Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Quattro Imperatori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ciurma di Barbabianca)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Personaggi di One Piece.

Quattro Imperatori
gruppo
I 4 imperatori.png
I Quattro Imperatori nella seconda parte della storia: in alto da sinistra, Big Mom e Kaido; in basso da sinistra, Barbanera e Shanks
Universo One Piece
Nome orig. 四皇 (Yonkō)
Lingua orig. Giapponese
Autore Eiichirō Oda
Editore Shueisha
Editore it. Star Comics
Formazione

I Quattro Imperatori (四皇 Yonkō?) sono i pirati più forti del manga One Piece di Eiichirō Oda; essi compaiono anche nella serie televisiva anime e nelle opere derivate.

A capo delle rispettive ciurme, i Quattro Imperatori dominano il Nuovo Mondo come dei sovrani e sono le persone più vicine al titolo di Re dei pirati. Costituiscono, con il quartier generale della Marina e la Flotta dei Sette, uno dei tre grandi poteri che equilibrano il mondo di One Piece, tuttavia non sono un organo costituito da precise regole o limitazioni, bensì ognuno persegue i propri scopi: infatti essi, non solo sono in conflitto con le altre due grandi forze, ma anche tra loro stessi. Ognuno di loro sembra avere una flotta numerosa e membri eccezionali, oltre che numerosi alleati.

All'inizio della storia il gruppo è formato da Shanks, Edward Newgate detto "Barbabianca", Charlotte Linlin detta "Big Mom" e Kaido. Dopo la morte di Barbabianca, il suo posto nel gruppo viene preso da Marshall D. Teach detto "Barbanera".

Shanks[modifica | modifica wikitesto]

Shanks (シャンクス Shankusu?)[N 1] è uno dei Quattro Imperatori. A causa dei suoi capelli è soprannominato "Il rosso" (赤髪 Akagami?). È un uomo spensierato, amichevole, rispettoso e devoto nei confronti dei suoi amici, tuttavia all'occorrenza rivela le sue capacità da spadaccino e la sua padronanza dell'Ambizione. È dotato di una forza incredibile che gli consente persino di contrastare Barbabianca, il quale afferma che, nonostante la mutilazione, non ha perso niente della sua abilità combattiva[1]. Nel sondaggio del 2006 è risultato l'11° personaggio più amato di One Piece[2], mentre in quello del 2014 è sceso al 14º posto[3].

Shanks nacque in un'isola del Mare Occidentale, ed entrò nella ciurma di Gol D. Roger come mozzo insieme a Bagy[4]. In circostanze misteriose, Marshall D. Teach gli procurò una cicatrice sull'occhio sinistro[1]. È inoltre amico e rivale di Drakul Mihawk, e le battaglie tra i due erano considerate memorabili. Al Villaggio di Foosha, dove lui e la sua ciurma si stabiliscono per qualche tempo, incontra e stringe amicizia con Monkey D. Rufy, che in quest'occasione mangia inavvertitamente il frutto Gom Gom in possesso della ciurma. Per salvare il bambino da un bandito e da un Re del mare, Shanks perde il braccio sinistro[5]. Al momento della partenza cede a Rufy il suo cappello di paglia, appartenuto in precedenza a Gol D. Roger, incoraggiandolo a perseguire il suo sogno.

Saputo che Portuguese D. Ace si è messo a dare la caccia a Barbanera, Shanks si reca da Barbabianca per chiedergli di fermare il suo sottoposto, a suo dire non ancora al livello di Teach[1]. In seguito entra in conflitto con Kaido, il quale era intenzionato a fare desistere Barbabianca dal recarsi a salvare Ace[6]. Dopo la morte di Ace e Barbabianca, Shanks e la sua ciurma giungono a Marineford per porre fine alla battaglia e aiutare la ciurma di Barbabianca a seppellire i corpi dei due pirati[7]. Dopo il salto temporale viene rivelato che le supernove Eustass Kidd, Basil Hawkins e Scratchmen Apoo hanno stretto un'alleanza finalizzata ad abbattere Shanks[8]. È doppiato da Shūichi Ikeda e in italiano da Giorgio Bonino (ep. 4-151), Diego Sabre (ep. 279-400) e Paolo Sesana (ep. 461+).

Pirati del rosso[modifica | modifica wikitesto]

I pirati del rosso (赤髪海賊団 Akagami kaizoku-dan?), conosciuti anche come ciurma di Shanks (シャンクスの味 Shankusu no ichimi?), sono un gruppo di pirati capitanati da Shanks. Come il loro capitano appaiono come uomini allegri e spensierati, ma sanno rivelarsi dei combattenti formidabili. Si vedono per la prima volta al villaggio di Foosha con un Rufy ancora bambino, e dieci anni dopo a Marineford, dove intervengono per porre fine alla battaglia tra la Marina e la ciurma di Barbabianca. Dopo gli eventi di Dressrosa vengono mostrati in compagnia del capitano mentre partecipano ad un matrimonio[9].

  • Benn Beckman (ベックマン ベン Bekkuman Ben?)[10] è il vicecapitano della ciurma. Oda lo definisce un genio e la persona più intelligente di tutto il Mare Orientale[11]. Annienta da solo con il suo fucile la banda di masnadieri che aveva rapito Rufy e insistentemente offeso la ciurma di Shanks. È doppiato in giapponese da Kazuyuki Sogabe (ep. 4) e Aruno Tahara (ep. 151+) e in italiano da Claudio Ridolfo e Paolo Sesana (ep. 487).
  • Lucky Lou (ラッキー・ルウ Rakkī Rou?)[10][N 2] è il luogotenente della ciurma. È molto abile e veloce a maneggiare la pistola. Ha sempre in mano un cosciotto di pollo ed ha una costituzione molto pingue[5]. È doppiato da Jin Domon e in italiano da Stefano Albertini e Paolo Sesana (ep. 488).
  • Yasop (ヤソップ Yasoppu?) è il cecchino della ciurma e il padre di Usop[12]. Fu incoraggiato dalla moglie a lasciare il villaggio per andare in cerca di avventure quando il figlio era ancora un neonato[13] e venne reclutato da Shanks[14]. È un abilissimo cecchino ed usa una pistola. È doppiato da Michitaka Kobayashi e in italiano da Marcello Cortese e Davide Albano (ep.488).

Edward Newgate[modifica | modifica wikitesto]

Edward Newgate (二ューゲート エドワード Nyūgēto Edowādo?), conosciuto soprattutto come Barbabianca (白ひげ Shirohige?, traducibile in italiano anche in "Baffibianchi"), è uno dei Quattro Imperatori[15]. È un uomo molto alto e muscoloso e ha dei grossi baffi bianchi a forma di mezzaluna[16], motivo del suo soprannome. Malgrado le sue precarie condizioni di salute dovute all'età avanzata, Barbabianca è considerato "L'uomo più forte del mondo" (世界最強の男 Sekai saikyō no otoko?)[17] e il pirata più vicino allo One Piece[18]; viene più volte affermato che in gioventù era talmente potente da essere l'unico che riuscisse a tener testa al Re dei pirati Gol D. Roger. Barbabianca ha mangiato il frutto del diavolo Gura Gura e ciò lo rende un "uomo-terremoto", capace di dar vita a violente vibrazioni che si propagano in ogni mezzo. Dà inoltre dimostrazione di poter creare delle crepe nell'aria capaci di colpire anche bersagli distanti da lui e generare degli tsunami. Possiede tutti e tre i tipi di Ambizione. Come arma utilizza un grosso bisento, con cui, tramite i suoi poteri, può generare dei fendenti in grado di spazzare via qualunque cosa. Crede in sé e nella sua forza in modo eccessivo, ciononostante non è un uomo sprovveduto. Barbabianca tiene molto a tutta la sua ciurma, al punto che considera ogni membro o alleato uno dei suoi figli. Inoltre, crede fermamente che ogni uomo debba vivere con un minimo di dignità e di umanità e considera il tradimento il più grave dei crimini[1].

Fin da giovane aveva sempre desiderato una famiglia, e questo suscitava grande ilarità nei suoi vecchi compagni. Quando Roger era in vita, cercò di rivelargli come raggiungere Raftel, ma Barbabianca declinò l'offerta. Essendo un grande amico di Nettuno, sovrano dell'isola degli uomini-pesce, Barbabianca decise di porsi personalmente come protettore dell'isola, in modo da porre un freno alle ruberie dei pirati; per questo si guadagnò il rispetto della popolazione. In seguito si scontrò con Portuguese D. Ace, dopo che quest'ultimo aveva combattuto per cinque giorni ininterrottamente con l'esponente della Flotta dei Sette Jinbe, riconoscendo in lui il figlio di Roger. Sconfittolo, gli propose di entrare nella sua ciurma e di diventare suo figlio[19]. In seguito alla cattura di Ace, Barbabianca parte con la sua ciurma per Marineford per salvarlo dall'esecuzione. Qui viene tradito e ferito dal suo sottoposto Squardo[20], il quale era stato ingannato dalla Marina a ribellarsi all'Imperatore[21]. Malgrado gli sforzi suoi e della sua ciurma, non riesce a impedire che Akainu uccida Ace[22]; quindi, si scaglia furiosamente contro l'ammiraglio. All'arrivo di Teach, Barbabianca intraprende con esso un breve scontro, riuscendo, pur essendo ormai in fin di vita, a tenergli ampiamente testa. Muore poco dopo sotto gli attacchi dell'intera ciurma di Barbanera, con il corpo ancora in piedi[16]. Oda ha affermato che la morte del personaggio è ispirata a quella del militare giapponese Saitō Musashibō Benkei[23]. Viene poi seppellito assieme ad Ace in un'isola del Nuovo Mondo da Marco e Shanks[24]. È doppiato da Kinryu Arimoto e Marco Balbi.

Ciurma di Barbabianca[modifica | modifica wikitesto]

I pirati di Barbabianca (白ひげ海賊団 Shirohige kaizoku-dan?) sono la ciurma pirata capitanata da Edward Newgate. Essa conta 1600 uomini[25] suddivisi in sedici flotte o divisioni; ognuna di esse ha quindi un centinaio di uomini ed è comandata da un subordinato di Barbabianca di alto grado. I pirati di Barbabianca sono noti per tenere in grande considerazione i loro compagni e per il loro alto livello di cameratismo; lo stesso Barbabianca considera tutti i suoi sottoposti e tutti i suoi alleati come figli ed è disposto a vendicarli nel caso qualcuno li uccida. Partecipano alla battaglia di Marineford, ma vengono sconfitti. Un anno dopo la battaglia, i pirati di Barbabianca, guidati da Marco, attaccano la ciurma di Barbanera. Vengono però sconfitti duramente e da quel momento i capitani delle varie divisioni iniziano a vivere nell'ombra. Hanno militato nella ciurma di Barbabianca anche Marshall D. Teach, Kozuki Oden, Cane-tempesta e Gatto-vipera.

Marco[modifica | modifica wikitesto]

Marco (マルコ Maruko?) è il comandante della prima flotta di Barbabianca. È un tipo paziente, calmo, sicuro di sé e un po' arrogante, che non lascia trasparire alcuna emozione. Ha i poteri di un frutto del diavolo Zoo Zoo mitologico che lo trasforma in una fenice e da ciò deriva il suo soprannome, "Marco la fenice" (不死鳥(ふしちょう)マルコ Fushichō Maruko?). Marco non può essere ferito da attacchi diretti che distruggono il suo corpo, dato che può rigenerare le parti attaccate col fuoco, come la fenice si rigenera dalle sue ceneri; in più, può attaccare ricoprendo il suo corpo di fiamme blu fino ad assumere le sembianze di una fenice e, una volta trasformato, è anche in grado di volare[26]. Nel sondaggio di popolarità dei personaggi di One Piece del 2014 si è classificato 12º[3]. A Marineford Marco ingaggia un breve scontro con Kizaru e salva Rufy da un attacco di Aokiji. Nel pieno della battaglia, distratto dopo essersi accorto del peggiorare delle ferite di Barbabianca, viene ammanettato con l'agalmatolite dal viceammiraglio Onigumo e viene quindi ferito da Kizaru. Più tardi, grazie all'aiuto di Mr. 3, riesce a liberarsi dalle manette e a rigenerare le sue ferite. Al termine della battaglia si incarica di seppellire insieme a Shanks i corpi di Barbabianca e Ace su un'isola del Nuovo Mondo. Un anno dopo la guerra di Marineford, Marco guida la restante flotta di Barbabianca contro la ciurma di Barbanera in cerca di vendetta, ma è sconfitto. È doppiato da Masakazu Morita e Davide Albano.

Portuguese D. Ace[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Portuguese D. Ace.

Portuguese D. Ace (ポートガス・D・エース Pōtogasu D. Ēsu?) è il comandante della seconda flotta di Barbabianca. Figlio naturale del re dei pirati Gol D. Roger e fratello maggiore adottivo di Monkey D. Rufy, muore tra le braccia di quest'ultimo durante la battaglia di Marineford per mano dell'ammiraglio Akainu. Possiede il frutto del diavolo Foco Foco, in grado di sprigionare fiamme.

Jaws[modifica | modifica wikitesto]

Jaws (ジョズ Jozu?)[N 3] è il comandante della terza flotta. È silenzioso e taciturno. Ha ingerito un frutto del diavolo che gli permette di rendere la propria pelle dura come il diamante, motivo del suo soprannome, "Diamond Jaws" (ダイヤモンド・ジョズ Daiyamondo Jozu?). Dimostra anche una micidiale forza fisica in quanto riesce a bloccare un fendente di Mihawk e a sollevare un colossale iceberg a mani nude e a scagliarlo contro i marines; questo, però, viene sciolto facilmente dall'ammiraglio Akainu grazie al suo potere di sprigionare magma dal corpo. Durante la battaglia, attacca Crocodile ma viene bloccato da Doflamingo. Successivamente paga cara la disattenzione cagionata dal ferimento di Barbabianca e Marco: Aokiji, contro cui stava combattendo, ne approfitta per congelarlo mettendolo fuori combattimento e causandogli la perdita del braccio destro[27]. È doppiato da Takashi Nagasako e Marco Pagani.

Vista[modifica | modifica wikitesto]

Vista (ビスタ Bisuta?) è il comandante della quinta flotta di Barbabianca. È un abilissimo spadaccino, soprannominato "Spada fiorita" (花剣 Kaken?)[28]. Prende parte alla battaglia di Marineford, combattendo prima contro il viceammiraglio Ronse e poi, incitato da Marco a proteggere Rufy, contro Mihawk, riuscendo a tenergli testa con le sue due spade[28]. Interrotto lo scontro, Vista protegge Rufy dagli attacchi della Marina per permettergli di raggiungere il patibolo e liberare Ace[29]. In seguito all'uccisione di Ace per mano di Akainu, attacca l'ammiraglio insieme a Marco, senza tuttavia riuscire a ferirlo[30]. È doppiato da Masaya Takatsuka e Massimiliano Lotti.

Altri membri della ciurma di Barbabianca[modifica | modifica wikitesto]

  • Bramenko[31] (ブラメンコ Buramenko?) è il comandante della sesta flotta di Barbabianca. Ha delle tasche sotto il mento che derivano da un frutto del diavolo e in cui ripone un grosso martello che utilizza in combattimento. È doppiato da Keiji Hirai e Riccardo Peroni.
  • Rakuyou[31] (ラクヨウ?) è il comandante della settima flotta di Barbabianca. Combatte usando una catena alla quale è attaccata una palla di ferro appuntita, la quale sembra in grado di mordere l'avversario[32]. Durante la battaglia di Marineford affronta Kizaru. È doppiato da Takahiro Fujimoto e Andrea Bolognini.
  • Namyuul[31] (ナミュール Namyūru?) è il comandante dell'ottava flotta di Barbabianca. È un uomo-pesce di tipo squalo e un esperto di arti marziali. È doppiato da Daisuke Matsubara e Gianluca Iacono.
  • Blenheim (ブレンハイム Burenhaimu?) è il comandante della nona flotta di Barbabianca. Quando Newgate dà ordine di ritirarsi, Blenheim si occupa di portare al sicuro Jaws, ancora congelato e privo di sensi dopo il suo scontro con Aokiji. È doppiato da Dario Oppido.
  • Curiel (クリエル Kurieru?) è il comandante della decima flotta di Barbabianca. Combatte con due pistole e a volte con due cannoni, che porta a tracolla dietro la schiena. Partecipa alla battaglia di Marineford dove ha una discussione, e in seguito combatte, con Gekko Moria[20]. Al termine dello scontro viene visto privo di forze ai piedi di Akainu, il quale lo ha bruciato con uno dei suoi colpi. È doppiato da Kōhei Fukuhara e Marco Pagani.
  • Kingdew[31] (キングデュー Kingudeyū?) è il comandante dell'undicesima flotta di Barbabianca. È un uomo grosso e muscoloso, dotato di grande forza fisica. È doppiato da Hiromu Miyazaki e Pietro Ubaldi.
  • Halta[31] (ハルタ Haruta?) è il comandante della dodicesima flotta di Barbabianca. Combatte usando una sciabola. È doppiato da Junko Noda e Renata Bertolas.
  • Atomos (アトモス Atomosu?), soprannominato "Il bufalo d'acqua" (水牛 Suigyū?), è il comandante della tredicesima flotta di Barbabianca. Combatte con due grosse spade. Prende parte alla battaglia di Marineford, ma Donquijote Doflamingo prende il controllo del suo corpo, utilizzandolo contro la sua stessa flotta. È doppiato in giapponese da Kōhei Fukuhara e Kenji Hamada (ep. 485+) e in italiano da Mario Zucca.
  • Speed Jil[31] (スピード・ジル Supīdo Jiru?) è il comandante della quattordicesima flotta di Barbabianca. Combatte usando una lancia e uno scudo ed è in grado di muoversi a velocità impressionante. È doppiato da Yūsuke Numata e Francesco Orlando.
  • Fossa[31] (フォッサ?) è il comandante della quindicesima flotta di Barbabianca. Impugna una katana e può ricoprirne la lama di fiamme. Si unisce a Jinbe e agli altri comandanti per proteggere Barbabianca, ed è lui a rivelare che sia il suo capitano che Shanks posseggono l'Ambizione del re. È doppiato da Kōichi Nagano e Sergio Romanò.
  • Izo[31] (イゾウ Izou?) è il comandante della sedicesima flotta di Barbabianca. Indossa un kimono e un trucco pesante che lo fanno assomigliare a una geisha. A Marineford, lo si vede combattere sia con due pistole che con una spada. È doppiato da Yūsei Oda e Matteo Zanotti.

Alleati di Barbabianca[modifica | modifica wikitesto]

Little Odr Jr.[modifica | modifica wikitesto]

Little Odr Jr. (リトルオーズJr. Ritoru Ōzu Jr.?)[N 4], chiamato Ozu Jr. nella versione italiana dell'anime, è un discendente di Odr e, come questi, appartiene ad una stirpe di giganti quattro volte più grandi dei normali giganti. È un alleato di Barbabianca. In passato Ace gli costruì un kasa, con il quale il gigante poté ripararsi dal sole e dalla pioggia. Interviene nella battaglia di Marineford per tentare di salvare il suo amico Ace, ma è attaccato da Orso Bartholomew, Donquijote Doflamingo, che riesce a tagliargli la gamba destra, e Gekko Moria. Sebbene versi in condizioni critiche, si riprende in tempo per aiutare Barbabianca nella sua impresa di liberare Ace[33]. In seguito viene di nuovo abbattuto dai cannoni della Marina. È doppiato da Keiji Hirai e Dario Oppido.

Squardo[modifica | modifica wikitesto]

Squardo (スクアード Sukuādo?) è un alleato di Barbabianca, capitano dei pirati dell'Aracnovortice (大渦蜘蛛海賊団 Ō uzu gumo kaizoku-dan?). Il nome della ciurma che comanda deriva dal suo soprannome, "Il pirata aracnovortice" (海賊大渦蜘蛛ス Kaizoku ōuzugumo?). Ingannato da Sengoku e Akainu nel credere che Barbabianca avrebbe negoziato con la Marina il rilascio di Ace in cambio delle teste dei suoi 43 capitani alleati, a Marineford Squardo trafigge Barbabianca con la sua lunga spada, credendo così di guadagnarsi il perdono per sé e per la propria ciurma. Squardo capisce l'inganno solo dopo essere caduto nella trappola, cadendo nello sconforto più totale; Barbabianca, tuttavia, lo abbraccia affermando di volergli bene ugualmente. In seguito cerca di riscattarsi, portando la sua nave sulla terra e cercando di raccogliere i pirati di Barbabianca e portarli in salvo dai marine. È doppiato da Seiji Sasaki e Mario Zucca.

Charlotte Linlin[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Linlin (シャーロット Shārotto Rinrin?)[34], nota soprattutto come Big Mom (ビッグ・マム Biggu Mamu?), è l'unica donna dei Quattro Imperatori, nonché matriarca della famiglia Charlotte e regina di Tottoland. Appare come una gigantesca donna di mezza età caratterizzata da un appetito pantagruelico e uno smisurato amore per i dolci. Quando esige un determinato dolce e non lo ottiene perde la ragione e comincia a distruggere e divorare ogni cosa intorno a sé[35]. Coltiva il sogno di rendere Tottoland un luogo in cui ogni razza del mondo possa vivere libera da segregazioni e discriminazione; l'unica razza con cui non intrattiene rapporti sono i giganti. Big Mom ha mangiato il frutto del diavolo Soul Soul, che le permette di manipolare le anime: grazie a quest'abilità è in grado di rimuovere l'anima dalle persone solo toccandole. Per potere rubare completamente l'anima di una persona sfrutta una tecnica, chiamata "Sortilegio dell'Anima"[36], con la quale permette al bersaglio di scegliere se assecondare una sua richiesta oppure morire; tuttavia, affinché questa tecnica risulti efficace, è necessario che il bersaglio abbia paura di lei. Inoltre può anche rimuovere solamente una parte dell'anima di una persona, senza ucciderla ma accorciandole la vita. È in grado di inserire i frammenti di anime altrove, che siano oggetti inanimati o altri esseri viventi, rendendoli così in grado di parlare e muoversi come gli uomini; queste creazioni prendono il nome di Homeys (ホーミーズ Hōmīzu?). Big Mom ha creato tre Homeys speciali utilizzando la sua anima: il proprio cappello Napoleon (ナポレオン Naporeon?), la nuvola Zeus (ゼウス Zeusu?) e un sole chiamato Prometheus (プロメテウス Purometeusu?). Quando Big Mom è infuriata scaglia questi ultimi causando un'enorme tempesta contro i nemici; tale potere ha diffuso la diceria che sarebbe in grado di controllare i fenomeni atmosferici. Il suo unico punto debole è l'immagine di Madre Carmel, una donna che in passato la adottò e la difese per poi sparire nel nulla: se tale immagine venisse danneggiata inizierebbe ad urlare con una voce innaturale emettendo l'Ambizione del re e rendendosi vulnerabile per un breve istante.

Da bambina, a causa delle sue enormi dimensioni e della sua forza, fu abbandonata su Erbaf, dove fu accolta da Madre Carmel, una suora che gestiva un orfanotrofio dove accoglieva bambini di tutte le razze: ella fu la prima a trattarla bene, difendendola anche quando commetteva errori gravi. Durante uno dei suoi attacchi di fame distrusse il villaggio, uccidendone anche uno dei capi: da quel momento Linlin fu bandita da Erbaf, e le sue relazioni con la razza dei giganti degenerarono. Poiché Carmel aveva deciso di venderla a sua insaputa al Governo mondiale, non la abbandonò e assieme agli altri bambini si trasferirono su un'altra isola. Tuttavia, il giorno del compleanno di Linlin, Carmel e gli altri bambini sparirono misteriosamente, lasciandola nuovamente sola. Incontrò quindi Streusen, un cuoco ex pirata, che la incoraggiò a fondare un paese dove tutti potessero essere accettati e la aiutò a fondare i pirati di Big Mom. Divenuta Imperatrice entrò in affari con Caesar Clown, al quale commissionò una ricerca per sviluppare un siero per ingigantire le persone. Per realizzare questo progetto prestò allo scienziato un'ingente somma di denaro; egli, però, sperperò i fondi prestatigli dall'Imperatrice e abbandonò la ricerca, attirandosi un'accanita persecuzione da parte della stessa. Dopo la morte di Barbabianca offre la sua protezione all'isola degli uomini-pesce in cambio di dieci tonnellate di dolciumi mensili. Durante i festeggiamenti per la sconfitta dei Nuovi pirati uomini-pesce, Rufy, a causa di un equivoco, mangia tutte le caramelle che le erano destinate, scatenando le ire dell'Imperatrice. Accordatasi con Vinsmoke Judge per fare sposare Sanji con sua figlia Pudding, Big Mom invia alcuni membri della sua ciurma a Dressrosa e in seguito a Zo per catturare Sanji e Caesar. In seguito si viene scoprire che il matrimonio è una messinscena da lei ideata per uccidere la famiglia Vinsmoke e appropriarsi della tecnologia del regno di Germa. Durante l'incursione della ciurma di Cappello di paglia a Tottoland, Big Mom combatte Brook, il quale tentava di riprodurre le incisioni del Road Poignee Griffe in possesso dell'Imperatrice e lo cattura con l'intenzione di aggiungerlo alla sua collezione di creature strane. Brook verrà in seguito liberato dai suoi compagni e sostituito con un fantoccio. Alla festa di matrimonio riceve le dimissioni di Jinbe dalla ciurma e, furiosa, lo attacca. Viene tempestivamente fermata da Brook, che distrugge la foto di Madre Carmel: ciò getta Big Mom nella disperazione più totale. Proprio a causa della sua reazione saltano sia il piano per l'eliminazione dei Vinsmoke che quello ideato da Bege per eliminare l'imperatrice. Dopo essersi ripresa si avventa contro Rufy e compagni, ma l'esplosione del Tamatebako e il conseguente crollo del castello consentono loro la fuga. È doppiata da Saki Fujita (ep. 571) e Mami Koyama (ep. 786+).

Ciurma di Big Mom[modifica | modifica wikitesto]

I pirati di Big Mom (ビッグマム 賊 団 Biggu Mamu kaizoku-dan?) sono la ciurma capitanata da Charlotte Linlin. Essa dispone di vari alleati, dal momento che Big Mom è solita far sposare i propri figli e figlie con persone molto forti e influenti, per far sì che la loro intera famiglia o ciurma diventi sua sottoposta. Mediante il matrimonio tra Aladin e Charlotte Praline, entrano così a far parte della ciurma i pirati del Sole. Nel corso dei due anni intercorrenti tra la prima e la seconda metà della storia, il territorio di Big Mom viene preso di mira dalle supernove Eustass Kidd, Scratchmen Apoo, Capone Bege e Urouge. Quest'ultimo riesce a sconfiggere Snack, uno dei quattro Dolci comandanti (スイート将星 Suīto shōsei?), ossia i principali ufficiali della ciurma, per poi venire battuto da un altro di essi, Cracker; Kidd e Apoo vengono invece scacciati, mentre Capone decide di allearsi con l'Imperatrice, sposandone la figlia Chiffon e subordinando così i pirati Firetank alla ciurma di Big Mom.

Charlotte Cracker[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Cracker (シャーロット・クラッカー Shārotto Kurakkā?), soprannominato "Cracker dalle mille braccia"千手のクラッカー (Senju no Kurakkā?) è il decimo figlio di Big Mom nonché il Ministro dei biscotti (ビスケット大臣 Bisuketto daijin?) e uno dei tre Dolci comandanti. È un ragazzo dal fisico minuto e prestante[37], sebbene si presenti più spesso con il suo aspetto enorme e squadrato, conferitogli dal potere del suo frutto del diavolo[38]. Cracker ha infatti ingerito il frutto Bisco Bisco, che gli permette di generare biscotti in quantità illimitata e utilizzarli a proprio piacimento; ne fa uso soprattutto a scopo difensivo, creando scudi, armature o veri e propri soldati viventi. In combattimento usa inoltre una grossa spada chiamata Pretzel (プレッツェル Purettseru?) e uno scudo enorme a forma di cracker. Sulla sua testa pende una taglia di 860 milioni di Berry[39]. Dopo la sconfitta di uno dei quattro dolci comandanti ha battuto il responsabile della disfatta di quest'ultimo, la supernova Urouge. Quando la ciurma di Cappello di paglia arriva alla base di Big Mom, si reca nella Foresta della seduzione di Whole Cake Island per aiutare sua sorella Brulee contro Rufy e Nami; dopo che il ragazzo di gomma gli impedisce di uccidere Pound, inizia un duro scontro con lui; dopo ben undici ore di lotta, durante le quali Rufy riesce a divorare, grazie all'aiuto di Nami, tutti i soldati creati da Cracker, quest'ultimo viene sconfitto da Cappello di paglia e scagliato lontano[40]. È doppiato da Takuya Kirimoto.

Charlotte Smoothie[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Smoothie (シャーロット・スムージー Shārotto Sumūjī?) è la quattordicesima figlia di Big Mom, la Ministra del succo (ジュース大臣 Jūsu daijin?) e una dei tre Dolci comandanti. Sulla sua testa pende una taglia di 932 milioni di Berry[41]. Sembra avere il potere di spremere i liquidi corporei dalle persone e trasformarli in una specie di bevanda commestibile.

Charlotte Katakuri[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Katakuri (シャロット・カタクリ Shārotto Katakuri?) è il secondo figlio di Big Mom e uno dei tre Dolci comandanti. Sulla sua testa pende una taglia di 1 miliardo e 57 milioni di Berry, la più alta comparsa finora[42]. Possiede il Rogia Mochi Mochi, che gli consente di trasformare il suo corpo in mochi, un dolce tipico giapponese. Utilizza spesso come arma delle caramelle gommose, che è in grado di lanciare con una forza tale da provocare danni contundenti. Ha inoltre sviluppato la sua Ambizione della percezione al punto da permettergli di vedere brevemente nel futuro.

Pekoms[modifica | modifica wikitesto]

Pekoms (ペコムズ Pekomuzu?) è un visone di tipo leone. Nato su Zo, Pekoms crebbe come un delinquente. Un giorno abbandonò l'isola insieme a Pedro alla ricerca dei Poignee Griffe, i due diventarono pirati ed arrivarono a Tottoland, dove furono sconfitti. Successivamente Pekoms si unì ai pirati di Big Mom. Ha una taglia di 330 milioni di Berry[43]. Ha mangiato il frutto Tarta Tarta, che gli permette di trasformarsi in una tartaruga con il guscio duro come il diamante[44], e possiede l'Ambizione dell'armatura.

Come molti membri della ciurma di Big Mom, Pekoms è responsabile della riscossione dei pagamenti in caramelle dalle diverse isole sotto la protezione del suo capitano. Dopo avere riscosso il tesoro all'isola degli uomini-pesce insieme al compagno Tamago, atterra facilmente Caribou che aveva tentato di aggredirli. Si reca a Zo insieme a Capone Bege per catturare Sanji e Caesar Clown, tuttavia, grato ai pirati di Rufy per avere salvato i suoi simili dopo l'attacco di Jack, decide di contravvenire agli ordini di Big Mom e di tornare da lei con il solo scienziato e per questo viene colpito a tradimento da Capone[45]. Rimasto in convalescenza sull'isola riceve la visita di Rufy, il quale gli chiede di portarlo al ricevimento del tè per riprendere Sanji. Tornato sull'isola, lascia un messaggio alla ciurma, consigliando loro di andarsene, per poi venire apparentemente giustiziato da Bege. Salvato dai Pirati del Sole, quando Pekoms racconta loro del piano di Bege per uccidere Big Mom, essi lo legano per impedire che possa dare l'allarme in quanto complici. È doppiato da Nobuo Tobita.

Tamago[modifica | modifica wikitesto]

Tamago (タマゴ?), conosciuto anche come Barone Tamago (タマゴ男爵 Tamago Danshaku?), è un pirata della ciurma di Big Mom appartenente alla tribù dei Gambelunghe. Sulla sua testa pende una taglia di 429 milioni di Berry[46]. È solito intercalare le sue frasi con parole francesi, tra cui bon, soir e s'il vous plait e sembra una persona piuttosto flemmatica. La forma del suo corpo ricorda quella di un uovo, traduzione del suo nome in giapponese. Tamago possiede i poteri del frutto Tama Tama, che trasforma la sua composizione corporea in quello di un uovo. Quando Tamago viene colpito a morte, il suo corpo si rompe come il guscio di un uovo, facendo uscire da esso albume e tuorlo che dopo un breve lasso di tempo si evolvono in una forma ancora più forte. Durante lo scontro con Pedro, Tamago ha mostrato di potersi evolvere nel Visconte Hiyoko (ヒヨコ子爵 Hiyoko Shishaku?, lett. "Visconte Pulcino") e nel Conte Niwatori (ニワトリ伯爵 Niwatori Hakushaku?, lett. "Conte Pollo"). Come molti dei pirati di Big Mom, è responsabile della riscossione dei pagamenti in caramelle dalle diverse isole sotto la protezione del suo capitano. Compare per la prima volta sull'isola degli uomini-pesce insieme a Pekoms per incassare il tesoro di Nettuno. Una volta che Rufy e il suo gruppo giunge su Whole Cake Island ha modo di scontrarsi di nuovo con Pedro, che cinque anni prima lo aveva ferito, venendo di nuovo sconfitto. È doppiato da Mugihito.

Charlotte Opera[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Opera (シャーロット・オペラ Shārotto Opera?) è il quinto figlio di Big Mom e il Ministro della panna montata (生クリーム大臣 Nama kurīmu daijin?). È alto ed imponente ed ha il corpo ricoperto da una specie di crema. Attacca Rufy insieme ai compagni di ciurma per vendicare Cracker. Una volta catturati Rufy e Nami, viene messo di guardia alla loro prigione ma è battuto con un solo attacco da Jinbe. Tenta di nascondere la fuga dei prigionieri, ma viene eliminato da Big Mom dopo il fallimento del Tea party[47]. Ha mangiato un frutto del diavolo che gli consente di produrre e manipolare una notevole quantità di crema dal suo corpo. Aggiungendo dolcezza alla crema, è in grado di bruciare chiunque entri in contatto con essa. È doppiato da Yoshihisa Kawahara.

Charlotte Mont d'Or[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Mont d'Or (シャーロット・モンドール Shārotto Mondōru?), detto "Lo scriba" (書司 Shoshi?), è il diciannovesimo figlio di Big Mom e il Ministro del formaggio (チーズ大臣 Chīzu daijin?). Attacca Rufy insieme ai compagni di ciurma per vendicare Cracker. Una volta catturati Rufy e Nami, utilizza i suoi poteri per intrappolarli all'interno del suo mondo dei libri. Ha mangiato un frutto del diavolo che gli permette di avere il controllo sui libri. Ha infatti la capacità di utilizzarli come punto di appoggio per volare e di creare l'illusione negli avversari di trovarsi dentro un libro. Può anche creare libri speciali, capaci di custodire al loro interno esseri viventi. È doppiato da Atsushi Imaruoka.

Charlotte Perospero[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Perospero (シャーロット·ペロスペロー Shārotto Perosuperō?) è il primo figlio di Big Mom e il Ministro delle caramelle (キャンディ 大臣 Kyandi Daijin?). Si è cibato del frutto Slurp Slurp che gli permette di trasformare oggetti o persone in caramelle. Sempre grazie a questo frutto può modellare le caramelle in ogni forma che vuole e anche di controllarle a distanza. Su ordine di Big Mom, utilizza i suoi poteri per costruire un enorme laboratorio identico a quello di Caesar Clown su Punk Hazard. Minaccia poi Caesar di trasformarlo in una caramella se non rispetterà la scadenza di due settimane per preparare il siero in grado di rendere le persone in giganti. Tenta di uccidere i Vinsmoke durante il tea party, per poi provare ad impedire la fuga degli avversari. È doppiato da Yūya Uchida.

Altri membri della ciurma di Big Mom[modifica | modifica wikitesto]

  • Bobbin (ボビン Bobin?) detto "Il risolutore" (始末屋 Shimatsu-ya?) è un membro della ciurma di Big Mom piuttosto basso, con un largo sorriso e una maschera che copre solo parte del suo viso. Sulla schiena porta una spada più grande di lui. Sembra essere abbastanza spietato, infatti, quando ha riferito a Big Mom di avere bruciato un intero paese, sembrava compiaciuto con sé stesso per averlo fatto. Ha una taglia di 105.500.000 Berry ed ha l'abilità di addormentare le persone dopo aver dondolato la testa. Attacca Rufy insieme ai compagni di ciurma per vendicare Cracker. Accortosi della fuga di Sanji si getta al suo inseguimento, venendo però messo fuori combattimento dagli uomini di Capone. È doppiato da Tsubasa Yonaga.
  • Diesel (ディーゼル Dīzeru?) è un Braccialunghe membro dei Pirati di Big Mom. Viene mandato su un'isola a recuperare la farina per la torta nuziale di Sanji e Pudding ed uccide tutti coloro che lo ostacolano. In seguito ricompare nel mondo degli specchi, dove viene sconfitto da Chopper e Carrot e costretto dai due a portarli in giro da uno specchio all'altro. È doppiato da Ken Uo.
  • Streusen (シュトロイゼン Shutoroizen?), detto "Il cavaliere gourmet" (美食騎士 Bishoku kishi?), è il capocuoco della ciurma di Big Mom. Ha mangiato il frutto del diavolo Kuku Kuku che gli permette di trasformare gli oggetti in cibo. Sessantatré anni prima della narrazione, incontrò Linlin e rendendosi conto dell'incredibile forza della bambina, decise di aiutarla a divenire una piratessa. Organizza la preparazione della torta nuziale di Sanji e Pudding. Durante il crollo del castello trasforma quest'ultimo in una torta per impedire i danni, rimanendo però ferito gravemente nella caduta.

Famiglia Charlotte[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Charlotte (シャーロット家 Shārotto-ke?) è un clan matriarcale guidato da Big Mom e composto da 129 persone: 43 mariti, 46 figli e 39 figlie. Tale famiglia è il nucleo della ciurma di Big Mom e l'Imperatrice continua a fare sposare i suoi figli e le sue figlie con famiglie molto potenti in modo da aumentare la propria sfera d'influenza.

Charlotte Brulee[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Brulee (シャーロット・ブリュレ Shārotto Buryure?) è l'ottava figlia di Big Mom. È una donna anziana, alta e magra, dall'aspetto spaventoso molto simile a quello di una strega. Ha una vera e propria avversione verso le ragazze più belle ed avvenenti, con le quali si dimostra molto sadica. Ha mangiato il frutto Mirror Mirror divenendo una "donna-specchio", con la capacità cioè di creare uno specchio artificiale con cui può riflettere qualsiasi cosa. Può creare l'esatto riflesso di una persona e può riflettere l'attacco del medesimo nemico per poi scagliarglielo contro. Può anche intrappolare i nemici all'interno di una dimensione chiamata mondo degli specchi. Attacca Rufy nel Bosco ammaliatore, imitandolo e mettendolo in seria difficoltà[48]. Dopo aver imprigionato Chopper e Carrot all'interno del mondo degli specchi, tenta di catturare Nami, ma grazie a Pound questa si libera e costringe Brûlée a ritirarsi. All'interno del mondo degli specchi continua a combattere contro Chopper e Carrot ed è infine sconfitta. Dopo averla presa prigioniera, Chopper e Carrot sono in grado di spostarsi a piacimento per il mondo degli specchi e di affiorare in qualsiasi specchio dell'isola. Grazie al potere del frutto Mira Mira la Chopper e Carrot recuperano i vari membri della ciurma. Viene successivamente coinvolta nel piano orchestrato da Capone per eliminare Big Mom ma, a seguito del suo fallimento, è recuperata dal fratello Katakuri. È doppiata da Yūko Mita.

Charlotte Chiffon[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Chiffon (シャーロット・シフォン Shārotto Shifon?) è la ventiduesima figlia di Big Mom nonché la moglie della supernova Capone Bege, da cui ha avuto un figlio, Pez. È la sorella gemella maggiore di Laura. Fa amicizia con Nami, a cui spiega che, quando Laura abbandonò il matrimonio con il principe dei giganti Loki provarono a mettere lei al suo posto, ma il trucco non riuscì. Da quel momento in poi Big Mom la guardò con disprezzo, e la picchiò duramente, in quanto Chiffon assomiglia molto a Laura, avendole fatto perdere l'occasione di ottenere l'esercito dei giganti. Si rivela infine essere partecipe del complotto all'attentato di Big Mom orchestrato da Capone, non considerando più Big Mom sua madre e che la sua unica famiglia sono il marito e il figlio, tagliando ogni rapporto con lei. È doppiata da Aya Hisakawa.

Charlotte Pudding[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Pudding (シャーロット・プリン Shārotto Purin?) è la trentacinquesima figlia di Big Mom e la proprietaria della caffetteria Caramel (カラメル Karameru?) sull'isola di Cacao. È la promessa sposa di Sanji, in base a un accordo stipulato tra sua madre e la famiglia Vinsmoke. All'apparenza sembra una ragazza dolce, timida e gentile, ma in realtà ha la stessa personalità crudele, sadica e psicopatica di sua madre. Sarà proprio lei a rivelare che il suo vero piano, in accordo con quest'ultima, è di assassinare Sanji insieme a tutta la famiglia Vinsmoke sfruttando come occasione il suo matrimonio con il cuoco. Essa è un ibrido mezzo sangue appartenente alla tribù dei tre occhi (三つ目 mitsume?), per cui possiede un terzo occhio in mezzo alla fronte, la cui funzione è ancora sconosciuta, e che tiene nascosto con la frangetta: a causa di quell'occhio, da bambina è stata maltrattata dagli altri bambini e da Big Mom stessa, tanto da scoppiare in lacrime quando Sanji per la prima volta le fa un complimento riguardo ad esso. Pudding ha mangiato il frutto del diavolo Memo Memo, che le consente di manipolare la memoria altrui[49]. È doppiata da Miyuki Sawashiro.

Pound[modifica | modifica wikitesto]

Pound (パウンド Paundo?) è uno dei mariti di Big Mom e il padre di Laura e Chiffon. Sembra essere stato cacciato da Big Mom dopo la nascita delle figlie e si è semisotterrato nella Foresta della seduzione su Whole Cake Island. Rivela a Rufy e Nami i dettagli del potere di Big Mom e per questo viene quasi ucciso da Cracker, ma salvato da Rufy. È doppiato da Masami Kikuchi.

Kaido[modifica | modifica wikitesto]

Kaido (カイドウ Kaidōu?) è uno dei Quattro Imperatori. Viene definito "La creatura più forte del mondo" (この世における最強生物 Kono yo ni okeru saikyō seibutsu?)[50]: nonostante, infatti, sia stato sconfitto sette volte e catturato dalla Marina e dai suoi nemici diciotto volte, subìto migliaia di torture e condannato a morte quaranta volte, è sempre sopravvissuto; per questo motivo è considerato immortale e lui stesso tenta continuamente e inutilmente di suicidarsi, al punto che è diventato il suo passatempo preferito[51]. Sembra essere soggetto a sbalzi d'umore: avvezzo all'alcol, quando beve alterna momenti di crisi di pianto a momenti in cui dimostra una furia inarrestabile[52]. Inoltre è una persona alquanto spietata, sicura di sé e sprezzante verso le nuove generazioni, rappresentate dalle undici supernove. Kaido è il capitano dei pirati delle Cento Bestie, un'enorme armata di possessori di Smile[53], dei quali viene rifornito dal membro della Flotta dei Sette Donquijote Doflamingo; per questo motivo è noto col soprannome de "Il signore degli animali" (百獣 Hyakujū?)[54].

In passato Kaido affrontò e sconfisse Gekko Moria nel Nuovo Mondo[55], annientandone completamente l'equipaggio. Durante i fatti di Impel Down tenta di bloccare Barbabianca all'entrata del Nuovo Mondo[6] per farlo desistere dal proposito di soccorrere Ace; il suo proposito fallisce a causa dell'intervento di Shanks, il quale lo affronta per permettere a Barbabianca di raggiungere Marineford. Compare per la prima volta subito dopo la sconfitta di Doflamingo a Dressrosa per mano di Trafalgar Law e i pirati di Rufy (i quali intendono proprio abbattere Kaido): dopo essersi buttato dall'isola del cielo Baron Terminal, finisce ai piedi di Eustass Kidd, Basil Hawkins e Scratchmen Apoo, dichiarando che vuole iniziare una grande guerra in quanto annoiatosi del mondo. A Zo Rufy e Law apprendono dai samurai di Wa che Kaido e la sua ciurma hanno invaso il loro Paese in cerca di informazioni su Raftel, ma, essendosi Oden rifiutato di collaborare con l'Imperatore, questi, con la complicità dello shōgun, lo ha giustiziato[56]. Ricompare in seguito su un'isola invernale e viene mostrato che ha pesantemente sconfitto Kidd e sottomesso Apoo[57]. È doppiato da Tesshō Genda.

Pirati delle Cento Bestie[modifica | modifica wikitesto]

I pirati delle Cento Bestie (百獣海賊団 Hyakujū kaizoku-dan?) sono la ciurma capitanata da Kaido. Essa conta almeno cinquecento uomini dotati dei poteri dei frutti del diavolo Zoo Zoo artificiali, chiamati Gifters (ギフターズ Gifutāzu?). Un'altra divisione è quella dei Pleasures (プレジャーズ Purejāzu?), i cui membri sembrano essere semplici combattenti che non hanno tratti animaleschi. I tre membri più forti della ciurma sono chiamati Flagelli (災害 Saigai?).

Jack[modifica | modifica wikitesto]

Jack (ジャック Jakku?) è il brutale braccio destro di Kaido e uno dei tre Flagelli, noto come "La siccità" (旱害 Kangai?). Individuo sanguinario e ferocissimo, ha la capacità di trasformarsi in un gigantesco mammut grazie al frutto Ele Ele modello Mammuth, appartenente alla categoria dei frutti Zoo Zoo ancestrali, che gli conferisce immense dimensioni e forza. Come armi brandisce due shotel che usa quando è in forma umana e che altrimenti porta attorno al collo come fossero zanne. Sulla sua testa pende una taglia di un miliardo di Berry. Giunto a Zo con la sua ciurma in cerca di Raizo[58], Jack devasta il Paese utilizzando un'arma di distruzione di massa a gas ideata da Caesar Clown, dopo cinque giorni ininterrotti di scontri. In seguito tortura gli abitanti per farsi rivelare la posizione del samurai, senza tuttavia ottenere il suo scopo. Saputo della sconfitta di Doflamingo, si reca a salvare l'ex membro della Flotta dei Sette, attaccando le navi della Marina che lo stavano scortando a Impel Down; malgrado la presenza dell'ex grandammiraglio Sengoku, dell'ammiraglio Fujitora e di tre viceammiragli, riesce comunque ad affondare due vascelli, ma è infine sconfitto e dato per disperso in mare. Sopravvissuto, decide di tornare a Zo con l'obiettivo di abbattere Zunisha, l'enorme elefante sul cui dorso si trova l'isola, in modo da sterminare la tribù dei visoni; la gigantesca bestia, tuttavia, spazza via lui e le sue navi dopo aver chiesto e ottenuto il permesso di Kozuki Momonosuke[57]. È doppiato da Kenji Nomura.

Marshall D. Teach[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Marshall D. Teach.

Marshall D. Teach (マーシャル・D・ティーチ Māsharu Dī Tīchi?), meglio noto come Barbanera (黒ひげ Kurohige?), è uno degli antagonisti principali dell'opera. Scaltro e ambizioso, Barbanera serve da sottoposto di Barbabianca per diversi anni, fino a quando è in grado di mettere le mani sul frutto del diavolo Dark Dark, che gli permette di risucchiare ogni cosa presente nelle vicinanze, compreso, tramite contatto fisico e per un periodo limitato, i poteri degli altri frutti del diavolo, rendendo anche i corpi dei possessori degli altri Rogia tangibili. Questo grande potere è bilanciato dal fatto che, a differenza degli altri frutti della categoria Rogia, il Dark Dark non conferisce l'intangibilità e Barbanera è pertanto vulnerabile ai colpi avversari ancora più di quanto lo sarebbe un uomo comune; tuttavia il frutto del diavolo gli permette di assorbire le ferite e il dolore e ciò, unito al fatto che può vantare una resistenza fisica sovrumana, gli permette di compensare questo punto debole. Teach viene ammesso nella Flotta dei Sette in sostituzione di Crocodile, dopo aver sconfitto e catturato Ace. Dimessosi da questa carica, interviene nella battaglia di Marineford per uccidere Barbabianca e appropriarsi e ingerire, con metodi non chiari, il suo frutto del diavolo: il Gura Gura. Prende quindi il posto di Newgate come uno dei Quattro Imperatori[59].

Ciurma di Barbanera[modifica | modifica wikitesto]

I pirati di Barbanera (黒ひげ海賊団 Kurohige kaizoku-dan?) sono la ciurma di Marshall D. Teach. Essa appare per la prima volta a Jaya, dove Barbanera scopre la taglia di Rufy e decide di catturarlo per assicurarsi l'ingresso nella Flotta dei Sette. I pirati inseguono quindi la ciurma di Cappello di paglia, ma sono fermati prima dalla Knock Up Stream e poi da Ace. Catturatolo e ottenuto il loro scopo per altra via, lasciano quindi perdere Rufy. Inizialmente limitata a pochi elementi, la ciurma si amplia con l'incursione di Barbanera a Impel Down, dove libera un numero di pericolosi criminali che vanno ad ampliare le sue fila, incluso l'ex capo carceriere Shiryu. Dopo l'intervento della ciurma a Marineford e l'uccisione di Barbabianca ad opera di Barbanera, Teach va a sostituire proprio Newgate come uno dei Quattro Imperatori e la sua ciurma si allarga, andando a formare una flotta composta da dieci divisioni e divenendo una delle più importanti e potenti del Nuovo Mondo. Dopo i fatti di Dressrosa, si viene a scoprire che l'ex ammiraglio Aokiji si è alleato con la ciurma[60].

Jesus Burgess[modifica | modifica wikitesto]

Jesus Burgess (バージェス ジーザス Jīzasu Bājesu?)[61]: è il timoniere della ciurma nonché il comandante della prima flotta dei pirati di Barbanera. È soprannominato "Champion" (チャンピオン Chanpion?). Dotato di grande forza fisica, ha un temperamento impulsivo e focoso, ama lottare ed è sempre alla ricerca di nuovi avversari da sfidare. Nascondendosi dietro lo pseudonimo di Mr. Store (Mr.ストア Misutā Sutoa?), partecipa al Colosseo di Dressrosa per aggiudicarsi il frutto Foco Foco. Dopo aver facilmente sconfitto tutti i combattenti del blocco A, accede alle finali della competizione, dove si scontra con Sabo, travestito da Lucy, che riesce a tenergli abilmente testa. Dopo che quest'ultimo mangia il frutto Foco Foco e distrugge l'intera arena, Burgess finisce nel porto commerciale sotterraneo. In seguito, durante lo scontro tra Doflamingo e Rufy, cerca di uccidere quest'ultimo per sottrargli il frutto del diavolo, ma viene fermato da Sabo, che lo sconfigge dopo un breve combattimento. Gravemente ferito, riesce a nascondersi nella sentina della nave dei rivoluzionari e raggiungere Baltigo, dove contatta Lafitte e Shiryu chiedendo loro di venirlo a prendere usando la vivre card. È doppiato da Tetsu Inada e in italiano da Mario Scarabelli e Marco Pagani (ep. 486+).

Lafitte[modifica | modifica wikitesto]

Lafitte (ラフィット Rafitto?): è il navigatore della ciurma nonché il comandante della quinta flotta dei pirati di Barbanera. È solito ballare il tip-tap in ogni situazione e sembra essere velocissimo. Dimostra inoltre di saper trasformare le braccia in ali[62] e di possedere capacità ipnotiche. Appare per la prima volta a Marijoa, alla riunione della Flotta dei Sette col Governo mondiale convocata per discutere della sostituzione di Crocodile, per presentare la candidatura del suo capitano. Tsuru afferma che un tempo Lafitte era un rispettabile agente di polizia del Mare Occidentale e che divenne un pirata perché fu cacciato dalle forze dell'ordine a causa dei suoi metodi poco ortodossi e della violenza che usava. Per questo motivo, è noto anche come "Lo sceriffo diabolico" (鬼保安官 Oni hoankan?). È doppiato da Taiki Matsuno e Diego Sabre.

Van Ooger[modifica | modifica wikitesto]

Van Ooger (ヴァン・オーガー Van Ōgā?)[N 5]: è il cecchino della ciurma, soprannominato "Ultrasuono" (音越, Otogoe?). È dotato di una mira infallibile anche a distanze elevate. Utilizza un fucile simile ad uno schioppo e dotato di mirino chiamato Senriku (千陸 Senriku?). Appare calmo e analitico anche durante il combattimento e, dalle sue battute, sembra essere una sorta di filosofo della banda, dedito a riflessioni sul destino. È doppiato da Masaya Takatsuka e Silvio Pandolfi.

Doc Q[modifica | modifica wikitesto]

Doc Q (ドクQ Doku Kyū?): è il medico della ciurma ed è soprannominato "Dottor morte" (死神 Shinigami?). Doc Q ed il suo cavallo, Stronger (ストロンガー Sutorongā?), sono alquanto malaticci e deboli, tanto da sputare sangue dalla bocca e cadere senza motivo a terra anche in momenti qualsiasi. Il suo passatempo preferito è regalare mele esplosive alla gente per scoprire chi sia a salvarsi e chi a morire. A Mock Town ne offre una anche a Rufy; dopo che quest'ultimo, insieme a Zoro e Nami, lo aveva aiutato a rialzarsi col suo cavallo: la mela era una delle poche non esplosive e il dottore si compiace, dicendo a Rufy che è molto fortunato. Come arma usa una grossa falce a doppia lama, che porta dietro la schiena avvolta da uno spesso tessuto. È doppiato da Naoya Uchida e Enrico Bertorelli.

Altri membri della ciurma di Barbanera[modifica | modifica wikitesto]

  • Katarina Devon (カタリーナ・デボン Katarīna Debon?): è una dei tre prigionieri leggendari citati da Ivankov a Impel Down e in seguito liberati da Barbanera. A detta di Ivankov è la più pericolosa donna pirata mai rinchiusa a Impel Down. È soprannominata "La cacciatrice della luna crescente" (若月狩り Mikazuki-gari?). È doppiata da Kimiko Saitō e Jenny De Cesarei.
  • Vasco Shot (バスコ・ショット Basuko Shotto?): è uno dei tre prigionieri leggendari citati da Ivankov a Impel Down e in seguito liberati da Barbanera. È visto spesso bere smodatamente e assumendo un'espressione perennemente ubriaca; per questo è soprannominato "Il grande bevitore" (大酒 Ōzake?). È doppiato da Naoki Tatsuta e Mario Scarabelli.
  • San Juan Wolf (サンファン・ウルフ Sanfan Urufu?): è uno dei tre prigionieri leggendari citati da Ivankov a Impel Down e in seguito liberati da Barbanera. È un essere enorme, ben più grande dei normali giganti e della specie di Odr, al punto da riuscire a nascondersi solo dietro l'intero edificio del quartier generale della Marina. A causa delle sue dimensioni titaniche, è soprannominato "La corazzata gigante" (巨大戦艦 Kyodai senkan?). Ha un aspetto quasi inoffensivo, ma come per gli altri prigionieri liberati da Barbanera viene definito autore di crimini efferati e cruenti. È doppiato da Kenichi Ono e Marco Pagani.
  • Avalo Pizarro (アバロ・ピサロ Abaro Pisaro?): è un membro della ciurma di Barbanera liberato dal sesto livello della prigione di Impel Down. Viene riconosciuto dai marine come uno dei peggiori criminali della storia. È soprannominato "Il re corrotto" (悪政王 Akusei-ō?). È doppiato da Kazunari Tanaka e Roberto Accornero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ Per un lungo periodo, nell'edizione italiana dell'anime, il suo nome viene pronunciato all'inglese e senza la "s" finale (['ʃεŋk]), nonostante nei titoli degli episodi venga scritto "Shanks" come nel manga. Solo a partire dall'episodio 489 il suo nome è pronunciato con la "s" finale (['ʃεŋks]).
  2. ^ La traslitterazione più corretta del nome è Lucky Roo, come mostrato nel databook One Piece Red Grand Characters.
  3. ^ La traslitterazione più corretta del nome è Jozu, come mostrato nel databook One Piece Green.
  4. ^ La traslitterazione più corretta del nome è Little Oars Jr., come mostrato nel volume 56, capitolo 551 sulle vele della sua nave.
  5. ^ La traslitterazione più corretta del nome è Van Augur, come mostrato nel capitolo 595.
Fonti
  1. ^ a b c d One Piece, volume 45, capitolo 434
  2. ^ One Piece, risultati del sondaggio: volume 43 pagina 217
  3. ^ a b One Piece, risultati del sondaggio: volume 76
  4. ^ One Piece, volume 3, capitolo 19
  5. ^ a b One Piece, volume 1, capitolo 1
  6. ^ a b One Piece, volume 55, capitolo 533
  7. ^ One Piece, volume 59, capitolo 580
  8. ^ One Piece, volume 79, capitolo 793
  9. ^ One Piece, capitoli 837 e 838
  10. ^ a b One Piece, SBS del volume 5
  11. ^ One Piece, SBS del volume 8, capitolo 65
  12. ^ One Piece, volume 3, capitolo 25
  13. ^ One Piece, volume 5, capitolo 41
  14. ^ One Piece, capitolo 0
  15. ^ One Piece, volume 45, capitolo 432
  16. ^ a b One Piece, volume 59, capitolo 576
  17. ^ One Piece, volume 25, capitolo 234
  18. ^ One Piece, volume 25, capitolo 233
  19. ^ One Piece, volume 57, capitolo 552
  20. ^ a b One Piece, volume 57, capitolo 562
  21. ^ One Piece, volume 58, capitolo 563
  22. ^ One Piece, volume 58, capitolo 573
  23. ^ One Piece, SBS del volume 60
  24. ^ One Piece, volume 59, capitolo 590
  25. ^ One Piece Yellow, p. 162.
  26. ^ One Piece, volume 59, capitolo 574
  27. ^ One Piece, volume 60, capitolo 590
  28. ^ a b One Piece, volume 57, capitolo 561
  29. ^ One Piece, volume 58, capitolo 570
  30. ^ One Piece volume 58, capitolo 575
  31. ^ a b c d e f g h One Piece, SBS del volume 58
  32. ^ One Piece, volume 58, capitolo 567
  33. ^ One Piece, volume 58, capitolo 565
  34. ^ One Piece, volume 62, capitolo 610
  35. ^ One Piece, capitolo 829
  36. ^ One Piece, capitolo 863
  37. ^ One Piece, capitolo 838
  38. ^ One Piece, capitolo 835
  39. ^ One Piece, capitolo 836
  40. ^ One Piece, capitolo 842
  41. ^ One Piece, capitolo 846
  42. ^ One Piece, capitolo 860
  43. ^ One Piece, capitolo 652
  44. ^ One Piece, capitolo 822
  45. ^ One Piece, capitolo 812
  46. ^ One Piece, capitolo 850
  47. ^ One Piece, capitolo 873
  48. ^ One Piece, capitolo 832
  49. ^ One Piece, capitolo 851
  50. ^ One Piece, capitolo 697
  51. ^ One Piece, vol 79
  52. ^ One Piece, vol 82
  53. ^ One Piece, capitolo 689
  54. ^ One Piece, capitolo 696
  55. ^ One Piece, volume 47, capitolo 456
  56. ^ One Piece, capitolo 818
  57. ^ a b One Piece, capitolo 821
  58. ^ One Piece, capitolo 807
  59. ^ One Piece, capitolo 650
  60. ^ One Piece, capitolo 793
  61. ^ One Piece, capitolo 595: viene mostrata la traslitterazione corretta del suo nome.
  62. ^ One Piece, volume 56, capitolo 542
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga