Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Flotta dei Sette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Flotta dei 7)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Personaggi di One Piece.

Flotta dei Sette
gruppo
Flotta dei 7.png
I membri della Flotta dei Sette dopo i fatti di Dressrosa: a sinistra, Drakul Mihawk; al centro, dall'alto, Boa Hancock e Orso Bartholomew; a destra, dall'alto, Bagy e, di spalle Edward Weeble
Universo One Piece
Nome orig. 王下七武海 (Ōka Shichibukai)
Lingua orig. Giapponese
Autore Eiichirō Oda
Editore Shueisha
Editore it. Star Comics
Formazione

La Flotta dei Sette (王下七武海 Ōka Shichibukai?, lett. "I sette nobili condottieri del mare") è un'organizzazione del manga One Piece di Eiichirō Oda; essa compare anche nella serie televisiva anime e nelle opere derivate.

I membri della Flotta sono sette fra i più forti pirati del mondo di One Piece; essi hanno stipulato un patto con il Governo mondiale secondo il quale sono stati perdonati i loro crimini e annullate le loro taglie in cambio di un'affiliazione con il Governo. Sono liberi di catturare tutti i pirati che hanno una taglia e di impossessarsi del loro bottino, benché un decimo di questo debba essere consegnato al Governo[1]. Il Governo li adopera per intimidire gli altri pirati col loro carisma e notorietà, e per fronteggiare i Quattro Imperatori, mantenendo così l'equilibrio nella Rotta Maggiore: infatti essi sono uno dei tre grandi poteri che equilibrano il mondo di One Piece. A causa dell'accordo che hanno sottoscritto vengono soprannominati dispregiativamente dai pirati i "Cani del Governo", ma allo stesso tempo sono temuti a causa della loro forza[1]. Ai membri dell'organizzazione è concessa una grande autonomia: possono decidere se presentarsi o meno alle riunioni del Governo mondiale e della Marina[2], e il Governo chiude un occhio sulle loro operazioni criminali.

Nel corso della storia, l'organizzazione subisce varie modifiche nella sua formazione. Inizialmente i membri sono Drakul Mihawk, Crocodile, Donquijote Doflamingo, Orso Bartholomew, Gekko Moria, Boa Hancock e Jinbe. In seguito ai fatti di Alabasta, Crocodile viene arrestato ed espulso dall'organizzazione, venendo sostituito da Marshall D. Teach. Dopo la battaglia di Marineford i membri della Flotta si riducono a quattro, poiché Jinbe si schiera dalla parte della ciurma di Barbabianca nel corso del conflitto, Teach si dimette, e Gekko Moria sparisce dalla circolazione dopo che il Governo mondiale ne ordina l'uccisione. Dopo i due anni intercorrenti tra la prima e la seconda metà della storia i tre posti vengono occupati da Trafalgar Law, Bagy[3] e Edward Weeble[4]. In seguito ai fatti di Dressrosa, anche Law e Doflamingo vengono espulsi dall'organizzazione.

Drakul Mihawk[modifica | modifica wikitesto]

Drakul Mihawk[N 1] (ミホーク ジュラキュール Mihōku Jurakyūru?), soprannominato "Occhi di falco" (鷹の目 Taka no me?) a causa del suo sguardo intimidatorio, è universalmente ritenuto il migliore spadaccino del mondo[5]. Appare come un uomo di 41 anni[6], con barba e baffi sottili. Ha un carattere austero, taciturno ed estremamente fiero. Nonostante il suo atteggiamento indifferente e distaccato ha un grandissimo senso dell'onore. La sua arma è una gigantesca spada nera, denominata appunto Spada Nera (黒刀夜 Kokuto Yoru?, lett. "Notte della spada nera"), appartenente alla categoria delle spade più potenti del mondo. Generalmente la porta sulla schiena e con essa può deviare pallottole e tranciare intere navi in due parti, come ha fatto con le cinquanta navi della flotta di Creek. Nei sondaggi di popolarità condotti in Giappone sui personaggi più amati di One Piece, Mihawk si è classificato rispettivamente ottavo nel 2006[7] e dodicesimo nel 2009[8].

Da giovane Mihawk era acerrimo rivale di Shanks e le battaglie tra i due erano considerate memorabili. La sua prima apparizione avviene durante la battaglia contro Creek a bordo del Baratie. Per perseguire il suo sogno di diventare il più forte spadaccino del mondo, Roronoa Zoro lo sfida a duello, venendo facilmente sconfitto[9]. Mihawk resta comunque colpito dalla determinazione dell'avversario e lo sfida a superarlo in futuro. In seguito, prende parte alla battaglia di Marineford in qualità di membro della Flotta dei Sette; qui affronta Vista[10], Mr. 1 e Crocodile[11]. Tornato alla sua dimora sull'isola di Kuraigana, Mihawk accetta di allenare per due anni Zoro[12]. È doppiato in giapponese da Takeshi Aono e Hirohiko Kakegawa (ep. 461+); mentre in italiano da Claudio Moneta (ep. 24, 151), Marcello Cortese (ep. 45) e Gianluca Iacono (ep. 458+).

Crocodile[modifica | modifica wikitesto]

Sir Crocodile (サー・クロコダイル Sā Kurokodairu?) è il principale antagonista della saga di Alabasta. Arrogante e sicuro di sé, si dimostra tuttavia calmo e calcolatore. Crocodile ha ingerito il frutto della categoria Rogia Sand Sand, che gli consente di trasformarsi in sabbia e rendersi intangibile a tutto tranne ai liquidi; il frutto gli permette inoltre di creare tempeste di sabbia e inaridire ogni cosa che tocca. Al posto della mano sinistra, Crocodile dispone di un grosso uncino dorato che nasconde un potente veleno in grado di provocare all'avversario un collasso cardiaco[13]. Prima di entrare a fare parte della Flotta dei Sette sulla sua testa pendeva una taglia di 81 milioni di Berry[14]. Nei sondaggi di popolarità dei personaggi di One Piece condotti in Giappone si è classificato rispettivamente al 28° posto nel 2006[15] e al 15° nel 2014[16].

In passato assistette all'esecuzione di Gol D. Roger[17], ed entrò in contatto con Barbabianca, dal quale venne duramente sconfitto. Conobbe anche Emporio Ivankov, che venne a conoscenza di un segreto di Crocodile stesso. Inizialmente desideroso di diventare Re dei pirati, dopo la sconfitta con Barbabianca Crocodile cambiò idea unendosi alla Flotta dei Sette. Per perseguire il suo scopo di attuare un colpo di Stato ad Alabasta e impadronirsi così dell'arma ancestrale Pluton, Crocodile ha fondato un'organizzazione criminale denominata Baroque Works e comprendente alcuni dei migliori cacciatori di taglie del mondo, all'interno della quale è conosciuto come Mr. 0 (ミスター・ゼロ Misutā Zero?)[18]. Per riuscire nel suo intento, fa ricadere la colpa della siccità che stava colpendo il regno di Alabasta sul re, Nefertari Cobra, mentre la causa di tutto in verità era lui, grazie ai poteri del suo frutto del diavolo. Il suo piano viene però sventato da Rufy, che lo sconfigge nelle catacombe della città di Alubarna[19]. A causa delle sue azioni viene espulso dalla Flotta dei Sette e imprigionato nel sesto livello di Impel Down, da cui fugge durante l'evasione causata da Rufy[20]. Messosi alle spalle il passato, interviene durante la battaglia di Marineford, in cui supporta l'avanzata di Rufy verso il patibolo dove si trova Portuguese D. Ace e, dopo la morte di quest'ultimo, assieme ai pirati di Barbabianca protegge il ragazzo dall'ammiraglio Akainu[21]. Dopo la fine della battaglia lo si vede su di un'isola del Paradiso assieme a Das Bornes, dove decidono di salpare assieme per il nuovo mondo. È doppiato in giapponese da Ryūzaburō Ōtomo e in italiano da Stefano Albertini (ep. 76-127), Paolo De Santis (ep. 278, 512), Alessandro Maria D'Errico (ep. 430-452) e Dario Oppido (ep. 453-490, ottavo film).

Baroque Works[modifica | modifica wikitesto]

La Baroque Works (バロック・ワークス Barokku Wākusu?) è un'organizzazione criminale fondata da Crocodile per conquistare il regno di Alabasta e ottenere l'arma ancestrale Pluton. L'organizzazione è composta da circa duemila agenti secondari, chiamati Billions e Millions, più venticinque agenti principali, gli Official Agent e i Frontier Agent, ognuno identificato da un nome in codice: gli agenti maschi sono indicati con un numero che va da 0 a 13, mentre le donne sono chiamate con un appellativo che si rifà ad una festa del calendario o a un giorno della settimana[22]. A capo di tutto c'è il presidente, Mr. 0, identità sotto la quale si nasconde Crocodile, mentre la vicepresidente è Miss All Sunday, ovvero Nico Robin. Nell'organizzazione si sono infiltrati inoltre Nefertari Bibi e Igaram, sotto i rispettivi nomi in codice di Miss Wednesday e Mr. 8. La ciurma di Cappello di paglia si imbatte nella Baroque Works appena entrata nella Rotta Maggiore e la combatte attraverso le isole di Whiskey Peek, Little Garden e Alabasta. Dopo la sconfitta di Crocodile per mano di Rufy, gli Official Agent vengono arrestati dalla Marina con l'eccezione di Mr. 2 e Miss All Sunday. Crocodile, Mr. 1 e Mr. 3 riescono a fuggire dalla prigione di massima sicurezza di Impel Down durante l'evasione di Rufy; mentre nelle miniavventure viene mostrato come Miss Golden Week liberi il resto degli agenti, i quali aprono un nuovo Spider's Cafè su un'isola della Rotta Maggiore.

Mr. 1[modifica | modifica wikitesto]

Mr. 1 (ミスター ワン Misutā Wan?), il cui vero nome è Das Bornes (ダズ・ボーネス Dazu Bōnesu?), è un assassino proveniente dal Mare Occidentale. È l'individuo più pericoloso tra gli official agent e, dopo Crocodile, il più forte membro maschio della Baroque Works. Ha mangiato il frutto Lama Lama che gli consente di tramutare parti del proprio corpo in acciaio. Viene sconfitto da Zoro dopo una battaglia all'ultimo sangue ed è in seguito catturato e rinchiuso al quarto livello di Impel Down. Qui è liberato da Crocodile che gli propone di unirsi a lui nell'evasione messa in atto da Rufy; sempre alle direttive del suo capo, partecipa quindi alla battaglia di Marineford. Dopo il termine della battaglia decide di partire per il Nuovo Mondo con Crocodile. È doppiato in giapponese da Tetsu Inada e in italiano da Maurizio Trombini (ep. 104-119), Oliviero Corbetta (ep. 443-452, 512), Alessandro Zurla (ep. 479-490) e Alessandro Maria D'Errico (ottavo film).

Miss Doublefinger[modifica | modifica wikitesto]

Miss Doublefinger (ミス・ダブルフィンガー Misu Daburufingā?), il cui vero nome è Paula (ポーラ Pōra?), è la proprietaria dello Spider's Cafe. Con il potere del frutto Ago Ago è in grado di ricoprirsi di spuntoni acuminati. Viene sconfitta da Nami, grazie all'utilizzo del Clima Sansetsukon. Il suo nome richiama la festività dell'anno nuovo, infatti due dita alzate rappresentano 1 e 1, quindi il primo gennaio[22]. È doppiata in giapponese da Rin Mizuhara e in italiano da Cinzia Massironi e Loretta Di Pisa (ottavo film).

Mr. 2 Von Clay[modifica | modifica wikitesto]

Mr. 2 Von Clay[N 2] (Mr.2 ボン・クレー Misutā Tsū Bon Kurē?), il cui vero nome è Bentham (ベンサム Bensamu?)[23], è un membro della Baroque Works; a differenza degli altri official agent non ha una compagna, essendo un okama, termine che identifica un omosessuale o travestito[22]. Indossa abiti sgargianti e un trucco pesante con rossetto e mascara. La filosofia di vita di Von Clay è racchiusa nell'espressione "Gay Way" (Okama Way), una presa di coscienza della propria natura in cui sono importanti i legami con gli altri, l'amicizia, il provare affetto, l'essere esuberante e il non tirarsi mai indietro. Nell'edizione italiana dell'anime non vi è nessun riferimento alla Gay Way, sostituita dalla frase a effetto "parola di Bonkure"[24]. Mr. 2 ha ingerito il frutto del diavolo Mimo Mimo, che gli permette di assumere i connotati di una persona che ha toccato con mano. Le sue abilità combattive si basano inoltre su un'arte marziale chiamata Kung Fu gay, che combina calci e pugni ed è simile al ballo. Nei sondaggi di popolarità dei personaggi di One Piece effettuati in Giappone, si è piazzato rispettivamente 21º nel 2006[15] e 20º nel 2014[16].

Dopo la sconfitta di Mr. 3, Mr. 2 viene incaricato di recarsi a Little Garden per ucciderlo, ma giunto sull'isola non lo trova. Successivamente tenta di tornare ad Alabasta ma cade in mare e viene salvato da Rufy e la sua ciurma, con cui fa amicizia. Ad Alabasta impersona re Cobra in modo da fomentare i rivoltosi e cerca di attaccare Bibi; viene tuttavia fermato e sconfitto da Sanji. Dopo la cattura di Crocodile, Von Clay protegge la Going Merry e impersona con i suoi seguaci la ciurma di Cappello di paglia per farsi inseguire da Hina e salvare così i suoi nuovi amici. Come mostato nelle miniavventure, partecipa all'operazione di salvataggio dei suoi compagni promossa da Miss Golden Week, ma è sconfitto e catturato da Hina, venendo spedito a Impel Down. Detenuto al terzo livello della prigione, Mr. 2 riesce a liberarsi grazie a Bagy e Mr. 3, e decide di aiutare Rufy nel tentativo di salvare il fratello Portuguese D. Ace. Per permettere a Rufy e agli altri di superare il Cancello della Giustizia, Von Clay rimane all'interno di Impel Down e assume le sembianze di Magellan per far aprire il cancello dalla guardia; dopo essere riuscito nell'impresa, viene però sfidato dal vero Magellan. Due anni dopo, Bentham riappare nelle miniavventure, dove si scopre che ha preso il posto di Emporio Ivankov come nuova regina del livello 5,5[25]. È doppiato in giapponese da Kazuki Yao e in italiano da Claudio Moneta (ep. 78), Sergio Romanò (ep. 91-92), Riccardo Peroni (ep. 103-129), Giorgio Melazzi (ep. 431-452, ottavo film) e Matteo Zanotti (ep. 480).

Mr. 3[modifica | modifica wikitesto]

Mr. 3 (ミスター・スリー Misutā Surī?), il cui vero nome è Galdino (ギャル ディーノ Gyaru Dīno?)[26], ha ingerito il frutto Dela Dela, con cui può emettere cera dal corpo a piacimento che usa per creare costruzioni e armi estremamente resistenti. Predilige le tattiche subdole e l'uso dell'astuzia, rivelandosi codardo in presenza di avversari più forti di lui. Mr. 3 viene inviato a Little Garden insieme a Miss Golden Week a eliminare la ciurma di Cappello di paglia; durante la missione si interessa ai due giganti Dori e Brogi e tenta di catturarli. Grazie ad uno stratagemma riesce ad intrappolare Brogi, Zoro, Nami e Bibi, ma Usop e Rufy ostacolano il suo piano e lo sconfiggono. Recatosi ad Alabasta, Crocodile lo punisce dell'insuccesso facendolo mangiare da un coccobanana, una specie di coccodrillo gigante, ma Mr. 3 riesce a proteggersi dalle fauci dell'animale con la sua cera. Viene in seguito costretto da Sanji ad utilizzare i suoi poteri per creare una chiave e liberare la ciurma di Cappello di paglia dalla gabbia di agalmatolite in cui Crocodile li aveva rinchiusi. Dopo la sconfitta della Baroque Works, Mr. 3 tenta di fuggire con la sua nave da un'isola all'altra, ma è catturato dalla Marina insieme a Mr. 2 e portato nella prigione di Impel Down.

Viene liberato da Rufy durante la sua infiltrazione nella prigione e, deciso a ripagare il debito nei suoi confronti, lo aiuta a scendere i livelli del carcere in compagnia di Bagy e Mr. 2, anch'essi liberati da Rufy. Bagy, interessato a fuggire e non ad aiutare Rufy, si allea con Mr. 3 per evadere e, durante l'operazione di salvataggio, i due fomentano una rivolta dei carcerati. Durante gli scontri, crea un'armatura di cera per Rufy nello scontro contro Magellan. Evaso dalla prigione in compagnia di Bugy, Crocodile, Mr. 1 e Jinbe, Galdino prende parte alla battaglia di Marineford come alleato di Bagy. Infiltrandosi tra le guardie incaricate di giustiziare Portuguese D. Ace, collabora alla sua liberazione, fornendo a Rufy una chiave di cera per aprire le manette del fratello. Dopo la battaglia, insieme agli evasi di Impel Down, si unisce alla ciurma di Bagy. È doppiato in giapponese da Nobuyuki Hiyama e in italiano da Maurizio Scattorin (ep. 70-109), Riccardo Onorato (ep. 291) e Claudio Moneta (ep. 424+).

Miss Golden Week[modifica | modifica wikitesto]

Miss Golden Week (ミス・ゴールデンウィーク Misu Gōruden Wīku?) ha l'aspetto di una bambina e agisce in coppia con Mr. 3. Ha un atteggiamento estremamente rilassato e mantiene quasi sempre la calma. Porta sempre con sé una tavolozza e un pennello di cui fa uso quando ricorre alla Colors Trap (カラーズ・トラップ Karāzu Torappu?), una tecnica ipnotica con cui sfrutta il realismo dei suoi colori per controllare lo stato d'animo del nemico. A Little Garden aiuta Mr. 3 nel suo piano, bloccando Rufy con la Colours Trap, ma viene sconfitta da Karl, l'anatroccolo di Bibi. Nelle miniavventure, con l'aiuto di Mr. 5 e Miss Valentine riesce a liberare alcuni degli agenti della Baroque Works catturati dalla Marina. Il suo nome richiama alla festività giapponese della Golden Week, compresa fra 29 aprile e 5 maggio. È doppiata da Akiko Nakagawa e Sonia Mazza.

Mr. 4[modifica | modifica wikitesto]

Mr. 4 (ミスター フォー Misutā Fō?), soprannominato "Il battitore", è un uomo forte ma ingenuo. Porta sempre con sé una mazza da baseball dal peso di quattro tonnellate, con cui colpisce le palle esplosive, reindirizzandole contro il nemico, che spara il suo cane-fucile Lassiù (ラッスー Rassuu?). L'animale in origine era un fucile, ma dopo aver mangiato il frutto Dog Dog, modello Bassotto, si è trasformato in un cane perennemente raffreddato che starnutisce bombe ad orologeria a forma di palle da baseball. Viene sconfitto dopo un duro scontro da Usop e Chopper. È doppiato da Masaya Takatsuka e Mario Scarabelli.

Miss Merry Christmas[modifica | modifica wikitesto]

Miss Merry Christmas (ミス メリー クリスマス Misu Merī Kurisumasu?) agisce in compagnia di Mr. 4. Ha mangiato il frutto Mole Mole, che le permette di trasformarsi in una talpa umana. Può scavare delle buche in tutto il campo di battaglia, dove si nascondono i suoi compagni, per attaccare di sorpresa, o utilizzare grossi artigli per colpire il nemico. È lei a rapire re Cobra durante i disordini ad Alabasta. Viene sconfitta insieme a Mr. 4 da Usop e Chopper. È doppiata in giapponese da Mami Kingetsu e in italiano da Grazia Migneco e Marcella Silvestri (ottavo film).

Mr. 5[modifica | modifica wikitesto]

Mr. 5 (ミスター ファイブ Misutā Faibu?) ha mangiato il frutto del diavolo Bom Bom, grazie al quale può rendere esplosiva qualsiasi parte del proprio corpo; inoltre, può ingoiare qualsiasi esplosivo senza accusare alcun danno e sembra immune alle esplosioni. Viene inviato a Whiskey Peek per uccidere Bibi e Igaram dopo che la loro identità venne scoperta, ma è messo al tappeto da Rufy e poi sconfitto definitivamente da Zoro a Little Garden, dove si era recato per vendicarsi della ciurma di Cappello di paglia. Collaborando con Miss Golden Week, riesce a liberare alcuni degli agenti della Baroque Works catturati dalla Marina. È doppiato da Masaya Takatsuka e Riccardo Lombardo.

Miss Valentine[modifica | modifica wikitesto]

Miss Valentine (ミス バレンタイン Misu Barentain?), Miss Valentina nell'edizione italiana dell'anime, è la compagna di Mr. 5. Ha mangiato il frutto Kilo Kilo, che le permette di mutare il suo peso da meno un chilo a diecimila chili. Quando si alleggerisce vola e si libra nell'aria, ma può anche attaccare dall'alto schiacciando il nemico. È sconfitta da Rufy e Zoro a Whiskey Peek e in seguito da Nami Bibi a Little Garden. Collaborando con Miss Golden Week riesce a liberare alcuni degli agenti della Baroque Works catturati dalla Marina. È doppiata da Fumiko Orikasa e Tosawi Piovani.

Altri membri della Baroque Works[modifica | modifica wikitesto]

  • Mr. 7 e Miss Father's Day (ミスター セブン と ミス ファザーズ デー Misutā Sebun to Misu Fāzāzu Dē?) sono due cecchini. Crocodile affida loro il compito di badare al cannone in cima alla torre dell'orologio, il quale deve sparare un potente colpo sulla piazza dove incombe la guerra tra rivoltosi e soldati per causare una strage. Bibi tuttavia individua la posizione del cannone e insieme ai pirati di Cappello di paglia li sconfigge. Sono doppiati rispettivamente da Keisuke e Aldo Stella e da Tomoko Naka e Elisabetta Cesone.
  • Miss Monday (ミス マンデー Misu Mandē?), Miss Lunedì nell'edizione italiana dell'anime, è una donna con un fisico da bodybuilder e una forza sovrumana. Affronta i suoi nemici colpendoli con un tirapugni. Agisce in coppia con Mr. 8. A Whiskey Peek cerca di attaccare la ciurma di Cappello di paglia insieme ad altri agenti della Baroque Works, ma è sconfitta da Zoro. Ripresasi e scoperta la vera identità di Bibi, si schiera dalla sua parte e, cercando di aiutarla, attacca Mr. 5, ma questi la sconfigge in breve tempo. Dopo due anni si viene a sapere che continua a fare la cacciatrice di taglie a Whiskey Peek con Mr. 9; con questi si è sposata ed ha anche avuto un figlio[27]. È doppiata da Makiko Ōmoto e Monica Bonetto.
  • Mr. 9 (ミスター ナイン Misutā Nain?) agisce in coppia con Miss Wednesday. Combatte con delle mazze d'acciaio, la cui punta può essere sparata contro il nemico e usata grazie a un filo d'acciaio collegato al manico per imprigionare l'avversario, e occasionalmente con un bazooka. Affronta anche lui Zoro, ma viene sconfitto rapidamente. Quando viene rivelata la vera identità di Bibi, si schiera dalla sua parte, ma è battuto da Mr. 5. Dopo due anni si viene a sapere che continua a fare il cacciatore di taglie a Whiskey Peek con Miss Monday con la quale ha anche avuto un figlio[27]. È doppiato da Yasuhiro Takato e Sergio Romanò.
  • Gli Unluckies (13日の金曜日(アンラッキーズ) Anrakkīzu?, lett. "Venerdì 13") sono una coppia di animali costituita da Mr. 13 (ミスター・サーティーン Misutā Sātīn?), una lontra, e Miss Friday (ミス・フライデー Misu Furaidē?), un avvoltoio. Si occupano della consegna dei messaggi interni alla Baroque Works, e all'occorrenza dell'eliminazione degli agenti che hanno fallito le missioni. Vengono sconfitti da Sanji a Little Garden.

Donquijote Doflamingo[modifica | modifica wikitesto]

Donquijote Doflamingo[N 3] (ドンキホーテ・ドフラミンゴ Donkihōte Dofuramingo?), pronunciato come in spagnolo (ˌdɒn kiːˈhoʊtiː) sia nella versione giapponese[28] che in quella italiana[29], è il principale antagonista dell'arco di Dressrosa. Soprannominato "Demone celeste" (天夜叉 Ten yasha?), è il capitano del clan di Donquijote e il re di Dressrosa. Uno degli uomini politicamente ed economicamente più influenti del mondo, ha diretto per molto tempo il traffico di schiavi alle isole Sabaody ed è a capo di numerose attività criminali nel Nuovo Mondo, agendo dietro lo pseudonimo di Joker (ジョーカー Jōkā?). Cinico e menefreghista, Doflamingo crede nell'avvento di una nuova era della pirateria, in cui non c'è più spazio per i sognatori e gli idealisti. Doflamingo ha ingerito il frutto del diavolo Filo Filo, che gli permette di creare dei fili dalle mani ed utilizzarli a proprio piacimento. Grazie a essi può controllare un soggetto e muoverlo a piacimento come una marionetta; può attaccare e tagliare; introdurli all'interno del proprio corpo per riparare gli organi interni danneggiati; e, avendo "risvegliato" il suo frutto, trasformare gli oggetti circostanti in fili da manipolare a piacimento. Possiede inoltre l'Ambizione dell'armatura e del re[30]. Prima del suo ingresso nella Flotta dei Sette la sua taglia ammontava a 340 milioni di Berry. Nella classifica dei personaggi preferiti di One Piece in Giappone del 2014 si è piazzato al 17º posto[16].

Doflamingo è discendente di una delle venti famiglie reali che fondarono il Governo mondiale[31]. Quando era bambino, tuttavia, suo padre Donquijote Homing, convinto dell'uguaglianza tra le persone, decise di rinunciare al titolo di Nobile mondiale e di portare tutta la famiglia a vivere tra la gente comune, riducendosi in povertà. Ciò provocò nel piccolo Doflamingo un forte astio verso il padre, che lo spinse a ucciderlo[32]. Egli si dette quindi alla pirateria insieme a Vergo, Pica, Diamante e Trébol. Recatosi a Dressrosa, l'isola su cui la sua famiglia regnava originariamente sovrana, Doflamingo usò i suoi poteri su re Riku Dold III per manipolarlo nell'attaccare i suoi sudditi e quindi intervenì con la sua ciurma rovesciando il sovrano e autoproclamandosi nuovo re di Dressrosa. Coi poteri della sua sottoposta Sugar, mise a tacere i dissidenti trasformandoli in giocattoli. Da qui imbastì il suo impero criminale, vendendo ai pezzi grossi del Nuovo Mondo i frutti del diavolo articiali prodotti dal suo sottoposto Caesar Clown a Punk Hazard.

Nella battaglia di Marineford trancia una gamba a Odr Jr.[33], affronta Crocodile[34][35] e viene incaricato di eliminare Gekko Moria[36], perdendolo tuttavia di vista prima di eseguire l'incarico[37]. Due anni dopo, l'alleanza pirata di Rufy e Trafalgar Law cattura Caesar Clown, ricattando Doflamingo nel lasciare la Flotta dei Sette in cambio della restituzione dello scienziato. Egli simula quindi la sua uscita dall'organizzazione e, nel luogo designato per lo scambio a Green Bit, affronta e sconfigge Law insieme all'ammiraglio Fujitora. Con la sconfitta della sua sottoposta Sugar e la conseguente esposizione delle sue frodi e metodi tirannici, Doflamingo intrappola l'intera Dressrosa in una fitta rete, minacciando di uccidere tutti gli abitanti dell'isola piuttosto che far trapelare il suo segreto. Quando Rufy e Law giungono a palazzo, inizia a combattere con i due pirati. Dopo aver avuto la meglio su Law e avergli amputato un braccio, ingaggia un violento scontro con Rufy venendo infine sconfitto dal Gear Fourth di quest'ultimo e arrestato dalla Marina insieme al resto della sua ciurma, venendo quindi espulso dalla Flotta dei Sette. È doppiato da Hideyuki Tanaka e Oliviero Corbetta.

Clan di Donquijote[modifica | modifica wikitesto]

Il clan di Donquijote (ドンキホーテファミリー Donkihōte Famirī?), conosciuto anche col nome di pirati di Donquijote[38] (ドンキホーテ海賊団 Donkihōte kaizoku-dan?), è la ciurma capitanata da Donquijote Doflamingo. In contrasto col cinismo e sadismo che lo caratterizza con i suoi nemici, Doflamingo tiene molto ai suoi uomini, dimostrando stima nei confronti di tutti loro e considerandoli la sua vera famiglia[39]; ciononostante, dà più l'idea di essere un padrone per loro piuttosto che un capitano, tanto che essi si rivolgono a lui con l'appellativo di "Signorino" ( Waka?). I membri di alto rango, Diamante, Trébol, Pica e Vergo, lo chiamano invece con il diminutivo "Doffy" (ドフィ Dofi?). Ad ognuno di questi ultimi è assegnata una postazione la cui forma richiama un seme delle carte francesi e ha un soprannome che ricalca il seme assegnato. A eccezione del seme di cuori, vacante, ogni ufficiale capo comanda un'armata composta da tre o quattro ufficiali e oltre duemila soldati. Oltre ai tre ufficiali capo e i dieci ufficiali normali vi sono altri due agenti esterni: Vergo e Mone. La figlia di Re Riku, Viola, fa anch'essa parte del clan, così come Bellamy, dopo lo scioglimento della sua ciurma.

I membri della ciurma vengono tutti sconfitti dai pirati di Rufy e dai combattenti del colosseo alleatisi a loro, mentre Doflamingo è battuto da Rufy dopo un duro combattimento, causando anche la scomparsa della gabbia. In seguito il membro della Flotta dei Sette e la maggior parte dei suoi uomini vengono arrestati dalla Marina.

Donquijote Rosinante[modifica | modifica wikitesto]

Donquijote Rosinante (ドンキホーテ・ロシナンテ Donkihōte Roshinante?) è il fratello minore di Doflamingo. Dopo che il fratello uccise il padre, Rosinante lo abbandonò all'età di otto anni e, incontrato l'allora ammiraglio Sengoku, entrò in Marina, dove fece carriera diventando capitano di fregata. A ventidue anni venne quindi incaricato di infiltrarsi nella neonata ciurma di Doflamingo per monitorarne i movimenti[40], e, con la contemporanea fuoriuscita di Vergo, a Rosinante fu assegnato il seme di cuori e il titolo di Corazòn (コラソン Korason?). Rosinante ha ingerito il frutto del diavolo Taci Taci, il quale lo ha renso un "uomo silenziatore", capace di creare delle barriere completamente insonorizzate o eliminare i suoni prodotti da lui o altri. Grazie a esso fu in grado di ingannare il fratello, facendolo credere di aver perso l'uso della parola in seguito ad un evento traumatico avvenuto durante la sua infanzia[41]. Diversi anni prima dei fatti di Dressrosa, incontrò un giovane Law, entrato da poco nella ciurma di Doflamingo, e iniziò ad affezionarsi a lui, cercando con insistenza una cura alla sindrome del piombo ambrato che affliggeva il bambino. Quando Doflamingo gli comunicò di aver rintracciato il frutto Ope Ope, Rosinante, sospettando che Doflamingo intendesse sfruttarlo per ottenere la vita eterna, anticipò le sue intenzioni e si recò sull'isola Minion insieme a Law, facendo mangiare il frutto al bambino. Il suo tradimento venne tuttavia scoperto e Doflamingo creò la gabbia per uccelli per impedire loro la fuga; dopo aver nascosto Law in un baule insonorizzato grazie ai suoi poteri, Rosinante venne quindi ucciso da Doflamingo. È doppiato da Koichi Yamadera.

Diamante[modifica | modifica wikitesto]

Diamante (ディアマンテ Diamante?), il cui nome deriva dal seme di quadri in lingua spagnola, è un ufficiale capo del clan di Donquijote. Viene definito da Doflamingo "L'eroe dell'arena" (コロシアムの Koroshiamu no eiyū?), in quanto attuale campione del Colosseo di Dressrosa. Sembra essere un uomo estremamente modesto, al punto da arrivare ad autodenigrarsi di fronte ai complimenti degli altri, salvo accettarli una volta che l'interlocutore smette di lusingarlo. Si rivela essere anche estremamente sadico e scorretto, disposto ad usare trucchetti pur di vincere lo scontro. Diamante ha mangiato il frutto del diavolo Flap Flap, che gli consente di appiattire tutto ciò che tocca, compreso se stesso, trasformandolo in un tessuto, mantenendone però inalterate le caratteristiche di durezza e resistenza. Il suo mantello è in realtà una piastra d'acciaio estremamente resistente, trasformata grazie a questo potere. Inoltre brandisce una spada a cui può cambiare forma o farla allungare e una mazza chiodata, che tiene ripiegata nella fibbia della sua cintura. Diamante partecipa al round finale del torneo, dove affronta Sabo e Rebecca. Dopo che Sabo mangia il frutto Foco Foco, decide di proteggere l'entrata della fabbrica insieme a Trébol e in seguito l'ingresso del palazzo reale, dove incontra nuovamente Rebecca. La ragazza viene però raggiunta da Kyros, e Diamante ingaggia un combattimento con quest'ultimo, dimostrandosi inizialmente superiore perché Kyros è preoccupato nel proteggere sua figlia, tuttavia l'arrivo di Nico Robin a difendere Rebecca permette a Kyros di concentrarsi su Diamante, che viene infine sconfitto. È doppiato da Hideyuki Umezu.

Pica[modifica | modifica wikitesto]

Pica (ピーカ Pīka?) è un ufficiale capo del clan di Donquijote, a cui è assegnato il seme di picche. Ha un aspetto imponente e minaccioso ed è particolarmente spietato, ma nonostante ciò possiede una voce molto acuta e buffa e va su tutte le furie quando qualcuno ride di essa. Pica ha ingerito il frutto del diavolo Pietra Pietra, che gli consente di fondersi e plasmare a piacimento qualunque materiale roccioso. Possiede anche uno spadone enorme, che impugna con entrambe le mani, e padroneggia l'Ambizione dell'armatura. Durante l'irruzione di Rufy, Zoro e Viola nel palazzo reale, sbarra loro la strada emergendo da una parete grazie al suo potere, ingaggiando poi un combattimento con Zoro. In seguito, su ordine di Doflamingo, caccia gli intrusi dal palazzo e usa i suoi poteri per stravolgere il paesaggio di Dressrosa e innalzare la fabbrica degli Smile e il palazzo. Successivamente si fonde con le pietre di Dressrosa creando un golem di roccia gigantesco in cerca dei suoi nemici. Si scontra quindi nuovamente con Zoro, il quale riesce a fare a fette il gigante e a sconfiggerlo. È doppiato da Yūji Mitsuya.

Trébol[modifica | modifica wikitesto]

Trébol (トレーボル Torēboru?) è un ufficiale capo del clan di Donquijote a cui è assegnato il seme di fiori[N 4] e la guardia del corpo personale di Sugar[42]. Individuo cinico e viscido, ha un aspetto sgradevole, col muco che gli pende costantemente dal naso, a causa del frutto del diavolo Colla Colla che ha ingerito. Esso gli consente di produrre dal suo corpo una sostanza collosa molto densa e appiccicosa, con la quale può intrappolare gli avversari, camminare su soffitti o superfici verticali, o afferrare oggetti. Una volta intrappolati i nemici con questa abilità, Trébol può inoltre usare un fiammifero per provocargli danni incendiari, essendo il muco altamente infiammabile. Viene condotto al porto con l'inganno da Nico Robin, ma, accorgendosi del trucco e riconoscendo l'archeologa, distrugge la torre sotterranea e cattura i nani con i suoi poteri. In seguito affronta Usop e lo sconfigge facilmente, ma non riesce ad impedire che questi spaventi e faccia perdere i sensi a Sugar. Affianca poi Doflamingo durante lo scontro con Rufy e Law, venendo sconfitto da quest'ultimo. Ferito gravemente, decide di darsi fuoco per eliminare gli avversari, ma inutilmente. È doppiato da Taiki Matsuno.

Dellinger[modifica | modifica wikitesto]

Dellinger (デリンジャー Derinjā?) è un membro dell'armata di Diamante. È un incrocio tra un umano e un uomo-pesce di tipo pesce guerriero. Possiede una forza sovrumana e ha la capacità di far crescere nuovi denti affilati ogni volta che vuole; può anche usare le sue corna che nasconde sotto il cappello per trafiggere i propri avversari, inoltre possiede sulla schiena una pinna dorsale retrattile. Nonostante normalmente mostri una personalità effeminata e vivace, durante i combattimenti diventa un individuo sanguinario e feroce, a causa della sua parentela con i pesci guerrieri. Riceve ordine da Doflamingo di uccidere Bellamy nel caso non fosse riuscito ad assassinare Rufy; lo riduce quindi in fin di vita, ma quando s'appresta a dargli il colpo di grazia, interviene Bartolomeo a fermarlo. Più tardi aiuta Señor Pink e Machvise a prevalere contro Franky. Dopo aver battuto Ideo, viene sconfitto in un attacco da Cavallo Bianco, la doppia personalità di Cavendish. È doppiato da Kōki Miyata.

Lao G[modifica | modifica wikitesto]

Lao G (ラオ・G Rao Jī?) è un membro dell'armata di Diamante. Malgrado l'aspetto vecchio e gracile, Lao G è un esperto di arti marziali, in particolare dello stile di combattimento noto come G-oken (地翁拳 Jiō-ken?). Tutte le tecniche che utilizza ruotano attorno agli acciacchi dovuti alla sua età avanzata, approfittando di sintomi debilitanti per assumere posizioni di combattimento. La tecnica finale di questo stile gli consente di conservare la sua forza durante la gioventù per poterla utilizzare quando ne ha più bisogno, concedendo così al suo corpo un'immensa potenza e annullando tutte le debolezze dovute alla vecchiaia. Durante l'assalto al palazzo, Lao G si imbatte nel Rabbioso soldatino tonante e nei nani e tiene loro testa senza alcuno sforzo considerevole. Quando Doflamingo intrappola Dressrosa nella sua gabbia, Lao G si mette a guardia del palazzo insieme ai suoi compagni. Nel prosieguo della battaglia sconfigge Don Chinjao, ma è subito dopo battuto da Sai. È doppiato da Tetsuo Gotō.

Machvise[modifica | modifica wikitesto]

Machvise (マッハバイス Mahhabaisu?) è un membro dell'armata di Diamante. Ha mangiato il frutto Ton Ton[43], che gli permette di aumentare il suo peso a piacimento. Il suo stile di combattimento consiste nel galleggiare in aria per poi cadere sul suo nemico con lo stomaco nel tentativo di schiacciarlo per terra. Spesso usa uno scudo per aumentare l'impatto. Machvise viene incaricato di difendere l'entrata della fabbrica degli Smile, dove aiuta Señor Pink nel combattimento con Franky. In seguito tenta di fermare i lottatori del Colosseo, ma è sconfitto da Hajrudin. È doppiato da Naomi Kusumi.

Señor Pink[modifica | modifica wikitesto]

Señor Pink (セニョール・ピンク Senyōru Pinku?) è un membro dell'armata di Diamante. È un uomo molto grasso, che indossa un pannolino gigante e una cuffietta da neonato; nonostante quest'aspetto ridicolo, ha al suo seguito molte belle ragazze che lo ammirano per la sua mascolinità e per i suoi atteggiamenti virili. Anni prima dei fatti di Dressrosa, Señor Pink sposò una donna di nome Russian, dalla quale ebbe un figlio, Gimlet, ma che morì in tenera età. La donna, già sconvolta dalla prematura morte del bambino, rimase addolorata quando scoprì che il marito le aveva mentito riguardo alla sua professione, scappando di casa durante una tempesta e rimanendo vittima di un incidente, che la ridusse in uno stato di coma vegetativo. In seguito, Señor Pink scoprì che la moglie sorrideva quando lui le si presentava vestito da neonato e per questo decise di non abbandonare più quel tipo di abbigliamento. Señor Pink possiede il potere del frutto del diavolo Swim Swim, che gli permette di nuotare in qualunque materiale solido come se fosse acqua. Viene mandato da Diamante a difendere l'entrata della fabbrica degli Smile, dove ingaggia un combattimento con Franky, riuscendo a sconfiggerlo grazie all'aiuto di Dellinger, Machvise e la Marina. Dopo aver inutilmente tentato di fermare Rufy, Zoro e Law, Señor Pink affronta nuovamente Franky nei pressi della fabbrica, venendo sconfitto dopo uno scontro impegnativo. È doppiato da Kazuhiro Yamaji.

Baby 5[modifica | modifica wikitesto]

Baby 5 (ベビー5 Bebī Faibu?) è una giovane donna membro dell'armata di Pica. È estremamente naive e non sa dire di no a nessuno. Ha mangiato il frutto del diavolo Arma Arma, che l'ha resa capace di trasformare parti del suo corpo in armi, sia bianche che da fuoco. Inoltre dispone a sua volta di armi che si porta appresso, come lunghe katane o due bazooka. Pur lavorando per Doflamingo, Baby 5 prova molto rancore nei suoi confronti dal momento che questi ha ucciso ognuno dei suoi otto fidanzati. Dopo aver tentato senza successo di ucciderlo, viene inviata, insieme a Buffalo, a Punk Hazard a supportare Caesar Clown; qui però si vedono costretti ad affrontare Franky, che li sconfigge. Baby 5 ricompare in seguito a Dressrosa, dove si schiera a difesa del palazzo insieme ai suoi compagni. Durante gli scontri fronteggia Sai, convincendosi da alcune frasi dette dal suo avversario che lui la stia corteggiando, e innamorandosi quindi di lui. Quando Lao G tenta di mettersi in mezzo, Sai lo sconfigge e dichiara di voler prendere la ragazza in sposa. Dopo la vittoria finale di Rufy su Doflamingo, Baby 5 segue Sai e diventa a propria volta un membro della terza divisione della flotta di Cappello di paglia. È doppiata da Rina Satō.

Buffalo[modifica | modifica wikitesto]

Buffalo (バッファロー Baffarō?) è un membro dell'armata di Pica. Ha mangiato il frutto del diavolo Gira Gira, che lo ha reso un "uomo rotante", in grado cioè di far ruotare tutte le parti del suo corpo, permettendogli di volare o creare forti raffiche di vento. Viene inviato insieme a Baby 5 a Punk Hazard per supportare Caesar Clown; qui, però, si vedono costretti ad affrontare Franky, che li sconfigge. Dopo l'apparente decapitazione di Doflamingo da parte di Kyros lo attacca, ma viene sconfitto con una sola mossa e gettato fuori dal palazzo. È doppiato da Yasuhiro Takato.

Gladius[modifica | modifica wikitesto]

Gladius (グラディウス Guradiusu?) è un membro dell'armata di Pica. Ha un temperamento irascibile, che lo porta a scatenare i poteri del suo frutto del diavolo ogni volta che si infuria. La sua crudeltà si estende anche ai suoi sottoposti, dato che mostra alcuna preoccupazione ad ucciderli con i suoi attacchi. Gladius ha ingerito il frutto del diavolo Bang Bang, che gli consente di gonfiarsi fino a provocare la violenta esplosione del suo corpo o di qualsiasi materiale inorganico che tocchi. Le parti fatte esplodere del proprio corpo rimangono incolumi. I suoi capelli sono intrisi di veleno e tramite i suoi poteri può spararli verso i suoi nemici per immobilizarli. Quando il palazzo è sotto attacco, Gladius intercetta il Soldatino tonante e i nani, sconfiggendoli. In seguito, se la vede con Cavendish e Bartolomeo, da cui viene sconfitto dopo un duro scontro. È doppiato da Isshin Chiba.

Jora[modifica | modifica wikitesto]

Jora (ジョーラ Jōra?) è una donna grassa e anziana che fa parte dell'armata di Trébol. Visionaria e piena di sé, desidera portare nel mondo la sua visione dell'arte e ha l'abitudine di fraintendere ciò che dicono i suoi avversari credendoli complimenti. Jora ha mangiato il frutto Arte Arte, che le dà la possibilità di modificare la forma e l'aspetto di qualsiasi cosa, oggetto o essere vivente, in opere d'arte moderna. La trasformazione ha anche ripercussioni fisiche sugli obiettivi, distorcendone le funzionalità. Jora viene inviata sulla Thousand Sunny per rapire Momonosuke, trasformando poi il samurai, Nami, Chopper, Brook e la Sunny in un'opera d'arte moderna. Viene sconfitta da Brook che, fingendo di apprezzare le sue opere, la convince a fargli tornare normale il violino e l'archetto, nel quale era nascosta la sua spada, e in seguito tutto il gruppo la mette definitivamente fuori combattimento. Quando la nave giunge a Green Bit, Jora viene usata da Law come ostaggio, dando al gruppo di Nami il tempo necessario per scappare da Doflamingo. In seguito, tenta di costringere la principessa Manshelly a utilizzare i poteri del suo frutto del diavolo per guarire gli altri ufficiali sconfitti, ma prima di riuscirci è sconfitta da Leo. È doppiata da Hiroko Emori.

Sugar[modifica | modifica wikitesto]

Sugar (シュガー Shugā?) è la sorella minore di Mone. Ha l'aspetto di una bambina di circa 10 anni ma in realtà ne ha 22[44]: ciò che la fa sembrare più giovane è un effetto collaterale del frutto del diavolo che ha mangiato, il frutto Hobby Hobby, che le ha bloccato la crescita conferendole al tempo stesso il potere di trasformare chiunque in giocattolo e di piegarlo al suo volere. I loro cari perdono inoltre il ricordo delle persone trasformate. Tale abilità la rende, a detta di Kyros, il membro più importante del clan di Donquijote, tanto da avere come guardia del corpo l'ufficiale capo Trébol[42], di cui non sopporta però il comportamento ridicolo e ci litiga spesso. Ha un comportamento misantropo, ingiurioso ed acido a dispetto delle sue sembianze innocenti.

Durante l'attacco dei ribelli alla fabbrica sotterranea, Nico Robin allontana Trébol per permettere ai nani di far ingerire a Sugar una spezia piccantissima camuffata da acino d'uva, così da metterla fuori combattimento e far tornare umani i giocattoli. L'attacco, però, fallisce, in quanto Sugar riesce a trasformare alcuni dei nani in giocattoli ordinando loro di uccidere tutti gli intrusi lì presenti. Dopo che Usop viene facilmente sconfitto da Trébol, richiamato proprio da Sugar, questa inserisce la spezia nella bocca del cecchino, che a quel punto inizia ad urlare dal dolore e a contorcere in maniera irreale il volto; Sugar né è così spaventata e inorridita che finisce col perdere i sensi, facendo così, involontariamente, ritornare alla normalità tutti coloro che aveva trasformato in giocattolo. Più tardi si riprende e trasforma i suoi servitori in giganteschi burattini affinché difendano il palazzo reale, giurando vendetta contro Usop, per il quale ha ormai sviluppato una vera e propria fobia. Quando Rufy e Law arrivano al palazzo, tenta di trasformarli in giocattoli, ma sviene nuovamente a causa di un proiettile sparato a distanza da Usop raffigurante la faccia contorta del cecchino. È doppiata da Rie Kugimiya.

Orso Bartholomew[modifica | modifica wikitesto]

Orso Bartholomew (バーソロミュー・くま Bāsoromyū Kuma?) è uno dei componenti della Flotta dei Sette. Quando era ancora un semplice pirata compì tante atrocità da guadagnarsi il soprannome "Il tiranno" (暴君 Bōkun?); in seguito, entrò nella Flotta, divenendone il membro più obbediente e rispettoso, nonostante agisca in segreto per conto dell'Armata rivoluzionaria. Alla sua prima apparizione ha quarantacinque anni[6]. In passato sulla sua testa pendeva una taglia di 296 milioni di Berry. Nonostante il suo aspetto e la reputazione di violento che lo precede, Orso è una persona calma e mansueta e non mostra mai alcun sentimento o emozione. Orso ha mangiato il frutto del diavolo Pad Pad, che lo ha dotato di particolari cuscinetti sul palmo delle mani, mediante i quali può deviare qualsiasi cosa, da oggetti fisici, a persone, a concetti astratti come dolore o fatica. Il suo potere gli consente di spostarsi rapidamente o scagliare qualcuno lontano attraverso grandi distanze. Orso è stato inoltre modificato dal dottor Vegapunk e usato come modello per creare dei cyborg chiamati Pacifista; il suo corpo è irrobustito con un materiale più resistente dell'acciaio, e ha la capacità di sparare dalla bocca un potente raggio laser[45].

Orso compare a Thriller Bark, dove fa sparire Perona e riferisce a Moria che Marshall D. Teach ha rimpiazzato Crocodile nella Flotta. Informato che Moria è stato sconfitto, il Governo incarica Orso di sterminare la ciurma di Cappello di paglia in modo da insabbiare l'accaduto; ma quando egli si appresta a catturare Rufy, viene fermato da Zoro che gli si offre al posto del capitano. Orso accetta il patto e trasferisce, mediante i suoi poteri, tutta la fatica patita da Rufy a Zoro. Quando i pirati di Cappello di paglia sono pressati da Kizaru e dai Pacifista all'arcipelago Sabaody, Orso sopraggiunge a spedire lontano i membri della ciurma in modo da salvarli e permettere loro di maturare in luoghi in cui le loro abilità ne avrebbero tratto giovamento[46]. Dopo questo atto il dottor Vegapunk lo modifica, trasformandolo completamente nel Pacifista PX-0 (ピーエグクス・ぜロ Pii-ekkusu Zero?) e rimuovendo qualunque residuo della sua personalità. In questo suo nuovo stato prende parte alla battaglia di Marineford, dove affronta Emporio Ivankov, il quale tenta invano di farlo rinsavire[47]. L'ultimo suo atto da Orso è vegliare sulla Thousand Sunny nei due anni seguenti, in attesa del ritorno della ciurma di Cappello di paglia[48]. È doppiato da Hideyuki Hori e Marco Pagani.

Gekko Moria[modifica | modifica wikitesto]

Gekko Moria (ゲッコー・モリア Gekkō Moria?) è il capitano della nave-isola Thriller Bark. È un tipo ozioso e tranquillo che fa affidamento sui suoi sottoposti per raggiungere i propri obiettivi. Ha mangiato il frutto Shadow Shadow, che gli consente di rubare le ombre altrui, controllarle e manipolarle a piacimento. Se prende possesso dell'ombra di una persona, questa non può esporsi alla luce solare in quanto finirebbe per trasformarsi in polvere. Grazie al suo potere può animare la sua ombra, Doppelman (影法師ドッペルマン Dopperuman?), e farla combattere al suo posto o scambiarsi istantaneamente con lei. Può anche assorbire dentro di sé tutte le ombre precedentemente rubate, aumentando così a dismisura la sua forza e le sue dimensioni. Prima di entrare a far parte della Flotta dei Sette sulla sua testa pendeva una taglia di 320 milioni di Berry.

In gioventù la ciurma di Moria fu annientata da Kaido e il pirata perse tutta la fiducia in sé stesso e la sua determinazione, preferendo affidarsi agli altri per realizzare i propri scopi. Decise quindi di creare un'esercito di zombie immortali per prendersi la rivincita su Kaido e successivamente divenire il Re dei pirati. Quando la ciurma di Cappello di paglia giunge a Thriller Bark, Moria cattura le ombre di Zoro, Sanji, Nico Robin e di Rufy, e inserisce quest'ultima nel corpo dello zombie Odr. Dopo una dura battaglia, Rufy riesce a recuperare tutte le ombre che Moria aveva rubato fino a quel momento e lo neutralizza. In seguito, Moria partecipa insieme agli altri membri della Flotta dei Sette alla battaglia di Marineford[10], dove affronta Odr Jr[33] e Jinbe[49]. Ritenendolo ormai troppo debole, il Governo mondiale incarica Donquijote Doflamingo e i Pacifista di eliminarlo[36], ma Moria si dilegua. È doppiato da Katsuhisa Hōki e Riccardo Peroni.

Pirati di Moria[modifica | modifica wikitesto]

I pirati di Moria sono la ciurma capitanata dal membro della Flotta dei Sette Gekko Moria. Ad esclusione del suo capitano e dei suoi tre sottoposti, l'intera ciurma è composta da zombie. Dopo che essa venne annientata dalla flotta di Kaido[50], Moria ricorse all'aiuto di Hogback per introdurre ombre nei corpi di persone senza vita e formare una ciurma di sottoposti zombie che egli riteneva invincibili[51]. Poiché tuttavia gli zombie sono creati grazie al potere del frutto del diavolo Shadow Shadow di Moria, essi vengono debilitati dall'acqua marina e, se ingoiano del sale, l'ombra con la quale erano stati creati si stacca dal loro corpo e raggiunge l'originale proprietario, in un processo chimato purificazione. Se invece il proprietario dell'ombra perde la vita, anche l'ombra subisce lo stesso destino; per questo, Moria ed i suoi subordinati si assicurano sempre che le persone a cui rubano l'ombra non muoiano mentre li allontanano dall'isola[52]. Gli zombie sono numerati dal numero uno al novecento e si dividono in quattro categorie: i Soldier zombie, i Wild zombie, gli Zombie a sorpresa e i General zombie.

Hogback[modifica | modifica wikitesto]

Il dottor Hogback (ドクトル・ホグバック Dokutoru Hogubakku?) è un medico che potenzia i corpi di persone decedute in cui successivamente Moria inserisce le ombre rubate per creare gli zombie. È estremamente arrogante e orgoglioso della sua reputazione di genio. Un tempo era un chirurgo di fama mondiale, divenuto famoso per avere salvato migliaia di persone, nonostante fosse più interessato alla fama e alla ricchezza che alla vita dei pazienti. Accetta di collaborare con Moria per riportare in vita Victoria Cindry (ビクトリア・シンドリー Bikutoria Shindorī?), un'attrice teatrale dalla quale era stato respinto e che era morta cadendo dal palco[51]; lo zombie di Cindry diventa così la sua servitrice personale. Durante il combattimento con Nico Robin e Chopper, fa affidamento sugli zombie Jigoro e Inuppe fino a quando Odr non distrugge il luogo in cui si trovavano. Quando sta per finire schiacciato da un piede del gigante, Cindry si rifiuta di intervenire[51] e, sconfitto, Hogback abbandona l'isola insieme a Moria e Absalom[53]. È doppiato da Hiroshi Iwasaki e Oliviero Corbetta.

Absalom[modifica | modifica wikitesto]

Absalom (アブサロム Abusaromu?), soprannominato "Camposanto" (墓場 Hakaba?), è il comandante dei Soldier zombie e dei General zombie[54]. Il suo corpo è stato modificato da Hogback con innesti animali, donandogli una forza sovrumana. Absalom ha ingerito il frutto del diavolo Suke Suke, che gli permette di diventare invisibile e rendere invisibile tutto ciò che tocca. Egli è solito usare i suoi poteri per spiare le ragazze, in quanto è estremamente pervertito; non si fa scrupoli a molestare le donne e ne cerca in continuazione una da rendere sua moglie. All'arrivo della ciurma di Cappello di paglia a Thriller Bark, decide di fare di Nami la sua sposa, ma questa viene difesa sia da Sanji, che lo sconfigge in un duro combattimento, che da Laura; Laura stessa soccorre Nami quando Absalom si risveglia, ma egli è ormai senza forze dopo l'aspro scontro con Sanji, e viene facilmente battuto da Nami. In seguito, Absalom lascia Thriller Bark insieme a Moria e Hogback[53]. Due anni dopo, Absalom è diventato famoso come giornalista usando lo pseudonimo Absa (アブサ Abusa?)[55]. È doppiato da Hiroaki Miura e Dario Oppido.

Perona[modifica | modifica wikitesto]

Perona (ペローナ Perōna?), anche chiamata "Ghost Princess" (ゴーストプリンセス Gōsuto Purinsesu?), Principessa dei fantasmi nell'edizione italiana dell'anime, è la comandante dei Wild zombie e degli zombie a sorpresa[54]. Nel sondaggio di popolarità dei personaggi di One Piece del 2014 si è classificata 21ª[16]. Ha mangiato il frutto del diavolo Horo Horo: questo frutto le permette di creare dei fantasmi che, se attraversano il corpo di qualcuno, lo rendono completamente privo di autostima e di voglia di vivere[56]. Inoltre, può separarsi dal suo corpo, rendendosi intangibile e in grado di volare e di modificare a suo piacimento le sue dimensioni, oltre a evocare dei piccoli fantasmi che causano esplosioni devastanti[57]. È sempre accompagnata da Kumacy (クマシー Kumashī?), un orso di pezza zombie che funge da sua guardia del corpo. Perona combatte contro Usopp, il quale riesce a resistere ai suoi poteri grazie alla sua negatività e infine a sconfiggerla. Ella cerca quindi di fuggire da Thriller Bark, ma incontra Orso Bartholomew, che la spedisce sull'isola di Kuraigana con la sua abilità[58]. Qui Perona incontra Drakul Mihawk e Zoro, trascorrendo con loro i due anni successivi[10]. È doppiato da Kumiko Nishihara e Jenny De Cesarei.

Odr[modifica | modifica wikitesto]

Odr (オーズ Ōzu?), chiamato Ozu nell'edizione italiana dell'anime, è un gigante enorme e il novecentesimo zombie creato da Hogback. In passato, era noto col soprannome di "Trascinaisole" (国引き Kunihiki?) e viveva nelle terre del nord, dove perì cinquecento anni prima dell'inizio della narrazione. Il suo corpo fu trovato dai sottoposti di Moria che lo portarono a Thriller Bark e, lì, Hogback lo modificò per renderlo più potente. Con l'idea di farne lo zombie più forte mai creato, Moria ci inserisce l'ombra di Rufy, donandogli la sua stessa personalità e l'abilità di eseguire attacchi allungando parti del proprio corpo. Su ordine di Moria, Odr sconfigge la ciurma di Cappello di paglia[51], ma è battuto da Nightmare Rufy e infine da una tecnica combinata che vede partecipe tutta la ciurma e Brook[59]. È doppiato da Mayumi Tanaka e Renato Novara.

Ryuma[modifica | modifica wikitesto]

Ryuma (リューマ Ryūma?) era un abile spadaccino originario del Paese di Wa che, una volta morto, è diventato lo zombie in cui Moria ha inserito l'ombra di Brook. Cinque anni prima della storia, Ryuma sconfisse Brook, che si era recato a Thriller Bark per riprendersi l'ombra[60]. All'arrivo della ciurma di Cappello di paglia sull'isola, lo spadaccino affronta e sconfigge nuovamente lo scheletro, ma l'arrivo di Zoro impedisce a Ryuma di dargli il colpo di grazia[61]. Ryuma si scontra quindi con Zoro e viene sconfitto al termine di un duro combattimento; in segno di rispetto per l'avversario, lo zombie cede allo spadaccino la sua preziosa spada Shūsui (秋水? lett. "Acqua d'autunno"). Ryuma è anche il protagonista della storia autoconclusiva di Eiichirō Oda Monsters, scritta prima di One Piece[62]. È doppiato in giapponese da Yūichi Nagashima e in italiano da Marco Balbi.

Boa Hancock[modifica | modifica wikitesto]

Boa Hancock (ボア・ハンコック Boa Hankokku?) è il capitano delle piratesse Kuja e l'imperatrice di Amazon Lily, ragion per cui è anche nota come "L'imperatrice pirata" (海賊 女帝 Kaizoku jotei?)[63], mentre le amazzoni dell'isola si riferiscono a lei come "La principessa serpente" (蛇姫様 Hebihime?)[64]. È considerata la donna più bella del mondo[64]; abituata a vedere i suoi interlocutori cadere innamorati ai suoi piedi e ad essere sempre perdonata per via della sua bellezza, Hancock si atteggia a donna egoista, viziata e altezzosa. Hancock ha ingerito il frutto Mero Mero, col quale, tramite la sua tecnica caratteristica Mero Mero Mellow (メロメロメロー Mero Mero Merō?), può lanciare un raggio a forma di cuore che pietrifica chiunque sia ammaliato dalla bellezza della donna. Il suo effetto può essere annullato da qualcosa che distolga l'attenzione del bersaglio, da semplice disinteresse o da Hancock stessa. Ella possiede inoltre l'Ambizione dell'armatura[49] e del re[65]. Sulla sua testa pendeva una taglia di 80 milioni di Berry[66]. Nel sondaggio di popolarità dei personaggi di One Piece del 2014 si è classificata 10ª[16].

All'età di dodici anni Hancock venne venduta come schiava insieme con le due sorelle Sandersonia e Marigold ai Nobili mondiali, dai quali fu torturata e marchiata sulla schiena prima di essere liberata insieme ad altri da Fisher Tiger[67]. A causa di ciò ha maturato un odio profondo nei confronti del Governo modiale e ha accettato di entrare a far parte della Flotta dei Sette solo per garantire l'immunità alla sua gente[68]. Quando Rufy giunge ad Amazon Lily, Hancock lo fa imprigionare e giustiziare; ma, colpita dal suo animo sincero e generoso, inizia a innamorarsi di lui e gli permette, nonostante sia un uomo, di rimanere sull'isola contravvenendo alle leggi delle amazzoni. Aiuta in seguito Rufy a infiltrarsi a Impel Down[69], lasciandolo lì per dirigersi poi a Marineford e partecipare alla battaglia contro la ciurma di Barbabianca[70]. Tuttavia, durante lo scontro, si schiera dalla parte di Rufy, prendendo le sue difese contro Smoker[49] e alcuni Pacifista[71] e consegnandogli la chiave delle manette di Ace[72]. Al termine della battaglia ospita il convalescente Rufy, Jinbe e Trafalgar Law ad Amazon Lily. Due anni dopo accompagna Rufy e Silvers Rayleigh in prossimità dell'arcipelago Sabaody. È doppiata da Kotono Mitsuishi e Kanae Ito (da bambina) e in italiano da Dania Cericola e Elisabetta Spinelli (da bambina).

Kuja[modifica | modifica wikitesto]

Le Kuja (九蛇? lett. "Nove serpenti") sono una tribù di amazzoni che vivono sull'isola di Amazon Lily. La maggior parte di loro non ha mai visto un uomo, considerati stupidi e avidi, e dunque non ne conoscono fisionomia e anatomia; tuttavia, per riprodursi, hanno bisogno degli uomini, e quindi lasciano la loro isola per ritornare incinte. Le amazzoni vengono cresciute come dei guerrieri e sono spesso corpulente e molto forti. Vanno sempre in giro con un serpente che, all'occorrenza, usano come arco; inoltre sono esperte nell'uso dell'Ambizione, con la quale imbevono le loro frecce conferendo loro un'elevata potenza. Alle amazzoni più forti è concesso di entrare nella ciurma pirata dell'isola, le piratesse Kuja (九蛇海賊団 Kuja kaizoku-dan?).

Boa Sandersonia[modifica | modifica wikitesto]

Boa Sandersonia (ボア・サンダーソニア Boa Sandāsonia?) è la secondogenita delle tre sorelle gorgoni. Ha mangiato il frutto Serpe Serpe, modello Anaconda, che le permette di trasformarsi in un'anaconda. Combatte contro Rufy insieme a Boa Marigold nel ring dei combattimenti di Amazon Lily; anche se inizialmente mette in crisi Rufy grazie alla sua Ambizione e ai suoi poteri, dopo che questi attiva il Gear Second viene sconfitta facilmente. È doppiata da Chiwa Saitō e Jolanda Granato.

Boa Marigold[modifica | modifica wikitesto]

Boa Marigold (ボア・ マリーゴールド Boa Marīgōrudo?) è la più giovane delle tre sorelle gorgoni. Ha ingerito il frutto del diavolo Serpe Serpe, modello Cobra Reale, che le permette di trasformarsi in un cobra reale. Combatte contro Rufy insieme a Boa Sandersonia nel ring dei combattimenti di Amazon Lily; anche se inizialmente mette in crisi Rufy grazie alla sua Ambizione e ai suoi poteri, dopo che questi attiva il Gear Second viene sconfitta con facilità. È doppiata da Kimiko Saitō e Rosa Leo Servidio.

Vecchia Nyon[modifica | modifica wikitesto]

La vecchia Nyon (ニョン婆様 Nyon Bāsama?), conosciuta anche come l'ex-ex-ex imperatrice Gloriosa (グロリオーサ Guroriōsa?), è un'anziana amazzone che vive sull'isola di Amazon Lily e ne fu l'imperatrice in passato. Il suo rango e la sua saggezza la rendono la confidente privilegiata di Boa Hancock, che l'anziana consiglia cercando di farle rispettare le tradizioni. È doppiata da Ako Mayama e Marzia Ubaldi.

Kuja minori[modifica | modifica wikitesto]

  • Aphelandra (アフェランドラ Aferandora?), Margaret (マーガレット Māgaretto?) e Sweet Pea (スイトピー Suitopī?) sono le tre amazzoni che trovano Rufy sull'isola in preda a un'intossicazione di funghi e decidono di prendersene cura. Per questo Hancock si infuria con loro e le trasforma in pietra ma, grazie all'intervento di Rufy, l'imperatrice decide di farle tornare normali. Nei due anni di tempo trascorsi sono entrate a far parte della ciurma delle piratesse Kuja. Sono doppiate rispettivamente da Akemi Okamura, Masumi Asano e Kujira e in italiano da Serena Clerici, Benedetta Ponticelli e Paola Della Pasqua.

Jinbe[modifica | modifica wikitesto]

Jinbe (ジンベエ Jinbē?), Jinbei nell'edizione italiana dell'anime, è un uomo-pesce di tipo squalo balena e un membro della Flotta dei Sette noto con il soprannome "Il cavaliere del mare" (海侠 Kaikyou?)[73]. Mostra di avere grande onore e orgoglio, sapendo però mostrarsi umile quando la situazione lo richiede. Jinbe è un esperto utilizzatore del karate degli uomini-pesce ed è in grado di manipolare l'acqua come se fosse una sostanza solida. Ha dimostrato inoltre di saper comunicare con alcune creature marine, in particolare con gli squali balena. Alla sua prima apparizione ha 44 anni[74].

Nato e cresciuto nell'isola degli uomini-pesce, si arruolò nell'esercito reale, per poi lasciarlo quando entrò a far parte della ciurma dei pirati del Sole, diventandone il capitano dopo la morte di Fisher Tiger. Qualche tempo dopo gli venne offerto un posto nella Flotta dei Sette, e lui accettò per permettere a tutti coloro che lo avessero desiderato di tornare a casa. Molto legato a Portuguese D. Ace e a Barbabianca in quanto protettore dell'isola degli uomini pesce[75], Jinbe rifiuta l'ordine del Governo mondiale di schierarsi contro l'Imperatore nella battaglia di Marineford e viene per questo rinchiuso a Impel Down[76]. Qui incontra Rufy, al quale chiede di essere liberato per poter soccorrere Ace; Jinbe aiuta quindi a sconfiggere il personale della prigione e a far evadere i rimanenti carcerati procurandosi una nave della Marina[20]. Interviene quindi con Rufy, Emporio Ivankov, Crocodile, Bugy e il loro seguito alla battaglia di Marineford, dove affronta Gekko Moria[49][77] e si impegna per proteggere Barbabianca[78] e Rufy: è proprio Jinbe, infatti, a difenderlo dagli attacchi dell'ammiraglio Akainu e a portarlo in salvo sul sottomarino di Trafalgar Law alla fine della battaglia[79]. Ad Amazon Lily, Jinbe riesce a far calmare Rufy e gli suggerisce di ricomporre la sua ciurma; quindi torna assieme al ragazzo e a Silvers Rayleigh a Marineford per comunicare il messaggio segreto alla ciurma di Cappello di paglia[80].

Due anni dopo, Jinbe rincontra Rufy e la sua ciurma nell'isola degli uomini-pesce e li aiuta a contrastare i Nuovi pirati uomini-pesce. Al termine degli scontri dona un po' del suo sangue a Rufy e quest'ultimo gli chiede di unirsi alla sua ciurma; Jinbe, pur dichiarandosene onorato, rifiuta, sostenendo di avere ancora delle cose da portare a termine. Nelle miniavventure a lui dedicate, Jinbe cattura Caribou e lo consegna alla base della Marina G-5. In seguito aiuta gli abitanti di una città sommersa attaccata dai mostri marini; nel farlo ritrova Wadastumi, il quale si unisce a lui, e un Poignee Griffe. Al termine delle miniavventure, Jinbe arriva a Tottoland per discutere con Big Mom[81], della quale è diventato sottoposto[82]; dopo averle regalato il Poignee Griffe, le chiede di poter sciogliere la loro alleanza. Successivamente riappare nella biblioteca dell'Imperatrice per liberare dalla prigionia Rufy e Nami[83]. È doppiato da Daisuke Gōri (ep. 430-432) e Katsuhisa Hōki (ep. 440+) e in italiano da Pietro Ubaldi.

Trafalgar Law[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Trafalgar Law.

Trafalgar D. Water Law (トラファルガー・D・ワーテル・ロー Torafarugā Dī Wāteru Rō?), soprannominato "Il chirurgo della morte" (死の外科医 Shi no gekai?) è il capitano dei pirati Heart e una delle Undici Supernove sbarcate alle isole Sabaody contemporaneamente ai pirati di Rufy. Ha mangiato il frutto Ope Ope, che gli permette di creare campi d'azione dentro i quali ha totale controllo. Nei due anni intercorrenti tra la prima e la seconda metà della storia, è diventato un membro della Flotta dei Sette[84]. Si allea con Rufy per sconfiggere l'Imperatore Kaido, sebbene il suo obiettivo primario sia quello di vendicarsi di Doflamingo, del quale è stato per qualche tempo sottoposto. Viene pertanto espulso dall'organizzazione e sulla sua testa posta una taglia di 500 milioni di Berry[85].

Pirati Heart[modifica | modifica wikitesto]

I pirati Heart (ハートの海賊団 Hāto no kaizoku-dan?) sono la ciurma pirata capitanata da Trafalgar Law. Navigano su un sottomarino giallo chiamato Polar Tang (ポーラータング号 Pōrā Tangu-gō?)[86]. Per volontà di Law, i pirati Heart stringono un'alleanza con la ciurma di Cappello di paglia per abbattere Kaido. Mentre il loro capitano si trova a Dressrosa, i pirati Heart si recano a Zo, dove aiutano i visoni a contrastare gli uomini di Jack. Gli unici membri conosciuti sono Bepo, Jean Bart, Orca e Pinguino.

  • Bepo (ベポ?) è un visone di tipo orso bianco e il navigatore della ciurma[55]. Ha un carattere alquanto timido e di solito si ammutolisce. La sua taglia ammonta a 500 Berry[87]. Nacque a Zo, ma lasciò l'isola a otto anni in cerca di suo fratello maggiore. Giunto su di un'isola del Mare Settentrionale, venne preso in giro da Orca e Pinguino, ma Law intervenne in sua difesa[88]. Grazie alla Vivre Card di Bepo, Law riesce a ricongiungersi alla sua ciurma su Zo. È doppiato da Yasuhiro Takato e in italiano da Diego Sabre e Matteo Zanotti (ep. 401+).
  • Jean Bart (ジャン・バール Jan Bāru?) è un pirata ed ex-capitano di una ciurma, schiavo del drago celeste San Roswald. Durante l'incidente alla casa d'aste delle isole Sabaody, Law lo libera e gli offre di entrare a far parte della sua ciurma. È doppiato da Yasunori Masutani e in italiano da Gianluca Iacono e Luca Ghignone (ep. 487+).

Bagy[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Bagy (personaggio).

Bagy (バギー Bagī?), noto come "Bagy il clown" (道化のバギー Dōke no Bagī?), è il capitano della ciurma omonima. Da ragazzo faceva parte dei pirati Jolly Roger. Rimasto nell'ombra sino ai fatti di Impel Down, la sua fama cresce in brevissimo tempo, tanto da essere reclutato nella Flotta dei Sette. Ha mangiato il frutto Puzzle Puzzle, che gli consente di scomporre il proprio corpo in più parti e di ricomporlo a piacimento. Prima del suo ingresso nella Flotta, sulla sua testa pendeva una taglia di 15 milioni di Berry[89].

Ciurma di Bagy[modifica | modifica wikitesto]

La ciurma di Bagy (バギーの味 Bagī no ichimi?) è il gruppo di pirati capitanato da Bagy. Essa occupa Orange, una piccola cittadina del Mare Orientale, costringendo i cittadini ad abbandonarla[90], fino a quando è sconfitta dai pirati di Rufy[91]. La ciurma entra quindi nella Rotta Maggiore. Inizialmente composta da guerrieri mediocri, la ciurma ottiene cospicui rinforzi quando Bagy evade da Impel Down portando con sé un numero di pericolosi detenuti. Entra così a farne parte, tra gli altri, Mr. 3.

Albida[modifica | modifica wikitesto]

Albida (アルビダ Arubida?) è una piratessa e capitano di una ciurma del Mare Orientale. È soprannominata "Mazza chiodata" (金棒 Kanabō?) a causa dell'arma che porta sempre con sé. Acida e irascibile, è tuttavia estremamente vanitosa, pretendendo di essere ritenuta da tutti la più bella del mondo. Inzialmente grassa e molto brutta, Albida è la prima avversaria di Rufy nel suo viaggio per diventare Re dei pirati, venendo stesa con un solo pugno. In seguito ingerisce il frutto del diavolo Swish Swish, il quale la rende attraente e le dona l'abilità di deviare ogni tipo di attacco, comprese le pallottole e le spade[92]. Nelle mini avventure di Bagy, salva il clown da un mostro marino e gli propone un'alleanza allo scopo di vendicarsi di Rufy[93]. A Rogue Town aiuta Bagy durante il suo tentativo di decapitare Rufy, che poi fallisce. Quindi insegue il pirata nella Rotta Maggiore. Quando Bagy è catturato e rinchiuso a Impel Down, convince la ciurma ad abbandonare ogni tentativo di salvataggio, salvo tornare nei ranghi una volta che il capitano riesce a evadere e a riunirsi ai suoi uomini. Il suo nome è ispirato a quello della piratessa scandinava Awilda[94]. È doppiata da Yōko Matsuoka e Caterina Rochira.

Moji[modifica | modifica wikitesto]

Moji (モジ?), detto "Il domatore" (猛獣使い Mōjū tsukai?)[95], è il vice capitano della ciurma. Uomo piuttosto inetto, è un domatore ed è sempre accompagnato dal suo leone Richi (リチー Richī?), chiamato Ricky nell'edizione italiana dell'anime. Nella sua prima apparizione Moji è incaricato di catturare Zoro. Tuttavia, incontra Rufy e il cane Shushu e, dopo aver sconfitto il cane per derubare il negozio di animali del suo padrone, viene battuto da Rufy con facilità[96]. Durante le miniavventure di Bagy, combatte contro Kabaji per il titolo di capitano del gruppo[97], ma i due sono colpiti e battuti dal sonnambulo Richi, il quale viene eletto capitano al loro posto[98]. Durante l'attacco a Rogue Town, Moji riceve il compito di bruciare la Going Merry, ma fallisce a causa della pioggia; mentre cerca un altro metodo per rendere inutilizzabile la nave, viene sorpreso da Usop, che lo mette a tappeto colpendolo in fronte[99]. È doppiato da Sōya Shigenori e Stefano Albertini, mentre le voci di Richi appartengono a Tetsu Inada e Marcello Cortese.

Kabaji[modifica | modifica wikitesto]

Kabaji (カバジ?), detto "L'ufficiale acrobata" (曲芸 Kyokugei?)[100], è il primo ufficiale della ciurma. Combatte usando una combinazione di tecniche acrobatiche, usando un monociclo, e da spadaccino. In combattimento utilizza una spada che estrae all'occorrenza dal suo esofago. Affronta Zoro a duello, venendo sconfitto[101]. Durante l'assenza di Bagy, combatte con Moji per il titolo di capitano[97], ma al ritorno di Bagy torna a essere l'ufficiale. È doppiato da Endou Moriya e Silvio Pandolfi.

Edward Weeble[modifica | modifica wikitesto]

Edward Weeble (エドワード・ウィーブル Edowādo Wīburu?) afferma di essere l'unico figlio biologico di Edward Newgate, autoproclamandosi "Barbabianca Jr." (白ひげJr. Shirohige Junia?). Ha una personalità molto infantile: si dimostra infatti totalmente dipendente dalla madre e si esprime con un vocabolario molto scarso e sgrammaticato. Malgrado l'aspetto ridicolo e la sua infantilità è una persona molto potente. Come Barbabianca combatte usando un bisento. Detesta profondamente i pirati di Barbabianca, poiché si definivano "figli" di quest'ultimo, e ha sconfitto ben sedici capitani affiliati a Newgate. È inoltre deciso a distruggere Marshall D. Teach, principale responsabile della morte di Barbabianca[4]. Prima di entrare nella Flotta dei Sette sulla sua testa pendeva una taglia di 480 milioni di Berry. È doppiato da Kozo Shioya.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ La traslitterazione più corretta del nome è Dracule Mihawk, come mostrato nel databook One Piece Green, pagina 338.
  2. ^ Il nome più corretto in caratteri latini sarebbe Mr. 2 Bon Kurei, come viene mostrato nell'avviso di taglia (cfr. One Piece, volume 39, copertina del capitolo 372, Miss Goldenweek e l'operazione denominata "Meet Baroque" di Miss Goldenweek). Il suo nome proviene infatti dall'insieme delle festività giapponesi Bonkure (盆暮れ? lett. "Feste di metà e fine anno"), ma l'ambiguità delle traslitterazioni dal katakana ha portato a leggere «Von» al posto di «Bon» e «Clay» al posto di «Kurei». Nell'edizione italiana dell'anime viene chiamato più correttamente «Bonkure».
  3. ^ La traslitterazione più corretta del nome è Donquixote Doflamingo, come mostrato nel databook One Piece Green, pagina 338.
  4. ^ Trébol, in spagnolo, significa trifoglio.
Fonti
  1. ^ a b One Piece, volume 8, capitolo 69
  2. ^ One Piece, volume 25, capitolo 234
  3. ^ One Piece, capitolo 700
  4. ^ a b One Piece, capitolo 802
  5. ^ One Piece, volume 6, capitolo 50
  6. ^ a b One Piece, volume 58, SBS.
  7. ^ One Piece, risultati del sondaggio: volume 43 pagina 217
  8. ^ One Piece, risultati del sondaggio: volume 55
  9. ^ One Piece, volume 6, capitolo 52
  10. ^ a b c One Piece, volume 54, capitolo 524
  11. ^ One Piece, volume 58, capitolo 570
  12. ^ One Piece, capitolo 597
  13. ^ One Piece, volume 22, capitolo 205
  14. ^ One Piece, volume 17, capitolo 155
  15. ^ a b One Piece, risultati del sondaggio: volume 43, pagina 217
  16. ^ a b c d e One Piece, risultati del sondaggio: volume 76
  17. ^ One Piece, capitolo 0
  18. ^ One Piece, volume 15, capitolo 127
  19. ^ One Piece, volume 23, capitolo 209
  20. ^ a b One Piece, volume 56, capitolo 547
  21. ^ One Piece, volume 59, capitolo 578
  22. ^ a b c One Piece, SBS del volume 18, capitolo 161, pagina 122
  23. ^ One Piece, volume 54, capitolo 532
  24. ^ One Piece (ed. italiana), episodio 129
  25. ^ One Piece, capitolo 666
  26. ^ One Piece, volume 54, capitolo 532
  27. ^ a b Manga di One Piece, capitolo 632
  28. ^ One Piece, episodio 151
  29. ^ One Piece (ed. italiana), episodio 151
  30. ^ One Piece, volume 70, capitolo 698
  31. ^ One Piece, capitolo 722
  32. ^ One Piece, capitolo 760
  33. ^ a b One Piece, volume 57, capitolo 555
  34. ^ One Piece, volume 57, capitolo 561
  35. ^ One Piece, volume 58, capitolo 566
  36. ^ a b One Piece, volume 59, capitolo 581
  37. ^ One Piece, capitolo 595
  38. ^ One Piece, capitolo 692. Il nome della ciurma è indicato nelle didascalie di Baby 5 e Buffalo.
  39. ^ One Piece, capitolo 747
  40. ^ One Piece, capitolo 764
  41. ^ One Piece, capitolo 761
  42. ^ a b One Piece, capitolo 731
  43. ^ One Piece, SBS volume 79
  44. ^ One Piece, SBS volume 75
  45. ^ One Piece, volume 50, capitolo 485
  46. ^ One Piece, volume 53, capitolo 513
  47. ^ One Piece, volume 57, capitolo 560
  48. ^ One Piece, capitolo 603
  49. ^ a b c d One Piece, volume 57, capitolo 559
  50. ^ One Piece, volume 49, capitolo 481
  51. ^ a b c d One Piece, volume 48, capitolo 469
  52. ^ One Piece, volume 47, capitolo 456
  53. ^ a b One Piece, volume 50, capitolo 486
  54. ^ a b One Piece, volume 46, capitolo 449
  55. ^ a b One Piece, SBS volume 71
  56. ^ One Piece, volume 48, capitolo 461
  57. ^ One Piece, volume 48, capitolo 465
  58. ^ One Piece, volume 49, capitolo 473
  59. ^ One Piece, volume 49, capitolo 480
  60. ^ One Piece, volume 47, capitolo 458
  61. ^ One Piece, volume 48, capitolo 462
  62. ^ One Piece, volume 47, SBS del capitolo 457
  63. ^ One Piece, volume 50, capitolo 489
  64. ^ a b One Piece, volume 53, capitolo 515
  65. ^ One Piece, volume 53, capitolo 519
  66. ^ One Piece, volume 53, capitolo 522
  67. ^ One Piece, volume 53, capitolo 521
  68. ^ One Piece, volume 53, capitolo 516
  69. ^ One Piece, volume 54, capitolo 531
  70. ^ One Piece, volume 56, capitolo 550
  71. ^ One Piece, volume 58, capitolo 569
  72. ^ One Piece, volume 57, capitolo 560
  73. ^ One Piece, volume 54, capitolo 528
  74. ^ One Piece, volume 63, capitolo 621
  75. ^ One Piece, volume 54, capitolo 529
  76. ^ One Piece, volume 54, capitolo 523
  77. ^ One Piece, volume 57, capitolo 558
  78. ^ One Piece, volume 58, capitolo 569
  79. ^ One Piece, volume 59, capitolo 579
  80. ^ One Piece, volume 60, capitolo 594
  81. ^ One Piece, capitolo 829
  82. ^ One Piece, capitolo 652
  83. ^ One Piece, capitolo 851
  84. ^ One Piece, capitolo 659
  85. ^ One Piece, capitolo 801
  86. ^ One Piece, SBS del volume 82
  87. ^ One Piece Ten Exhibition, la taglia di Bepo viene rivelata.
  88. ^ One Piece, SBS del volume 84
  89. ^ One Piece, volume 11, capitolo 96
  90. ^ One Piece, volume 1, capitolo 8
  91. ^ One Piece, volume 3, capitolo 20
  92. ^ One Piece, volume 11, capitolo 98
  93. ^ One Piece, volume 6, capitolo 53
  94. ^ One Piece, volume 4, pagina 44, SBS del capitolo 28
  95. ^ One Piece, volume 2, capitolo 12
  96. ^ One Piece, volume 2, capitolo 13
  97. ^ a b One Piece, volume 7, capitolo 58, miniavventure di Bagy
  98. ^ One Piece, volume 7, capitolo 60, miniavventure di Bagy
  99. ^ One Piece, volume 12, capitolo 100
  100. ^ One Piece, volume 2, capitolo 15
  101. ^ One Piece, volume 2, capitolo 17
One Piece Portale One Piece: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di One Piece