Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Brook (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brook
Brook.png
Brook dopo i due anni di allenamento
UniversoOne Piece
Nome orig.ブルック (Burukku)
Lingua orig.Giapponese
AutoreEiichirō Oda
EditoreShūeisha
1ª app.
  • Manga: capitolo 442
  • Anime: episodio 337
Voce orig.Yūichi Nagashima
Voce italianaDaniele Demma[1]
SessoMaschio
Data di nascita3 aprile
Affiliazionepirati Rumbar (in passato), ciurma di Cappello di paglia

Brook (ブルック Burukku?) è uno dei protagonisti del manga One Piece, scritto e disegnato da Eiichirō Oda, e delle sue opere derivate.

Un tempo membro dei pirati Rumbar, Brook viene ucciso insieme ai suoi compagni, ma torna in vita grazie al potere del frutto del diavolo Yomi Yomi, ricongiungendosi al suo corpo quando questo era ormai ridotto a uno scheletro. Dopo che Monkey D. Rufy lo aiuta a recupare la sua ombra sottrattagli dal membro della Flotta dei Sette Gekko Moria, Brook si unisce alla ciurma di Cappello di paglia come nono membro. È un musicista di talento noto con il nome di "Soul King" e un esperto schermidore. Il suo sogno è ricongiungersi con la balena Lovoon, che i pirati Rumbar avevano dovuto abbandonare all'ingresso della Rotta Maggiore.

Nei sondaggi di popolarità dei personaggi della serie tra i lettori, Brook è stato votato al 9º posto nel 2008[2] e al 19° nel 2014[3] e 2017.

Creazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante abbia fatto la sua prima apparizione nel manga solo nel 2007, Oda lo aveva in mente fin dal 2000 quando aveva creato Lovoon[4]: Brook era già stato pensato come musicista della ciurma di Cappello di paglia sin dalle prime bozze[5], ma è stata presa in considerazione anche l'idea di inserirlo nella ciurma di Bagy[6]. Sebbene sin da allora fosse stato pensato come scheletro vivente, aspetto e carattere hanno subito delle variazioni prima del risultato finale: originariamente era piuttosto grezzo, e la sua caratteristica capigliatura afro era assente. Le sue battute sull'essere uno scheletro ambulante erano però presenti sin dall'inizio: all'origine di ciò c'è una battuta ricorrente nata da uno scambio tra Oda e Hiroyuki Takei, quando ancora erano assistenti di Nobuhiro Watsuki[6].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Aspetto e personalità[modifica | modifica wikitesto]

«Ho buon occhio per le belle cose, anche se essendo uno scheletro ovviamente gli occhi non li ho!»

(Tipica gag di Brook)

Brook alla sua prima apparizione ha l'aspetto di uno scheletro di 88 anni[7], essendo morto quando ne aveva 38 e rimasto a vagare a vuoto per cinquant'anni. Tutto il suo corpo consiste in sole ossa, ad eccezione dei capelli afro che si sono conservati dato che, a suo dire, possedevano "solide radici"[8]. Un suo carattere distintivo è la risata "Yohohohoho" e le battute riguardanti le parti del suo corpo che finge di dimenticare di non avere più. Nonostante sia uno scheletro anche lui può venire ferito e danneggiato, ma può curarsi le ferite bevendo latte: infatti Brook può mangiare, bere e ha bisogno di andare in bagno[9]. Può usare il suo cranio, solcato da una frattura, come tasca segreta: oltre a tenervi custodito il Tone Dial sul quale è registrata l'ultima canzone suonata dalla sua vecchia ciurma per Lovoon, vi ha anche nascosto le copie dei Poignee Griffe fatte a Tottoland.

Brook è vestito da perfetto gentleman inglese, di cui ha anche alcune tipiche esclamazioni come "My, My!". Dopo il soggiorno a Namakura ed essere diventato un musicista di fama mondiale, il suo abbigliamento diventa più appariscente: indossa infatti una giacca scura, pantaloni chiari ornati a fiori, sciarpa piumata e una corona luccicante sopra la tuba. Brook sostiene di essere un gentiluomo, ma lo è solamente nel modo di parlare forbito. Le sue maniere sono degenerate nel lungo periodo di solitudine: ha difatti dei grossi sbalzi d'umore che vanno dalla disperazione all'euforia. Ha pessimi comportamenti a tavola: urla impaziente nell'attesa del cibo, propone ad altri che hanno porzioni più abbondanti di scambiarle e mangia in modo così scomposto da sporcarsi viso e abiti. A volte emette flatulenze e rutti ma, come un vero gentiluomo, chiede scusa[8].

Gli piace fare scherzi e raccontare storie melodrammatiche, e soprattutto fa spesso battute sulla sua condizione di scheletro ambulante. È inoltre molto perverso, chiedendo spesso alle ragazze di poter vedere la loro biancheria intima. Nella versione italiana dell'anime queste domande sono state sostituite da frasi del tipo: "Mi darebbe un bacio?" o "Vuole uscire con me stasera?", o da richieste molto meno esplicite, nella fattispecie un ballo o un abbraccio. Brook è un abilissimo violinista, ma eccellente anche nell'uso di altri strumenti, in particolare il pianoforte. Uno dei suoi pezzi forti è la sua canzone preferita, che cantava insieme ai pirati Rumbar, Il liquore di Binks. A causa della sua passione musicale è soprannominato "Il canterino" (鼻唄 Hanauta?) e nella seconda parte del manga, data la sua carriera di soul star, "Soul King" (ソウルキング Souru Kingu?), Re del soul nel doppiaggio italiano dell'anime.

Per le azioni compiute in passato, quando era ancora un membro dei pirati Rumbar, a Brook viene attribuita una taglia di 33 milioni di Berry, che era stata revocata in quanto si credeva che fosse morto; dopo la sua riapparizione e il successo come Soul King viene tuttavia riconosciuto dalla Marina e la sua taglia ripristinata. Nonostante non partecipi direttamente ai fatti di Dressrosa la sua taglia aumenta ugualmente fino a 83 milioni[10].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Brook ha ingerito il frutto del diavolo Yomi Yomi, che lo ha fatto tornare in vita una volta morto: tuttavia, poiché non è riuscito a trovare il suo corpo a causa della fitta nebbia, si è reincarnato quando ormai era diventato uno scheletro. Grazie alla sua leggerezza, è capace di saltare ad altezze incredibili senza il minimo sforzo o di correre a pelo d'acqua, ma è comunque incapace di nuotare come tutti coloro che hanno mangiato un frutto del diavolo. Può contare su una grande velocità e riesce a rigenerare le sue ferite bevendo latte, che è infatti un ricostituente osseo. A dispetto dell'apparenza ha una grande resistenza fisica.

Se la cava egregiamente come schermidore: in battaglia utilizza come arma una shikomizue (仕込み杖?), una spada dalla forma di bastone da passeggio. Dopo i due anni di allenamento Brook afferma di avere una nuova spada donatagli dalla tribù dei braccialunghe, chiamata Soul Solid (魂の喪剣 Sōru Soriddo?). Brook è in grado di sferrare veloci attacchi di scherma e iaidō: il suo stile è, dunque, basato su destrezza e agilità. La tecnica peculiare di Brook è la Tre Passi in Leggerezza: Colpo Cocca di Freccia (鼻唄三丁 矢筈切り Hanauta Sanchō: Yahazu Giri?): essa si basa su una velocità tale che il nemico si accorge di essere stato colpito solo dopo aver camminato per tre passi. Inoltre, suonando, è in grado di far addormentare la gente o ipnotizzarla, creando delle illusioni.

Nel combattimento a piazza Gyoncorde sull'isola degli uomini-pesce Brook rivela una nuova abilità: l'utilizzo dell'anima. Lo scheletro spiega che il vero potere del suo frutto del diavolo è quello di utilizzare una certa energia per mantenere l'anima nel mondo dei vivi: questa energia aumenta quando, durante i suoi concerti, fa felice la gente[11]. In questo modo, un giorno, mentre pregava, è riuscito a estrarre l'anima dal corpo, potere che gli procura molti vantaggi: infatti l'anima è intangibile e può separarsi dal corpo come in una sorta di viaggio ultraterreno e giungere in luoghi non accessibili direttamente con il corpo fisico. Brook, inoltre, può utilizzare l'anima per riattaccare parti del corpo staccate, come dimostra contro Zeo[11]. Infine può infondere la sua spada di questo potere rendendola in grado di ghiacciare qualsiasi cosa al solo contatto. Contro Big Mom ha dimostrato di essere immune ai fulmini, essendo fatto solo di ossa, e di essere in grado di danneggiare entità eteree come Zeus o Prometheus, intaccandone direttamente l'anima anziché il corpo fisico[12][13].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Brook era uno schermidore dell'esercito di un imprecisato regno situato nel Mare Occidentale, che abbandonò per unirsi ai pirati Rumbar capitanati da Calico Yooki come vicecapitano. In questo periodo si nutrì del frutto Yomi Yomi. Mentre vagavano nel Mare Occidentale si imbatterono in un cucciolo di balena che si era separata dal gruppo: decisero di adottarla e la battezzarono Lovoon. Quando entrarono nella Rotta Maggiore decisero di affidarla a Crocus, il guardiano del faro del Promontorio Futago, con la promessa che sarebbero tornati a riprenderla una volta compiuta l'impresa di giungere alla fine della Rotta Maggiore. Tuttavia Yooki si ammalò gravemente e fu costretto ad abbandonare la Rotta lasciando a Brook il posto di capitano. Inoltre, giunti al Triangolo Florian vennero sterminati da una ciurma pirata: prima di morire a causa del veleno presente nelle armi avversarie intonarono per l'ultima volta la canzone preferita di Lovoon, Il liquore di Binks, registrandola in un Tone Dial. Ultimo a morire è proprio Brook, che continuò a suonare con stoicismo terminando la canzone completamente solo. Grazie ai poteri del frutto, la sua anima non andò all'altro mondo ma, a causa della fitta nebbia, non riuscì a trovare il suo corpo se non dopo un anno, ormai ridotto a uno scheletro. Poiché il timone della nave era distrutto, rimase a vagare in quelle acque per quasi cinquant'anni, finché giunse a Thriller Bark, dove Gekko Moria gli rubò l'ombra usandola per rianimare il cadavere del samurai Ryuma. Brook tentò di affrontare il samurai, ma venne sconfitto e costretto ad abbandonare l'isola.

Tempo dopo, si imbatte nella ciurma di Cappello di paglia: dopo aver rifiutato l'invito di Monkey D. Rufy ad unirsi a loro, i pirati vengono rinchiusi dentro i cancelli di Thriller Bark. Subito Brook accorre sull'isola per ritrovare Ryuma e riprendersi la sua ombra: dopo aver spiegato a Nico Robin e Franky la promessa fatta a Lovoon, si imbatte nel samurai che lo sconfigge nuovamente, venendo salvato da Roronoa Zoro, che elimina lo zombie e gli fa riottenere l'ombra. Dopo la sconfitta di Odr e Moria, assiste al sacrificio di Zoro con Orso Bartholomew. Conclusi gli scontri, Rufy gli chiede di nuovo di unirsi alla ciurma e Brook acconsente, con l'intento di tornare da Lovoon. Alle isole Sabaody partecipa agli scontri alla casa d'aste e con i Pacifista. Alla comparsa del vero Orso Bartolomew viene scagliato sull'isola di Nakamura dove irrompe nel mezzo di un rito satanico. Gli abitanti, credendolo il diavolo, gli chiedono di combattere contro la tribù dei braccialunghe, che da tempo derubava il loro villaggio. Alla fine Brook viene rapito proprio dai braccialunghe, che lo fanno diventare un fenomeno da baraccone: tuttavia, grazie alle sue abilità musicali, diventa famoso nel mondo con il nome di Re del Soul. In questo periodo affina le capacità del frutto Yomi Yomi, imparando a controllare la propria anima.

Due anni dopo si ricongiunge con la ciurma alle isole Sabaody e dopo essere sfuggiti alla Marina giungono all'isola degli uomini-pesce, dove sventano un colpo di stato orchestrato da Hody Jones e i suoi pirati. Giunti nel Nuovo Mondo, sbarcano a Punk Hazard, dove si alleano con la ciurma dei pirati Heart capitanata da Trafalgar Law al fine di rovesciare l'Imperatore Kaido. Qui catturano lo scienziato Caesar Clown, produttore di frutti del diavolo artificiali e protetto di Donquijote Doflamingo, il quale si arricchisce vendendo tali frutti al mercato nero e in particolar modo proprio a Kaido. Incontrano inoltre il samurai Kin'emon e Momonosuke, che si uniscono a loro. A Dressrosa, dopo aver sconfitto Jora, Brook, Sanji, Nami e Chopper si separano dal resto della ciurma e si dirigono a Zo portando con se Momonosuke e Caesar. Giunti sull'isola salvano la tribù dei visoni dal gas letale disperso sull'isola da Jack, un sottoposto di Kaido. Sanji viene poi rapito da Capone Bege per ordine di Big Mom, e costretto a sposare una delle figlie dell'Imperatrice. All'arrivo dei compagni, Brook spiega loro la situazione e assieme a Rufy, Nami e Chopper e ai visoni Pedro, Carrot e Pekoms, salpa alla volta di Tottoland per liberare Sanji. Qui riesce a introdursi nella camera del tesoro di Big Mom per fare una copia dei Poignee Griffe e del Road Poignee Griffe in possesso dell'Imperatrice. Subito dopo esserci riuscito, viene scoperto e catturato da Big Mom, per poi essere liberato dai suoi compagni, rivelando di aver nascosto le copie da lui realizzate all'interno del proprio teschio. Alleatisi con Bege per far cadere Big Mom, durante l'assalto al matrimonio distrugge la foto di Madre Caramel, scatenando l'ira e la disperazione dell'Imperatrice.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Nei sondaggi di popolarità dei personaggi della serie tra i lettori, Brook è stato votato al 9º posto nel 2008[14] e al 19° nel 2014[15] e 2017[16].

Nick Valdez, di Comicbook.com, definisce Brook l'"uomo partita" della saga dell'isola Whole Cake descrivendolo come "malizioso e sfacciato" quando rivela di aver effettivamente compiuto la sua missione di recupero dei Poignee Griffe, affermando anche che "questa spassosa interpretazione della competenza di Brook è uno dei tanti motivi per cui i fan lo adorano in questo momento"[17].

Nel 2018 l'azienda produttrice di strumenti musicali Shimamura Music, in collaborazione con la Bandai, ha creato una serie di riproduzioni della chitarra di Brook, la Shark Guitar, in edizione limitata. Le riproduzioni sono strumenti musicali veri e propri dotati di numero di serie. L'uscita sul mercato è prevista per settembre 2018[18][19].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ One Piece: arriva Brook, in anteprima la sua voce italiana!
  2. ^ One Piece, vol 55
  3. ^ One piece, vol 76
  4. ^ (EN) Interview With Eiichiro Oda from Manga Tengoku, Thegrandline.com, dicembre 2007. URL consultato il 19 aprile 2017.
  5. ^ One Piece Green, p. 340
  6. ^ a b One Piece Green, p. 345
  7. ^ One Piece, volume 51, SBS del capitolo 492
  8. ^ a b One Piece, volume 46
  9. ^ One Piece, volume 46, pagina 39
  10. ^ One Piece, capitolo 801
  11. ^ a b One Piece, vol 65
  12. ^ One Piece, cap 854
  13. ^ One Piece, cap 890
  14. ^ One Piece, vol 55
  15. ^ One piece, vol 76
  16. ^ One Piece, Risultati del sondaggio: volume 87
  17. ^ (EN) Nick Valdez, https://comicbook.com/anime/2018/02/04/one-piece-anime-brook-best-character/, su comicbook.com.
  18. ^ (EN) Eric Stimson, Rock Out One Piece-Style With Brook's Shark Guitar, Anime News network.
  19. ^ Stefano Terzoli, One Piece: la chitarra di Brook diventa realtà, Mangaforever.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga