Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Aokiji

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Membri della Marina.

« Arararara... »
(Tipica esclamazione di Aokiji)
Kuzan
Aokiji su Punk Hazard
Aokiji su Punk Hazard
Universo One Piece
Nome orig. クザン (Kuzan)
Lingua orig. Giapponese
Alter ego Aokiji
Autore Eiichirō Oda
Editore Shūeisha
1ª app.
  • Manga: Capitolo 303
  • Anime: Episodio 225
Editore it. Star Comics
Voce orig. Takehito Koyasu
Voci italiane
Sesso Maschio
Data di nascita 21 settembre[1]
Abilità

Kuzan (クザン?), noto anche come Aokiji (青キジ Aokiji?, let. fagiano blu), è un personaggio della serie anime e manga One Piece, scritta e disegnata dal mangaka Eiichirō Oda. Nell'ultima classifica dei personaggi preferiti in Giappone Aokiji si piazza 22º[3]. Inizialmente è un ammiraglio della Marina, ma in seguito lascia l'organizzazione.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Aokiji possiede i poteri del frutto del diavolo Gelo Gelo, che lo rende un uomo di ghiaccio. Viaggia spesso su una bicicletta, chiamata Ao Chari (青チャリ Ao Chari?) e adatta alle sue dimensioni, che usa per spostarsi da un'isola all'altra congelando il mare[4]. Alla sua prima apparizione, ha 47 anni.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Aokiji è un uomo molto alto (così come gli altri ammiragli), magro e con capelli neri ricci; il suo volto è ispirato a quello dell'attore Yūsaku Matsuda[1].

Nella prima parte della storia indossa una camicia blu, una cravatta gialla e un completo color ghiaccio, portando alle volte il classico cappotto da ufficiale; essendo sempre assonnato porta anche una mascherina per dormire. Nella seconda parte della storia, avendo abbandonato la Marina, non indossa più l'uniforme ma una bandana azzurra, un lungo cappotto, maglietta, pantaloni e stivali scuri e un paio di occhiali da sole tondi, vestiario molto simile a quello da lui indossato quando era viceammiraglio.

Sempre nella seconda parte della storia, probabilmente a seguito dello scontro con Akainu per decidere il nuovo grand'ammiraglio, sulla parte destra del corpo ha delle vistose ustioni e gli manca la parte inferiore della gamba sinistra, sostituita da una protesi di ghiaccio.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

È un uomo molto pigro (il suo motto è "giustizia indolente") e assume sempre un atteggiamento rilassato indipendentemente dalla situazione in cui si trova[5]; è talmente svogliato da rinunciare perfino a sommare le uniche tre taglie della ciurma di Cappello di Paglia[6] (quelle di Rufy, Zoro e Robin). Data la natura del personaggio, questi appare senza paura, infantile e senza alcuna preoccupazione e questo suo comportamento fa infuriare diverse persone, mentre altre si chiedono se possa essere davvero un ammiraglio. Tuttavia, durante la guerra di Marineford Aokiji ha messo da parte la sua natura rilassata e amichevole, mostrando uno spirito maggiormente combattivo; ha infatti attaccato Edward Newgate e ferito gravemente il comandante della terza flotta dei pirati di Barbabianca, Jaws, oltre ad avere ostacolato diversi tentativi di salvataggio e di fuga da parte dei pirati.

Il suo concetto di giustizia[modifica | modifica wikitesto]

« Giustizia Assoluta, a lungo andare porta le persone a compiere atti insani... »
(Kuzan sulla Giustizia, riguardo alle azioni del viceammiraglio Sakazuki ad Ohara[7])

Aokiji è fedele al Governo mondiale e, anche se opera a sua discrezione, esegue sempre gli ordini. Il suo senso di giustizia tuttavia è molto differente da quello di Akainu[7], che crede fermamente nella Giustizia Assoluta: egli infatti è seguace della Giustizia Morale ed il suo motto è "giustizia con pigrizia"; sostiene che si possa seguire la giustizia ed applicarla senza creare vittime innocenti e/o senza perseguitare persone che cercano di conoscere cose ritenute proibite o "contrarie" alle disposizioni del Governo mondiale (come gli archeologi di Ohara). In virtù di questo, ma anche della sua amicizia con Hagwor D. Sauro, permetterà a Nico Robin di scappare da Ohara[7] e, dopo gli eventi di Enies Lobby, sceglie di non ostacolare la ciurma di Cappello di Paglia, nonostante ne abbia l'opportunità[8].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Passato[modifica | modifica wikitesto]

All'epoca dello scontro tra Gol D. Roger e Shiki il "Leone d'oro", appare mentre dialoga con Monkey D. Garp. Aokiji, all'epoca ancora chiamato Kuzan, era uno dei cinque viceammiragli che presero parte al Buster Call di Ohara insieme al collega Sakazuki (il futuro ammiraglio Akainu) ed aveva avuto l'ordine di uccidere Hagwor D. Sauro, ritenuto un traditore, ma di cui era amico. Dal momento che Sauro aveva fatto di tutto per salvare la giovane Nico Robin, dopo aver congelato il gigante Aokiji consentì alla bambina di mettersi in salvo, avvertendola però che se l'avesse incontrata di nuovo in futuro non avrebbe avuto pietà [7].

Longring Longland[modifica | modifica wikitesto]

Aokiji appare per la prima volta a Longring Longland per uccidere Robin e Monkey D. Rufy[6]. Nonostante si dimostri nettamente più forte della ciurma, Aokiji decide di non uccidere Rufy perché questi ha sconfitto Crocodile, ha sacrificato sé stesso per proteggere i suoi compagni e perché il nonno di Rufy (Garp) tempo addietro gli aveva fatto un favore[6].

Water Seven e Enies Lobby[modifica | modifica wikitesto]

Più tardi Aokiji consegna al CP9 il suo lumacofono d'oro per permettere a Spandam di chiamare il Buster Call sui pirati di Rufy e catturare Robin. In realtà voleva verificare se Robin avesse finalmente trovato degli amici che fossero disposti a tutto pur di salvarla. In seguito alla distruzione di Enies Lobby, Aokiji dichiara che il Governo ha subito una sconfitta completa[9]; poi ricompare a Water Seven dove ha un ultimo dialogo con Robin, ed in seguito sulla nave di Monkey D. Garp[10], da cui osserva divertito la fuga di Rufy e la sua ciurma[8].

Marineford[modifica | modifica wikitesto]

Lo si vede di nuovo a Marineford, dove è stato convocato per partecipare allo scontro contro Barbabianca[11]. Dopo che Barbabianca dimostra i suoi poteri e scaglia degli tsunami contro la Marina, Aokiji congela le gigantesche onde e, dopo essere caduto, congela anche la baia, impedendo anche a tutte le navi dello stesso Barbabianca di avanzare. Poco dopo affronta nuovamente Newgate, ma viene fermato da Jaws, che riesce comunque a sconfiggere e congelare a causa di un calo di attenzione dell'avversario[12]. Dopo la liberazione di Portuguese D. Ace, congela il mare per impedire alle navi di Barbabianca di salpare[13] e, assieme agli altri due ammiragli, ostacola il trasporto di Rufy sul sottomarino di Trafalgar Law finché il grido di Sengoku il Buddha lo blocca[14].

Dopo Marineford[modifica | modifica wikitesto]

Lo si vede parlare con Smoker circa la richiesta di quest'ultimo di essere trasferito presso l'avanposto G-5 nel Nuovo Mondo. Successivamente, Sengoku, a seguito delle proprie dimissioni dalla carica di grand'ammiraglio, ne raccomanda la nomina a capo della Marina a Kong[15]. Tale candidatura è però contestata da alcuni membri del Governo mondiale che propongono Akainu come nuovo leader. Di conseguenza, non volendo sottostare a lui, i due ammiragli si scontrano per dieci giorni sull'isola di Punk Hazard e la battaglia è talmente devastante da sconvolgere persino il clima dell'isola. Alla fine del terribile scontro, è Akainu a prevalere e ad assumere la carica di grand'ammiraglio, mentre Aokiji lascia la Marina, facendo perdere le sue tracce.

Punk Hazard e Dressrosa[modifica | modifica wikitesto]

Due anni dopo, Aokiji ricompare improvvisamente a Punk Hazard impedendo a Donquijote Doflamingo di uccidere Smoker[16]; in seguito ad un breve scontro, Doflamingo torna a Dressrosa e Aokiji soccorre Smoker, ridotto in fin di vita. Dopo ciò, Smoker discute con Kuzan sul suo stato attuale chiedendogli anche se ha un qualche tipo di connessione con la malavita, ma Kuzan lo rassicura dicendogli che è ancora la stessa persona di prima. Inoltre gli raccomanda di allertare Sakazuki chiedendo anche ai Marines del G-5 di non rivelare il suo coinvolgimento[17]. Durante i fatti di Dressrosa, Jesus Burgess e Barbanera discutono (tramite lumacofono) proprio di Aokiji, rivelando che l'ex-ammiraglio è entrato in contatto proprio con la loro ciurma[18]. Dopo la sconfitta di Doflamingo si scopre che si è effettivamente alleato con la ciurma di Barbanera, fatto che allarma fortemente i Cinque Astri di Saggezza[19].

Tecniche ed abilità[modifica | modifica wikitesto]

Essendo un ammiraglio, Aokiji è uno dei più forti combattenti a disposizione della Marina, al punto che Sengoku il Buddha lo designa suo successore come grand'ammiraglio. Ha combattuto alla pari contro Akainu ed è stato sconfitto dopo ben dieci giorni, denotando resistenza e potenza notevoli. A Marineford ha contrastato abilmente molti membri della ciurma di Barbabianca, oltre allo stesso Edward Newgate. Un'altra prova della sua enorme forza si ha quando i Cinque Astri di Saggezza si dimostrano molto preoccupati dal fatto che Aokiji si sia alleato con la ciurma di Barbanera[20]. Stando ad una prima traduzione, i Cinque Astri di Saggezza si riferivano ad Aokiji come al più forte dei tre ammiragli; tale traduzione si è poi rivelata errata[21].

Frutto Gelo Gelo[modifica | modifica wikitesto]

Aokiji ha mangiato il frutto del diavolo Gelo Gelo[6]. Ciò che fa di lui un temibile avversario è il fatto che, se viene toccato, è in grado di trasformare istantaneamente l'avversario in ghiaccio, sia esso uomo, gigante o mostro marino, ed è stato anche in grado di congelare facilmente i due tsunami creati da Barbabianca, nonostante le loro dimensioni imponenti. Come gli altri possessori di frutti Rogia, Aokiji è capace di trasformarsi nel proprio elemento e rigenerarsi nel caso subisca dei danni dalla maggior parte degli attacchi fisici. Il potere del suo frutto è talmente grande che nel corso della battaglia con Akainu avvenuta su Punk Hazard, il clima dell'isola è cambiato permanentemente, trasformando metà isola in una terra desolata ricoperta dai ghiacci. Inoltre, sempre grazie al suo frutto, Aokiji riesce a sopportare il freddo. Inoltre, è uno dei pochi possessori di un frutto del diavolo ad avere imparato ad utilizzare il suo potere per viaggiare in mare. Nel suo caso gli è sufficiente congelare il mare per pedalare sulla Aochari e spostarsi da un'isola all'altra. Il soprannome fagiano blu rispecchia per certi versi il colore del frutto che ha ingerito.

Attacchi[modifica | modifica wikitesto]

  • Ice Age (氷河時代(アイス・エイジ) Aisu Eiji?): La prima mossa mostrata e probabilmente la più potente. L'ammiraglio usa la mano destra per generare un'onda di ghiaccio che non lascia scampo, capace di congelare tutta l'acqua con cui viene a contatto. Più avanti viene mostrato che Aokiji può congelare immensi tratti di mare anche senza contatto diretto, e quindi a grande distanza[12].
  • Ice Saber (アイスサーベル Aisu Sāberu?): Utilizzando dei fili d'erba, Aokiji vi soffia sopra, ghiacciandoli e costruendovi intorno una spada di ghiaccio che viene subito impugnata. La spada è dura come l'acciaio, il che la rende una temibile arma da combattimento.
  • Ice Time (アイスタイム Aisu Taimu?): Aokiji tocca l'avversario ricoprendolo di ghiaccio fino a farlo diventare una statua di ghiaccio, di cui l'Ammiraglio può poi disporre come vuole.
  • Ice Time Capsule (アイスタイムカプセル Aisu Taimu Kapuseru?): L'ammiraglio crea un flusso di ghiaccio che percorre il terreno finché non raggiunge il bersaglio, congelandolo parzialmente. Oltre a impedire le fughe, questa tecnica ha messo in ginocchio anche un gigante.
  • Ice Block: Partisan (アイス塊(ブロック)「両棘矛」(パルチザン Aisu Burokku Paruchizan?): Aokiji salta ed allarga all'improvviso le braccia, scagliando delle armi di ghiaccio, simili ad una partigiana, verso l'avversario.
  • Partisan (両棘矛 (パルチザン Paruchizan?): Aokiji crea delle armi di ghiaccio simili ad una partigiana, e le scaglia contro il nemico. Utilizzata contro Barbabianca[12].
  • Ice Ball (アイス・ボール Aisu Bōru?): Aokiji crea una sfera di ghiaccio intorno all'avversario congelandolo. Utilizzata contro Barbabianca.
  • Ice Block: Becco di Fagiano (アイス・塊 [ブロック]: 暴雉嘴 [フェザント・ベック Aisu Burokku: Fezanto Bekku?): Aokiji lancia un'enorme scarica di lance di ghiaccio, che si concentrano tutte in un punto solo. Il colpo è simile nella forma ad un fagiano. Utilizzata contro Portuguese D. Ace.

Ambizione[modifica | modifica wikitesto]

Aokiji è in grado di utilizzare l'Ambizione Busou-shoku.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Manga di One Piece, volume 59, SBS
  2. ^ Manga di One Piece, volume 58, Capitolo 564. I tre ammiragli usano l'Ambizione per fermare il terremoto di Barbabianca.
  3. ^ Manga di One Piece, Risultati del sondaggio: volume 76
  4. ^ Manga di One Piece, volume 32, capitolo 303
  5. ^ Manga di One Piece, volume 34, capitolo 319: Aokiji appare rilassato mentre spiega di dover uccidere la ciurma di Rufy
  6. ^ a b c d Manga di One Piece, volume 34, capitolo 319
  7. ^ a b c d Manga di One Piece, volume 41, capitolo 397
  8. ^ a b Manga di One Piece, volume 45, capitolo 439
  9. ^ Manga di One Piece, volume 44, capitolo 429
  10. ^ Manga di One Piece, volume 45, capitolo 438
  11. ^ Manga di One Piece, volume 54, capitolo 524
  12. ^ a b c Manga di One Piece, volume 57, capitolo 553
  13. ^ Manga di One Piece, volume 58, capitolo 573
  14. ^ Manga di One Piece, volume 59, capitolo 580
  15. ^ Manga di One Piece, volume 60, capitolo 594
  16. ^ Manga di One Piece, Capitolo 698
  17. ^ Manga di One Piece, Capitolo 699
  18. ^ Manga di One Piece, capitolo 720
  19. ^ Manga di One Piece, capitolo 793
  20. ^ Manga di One Piece, capitolo 793
  21. ^ Manga di One Piece, volume 32, nel manga originale i Cinque Astri di Saggezza si riferiscono ad Aokiji come membro della forza più potente della Marina ossia i tre ammiragli, capitolo 303

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

One Piece Portale One Piece: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di One Piece