissima tecnologia bellica che costituisce il vero motivo della sua forza militare nonché la reale motivazione per cui Big Mom è interessata ad imparentarsi con essa mediante il matrimonio tra Sanji e sua figlia Pudding.

La base dell'organizzazione è il Regno di Germa, che consiste in una gigantesca nave-isola composta a sua volta da navi più piccole che all'occorrenza possono staccarsi da quella principale: questo è infatti l'unico regno al mondo che si sposta tra i mari e le navi sono costituite da una piattaforma che poggia sul guscio di una chiocciola gigante. I membri dell'esercito sono identificabili dall'utilizzo del numero 66 come tatuaggio o come scritta sulle loro uniformi e sulla nave. La bandiera del regno riporta una croce scandinava con il numero 66. A parte la famiglia Vinsmoke e il suo personale la maggior parte dei cittadini è composta da soldati maschi della Germa 66, che in realtà sono cloni geneticamente modificati e potenziati di soldati scelti creati grazie alle conoscenze scientifiche di Vinsmoke Judge, capo della Germa.

  • Sanji, detto Gamba nera

Vinsmoke Judge[modifica | modifica wikitesto]

Vinsmoke Judge[26]
Nome orig. ヴィンスモーク・ジャッジ (Vinsumōku Jajji)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Garuda
1ª app. Manga: Capitolo 832
Specie Umano
Sesso Maschio
Abilità
  • Forza e agilità sovrumane
  • Scienziato geniale
Parenti

Vinsmoke Judge (ヴィンスモーク・ジャッジ Vinsumōku Jajji?), soprannominato Garuda (怪鳥 (ガルーダ) Garūda?), è il patriarca della famiglia Vinsmoke, il re del Regno di Germa e il capo assoluto della Germa 66.

È un uomo molto alto e imponente, vestito con un ampio abito scuro e un mantello chiaro. Ha una lunghissima chioma di capelli biondi, un pizzetto e baffi lunghi e appuntiti; indossa inoltre un elmo che gli copre la parte superiore del volto. Secondo le parole di sua figlia Reiju il suo obiettivo è riconquistare l'intero Mare Settentrionale, ragione per cui è estremamente odiato da Sanji mentre è molto rispettato dagli altri suoi figli. Possiede le stesse ideologie dei Nobili mondiali, affermando che i reali non dovrebbero abbassarsi a lavorare o ad aiutare i comuni plebei.

In passato era un grande scienziato che lavorava insieme al dottor Vegapunk sulla ricerca di armi tecnologiche e, grazie a tali studi, riuscì a scoprire come mutare geneticamente gli esseri umani: il Governo mondiale, venuto a sapere di ciò, fece arrestare Vegapunk mentre Judge riuscì a scappare. Applicando le sue ricerche alla clonazione, Judge poté creare l'esercito della Germa 66 e modificare il DNA dei suoi figli affinché sviluppassero capacità sovrumane.

Ha sempre considerato Sanji la pecora nera della famiglia e infatti non lo ritiene nemmeno degno di essere suo figlio poiché, a differenza dei fratelli, non mostrava alcun miglioramento nonostante le modifiche genetiche; decise pertanto di sbarazzarsene, inscenando la sua morte e rinchiudendolo nei sotterranei. Sanji, grazie all'aiuto della sorella Reiju, riuscì ad evadere dalla sua cella e incontrò suo padre, che gli permise di scappare (ritenendolo inutile per i suoi scopi) a patto che non rivelasse mai di essere suo figlio.

Una volta scoperto che Sanji è ancora vivo, decide di servirsi di lui per impartentarsi con Big Mom e quindi avvicinarsi al suo obiettivo. Dopo averlo sconfitto, lo fa ammanettare da Reiju con delle speciali manette che esploderanno qualora tenti di abbandonare l'isola; successivamente gli rivela che qualora dovesse tentare di far saltare il matrimonio ucciderà Zef.

Il suo nome, che può anche essere traslitterato in "Jajji", è probabilmente un riferimento alla parola inglese "judge", ovvero "giudice"; il suo soprannome è invece un riferimento a Garuḍa, capostipite divino della stirpe degli uccelli nella mitologia indiana, probabilmente ispirato al suo stile di combattimento, simile al volo di un uccello.

Abilità

Possiede una notevole forza fisica, dato che ha combattuto alla pari con Sanji riuscendo alla fine a sopraffarlo con l'astuzia. Possiede una grande resistenza, dato che ha saputo resistere ai calci di Sanji arrivando ad afferrare la gamba del figlio mentre aveva attivo il Diable Jambe senza provare il minimo dolore. Come il resto della famiglia Vinsmoke ha a disposizione armi tecnologicamente avanzate come stivali in grado di dare una spinta propulsiva facendolo saltare in alto ed emettere elettricità, guanti rinforzati ed una lancia, che utilizza come sua arma principale, in grado di concentrare energia elettrica al suo interno.

È inoltre un genetista estremamente esperto nella manipolazione genetica e nella clonazione.

Vinsmoke Reiju[modifica | modifica wikitesto]

Vinsmoke Reiju
Nome orig. ヴィンスモーク・レイジュ (Vinsumōku Reiju)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Veleno rosa
1ª app. Manga: Capitolo 826
Specie Umano
Sesso Femmina
Abilità
  • Capacità di assorbire i veleni
  • Forza, resistenza e agilità sovrumane
Parenti

Vinsmoke Reiju (ヴィンスモーク・レイジュ Vinsumōku Reiju?), soprannominata Veleno rosa (ポイズンピンク Poizun Pinku?), è la figlia primogenita di Vinsmoke Judge e sorella maggiore di Ichiji, Niji, Sanji e Yonji.

È una bella ragazza alta e magra e indossa sempre abiti molto attillati. Come per gli altri fratelli, le sue sopracciglia sono acconciate a ricciolo; il suo occhio destro è coperto da una ciocca di capelli e ha il numero 66 tatuato sulle cosce.

È l'unica a non aver mai partecipato attivamente agli atti di bullismo che i suoi fratelli compivano nei confronti di Sanji quando erano piccoli, anche se non ha mai fatto niente per fermarli per paura di diventare la loro successiva vittima, nonché l'unica a provare ancora sentimenti umani dopo le modifiche genetiche subite: è grazie a ciò che aiuta Sanji a fuggire. Al contrario di Yonji dimostra grande diplomazia e pacatezza e soccorre Monkey D. Rufy cibandosi del veleno da lui accidentalmente ingerito praticandogli la respirazione bocca a bocca[27]. La si rivede al palazzo della Germa dove reincontra Sanji e per ordine di suo padre lo ammanetta con delle manette esplosive, rivelatesi poi false. Viene ferita da Pudding per testare una particolare arma in grado di ferire i membri della Germa ,e catturata. Pudding le rivela la falsità della cerimonia di matrimonio ed il piano per sterminare la famiglia Vinsmoke. I ricordi di Reiju vengono poi modificati da Pudding stessa grazie al frutto Memo Memo. Tuttavia Sanji aveva assistito di nascosto al dialogo e rivela tutto ciò che aveva sentito a Reiju, che gli crede e gli dice che i braccialetti esplosivi ai suoi polsi non funzionano, per cui è libero di fuggire e di ritrovare il suo capitano. Successivamente incontra Rufy e Nami e rivela loro che Sanji si è diretto al luogo in cui aveva combattuto con Rufy.

Abilità

Reiju possiede una capacità che le consente di succhiare il veleno alle persone attraverso il contatto bocca a bocca e di assorbirlo nel proprio corpo senza soffrire di alcun effetto nocivo derivato dal veleno. Come i suoi fratelli, è stata geneticamente modificata per ottenere abilità sovrumane, tanto che già da bambina era molto più forte e resistente di un adulto. Come il resto della famiglia possiede attrezzature tecnologiche come ad esempio stivali che le consentono di restare sospesa a mezz'aria e di saltare a grandi distanze.

Vinsmoke Ichiji[modifica | modifica wikitesto]

Vinsmoke Ichiji
Nome orig. ヴィンスモーク・イチジ (Vinsumōku Ichiji)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Scintilla rossa
1ª app. Manga: Capitolo 828
Specie Umano
Sesso Maschio
Abilità Forza, resistenza e agilità sovrumana
Parenti

Vinsmoke Ichiji (ヴィンスモーク・イチジ Vinsumōku Ichiji?), soprannominato Scintilla rossa (スパーキングレッド Supākingu Reddo?), è figlio di Vinsmoke Judge, primo dei quattro fratelli e fratello minore di Reiju.

Assomiglia molto a Sanji sebbene porti i capelli lunghi acconciati in un ciuffo a tre punte e un paio di occhiali da sole; come gli altri esponenti della famiglia indossa un abito scuro, con impresso il numero 66, un mantello chiaro che riporta il numero 1 e una cintura con sulla fibbia impressa una scintilla.

Quando era piccolo lui e i suoi due fratelli minori picchiavano Sanji poiché più debole di loro e interessato alla cucina, cosa che tutta la famiglia giudicava inammissibile per un nobile. Appare per la prima volta insieme al fratello Niji mentre comandano assieme un plotone di soldati della Germa 66 sull'isola di Broccoli dove, in meno di quattro ore, portano alla conclusione una guerra durata due anni.

Abilità

Come i suoi fratelli, è stato geneticamente modificato per ottenere abilità sovrumane, tanto che già da bambino era molto più forte e resistente di un adulto. Come il resto della famiglia possiede attrezzature tecnologiche come ad esempio guanti di metallo con cui può attaccare e difendersi.

Vinsmoke Niji[modifica | modifica wikitesto]

Vinsmoke Niji
Nome orig. ヴィンスモーク・ニジ (Vinsumōku Niji)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Fulmine blu
1ª app. Manga: Capitolo 828
Specie Umano
Sesso Maschio
Abilità Forza, resistenza e agilità sovrumana
Parenti

Vinsmoke Niji (ヴィンスモーク・イチジ Vinsumōku Niji?), soprannominato Fulmine blu (デンゲキブルー Dengeki Burū?), è figlio di Vinsmoke Judge, secondo dei quattro fratelli e fratello minore di Reiju.

Come il resto dei suoi fratelli, assomiglia molto a Sanji ma porta i capelli lunghi acconciati in un lungo ciuffo e un paio di occhiali da sole; come gli altri esponenti della famiglia indossa un abito scuro, con impresso il numero 66, un mantello scuro con il numero 2 e una cintura con sulla fibbia impresso un fulmine. Contrariamente a Sanji, Niji non mostra alcuna esitazione nel picchiare brutalmente le ragazze, anche se sembra apprezzare quelle belle come Nami.

Quando era piccolo lui e i suoi due fratelli picchiavano Sanji poiché più debole di loro e perché cucinava, cosa che tutta la famiglia giudicava inammissibile per un nobile. Appare per la prima volta insieme al fratello Ichiji mentre comandano un plotone di soldati della Germa 66 sull'isola di Broccoli dove, in meno di quattro ore, portano alla conclusione una guerra durata due anni. Alla riunione della famiglia, litiga con Sanji poi arriva a picchiare la capo-cuoca per un capriccio, causando la rabbia di Sanji che lo attacca, ma Niji minaccia di uccidere i suoi cari e lo folgora.

Abilità

Come i suoi fratelli, è stato geneticamente modificato per ottenere abilità sovrumane, tanto che già da bambino era molto più forte e resistente di un adulto. Come il resto della famiglia possiede attrezzature tecnologiche come ad esempio guanti di metallo con cui può attaccare e difendersi.

Vinsmoke Yonji[modifica | modifica wikitesto]

Vinsmoke Yonji
Nome orig. ヴィンスモーク・ヨンジ (Vinsumōku Yonji)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Argano verde
1ª app. Manga: Capitolo 825
Specie Umano
Sesso Maschio
Abilità Forza, resistenza e agilità sovrumana
Parenti

Vinsmoke Yonji (ヴィンスモーク・ヨンジ Vinsumōku Yonji?), soprannominato Argano verde (ウインチグリーン Uinchi Gurīn?), è il figlio più giovane di Vinsmoke Judge.

È un ragazzo alto e magro, vestito con un completo scuro con impresso il numero 66 sul petto e un mantello scuro. Assomiglia molto a Sanji, tanto che la ciurma di Cappello di Paglia lo scambia per il compagno cuoco; come lui, le sue sopracciglia sono acconciate a ricciolo, nel suo caso rivolte verso sinistra, ed è affascinato dalle belle ragazze come Nami, ma dimostra anche un carattere aggressivo e permaloso[27].

Quando era piccolo lui e i suoi due fratelli più grandi picchiavano Sanji poiché più debole di loro e perché cucinava, cosa che tutta la famiglia giudicava inammissibile per un nobile. Dopo aver portato Sanji di nuovo nel proprio regno, per poterlo bullizzare di nuovo lo sfida, convinto di poterlo sconfiggere con facilità, ma viene con sorpresa di tutti battuto. Dopo la riunione della famiglia, mostra a Sanji il laboratorio della Germa 66, rivelando l'origine dell'esercito.

Abilità

Come i suoi fratelli, è stato geneticamente modificato per ottenere abilità sovrumane, tanto che gia da bambino era molto più forte e resistente di un adulto. Come il resto della famiglia possiede attrezzature tecnologiche come ad esempio stivali che gli consentono di restare sospeso a mezz'aria e di saltare a grandi distanze.

Famiglia Charlotte[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Charlotte (シャーロット家 Shārotto-ke?) è una famiglia composta da ben 129 persone; è una famiglia matriarcale "capeggiata" da una dei quattro Imperatori, Charlotte Linlin (detta "Big Mom"). Essa conta ben 43 mariti di Big Mom, 46 figli e 39 figlie. Tale famiglia è il nucleo della ciurma di Big Mom e l'Imperatrice continua a fare sposare i suoi figli con famiglie molto potenti ed influenti, in modo da aumentare la propria sfera d'influenza.

Charlotte Prospero[modifica | modifica wikitesto]

« Kekeke »
(Risata di Charlotte Prospero)
Charlotte Prospero
Nome orig. シャーロット·ペロスペロー (Shārotto Purosuperō)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. Manga: Capitolo 834
Sesso Maschio
Abilità Frutto Lecca Lecca
Affiliazione Famiglia Charlotte
Parenti

Charlotte Prospero (シャーロット·ペロスペロー Shārotto Purosuperō?) è il primo figlio di Big Mom e Ministro delle caramelle (キャンディ 大臣 Kyandi Daijin?). È un uomo molto alto e molto sottile che indossa un giubbotto bianco, delle scarpe a punto che si arricciano all'indietro. Indossa un cilindro con molte decorazioni con diverse palline e possiede una lunga lingua. Porta con se un bastone a forma di lecca-lecca. Come altri personaggi possiede una risata personale. Si è cibato del frutto Lecca Lecca che gli permette di trasformare oggetti o persone in caramelle.

Su ordine di Big Mom, utilizza i suoi poteri per costruire un enorme laboratorio identico a quello Caesar Clown su Punk Hazard. Minaccia poi Caesar di trasformarlo in una caramella se non rispetterà la scadenza di due settimane per preparare il siero in grado di rendere le persone in giganti.

Il personaggio sembra fisicamente ispirato sia a Willy Wonka, protagonista del romanzo La fabbrica di cioccolato di Roald Dahl che al Cappellaio Matto, personaggio del romanzo Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll.

Charlotte Brûlée[modifica | modifica wikitesto]

« Uih Uih Uih »
(Risata di Charlotte Brûlée)
Charlotte Brûlée
Nome orig. シャーロット・ブリュレ (Shārotto Buryure)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. Manga: Capitolo 827
Sesso Femmina
Abilità Frutto Mira Mira
Affiliazione Famiglia Charlotte
Parenti

Charlotte Brûlée (シャーロット・ブリュレ Shārotto Buryure?) è l'ottava figlia di Big Mom.

È una donna anziana, alta e magra, dall'aspetto spaventoso molto simile a quello di una strega; porta un abito da principessa e una pelliccia scura sopra di esso. Ha lunghi capelli chiari ispidi, un viso lungo e un grosso naso rosso; il volto, già molto brutto, è deturpato da una grossa cicatrice, della quale va però molto fiera. Come altri personaggi possiede una risata personale.

Dopo aver imitato Monkey D. Rufy, mettendolo in seria difficoltà, cattura Nami, dimostrandosi immediatamente molto sadica sia con lei che con Carrot[28]. Dopo aver imprigionato Chopper e Carrot all'interno del "mondo degli specchi" tenta di catturare Nami, ma grazie a Pound questi si libera e costringe a ritirarsi Brûlée colpendola con una scarica elettrica. All'interno del "mondo degli specchi" continua a combattere contro Chopper e Carrot ma alla fine viene sconfitta.

Il nome del personaggio è probabilmente un riferimento alla crème brûlée oppure, dato il naso rosso tipico dei bevitori di vino, al vin brulé. Il personaggio sembra essere ispirato alla strega della fiaba Biancaneve e i sette nani; infatti, come quest'ultima, Brûlée odia le ragazze più belle di lei e i suoi poteri richiamano chiaramente lo specchio magico della suddetta fiaba.

Abilità

Brûlée ha mangiato il frutto Mira Mira rendendola una "donna-specchio" che le dona la capacità di creare uno specchio artificiale con cui può riflettere qualsiasi cosa. Può creare l'esatto riflesso di una persona e può riflettere l'attacco del medesimo nemico per poi scagliarglielo contro. Può anche intrappolare i nemici all'interno di una dimensione chiamata "mondo degli specchi".

  • Reflection (反射 (リフレクション) Rifurekushon?): Brûlée crea uno specchio capace di rimandare al mittente ogni attacco che lo colpisca.
  • Mirror World (鏡世界 (ミロワールド) Miro Wārudo?): con questa tecnica Brûlée imprigiona il suo avversario nello specchio.

Charlotte Moscato[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Moscato
Nome orig. シャーロット・モスカート (Shārotto Mosukāto)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. Manga: Capitolo 829
Sesso Maschio
Affiliazione Famiglia Charlotte
Parenti

Charlotte Moscato (シャーロット・モスカート Shārotto Mosukāto?) era il sedicesimo figlio di Big Mom ed era il Ministro del gelato (ジェラート大臣 Jerāto Daijin?); era un uomo di 40 anni piuttosto grosso dal volto lungo e un ciuffo ricurvo di capelli chiaro, indossava un'armatura; ha tentato di fermare la madre ormai inarrestabile a causa di una crisi di fame chimica. Non riesce tuttavia, nell'intento e Big Mom, mediante i suoi poteri, lo uccide, sottraendogli l'anima sotto lo sguardo terrorizzato dei fratelli e del sopraggiunto Jinbe[29].

Il nome del personaggio è probabilmente riferito al moscato d'Asti, un vino da dolci.

Charlotte Chiffon[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Chiffon
Nome orig. シャーロット・シフォン (Shārotto Shifon)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. Manga: Capitolo 825
Sesso Femmina
Affiliazione Famiglia Charlotte
Parenti

Charlotte Chiffon (シャーロット・シフォン Shārotto Shifon?) è la ventiduesima figlia di Big Mom nonché la moglie della supernova Capone "Gang" Bege, da cui ha avuto un figlio, Capone "Gang" Petz. Ha un aspetto molto simile a quello della sorella Charlotte Laura.

Appare per la prima volta sulla nave in viaggio per Totland, mentre rimprovera Gotti per aver tentato di attaccare briga con Sanji. Riappare pochi attimi prima che suo marito uccida (apparentemente) Pekoms con in braccio il figlio.

Il suo nome è probabilmente riferito alla torta Chiffon.

Charlotte Praline[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Praline
Nome orig. シャーロット・プラリネ (Shārotto Purarine)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. Manga: Capitolo 830
Specie Mezza-sirena di tipo squalo martello
Sesso Femmina
Affiliazione Famiglia Charlotte
Parenti

Charlotte Praline (シャーロット・プラリネ Shārotto Purarine?) è la ventinovesima figlia di Big Mom ed è la moglie di Aladin, vice-capitano dei Pirati del Sole. Praline è una mezza-sirena di grandi dimensioni e di bell'aspetto. Ha i capelli chiari acconciati con due lunghe protuberanze che ricordano la testa di uno squalo martello, una dentatura aguzza, il viso truccato e le lentiggini. La sua coda è scura con la parte anteriore bianca, la sua pinna caudale è a mezzaluna e la pinna dorsale situata all'altezza del bacino. Sembra irascibile e non sopporta di essere lasciata all'oscuro di qualcosa ma è molto affettuosa con Aladin. Quando Jinbe comunica alla sua ciurma che vuole unirsi alla ciurma di Cappello di Paglia, Praline gli comunica che sua madre non ha mai risparmiato nessuno dopo che si è ribellato a lei.

Il suo nome è un riferimento alle praline, dolcetti di cioccolato.

Charlotte Pudding[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Pudding
Nome orig. シャーロット・プリン (Shārotto Purin)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. *Manga: Capitolo 651
  • Anime: Episodio 571
Specie Ibrido tra umano e Tribù dei Tre Occhi
Sesso Femmina
Abilità Frutto Memo Memo
Affiliazione Famiglia Charlotte
Parenti

Charlotte Pudding (シャーロット・プリン Shārotto Purin?) è la trentacinquesima figlia di Big Mom ed è la proprietaria della caffetteria Caramel (カラメル Karameru?) sull'isola di Cacao nonché un ibrido tra un umano e un membro della Tribù dei Tre occhi.

È una bella ragazza, con lunghi capelli castano chiaro, legati in due code, e occhi rosa. Indossa un abbigliamento da cuoca e possiede un terzo occhio in mezzo alla fronte, la cui funzione è ancora sconosciuta e che tiene nascosto dai capelli. Dichiarato da Big Mom, Pudding è un ibrido mezzo sangue appartenente ad una particolare tribù di individui che possiedono tre occhi. Nei suoi spostamenti Pudding è sempre accompagnata dalla gelatina Nitro (ニトロ Nitoro?) e viaggia a bordo del tappeto volante Labiyan (ラビヤン Rabiyan?). È la promessa sposa di Sanji, in base ad un accordo tra sua madre e la famiglia Vinsmoke.

Apparentemente dolce e gentile, è in realtà una ragazza perfida e crudele tanto quanto Big Mom: infatti il suo vero piano, in accordo con sua madre, è di assassinare Sanji insieme a tutta la famiglia Vinsmoke sfruttando come occasione proprio il suo matrimonio con il cuoco.

Abilità

Pudding ha mangiato il frutto del diavolo Memo Memo, che le consente di manipolare la memoria altrui[30].

Pound[modifica | modifica wikitesto]

Pound
Nome orig. パウンド (Paundo)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. Manga: Capitolo 831
Sesso Femmina
Affiliazione Famiglia Charlotte
Parenti

Pound (パウンド Paundo?) è uno dei mariti di Big Mom ed è il padre di Chiffon e Laura; è un uomo alto con un fisico molto sproporzionato: ha una testa enorme, ma busto e gambe molto più piccoli ed ha lunghi capelli chiari e acconciati in modo simile ad una tipica parrucca secentesca. Sembra essere stato cacciato da Big Mom dopo la nascita delle figlie ed è stato semisotterrato nel Bosco ammaliatore sull'isola Whole Cake; rivela a Monkey D. Rufy e Nami i dettagli del potere di Big Mom e per questo viene quasi ucciso da Cracker, ma salvato da Rufy.

Altri figli[modifica | modifica wikitesto]

  • Charlotte Dolce e Dragnée (シャーロットド ル チ ェ,ド ラ ジ ェ Sharotto Doruche to Doraje?): sono due gemelli completamente uguali nonché alcuni dei figli più piccoli di Big Mom essendo ancora bambini. Il nome "Dolce" è un riferimento al termine italiano "dolce" mentre "Dragnéé" è un tipo di confetto. Inoltre il loro aspetto ricorda molto i personaggi di Tweedledum e Tweedledee della fiaba di Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll.
  • Charlotte Anana (シャーロットア ナ ナ Sharotto Anana?): è una delle figlie più piccole di Big Mom. Malgrado l'aspetto dolcissimo è molto sadica. Il nome "Anana" è un riferimento al frutto ananas.
  • Charlotte Anglais (シャーロットア ン グ レ Sharotto Angure?): è uno dei figli più piccoli di Big Mom. È vestito in stile biker e va sempre in giro con una mini biker. Possiede un ciuffo simile a Elvis Presley. Il nome "Anglais" è un riferimento alla crema inglese.

Personaggi delle miniavventure[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Miniavventure § Personaggi delle miniavventure di One Piece.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Mare Orientale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti del Mare Orientale.

Drum[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti di Drum.

Popolazione di Alabasta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Popolazione di Alabasta.

Popolazione celeste[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Popolazione celeste.

Montblanc Noland[modifica | modifica wikitesto]

Montblanc Noland
Nome orig. ノーランド モンブラン (Nōrando Monburan)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 286
  • Anime: Episodio 187
Voce orig. Hōchū Ōtsuka
Voce italiana Diego Sabre
Sesso Maschio
Abilità
  • Abilissimo spadaccino
  • Esperto botanico
Parenti Montblanc Cricket (discendente)

Montblanc Noland (モンブラン ノーランド Monburan Nōrando?) è un uomo che visse quattrocento anni prima della narrazione di One Piece ed è conosciuto come il bugiardo personaggio di una fiaba molto nota nel Mare Settentrionale, che tutti ritengono descriva le vere gesta di Noland.

Fiaba di Noland il bugiardo

Secondo la fiaba Noland il bugiardo era un esploratore e al suo villaggio raccontava sempre di aver vissuto grandi avventure che a molti sembravano bugie. Un giorno tornò da una spedizione dicendo di aver trovato un'isola in mezzo ai grandi mari con montagne d'oro, che non era altro che Shandora. Per vederla con i suoi occhi, il re prese duemila soldati e si recò con Noland verso l'isola, combattendo contro tempeste e mostri. Alla fine il re e Noland giunsero sull'isola con solo cento uomini, ma trovarono solo una giungla senza la minima traccia di oro. Per questa sua bugia Noland fu condannato a morte, ma prima di essere giustiziato continuò ad affermare la reale esistenza dell'oro che aveva visto sull'isola. Come ulteriore insulto, la favola lo mostra sempre con un sorriso piuttosto stupido sulla bocca e fa sembrare il re un coraggioso guerriero. La verità è che fino all'ultimo Noalnd pianse disperato chiedendo perdono al re e sperando di poter essere creduto, cercando di spiegare che forse la città d'oro era sprofondata inseguito ad un terremoto. Ma tutti credettero che quel discorso fosse uno stratagemma per evitare l'esecuzione.

A causa della reputazione di Noland anche i suoi parenti, addirittura quattrocento anni dopo, sono trattati con disprezzo e sono esclusi dalla società. Molti dei suoi discendenti, che credevano fermamente in Noland non avendolo mai considerato un bugiardo, per cercare di riportare l'onore nella famiglia si misero in cerca di Shandora, ma nessuno riuscì a portare a termine l'impresa.

Questa fiaba in realtà ha un buon margine di verità, tuttavia vi sono diverse incongruenze con la realtà della storia di One Piece.

Storia

Noland, un esploratore ed esperto di botanica del regno di Lyneel, quattrocento anni prima della narrazione di One Piece giunse sull'isola di Jaya, che trovò sentendo i rintocchi di una grande campana durante una tempesta. Inizialmente, lui e la sua ciurma si scontrarono contro la tribù Shandia, gli abitanti di quell'isola, poiché Noland riteneva sciocche le loro credenze e al suo arrivo aveva ucciso un enorme serpente prima che questo potesse uccidere una giovane ragazza per un sacrificio. Tuttavia, in seguito, Noland strinse amicizia con il popolo, specialmente con Calgara, che mostrò loro Shandora, una città tutta costruita in oro con al centro un'enorme campana. Noland li aiutò inoltre a curare una malattia degli alberi della foresta che gli indigeni credevano una maledizione divina, anche se per farlo dovette tagliare degli alberi che gli Shandia consideravano sacri. Ciò provocò tensioni fra i due gruppi e Calgara riuscì a capire la verità e ad apprezzare il grande aiuto dell'esploratore-botanico soltanto dopo la partenza di Noland.

Dopo essere tornato sulla sua isola Noland informò il re della sua scoperta e questi decise di volere vedere di persona la città dell'oro, ma una volta arrivati la città e tutti gli abitanti erano spariti. Il re, furioso, pensò che Noland gli avesse giocato uno scherzo e lo condannò a morte. All'esecuzione pubblica fu presentato come testimone un falso membro della sua ciurma, che disse che la storia di Shandora e dei suoi abitanti era una bugia. Così l'esploratore fu lasciato in lacrime e preoccupato riguardo a ciò che era successo ai suoi amici e alla città al momento della sua esecuzione, mentre la sua ciurma guardava impotente la morte del suo capitano.

In realtà, durante l'assenza di Noland da Jaya, sotto di questa si formò la Knock Up Stream, una violenta corrente diretta verso il cielo, che spinse una grossa porzione dell'isola nei Mari del Cielo. Dopo 400 anni, la campana d'oro viene fatta suonare a Skypiea e i suoi rintocchi vengono uditi fino a Jaya. Anche se la storia probabilmente continuerà a venire raccontata, per Montblanc Cricket e i suoi amici Noland è finalmente riabilitato dopo 400 anni di vergogna.

Durante i fatti di Dressrosa e Green Bit Usop e Nico Robin scoprono, nel Regno di Tontatta abitato dai nani, una statua che lo ritrae: uno dei nani rivela loro che Noland giunse nel loro regno e li aiutò a combattere contro gli uomini che stavano tentando di distruggere Tontatta, e che per questo è da tutti ricordato con l'epiteto di leggendario eroe di Tontatta.

Il nome Montblanc può riferirsi, oltre alla vetta più alta delle Alpi, ad un dessert fatto con le castagne, riferimento alla sua acconciatura.

Abilità

Dal fatto che riesce a uccidere con un colpo solo il grosso serpente che è della stessa specie di quello che mette in seria difficoltà Roronoa Zoro e Wiper (in quanto i due non riescono a fare gran che contro di lui) si può dedurre che fosse molto potente. La sua arma era una lunga katana con l'elsa a forma di castagna. Era un marinaio eccezionale e un capitano che aveva il massimo rispetto del suo equipaggio insieme al quale ha fatto parecchie spedizioni nella Rotta Maggiore. Mentre i marinai meno abili non riuscivano a completare neanche un solo viaggio, Noland e il suo equipaggio riuscivano sempre a tornare integri. Era anche un esperto botanico e medico essendo riuscito da solo a curare il villaggio degli Shandia dalla febbre del legno.

Tonjit[modifica | modifica wikitesto]

Tonjit
Nome orig. トンジット (Tonjitto)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 304
  • Anime: Episodio 207
Editore it. Star Comics
Voce orig. Naoki Tatsuta
Voce italiana Maurizio Scattorin
Sesso Maschio

Tonjit (トンジット Tonjitto?) è uno dei nomadi che vivono a Longring Longland. È una persona molto gentile e semplice. Vuole molto bene alla sua cavalla Shelly ed anche l'animale prova gli stessi sentimenti per lui.

È un vecchietto che rimase intrappolato per dieci anni su un paio di trampoli fatti di canne di bamboo alte diverse centinaia di metri, tipiche dell'isola, e durante quel tempo visse mangiando i frutti degli alberi.

Tuttavia Monkey D. Rufy viene spaventato dai due bamboo e li spezza con un calcio, facendo cadere Tonjit a terra. Questo lo ringrazia e, dopo avergli offerto del formaggio (ovvero latte vecchio di dieci anni), gli racconta che i suoi parenti e amici si spostano intorno all'arcipelago di Longring Longland ogni tre anni approfittando della bassa marea, ma a causa del tempo passato sui trampoli egli è rimasto indietro e ora non sa come raggiungerli.

La sua cavalla, Shelly, viene catturata da Foxy, ma viene in seguito liberata da Rufy durante il Davy Back Fight. Terminato questo Tonjit riesce ad attraversare il mare cavalcando Shelly grazie all'ammiraglio Aokiji, che ghiaccia tutto il mare dell'arcipelago di Longring Longland.

Negli episodi filler dell'anime, Tonjit si presta anche come giudice ad una prova, ed infine raggiunge la sua famiglia grazie a suo nipote ed alla sua talpa, e non grazie ad Aokiji.

I suoi vestiti, la vita nomade, il suo cavallo e la sua abitazione fanno assomigliare molto il suo stile di vita a quello dei popoli nomadi dell'Asia centrale, in particolare a quello degli abitanti della Mongolia.

Abitanti di Water Seven[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti di Water Seven.

Ohara[modifica | modifica wikitesto]

Clover[modifica | modifica wikitesto]

Clover
Nome orig. クロバー (Kurobā)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 391
  • Anime: Episodio 275
Voce orig. Kōichi Kitamura
Voce italiana Pietro Ubaldi
Sesso Maschio

Clover (クロバー Kurobā?) era uno dei più importanti studiosi dell'Albero della Conoscenza di Ohara e veniva chiamato da tutti con rispetto Professore.

Aiutò Nico Robin a diventare un'archeologa ed incentivava la sua passione per la lettura, ma le proibì sempre di leggere i Poigne Griffe, perché non voleva che il Governo mondiale la ritenesse una criminale come lui.

Dopo che il Governo mondiale mandò il CP9 a controllare se effettivamente ad Ohara si studiava il Poigne Griffe cercò disperatamente di salvare le migliaia di libri presenti nell'Albero della Conoscenza, al quale era stato dato fuoco.

Dopo essere stato catturato dal CP9 Clover parlò al telefono con i Cinque Astri di Saggezza, ai quali spiega ciò che ha scoperto riguardo al Secolo Vuoto. Questi ordinano dunque di ucciderlo.

Mentre Robin scappa Clover muore nel Buster Call.

La sua barba, con i suoi capelli, forma un trifoglio, che in inglese si dice appunto "clover".

Nico Olvia[modifica | modifica wikitesto]

Nico Olvia
Nome orig. ニコ・オルビア (Niko Orubia)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 392
  • Anime: Episodio 275
Voce orig. Yuriko Yamaguchi
Voci italiane
Sesso Femmina
Parenti
  • Nico Robin (figlia)
  • Oran (fratello maggiore deceduto)
  • Roji (cognata deceduta)
  • Mizuira (nipote deceduta)

Nico Olvia (ニコ・オルビア Niko Orubia?) era un'archeologa dell'isola di Ohara dove, con un team di studenti, conduceva clandestinamente ricerche sui Poigne Griffe e sulla cosiddetta storia autentica, cioè sui fatti accaduti negli anni del grande vuoto, un periodo storico di cui non è rimasta alcuna traccia ed a cui risalgono le leggendarie armi ancestrali. Per proseguire i suoi studi abbandonò l'amata figlia Nico Robin di due anni in cura al fratello e lasciò l'isola insieme a 33 suoi colleghi.

Ma l'oggetto delle sue ricerche venne alla luce e Nico Olvia venne catturata ed i suoi assistenti uccisi dalla Marina. Riuscita a scappare grazie all'aiuto di Hagwor D. Sauro, un viceammiraglio che non condivideva il modo in cui erano state punite persone colpevoli solo di aver letto i Poigne Griffe, ritornò sull'isola di Ohara. Tuttavia il Governo mondiale aveva già dei sospetti che il suo covo fosse la sua isola natale ed ordinò al CP9 di annientare i ricercatori ribelli.

Ad Ohara Olvia riesce ad abbracciare un'ultima volta Robin: all'inizio, non voleva farsi notare per fare in modo che il CP9 non capisse che era sua figlia, facendola dunque schedare come criminale, e per qualche momento addirittura finge di rinnegarla, ma, udendosi chiamare "mamma" e ripensando al ricordo doloroso di averla abbandonata, non riesce a resistere; dopodiché, implora Sauro di portarla via con sé prima che l'isola sia definitivamente distrutta dal Buster Call. Olvia chiede a sua figlia di vivere a qualunque costo. Aiuta i restanti studiosi rimasti ad Ohara a salvare i libri dall'albero della conoscenza, buttandoli nel lago prima che questo, ormai in fiamme, crolli.

Fisicamente era molto simile a Robin ed aveva gli occhi azzurri e, a differenza della figlia, i capelli bianchi; tra l'altro, la doppiatrice giapponese di Olvia (Yuriko Yamaguchi) è anche la stessa della figlia adulta.

Isola degli uomini-pesce e dintorni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti dell'isola degli uomini-pesce.

Isole Sabaody[modifica | modifica wikitesto]

Disco[modifica | modifica wikitesto]

Disco
Nome orig. ディスコ (Disco)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 500
  • Anime: Episodio 394
Voce orig. Yasunori Masutani
Voce italiana Marco Pagani

Disco (ディスコ?) è uno dei principali venditori che si occupa degli schiavi alla casa d'aste dell'arcipelago Sabaody, di cui è il proprietario. Indossa un lungo vestito blu, un buffo cappello giallo ed una sciarpa rosa.

Appare la prima volta quando cerca in tutti i modi di far indossare a Kayme il collare esplosivo che portano tutti gli schiavi; quest'ultima, ricordando cos'è successo a Devil Dias, rifiuta tentando di scappare, ma Disco cerca di convincerla con le maniere forti. Quando ci riesce, viene investito in pieno da una potente forza che lo stordisce e lo fa svenire. Si scopre che è stato Silvers Rayleigh (colui che un tempo era il braccio destro di Gol D. Roger) che, grazie all'Ambizione, riesce a salvare Kayme all'ultimo istante. Durante il caos scatenato dalla ciurma di Cappello di Paglia e dai Tobiuo Riders, cerca di riportare la calma e di farsi perdonare da Santa Shalulia che, presa dalla collera, gli spara senza, però, ucciderlo. Riappare quando, durante una chiamata al suo padrone Donquijote Doflamingo (membro della Flotta dei 7) riferisce l'incidente avvenuto tra Monkey D. Rufy e San Charloss e chiede il suo aiuto, ma Doflamingo gli risponde apertamente dicendo che la vendita degli schiavi non gli interessa più e, oltre a ciò, spiega che lui, insieme agli altri componenti della Flotta ed al Governo mondiale, è impegnato nella battaglia contro la ciurma di Barbabianca.

Due anni dopo lo si vede ridotto ad uno straccione senza più la protezione e l'appoggio del suo capo seduto vicino ai ruderi di quello che era stata la casa d'aste.

Peterman[modifica | modifica wikitesto]

Peterman
Nome orig. ピーターマン (Pītāman)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 499
  • Anime: Episodio 393
Voce orig. Yasuhiro Takato
Voce italiana Sergio Romanò

Peterman (ピーターマン Pītāman?) è il capo di una banda di rapitori chiamata Hound Pets (ハウンドペッツ Haundo Pettsu?), situata nell'arcipelago Sabaody. È molto alto e muscoloso, indossa un buffo cappello con una piuma e porta con sé un arco da tiro; per certi aspetti, tra cui il modo di vestire, ricorda Robin Hood.

Egli viene informato da dei cacciatori di taglie (che avevano cercato di catturare Brook, TonyTony Chopper e Monkey D. Rufy) che insieme a loro c'è anche una sirena, cosa molto singolare poiché si trovano sulla terraferma. Così, insieme ai suoi uomini e ai cacciatori, decide di catturare Kayme e riesce a localizzarla al parco giochi, dove egli si traveste da orso rosa per non destare sospetti. Dopo averla rapita la porta alla casa d'aste di umani e si allontana intenzionato a tornare in seguito per riscuotere il denaro, ma la ciurma di Rufy la recupera con l'aiuto dei Bellavita Rider. In seguito Duval lo attacca al suo rifugio per avere rapito Kayme e lo sconfigge duramente riducendolo in pessimo stato recuperando infine lo zainetto di Kayme.

Shakuyaku[modifica | modifica wikitesto]

Shakuyaku
Nome orig. シャクヤク (Shakuyaku)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 498
  • Anime: Episodio 392
Voce orig. Hiromi Tsuru
Voci italiane

Shakuyaku (シャクヤク?), chiamata anche Shakky, è la barista del Rip-Off Bar, che si trova nelle isole Sabaody. Quaranta anni prima degli eventi attuali, era una piratessa e dice di aver avuto a che fare con il viceammiraglio Monkey D. Garp, nonno di Monkey D. Rufy, ma decise di chiudere con la vita da fuorilegge per aprire un bar. Ad un certo punto è diventata amica di Silvers Rayleigh e di Hacchan. A seguito della fuga da Marijoa degli schiavi, Shakuyaku, Rayleigh e Nyon aiutarono Boa Hancock e le sue sorelle a tornare ad Amazon Lily.

Ha i capelli a caschetto ed indossa un vestito su cui è disegnato un grosso ragno, ed ha quasi sempre in bocca una sigaretta, come Sanji. Sembra essere l'unica donna che abbia mai risposto alla domanda che Brook solitamente fa alle donne riguardo al colore della biancheria intima che indossano, sebbene questo accada solo nell'anime. Quando incontra Rufy, gli spiega che lui e Roronoa Zoro fanno parte di un gruppo chiamato le undici supernove, ovvero il gruppo formato da tutti i pirati presenti per caso alle isole Sabaody, la cui taglia supera i berry 100.000.000. Tiene sempre segreta la sua età: infatti quando Rufy le domanda in proposito, lei cambia subito argomento, dicendo che non ha importanza la sua età, tuttavia è chiaro che abbia ben più di quarant'anni. Come altri personaggi nota subito una somiglianza tra Rufy e Gol D. Roger.

Haredas[modifica | modifica wikitesto]

Haredas
Nome orig. ハレダス (Haredasu)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 523
  • Anime: Episodio 418
Voce orig. Rokuro Naya
Voci italiane
Sesso Maschio

Haredas (ハレダス Haredasu?) è un uomo anziano che vive nell'isola di Weatheria.

È vestito con una lunga veste blu e un cappello a cono, anch'esso blu, il che gli dà l'aspetto di un mago. Ha la strana abitudine di chiamare ripetutamente le persone "ehi, ehi, ehi, ehi, ehi...". È la prima persona che Nami incontra quando finisce a Weatheria. Dopo che Nami viene imprigionata per aver rubato alcune apparecchiature meteorologiche, Haredas, dopo aver sentito del dolore del capitano di quest'ultima, Monkey D. Rufy, per la morte di suo fratello Portuguese D. Ace decide di rilasciarla, ma la ragazza scappa portandolo via come ostaggio. Dopo che Nami avrà visto il messaggio di Rufy sul giornale, Haredas la perdonerà di nuovo e accetterà di insegnargli tutto sui fenomeni meteorologici del Nuovo Mondo. Riappare, insieme ad altri studiosi di Weatheria dove scatena un temporale per ostacolare la Marina all'arcipelago Sabaody e permettere alla ciurma di Cappello di Paglia di salpare per l'isola degli uomini pesce.

Il suo nome deriva da un gioco di parole di AMeDAS (アメダス amedasu?) (Automated Meteorological Data Acquisition System) e Hare (晴れ Sole?), e il suo aspetto sembra ispirato alla rappresentazione più comune del mago Merlino. Nell'anime Haredas è più basso di Nami, mentre nel manga è più alto.

Hercules[modifica | modifica wikitesto]

Hercules
Nome orig. ヘラクレス (Herakuresu)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 524
  • Anime: Episodio 420
Voce orig. Rintarō Nishi
Voci italiane
Sesso Maschio

Hercules (ヘラクレス Herakuresu?) è un uomo piuttosto forte che vive sull'isola di Greenstone nell'arcipelago Boeing.

Egli è vestito con una corazza da scarabeo, porta una maschera ed un mantello. Il suo fisico è abbastanza circolare ed ha gambe piccole e sottili. Ha la strana abitudine di aggiunger "un" ai nomi di persona ed alla fine di ogni frase. Pur avendo un carattere tranquillo, attacca in maniera molto veloce. Fa subito amicizia con Usop ed accetta di fargli da maestro per insegnargli tutto ciò che sa riguardo l'arcipelago Boeing. Lo si rivede all'arcipelago Sabaody quando aizza i suoi scarabei giganti contro la Marina per permettere alla ciurma di Cappello di Paglia di partire per l'isola degli uomini-pesce.

Il suo nome potrebbe fare riferimento allo scarabeo Hercules. Il suo nome, nel doppiaggio italiano dell'anime, è Heracles.

Sanclin[modifica | modifica wikitesto]

Sanclin
Nome orig. サンクリン (Sankurin)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 557
  • Anime: Episodio 456
Voce orig. Mahito Ōba
Voce italiana Roberto Accornero
Sesso Maschio

Sanclin (サンクリン Sankurin?) detto Il ladro (盗賊 Tōzoku?) è il capo dei tre braccialunghe che saccheggiavano Namakura. Brook (spedito in precedenza sull'isola da Orso Bartholomew) però riesce a spronare gli abitanti dell'isola a reagire; essi combattono ma perdono, così Brook è costretto ad intervenire in prima persona e a sconfiggere i tre Braccialunghe. Brook decide di lasciarli andare, ma Sanclin e gli altri due lo rapiscono e lo portano sulla loro isola natale, Kenzan, per farlo esibire come un fenomeno da baraccone. Scoperto il suo incredibile talento musicale, Sanclin decide di diventare il suo manager. Due anni dopo, prima dell'ultimo concerto alle isole Sabaody, Brook gli rivela che ha intenzione di smettere di fare il musicista per tornare ad essere un pirata. Sanclin si infuria e per questo chiama la Marina in modo che venga arrestato, ma Brook riesce a fuggire facendolo infuriare ancora di più.

Portuguese D. Rouge[modifica | modifica wikitesto]

Portuguese D. Rouge
Nome orig. ポートガス・D・ルージュ (Pōtogasu Dī Rūju)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 551
  • Anime: Episodio 460
Voce orig. Yuko Minaguchi [31]
Voce italiana Giuliana Atepi
Sesso Femmina
Parenti Portuguese D. Ace (figlio deceduto)

Portuguese D. Rouge (ポートガス・D・ルージュ Pōtogasu Dī Rūju?) è la madre naturale di Portuguese D. Ace, che ha avuto dal Re dei pirati Gol D. Roger[32]; era una donna snella con i capelli lunghi e ondulati (nell'anime, i suoi capelli sono inizialmente biondi e successivamente vengono cambiati in rosa pesca). Sulla parte sinistra della testa, portava come ornamento un fiore rosso e sul viso aveva delle lentiggini che trasmise al figlio. La donna, per proteggerlo dalla Marina, riuscì a tenere il bambino in grembo per venti mesi e ciò le costò la vita subito dopo il parto.

Si nascose nell'isola di Baterilla, nel Mare Meridionale. Prima di partorire disse che se il bambino fosse stato maschio si sarebbe chiamato Ace, se fosse stata femmina Anne[33].

Paese di Wa[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia Kozuki[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Kozuki (光月家 Kōzuki-ke?) è un'importante famiglia feudale del Paese di Wa a capo della città di Kuri.

Gli antenati di questa stirpe crearono i Poignee Griffe e li incisero, spargendoli poi per il mondo in modo da preservare la conoscenza dei più grandi misteri di One Piece, come l'ubicazione delle armi ancestrali e cosa è successo durante i Cento anni del grande vuoto.

La famiglia Kozuki è in ottimi rapporti con la tribù dei visoni, i quali sarebbero disposti persino a morire pur di non tradirli (come dimostrato durante l'attacco da parte di Jack a Zo), ma gli unici membri finora noti sono Kozuki Oden e suo figlio Momonosuke.

Lo stemma della famiglia raffigura un uccello stilizzato con una sfera incandescente al centro del petto; intorno alla figura dell'uccello, vi è un cerchio con quattro simboli simili a dei germogli che vanno verso l'esterno.

Kozuki Oden[modifica | modifica wikitesto]
Kozuki Oden
Nome orig. 光月おでん (Kōzuki Oden)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. Manga: Solo nominato
Sesso Maschio
Parenti

Kozuki Oden (光月おでん Kōzuki Oden?) era il daimyō della città di Kuri, nel Paese di Wa, nonché padre di Momonosuke.

Essendo una figura di spicco nel suo paese aveva al suo servizio molti uomini, tra cui Kin'emon, Kanjuro, Raizo e perfino i due re di Zo Cane-tempesta e Gatto-vipera.

Secondo quest'ultimo Oden era un membro dei pirati di Gol D. Roger ed è giunto fino a Raftel: infatti è stato ucciso da Kaido e dallo Shōgun di Wa proprio perché si è rifiutato di rivelare loro i segreti appresi sull'ultima isola della Rotta Maggiore.

Era in grado di sentire la voce dell'elefante Zunisha ma non di rispondergli, esattamente come Rufy e Roger.

Kozuki Momonosuke[modifica | modifica wikitesto]
Kozuki Momonosuke
Nome orig. 光月モモの助 (Kōzuki Momonosuke)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 684
  • Anime: Episodio 610
Voce orig. Ai Orikasa
Sesso Maschio
Abilità Trasformazione in un drago cinese (dovuta ad un frutto Zoo-Zoo artificiale)
Parenti

Kozuki Momonosuke (光月モモの助 Kōzuki Momonosuke?) è il figlio di Kozuki Oden, il daimyō della città di Kuri nel Paese di Wa[34], nonché l'erede della famiglia Kozuki.

Dato che Kin'emon lo ha avviato alla via della spada, ha una personalità burbera e orgogliosa molto simile al samurai; per certi tratti, tuttavia, ricorda Rufy e sogna di divenire lo Shōgun di Wa. Nonostante la sua età è molto interessato alle ragazze più grandi di lui, come Nami e Nico Robin, e spesso usa la tattica di fingersi innocente e di lusingarle per sfruttare il loro istinto materno, cosa che manda su tutte le furie Sanji, Brook e lo stesso Kin'emon[35].

Lui e i suoi tre servitori Kin'emon, Kanjuro e Raizo erano diretti sull'isola di Zo quando la loro nave naufragò su Dressrosa; inseguito dagli uomini di Donquijote Doflamingo, Momonosuke si nascose su una nave, senza sapere che era diretta sull'isola di Punk Hazard. Trovandola carica di bambini, si rifiutò di mangiare le caramelle di Caesar Clown, evitando così di diventarne dipendente, ma una volta giunto sull'isola alla ricerca di qualcosa da mangiare, si cibò senza saperlo di un frutto Zoo-Zoo artificiale, trasformandosi in un drago cinese. Rifugiatosi nel sito di stoccaggio del laboratorio vi incontra Rufy e, seppur con qualche esitazione, lo aiuta a uscire. Successivamente si ricongiunge con Kin'emon (che inizialmente si finge suo padre) dopo aver riacquistato sembianze umane.

A Dressrosa rimane a fare da guardia alla nave insieme a Nami, Chopper e Brook, ma vengono trasformati in opere d'arte da Jora; tornati normali dopo la sconfitta dell'avversaria, si recano a Green Bit per recuperare Caesar, per poi fuggire insieme a Sanji a causa dell'arrivo della ciurma di Big Mom. In seguito riescono a seminarli grazie ad uno stratagemma di Nami e il giorno dopo approdano a Zo.

Quando Kin'emon e Kanjuro entrano in città, Momonosuke rivela la sua identità alla ciurma e che suo padre è stato ucciso da Kaido. I samurai chiedono così aiuto a Rufy e Law per sconfiggere Kaido e così la famiglia Kozuki e i suoi sottoposti fondano un'alleanza con i pirati di Cappello di paglia, i pirati Heart e i visoni per abbattere l'Imperatore. Durante il secondo attacco di Jack, Momonosuke sente la voce di Zunisha, il gigantesco elefante su cui si trova l'isola: l'animale gli rivela che può contrattaccare solo su suo ordine, così Momonosuke gli chiede di attaccare e l'elefante abbatte le navi nemiche con un colpo di proboscide. Con la situazione calmatasi, Momonosuke decide di rimanere a Zo per poter interrogare l'elefante.

Anche il suo nome, come quello di Kin'emon, è ispirato a quello dell'attore Nakamura Kinnosuke. Il disegno del suo kimono può essere un riferimento al termine "momo" nel suo nome che indica la pesca. I suoi colori nella forma di drago possono fare riferimento alla parola giapponese che indica il colore rosa, ovvero "momo-iro". Inoltre, quando Jora usa i poteri del suo frutto su di lui, la sua testa assume la forma proprio di una pesca.

Kin'emon[modifica | modifica wikitesto]

Kin'emon[36]
Nome orig. 錦えもん (Kin'emon)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Il fuoco fatuo[37]
1ª app.
  • Manga: Capitolo 656
  • Anime: Episodio 581
Voce orig. Kenyu Horiuchi
Sesso Maschio
Abilità

Kin'emon[36] (錦えもん Kin'emon?) è un samurai del Paese di Wa soprannominato il Il fuoco fatuo (狐火 Kitsune-bi?)[37].

Proveniente dalla città di Kuri, è un servitore della famiglia Kozuki; ha un carattere piuttosto austero, cinico e bacchettone (cosa che, però, non gli impedisce di apprezzare molto la sensualità di Nami) e ha un modo di parlare estremamente forbito e antiquato. È un uomo molto alto, all'incirca quanto Brook; il suo abbigliamento è costituito da un kimono da samurai a strisce bianche e nere sul lato sinistro e arancione sul lato destro. Sul lato sinistro del busto tiene una coppia di katana con il fodero decorato con delle fiamme. Sulla schiena ha tatuato lo stemma della famiglia Kozuki.

Insieme a Momonosuke (figlio del suo signore Oden) e ai suoi compagni Kanjuro e Raizo, era diretto sull'isola di Zo; tuttavia la loro nave naufragò a Dressrosa, dove Kanjuro venne catturato dagli uomini di Donquijote Doflamingo, e Momonosuke si imbarcò su una nave diretta a Punk Hazard.

Giunto sull'isola per liberare Momonosuke, venne tuttavia sconfitto da Trafalgar Law che, grazie ai suoi poteri, lo scompose in tre pezzi (gambe, torace e testa) e li disperse per l'isola. Le sue gambe vengono incontrate da Rufy, Zoro, Usop e Nico Robin dopo aver abbattuto un drago che li aveva attaccati. Il suo torace viene invece trovato da Brook che, dopo avervi combattuto contro, fugge via, credendolo un demone; la sua testa, inizialmente a sua volta scomposta in più pezzi, viene infine trovata da Nami, Sanji, Chopper e Franky che, malgrado il suo carattere antipatico, decidono di aiutarlo. Dopo che la ciurma si è ricomposta, fugge via alla ricerca del suo torso: viene in seguito ritrovato da Zoro, Brook e Nami (in cui, però, a causa di Law, è presente la personalità di Sanji) la quale rivela che il suo busto è sott'acqua. Una volta che l'ha recuperato, ringrazia i pirati e si scusa per aver avuto pregiudizi su di loro. In seguito, sempre con l'intenzione di salvare Momonosuke, partecipa all'assalto del laboratorio di Caesar Clown da parte della ciurma: durante la ricerca finisce vittima di Shinokuni, ma dato che viene "guarito" poco dopo da Brook, sopravvive e riabbraccia Momonosuke. Dopo i festeggiamenti salpa con Momonosuke e la ciurma di Rufy verso Dressrosa, con l'intenzione di salvare Kanjuro.

Una volta a Dressrosa, separato dal gruppo, viene riconosciuto da alcuni nemici. Dopo aver scoperto dove si trova Kanjuro, si ricongiunge a Sanji e Zoro e, insieme a quest'ultimo, si reca al Colosseo, dove assiste alla sconfitta e al rapimento di Law da parte di Doflamingo e dell'ammiraglio Fujitora. Insieme a Zoro e Rufy si reca poi al palazzo reale e una volta dentro si traveste da Doflamingo (venendo presentato dal manga come Donquijote Doflamon (ドンキホーテ・ドフラえも Donkihōte Dofuraemon?)) per andare a cercare Kanjuro. Quando Doflamingo intrappola tutta Dressrosa nella sua "gabbia" si butta in una fossa sotto la fabbrica e ritrova Kanjuro; una volta insieme i due scappano dalla fossa e raggiungono il vecchio altopiano reale dove incontrano il gruppo di Usop e re Riku. Kin'emon, insieme agli altri, tiene poi impegnati i cittadini permettendo così ad Usop di colpire a distanza Sugar e farla svenire. Subito dopo i due samurai rimangono al capezzale di Usop per sincerarsi delle sue condizioni e poi aiutano Zoro a fermare l'avanzata della gabbia.

A Zo lui e Kanjuro rimangono separati dagli altri durante la scalata dell'isola, che riescono a raggiungere il giorno seguente. Una volta ricongiunto con Raizou, Kin'emon rivela alla ciurma la vera identità di Momonosuke e chiede loro aiuto contro Kaido. Successivamente parte assieme ad alcuni membri della ciurma alla volta del Paese di Wa.

Il personaggio è ispirato all'attore Nakamura Kinnosuke, di cui Oda è un grande fan[38].

Tecniche ed abilità

Kin'emon è un esperto nella tecnica a due spade: la sua speciale tecnica, chiamata Fuoco fatuo (狐火流 Kitsunebi-ryū?), gli consente di tagliare anche le fiamme e le esplosioni, come dimostra contro Smiley[37]. Il suo soprannome si ricollega appunto alla sua speciale tecnica. Ha ingerito inoltre un frutto del diavolo che gli consente di trasformare gli oggetti messi sulla testa delle persone in capi di vestiario e oggetti con cui coprirsi. Definisce "stregoneria" la sua abilità poiché non è a conoscenza dell'esistenza dei frutti del diavolo. È capace di utilizzare l'Ambizione Busou-Shoku.

  • Taglio della vampa (焔裂き Homura Saki?): con questa tecnica Kin'emon è in grado di tagliare il fuoco con un colpo di spada.
  • Bagliore del salice in fiamme (火柳一閃 Karyu Issen?): Kin'emon sferra un potente colpo di spada esplosivo.

Kanjuro[modifica | modifica wikitesto]

Kanjuro
Nome orig. カン十郎 (Kanjuro)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Pioggia vespertina
1ª app.
  • Manga: Capitolo 754
  • Anime: Episodio 691
Voce orig. Takumi Yamazaki
Sesso Maschio
Abilità
  • Capacità di rendere reale ciò che disegna
  • Ambizione Busou-shoku

Kanjuro (カン十郎 Kanjuro?), soprannominato Pioggia vespertina (夕立 Yūdachi?), è un samurai del Paese di Wa amico di Kin'emon e, come lui e Raizo, è un servitore della famiglia Kozuki; similmente a Kin'emon parla in modo antiquato ed articolato.

È un uomo molto alto, come Kin'emon, d'aspetto simile agli attori del teatro Kabuki, e porta con sé un grande pennello dalla struttura simile a quella di una katana: l'unica differenza è che al posto della punta di una lama ha quella di un pennello da disegno. La sua figura è ispirata allo Yamabushi.

Insieme a Kin'emon, Momonosuke Kozuki (figlio del suo signore Oden) e Raizo, era diretto sull'isola di Zo; tuttavia la loro nave naufragò a Dressrosa, dove si fece catturare dagli uomini di Doflamingo per permettere all'amico di raggiungere Momonosuke, portato a Punk Hazard, e in seguito venne imprigionato nella Casa dei giocattoli. In seguito ai fatti di Punk Hazard, Kin'emon e Momonosuke si recano a Dressrosa con la ciurma di Rufy proprio per salvarlo.

Kanjuro viene poi ritrovato dal samurai suo compare nella discarica dei giocattoli, dove a sua detta si stava nascondendo dentro un muro. Subito dopo Kanjuro e Kin'emon raggiungono il vecchio altopiano reale dove incontrano il gruppo di Usop e re Riku Dold III, tuttavia Kanjuro utilizza i suoi poteri per aiutare i cittadini di Dressrosa ad arrivare fin lì, ignaro che vogliono catturare Usop e il re. Successivamente Usop, scoperto che Sugar si è ripresa ed è al palazzo reale, si fa disegnare da Kanjuro un ritratto del suo volto dopo aver ingoiato il tatababasco e se lo fa animare. Kanjuro poi, insieme agli altri, tiene impegnati i cittadini permettendo così ad Usop di colpire a distanza Sugar e farla svenire. Subito dopo i due samurai rimangono al capezzale di Usop per sincerarsi delle sue condizioni e poi aiutano Zoro a fermare l'avanzata della gabbia.

A Zo lui e Kin'emon rimangono separati dagli altri durante la scalata dell'isola, che riescono a raggiungere il giorno seguente. Una volta ricongiunti con Raizo, i due samurai rivelano alla ciurma la vera identità di Momonosuke e chiedono aiuto alla ciurma contro Kaido. Successivamente farà parte del gruppo diretto al Paese di Wa.

Tecniche ed abilità

Kanjuro possiede la capacità di trasformare tutto ciò che disegna in realtà, siano essi oggetti o organismi viventi. Ironicamente, nonostante questa abilità, Kanjuro è un pessimo disegnatore. È inoltre capace di utilizzare l'Ambizione Busou-Shoku.

  • Passero in fuga (抜け雀 Nuke Suzume?): Kanjuro disegna sul muro un grosso passero e gli fa prendere vita per utilizzarlo per fuggire. A causa del pessimo disegno, l'uccello risulta goffo e fa fatica a volare.
  • Nobori Ryu (昇り竜 Nobori Ryu?): Kanjuro disegna e anima un drago cinese, incapace di volare ma può arrampicarsi agilmente.
  • Nekozaemon (ねこざえも Nekozaemon?): Kanjuro disegna e anima un gatto molto grande in grado di cessere cavalcato. Come affermato da lui stesso, ha disegnato il gatto perché essi sono agili ad arrampicarsi grazie alle loro unghie, ma causa del pessimo disegno gli disegna delle zampe molto corte che impediscono di salire velocemente.
  • Torasaburo ( Torasaburō?): Kanjuro disegna e anima una tigre molto grande in grado di essere cavalcata. Usata per scalare l'elefante Zunisha. La parola "Tobura" in giapponese significa "terzo figlio", riferimento che Torasaburo è il terzo disegno creato da Kanjuro per scalare l'elefante.

Raizo[modifica | modifica wikitesto]

Raizo
Nome orig. 雷ぞう (Raizō)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Raizo della nebbia
1ª app.
  • Manga: Capitolo 817
  • Anime: Episodio 768
Voce orig. Masashi Ebara
Sesso Maschio
Abilità
  • Ninjutsu
  • Agilità e velocità sovraumane

Raizo (雷ぞう Raizō?), soprannominato Raizo della nebbia (霧の雷ぞう Kiri no Raizō?), è un ninja del Paese di Wa amico di Kin'emon e Kanjuro e, come loro, è un servitore della famiglia Kozuki.

È un uomo dal fisico molto sproporzionato: è alto circa come Franky, ha busto e testa enormi e braccia e gambe molto piccole e una capigliatura molto strana, raccolta in una sorta di corona formata da sei trecce (tre a destra e tre a sinistra). In fronte ha una cicatrice a forma di mezzaluna.

Con i due samurai e Kozuki Momonosuke (figlio del loro signore Oden), era diretto a Zo, ma si smarrì in mare a causa di un naufragio. I pirati delle Cento Bestie gli danno la caccia perché pensano che egli sappia come raggiungere Raftel, infatti Jack ha crudelmente torturato la tribù dei visoni per sapere dove si trovasse. Durante l'attacco del crudele pirata avrebbe voluto intervenire e consegnarsi ma i visoni, per estrema lealtà nei confronti del clan Kozuki, glielo hanno impedito, incatenandolo al Road Poignee Griffe nascosto nell'Albero della Balena[34].

Diciassette giorni dopo l'arrivo di Jack Raizo viene raggiunto da Inuarashi, Gatto-vipera, i suoi amici samurai di Wa, i pirati di Cappello di paglia e Law. Subito dopo Raizo e gli altri samurai rivelano che il padre di Momonosuke, Oden, è stato ucciso dallo shogun di Wa e da Kaido, che sta occupando l'isola al momento. I samurai chiedono così aiuto a Rufy ed a Law per sconfiggere Kaido.

Raizo sembra essere un omaggio alla rappresentazione dei ninja nei vari media, in particolare nel manga e anime Naruto di Masashi Kishimoto, amico di Oda, un altro collegamento riguardante il personaggio di Raizo in omaggio al manga di Naruto, e anche la persona del doppiatore della voce di Raizo Masashi Ebara doppiatore della voce del ninja verde di Konoha Gai. La tecnica Bunshin no Jutsu è la tecnica principale che utilizza il protagonista Naruto Uzumaki nell'opera di Kishimoto. La capigliatura di Raizo è chiamata Kurumabin ed è tipica del teatro Kabuki. Anche il suo viso è ispirato agli attori del teatro giapponese.

Tecniche
  • Enton no Jutsu (煙遁の術 Enton no Jutsu, lett. Tecnica di fuga fumogena?): Raizo scaglia una sfera fumogena e sparisce dentro di essa per riapparire in altra posizione.
  • Bunshin no Jutsu (分身の術 Bunshin no Jutsu, lett. Tecnica di clonazione?): Raizo crea diverse copie di sé stesso in diverse posizioni. È ignoto se siano cloni corporei o solo illusioni della velocità.
  • Hana Shuriken (華手裏剣 Hana Shuriken?, lett. Fiori Shuriken): Raizo scaglia numerosi shuriken con grande precisione, tanto da riuscere anche a comporre ideogrammi[34].
  • Kawarimi no Jutsu (変わり身の Kawarimi no Jutsu, lett. Tecnica della sostituzione del corpo?): Raizo sostituisce il suo corpo con un tronco di legno per poi riapparire in un altro luogo. Tecnica usata solo nell'anime.

Bambini rapiti[modifica | modifica wikitesto]

Sono un gruppo di bambini rapiti da Caesar Clown con la complicità di Vergo e Donquijote Doflamingo per essere usati come cavie per i suoi esperimenti a Punk Hazard. Lo scienziato, per evitare che scappassero, ha inizialmente detto loro che erano malati, e che lui li avrebbe curati dandogli alcune medicine sotto forma di caramelle. In realtà, con questo stratagemma, Caesar ha somministrato loro una droga chiamata NCH 10, che ha creato loro una dipendenza da essa e li sta trasformando in giganti. Questo esperimento faceva parte di un progetto segreto della Marina per la creazione di "super soldati", cioè di giganti "artificiali". A seguito della sconfitta di Caesar Clown i bambini vengono liberati e riportati alle loro famiglie dalla Marina. Tra di loro vi sono:

  • Mocia (モチャ Mocha?): è una bambina gigante dai capelli neri. Si affeziona subito a Nami, alla quale si rivolge chiamandola "sorellona", quando viene portata via dalla stanza dei biscotti, ma in seguito anche lei soccombe alla dipendenza dal NCH 10. Quando viene riportata indietro da Caesar Clown, sembra però risvegliarsi e opporsi al suo ritorno nel laboratorio. In seguito, ormai libera dalla dipendenza grazie anche alle parole di TonyTony Chopper, cercherà di impedire agli altri bambini di cibarsi della caramella, arrivando persino ad ingoiarsela, rischiando così la vita. Insieme a Sindh, è una dei primi bambini a giungere sull'isola. È doppiata da Akemi Kanda.
  • Sindh (シンド Shindo?): è un bambino gigante dai capelli chiari. Dopo essere stato salvato dalla ciurma di Rufy, è tra i primi a soccombere alla dipendenza dal NCH 10, diventando incredibilmente aggressivo e colpendo Rufy. Insieme a Mocia, è il primo dei bambini a giungere su Punk Hazard. È doppiato da Naoko Matsui.
  • Dolan (ドラン Doran?): è un bambino gigante prigioniero nella stanza dei biscotti. È piuttosto timido e spaventato, come un normale bambino, ma come gli altri è dipendente dalla droga NCH 10, diventando incredibilmente aggressivo a causa di ciò. È doppiato da Aiko Hibi.
  • Ally (アリー Arī?): è una bambina gigante usata come cavia da Caesar Clown. Come gli altri, pur essendo timida come una normale bambina, diventa incredibilmente aggressiva a causa della dipendenza dal NCH 10. È doppiata da Shiori Mikami.
  • Uz (ウズ Uzu?): è un bambino che vive nella Stanza dei Biscotti. Appare durante il flashback di Mocia. Come gli altri scappa con loro, per poi soccombere alla dipendenza della droga. È doppiato da Kumiko Nishihara.
  • Conbu (コンブ Konbu?): è un bambino che vive nella Stanza dei Biscotti. Appare durante il flashback di Mocia. Come gli altri scappa con loro, per poi soccombere alla dipendenza della droga.
  • Billot (ビヨ Biyo?): è un bambino gigante che vive nella Stanza dei Biscotti. È colui che spiega a Chopper e Nami come sono finiti sull'isola. È doppiato da Machiko Kawana.
  • Ginko (ギンコ Ginko?): è la bambina che stringe amicizia con Momonosuke quando egli si ritrova sulla nave diretta a Punk Hazard. In seguito assiste alla sua trasformazione in drago e lo rivela sia agli uomini di Caesar (preoccupata per lui), che a Kin'emon e Brook. Il suo nome viene specificato solo nell'anime ed è doppiata da Mai Aizawa.

Dressrosa[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Abitanti di Dressrosa.

Regno di Prodence[modifica | modifica wikitesto]

Elizabello II[modifica | modifica wikitesto]

Elizabello II
Nome orig. エリザベロー2世 (Erisabero nisei)
Lingua orig. Giapponese
Soprannome Il re lottatore
1ª app.
  • Manga: Capitolo 704
  • Anime: Episodio 632
Voce orig. Katsumi Chō
Sesso Maschio
Abilità Forza sovrumana

Elizabello II (エリザベロー2世 Erisabero nisei?) è il re del Regno di Prodence ed è conosciuto come "Il re lottatore" (戦う王 Tatakau Ou?). È un uomo alto e muscoloso con un mento pronunciato e una barba incolta. Indossa una corona, un mantello a scacchi e dei guantoni da pugile. Come spiegato dal suo suddito Dagama, in cui sembra nutrire piena fiducia, ha la capacità di concentrare la propria forza per un'ora per poi scagliare un singolo pugno dagli effetti devastanti[24]. Sempre a suo dire oltre al potere distruggere una fortezza il pugno potrebbe essere in grado di sconfiggere persino uno dei quattro Imperatori. Partecipa al torneo di Dressrosa perché vuole usare il frutto Foco Foco per aumentare il prestigio militare del suo paese.

Durante il torneo combatte nel Blocco B, rimanendo però al sicuro dietro ai suoi uomini fin quando non rimangono pochi lottatori, quindi utilizza il suo attacco più potente sconfiggendo tutti gli avversari rimasti tranne Bartolomeo, che a sua volta lo mette al tappeto. Successivamente viene gettato in una buca sotterranea insieme agli altri gladiatori eliminati dal torneo, dove incontra l'ex re di Dressrosa Riku Dold III, che si scopre essere un suo vecchio alleato. Più tardi viene trasformato in un giocattolo da Sugar e va a lavorare nel porto commerciale tentando di gridare aiuto in silenzio. Quando Usop riesce a farla svenire riacquista le sue sembianze originali. In seguito, decidendo di aiutare Rufy nello sconfiggere Doflamingo insieme a tutti gli altri combattenti del Colosseo allo scopo di ripagare il debito verso il vecchio amico Re Riku, spalleggia Zoro nello scontro con Pica. Dopo la fine della battaglia, spinge l'ex-re a riprendere il posto che gli spetta. Una volta tornato nel suo regno contatta Riku per chiedergli di fare il viaggio insieme verso Marijoa per il Reverie.

Il suo nome è un incrocio tra i nomi di due regine europee: Isabella, la più famosa delle quali è stata Isabella di Castiglia, ed Elisabetta, la cui più famosa è Elisabetta II del Regno Unito. Anche il II finale può essere un riferimento a quest'ultima.

Tecniche
  • King Punch (キング・パンチ Kingu Panchi?): l'attacco più potente di Elizabello. Colpendo l'aria, in modo simile al frutto Gura Gura, crea una potentissima onda d'urto che spazza via gli avversari e li mette fuori combattimento. L'unico inconveniente della tecnica è che per ottenere il massimo della forza Elizabello deve concentrarsi per un'ora.
    • Light Version: King Punch (ライト版キングパンチ Raito-Ban Kingu Panchi?): versione ridotta del "King Punch", nella quale Elizabello esegue l'attacco prima di avere finito di concentrarsi per un'ora.

Dagama[modifica | modifica wikitesto]

Dagama
Nome orig. ダガマ (Dagama)
Lingua orig. Giapponese
1ª app.
  • Manga: Capitolo 704
  • Anime: Episodio 632
Voce orig. Shiro Saito
Sesso Maschio

Dagama (ダガマ?) è lo stratega militare del Regno di Prodence. È un uomo molto grasso e gobbo, con grossi baffi ispidi e occhiali da sole. Indossa un mantello a pallini e brandisce una mazza chiodata ed una spada. È completamente fedele al suo sovrano, Elizabello II, ed è disposto a qualsiasi cosa pur di ottenere il suo scopo, sostenendo che "il fine giustifica i mezzi". Partecipa al torneo di Dressrosa (combattente numero 112) per permettere la vittoria del suo re e sembra molto informato sui partecipanti del torneo. Assolda e corrompe numerosi combattenti perché facciano da scudo ad Elizabello mentre egli si prepara, salvo poi tradirli e sbarazzarsene quando non ne ha più necessità. Viene sconfitto da Blue Gilly dopo avere tentato di attaccarlo a tradimento. Successivamente viene gettato insieme al suo sovrano in una buca sotterranea insieme agli altri gladiatori eliminati dal torneo. Più tardi viene trasformato in un giocattolo da Sugar e messo a lavorare nel porto sotterraneo, ma riacquista le sue sembianze originali non appena Usop riesce a far svenire Sugar. In seguito (costretto da Elizabello), decide di aiutare Rufy nello sconfiggere Doflamingo insieme a tutti gli altri combattenti del Colosseo. Durante l'assalto al palazzo reale coordina gli sforzi degli altri combattenti in modo tale che Cavendish, Rufy e Kyros potessero superare tranquillamente i pirati di Doflamingo, venendo ferito da Dellinger.

Il suo nome è ispirato a quello dell'esploratore Vasco da Gama.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Immagine tratta dalla sigla di apertura «Share the World».
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n Manga di One Piece, One Piece Blue Deep Databook
  3. ^ Manga di One Piece, SBS del volume 82
  4. ^ Manga di One Piece, SBS del volume 60
  5. ^ Manga di One Piece, SBS Volume 71
  6. ^ One Piece Ten Exhibition, la taglia di Bepo viene rivelata
  7. ^ a b c d Manga di One Piece, SBS volume 62
  8. ^ Manga di One Piece, capitolo 624
  9. ^ Manga di One Piece, capitolo 609
  10. ^ Manga di One Piece, capitolo 652
  11. ^ Manga di One Piece, capitolo 623
  12. ^ Manga di One Piece, capitolo 609
  13. ^ Manga di One Piece, capitolo 598
  14. ^ a b Manga di One Piece, capitolo 603
  15. ^ Manga di One Piece, capitolo 599
  16. ^ a b Manga di One Piece, capitolo 600
  17. ^ Manga di One Piece, capitolo 604
  18. ^ Manga di One Piece, capitolo 807
  19. ^ Manga di One Piece, capitolo 821
  20. ^ Manga di One Piece, capitolo 795
  21. ^ a b c Manga di One Piece, capitolo 731
  22. ^ Manga di One Piece, capitolo 622
  23. ^ Manga di One Piece, Risultati del sondaggio: volume 76
  24. ^ a b Manga di One Piece, capitolo 707
  25. ^ Manga di One Piece, capitolo 850
  26. ^ Il nome si può traslitterare anche come Jajji
  27. ^ a b Manga di One Piece, capitolo 826
  28. ^ Manga di One Piece, capitolo 832
  29. ^ Manga di One Piece, capitolo 829
  30. ^ Manga di One Piece, capitolo 851
  31. ^ Informazione da AnimeNewsNetwork
  32. ^ Manga di One Piece, volume 56, capitolo 550
  33. ^ Manga di One Piece, capitolo 551
  34. ^ a b c Manga di One Piece, capitolo 817
  35. ^ Manga di One Piece, volume 70, capitolo 699 e Anime di One Piece episodio 625
  36. ^ a b Manga di One Piece, capitolo 664, il nome viene rivelato da Ceasar Clown
  37. ^ a b c Manga di One Piece, capitolo 672
  38. ^ Manga di One Piece, SBS del Volume 69

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

One Piece Portale One Piece: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di One Piece