Afro (acconciatura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La cantante Lauryl Hill, con un'acconciatura afro.

Afro è un tipo di acconciatura, nel quale i capelli si allargano intorno alla testa come fossero un alone o un pallone.

L'acconciatura afro richiede capelli molto ricci. Nel caso di molte persone di origini africane, l'acconciatura afro è esattamente il modo in cui i capelli crescono naturalmente, tuttavia è possibile ricreare tale acconciatura se si hanno capelli molto ricci. È essenziale allo scopo stendere la spirale dei ricci con dei particolari ferri che allungano il capello, aumentando il volume complessivo dell'acconciatura e creando il caratteristico effetto "afro".

Tale acconciatura cominciò ad essere presa in considerazione dall'attenzione mediatica fra la fine degli anni sessanta e l'inizio dei settanta, quando alcuni celebri personaggi di spettacolo, fra cui l'attrice Cicely Tyson e il musicista Jimi Hendrix cominciarono a sfoggiarla. La tendenza cinematografica chiamata Exploitation nera e la musica disco consolidarono la moda dei capelli afro, al punto che anche uomini e donne caucasici l'adottarono. Venne appositamente coniato il termine wafros (white afro, in italiano afro bianchi), per indicare questi soggetti.

L'irriverente rivista satirica ebrea Heeb Magazine coniò invece il termine jewfro con cui venivano indicati gli uomini ebrei che avevano per natura capelli ricci e voluminosi, simili a quelli afro. La rivista citò come precursori di questo stile Albert Einstein e Bob Dylan.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda