Numero unico di emergenza 112

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il numero unico di emergenza 112
Il numero unico su un mezzo dei vigili del fuoco di Stoccarda
La centrale unica di emergenza 112 di Cracovia, uno dei 17 centri operativi in Polonia

Il numero unico di emergenza 112 è il numero di telefono per contattare i servizi di emergenza nell'Unione europea[1], attivo (almeno parzialmente) in tutti gli stati europei.

Numero unico di emergenza è abbreviato con la sigla NUE e numero unico di emergenza 112 si indica anche come NUE 112.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In Europa l'uso del numero 112 era già raccomandato nel 1976 dal CEPT[2], mentre la decisione di istituire definitivamente un numero unico per tutta l'UE risale al 1991 e ora è implementato dalla quasi totalità degli Stati membri[3]. La promozione della conoscenza e di un impiego efficiente del numero 112 in Europa è l'obiettivo primario dell'EENA (European Emergency Number Association), un'associazione no-profit con sede in Belgio[4][5].

Nel 2004, l'Unione europea ha deciso che, entro il 2008, il NUE 112 sarebbe dovuto essere esteso a tutti i Paesi membri dell'UE. Molti paesi a decisione comunitaria approvata (2004) si sono adeguati praticamente subito alla normativa; l'Italia, al contrario, non si è adeguata alla direttiva dell'Unione europea nei tempi previsti e per questo motivo è stata sanzionata dall'UE.

La Commissione europea nel 2007 ha infatti presentato ricorso contro la Repubblica Italiana e il 15 gennaio 2009 ha ottenuto la condanna dalla Corte di giustizia dell'Unione europea; i giudici europei hanno infatti riconosciuto l'inconsistenza delle misure sperimentali adottate dall'Italia. Tuttavia la buona volontà del Governo della Repubblica Italiana aveva permesso la sospensione delle sanzioni ma nel dicembre successivo, dato che l'Italia non aveva ancora manifestato segnali, né positivi, né negativi, l'UE ha richiamato nuovamente l'Italia, minacciando sanzioni onerosissime[6].

Nel 2008 solo il 22% della popolazione europea sapeva del largo utilizzo in Europa del numero unico di emergenza[7]. Allo scopo di aumentare la consapevolezza sul 112, nel 2009 la Commissione europea, il Parlamento europeo e il Consiglio dell'Unione europea hanno firmato una risoluzione che istituì l'11 febbraio (11/2) quale “Giornata europea del 112”.

Nel 2013, già il 27% dei cittadini europei conosceva l'uso diffuso del 112. La percentuale in Italia era del 5%[8].

A partire dal 2009 venne attivato il modello "NEU 2009 integrato" nelle provincie di: - Biella - Brindisi - Modena - Pistoia - Rimini - Salerno

Questo modello, nato dall'esperienza di Salerno, prevede l'instradamento delle chiamate al 50% tra le centrali operative di Carabinieri e Polizia di Stato (instradamento gestibile anche per competenze territoriali dei due corpi di polizia), con la localizzazione del chiamante in modalità "Pull" e il trasferimento delle chiamate del soccorso tecnico e sanitario alle competenti centrali operative dei Vigili del Fuoco e del Soccorso Sanitario, le quali hanno accesso al sistema di localizzazione delle chiamate anche per le telefonate ricevute sulle linee 115 e 118.

A partire dal 2017 anche in molte città italiane viene adottato il numero unico.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Centrale unica di emergenza 112.

Lo standard GSM (di origini europee) ha anch'esso designato il 112. Tale numero è così riconosciuto da tutte le reti GSM e può essere contattato anche da telefoni sprovvisti di carta SIM (sono possibili eccezioni). Tutte le chiamate al 112 verranno indirizzate alla centrale unica di emergenza 112.

Si tratta di una comodità notevole per chi viaggia, dato che in questo modo non deve conoscere i numeri di diversi Paesi. Nel caso in cui il Paese in cui ci si trova preveda un numero di emergenza diverso dal 112, la chiamata è automaticamente reindirizzata.

Il numero, prendendo per esempio l'Italia, sostituirà l'attuale 112 (Carabinieri), il 113 (Polizia di Stato), il 115 (Vigili del Fuoco) e il 118 (soccorso sanitario)[9].

L'uso improprio del numero 112, nella maggior parte dei Paesi, è passibile di persecuzione, così come l'abuso di un qualsiasi altro numero per le emergenze.

Speciali condizioni del 112 quando si chiama da cellulare[modifica | modifica wikitesto]

In caso di mancata ricezione dell'operatore telefonico, compare sul display del cellulare la dicitura “solo chiamate di emergenza” e la chiamata viene trasferita al primo operatore disponibile. La maggior parte delle chiamate di emergenza possono essere effettuate anche nel caso in cui altre chiamate non siano possibili, per esempio quando il credito disponibile sul cellulare è esaurito. Inoltre, per comporre e chiamare il 112 non è necessario sbloccare il cellulare, inserire il codice PIN o avere una sim card inserita. Allo scopo di evitare abusi, in alcuni Stati come Belgio, Bulgaria, Croazia, Francia, Germania, Regno Unito, Romania, Slovenia, Svizzera il numero di emergenza 112 non può essere contattato da un numero di cellulare sprovvisto di una SIM Card operativa.

Non solo gli smartphone ma anche i tablet con alloggiamento SIM sono interessati da questo aspetto.

L'eCall[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: eCall.

Dal 31 marzo 2018 tutte le case automobilistiche devono installare, di serie, sulle autovetture prodotte nell'UE, un dispositivo finalizzato ad inviare una chiamata d'emergenza al 112 in caso di sinistro. È stato stimato che tale provvedimento potrà salvare, all'incirca, 1500 vite l'anno, dimezzando il tempo utilizzato dalle autorità competenti per intervenire.[10]

Situazione europea[modifica | modifica wikitesto]

Il 112 su un'ambulanza della Croce Rossa tedesca

Il NUE 112 è attivo in tutti gli stati membri dell'Unione europea[11]: in ognuno dei 28 paesi dell'Unione, così come anche in molti altri Stati di tutto il mondo (Russia, Svizzera, Ucraina, Islanda, Norvegia), componendo il 112 si viene messi in contatto con il sistema di emergenza.

In molti paesi, tuttavia, il servizio non è ancora completamente attivo come "numero unico".

In molti Stati il centralino del 112 è in grado di rispondere alle chiamate in diverse lingue. Nonostante l'esistenza del numero di emergenza comune, i numeri di emergenza nazionali rimangono tuttora validi.

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il modello scelto dall'Italia è quello di PSAP di I livello che rispondano a tutte le chiamate dirette al 112, indirizzandole dopo la localizzazione del chiamante ed una breve intervista, al PSAP di II livello (pubblica sicurezza, vigili del fuoco o emergenza sanitaria) più adatto alla situazione. Così, componendo qualsiasi numero di emergenza (112, 113, 115, 118 e anche l'americano 911[13]) il cittadino entra in contatto con l’operatore della Centrale Unica di Risposta del servizio Emergenza 112.

L'Italia ha deciso di adeguarsi alle direttive europee istituendo dapprima un numero unico di emergenza in alcune province della regione Lombardia: l'Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) della Lombardia è stata individuata come l'ente incaricato di garantire l'operatività del NUE 112, finalizzato a ricevere le chiamate indirizzate ai numeri d'emergenza. Il 21 giugno 2010 il NUE 112 è stato attivato, in via sperimentale, nella provincia lombarda di Varese con la creazione di una centrale operativa NUE 112 Varese presso la Centrale operativa Emergenza Urgenza 118 di Varese che serviva circa 1.100.000 persone. La centrale operativa NUE 112 Varese gestisce le province di Varese, Monza, Bergamo, Como e Lecco servendo un'utenza di circa 3.750.000 persone. Dal 3 dicembre 2013 il NUE 112 è stato esteso anche alla Città metropolitana di Milano: la centrale operativa NUE 112 Milano copre circa 3.120.000 persone[14].

Il 19 maggio 2015[15] il servizio NUE 112 è entrato in funzione anche nelle restanti province lombarde di Brescia, Sondrio, Mantova, Cremona, Lodi e Pavia con l'apertura di una nuova centrale operativa NUE 112 a Brescia[16].

Con l'avvento del Giubileo del 2015/2016 anche per Roma e provincia è stata disposta l'attivazione del Numero Unico. Dotata di 34 postazioni che raddoppieranno in casi di emergenza, su cui lavoreranno circa 80 dipendenti della regione. Le lingue a disposizione sono 14. Gli utenti coperti dal servizio si aggirano intorno ai 3,5 milioni a cui vanno aggiunti, una volta attivata la seconda sede Frosinone, 2,5 milioni per un totale di 6 milioni, destinati a coprire l'intero territorio regionale.

Situazione del NUE in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 gennaio 2016 il consiglio dei ministri ha approvato il decreto attuativo per l'introduzione in Italia del numero unico per le emergenze "112"[17].

Di seguito sono elencate le zone in Italia e la data in cui è stato attivato il NUE.

Zona di competenza Sede centrale operativa Data di attivazione
Province di Varese, Monza, Bergamo, Como e Lecco Varese 21 giugno 2010
Città metropolitana di Milano Milano 3 dicembre 2013
Province di Brescia, Sondrio, Mantova, Cremona, Lodi e Pavia Brescia 19 maggio 2015
Città metropolitana di Roma[18] Roma 1 dicembre 2015
Città metropolitana di Genova Ospedale San Martino di Genova[19] 14 Febbraio 2017
Provincia di Savona[20] Ospedale San Martino di Genova 7 Marzo 2017
Città metropolitana di Torino Grugliasco 21 Marzo 2017
Provincia di La Spezia[21] Ospedale San Martino di Genova 28 Marzo 2017
Province di Udine e di Gorizia[22] Palmanova[23] 29 Marzo 2017
Province di Pordenone e di Trieste[24] Palmanova 4 Aprile 2017
Valle d'Aosta[25] Grugliasco 12 Aprile 2017
Provincia di Imperia[26] Ospedale San Martino di Genova 19 Aprile 2017
Province di Alessandria e di Asti[27] Saluzzo 9 Maggio 2017
Province di Vercelli e del Verbano-Cusio-Ossola[28] Saluzzo 30 Maggio 2017
Provincia autonoma di Trento Trento[29] 6 Giugno 2017
Province di Biella e di Novara[30] Saluzzo[31] 13 Giugno 2017
Città metropolitana di Catania Ospedale Cannizzaro di Catania[32] 20 Giugno 2017
Liberi consorzi comunali di Ragusa e Siracusa[33]. Ospedale Cannizzaro di Catania 18 Luglio 2017
Città metropolitana di Messina[34] Ospedale Cannizzaro di Catania 27 Settembre 2017
Provincia Autonoma di Bolzano[35] Torre della protezione civile di Bolzano 17 Ottobre 2017

Il numero unico di emergenza in America ed Oceania[modifica | modifica wikitesto]

Negli Stati Uniti d'America e in Canada le chiamate d'emergenza vengono trasferite al 911 non appena la persona compone il 112. Lo stesso avviene anche in alcuni Paesi dell'America Latina, come Costa Rica, e in alcune regioni dell'Oceano Pacifico, per esempio Vanuatu e Nuova Zelanda.

Il modello europeo riguardante il 112 ha preso come esempio il numero unico d'emergenza vigente negli Stati Uniti d'America, il 911.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ European Commission - PRESS RELEASES - Press release - 112: La Commissione auspica una gestione multilingue del numero unico di emergenza dell'UE
  2. ^ Raccomandazione T/SF1 del 1976, citata nella Decisione del Consiglio d'Europa del 29 luglio 1991 sull'introduzione di un numero unico europeo per chiamate di emergenza
  3. ^ Decisione del Consiglio d'Europa del 29 luglio 1991 sull'introduzione di un numero unico europeo per chiamate di emergenza
  4. ^ www.eena.it Archiviato il 13 febbraio 2012 in Internet Archive.
  5. ^ Per un elenco aggiornato dei paesi si veda www.eena.it Archiviato il 6 gennaio 2006 in Internet Archive.
  6. ^ Copia archiviata, su nue112.eu. URL consultato il 20 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014). NUE112: la situazione italiana
  7. ^ Flash Eurobarometer Nr. 228, The European Emergency Number 112 - Summary 2008
  8. ^ Flash Eurobarometer Nr. 368, The European Emergency Number 112 - Summary 2013
  9. ^ Areu Lombardia
  10. ^ Vincenzo Borgomeo, eCall per tutti, 1500 vite salvate ogni anno in Europa, la rivoluzione è iniziata, in la Repubblica, 1 aprile 2018. URL consultato il 3 aprile 2018.
  11. ^ 112 in your country
  12. ^ (DE) Niederösterreicher Zivilschutzverband, Notrufe zum Herbeiholen von Hilfe, su noezsv.at. URL consultato il 29 agosto 2016.
  13. ^ https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2017/12/08/news/_911_per_colpa_delle_serie_tv_usa_ora_gli_italiani_chiamano_l_emergenza_cosi_-183521058/
  14. ^ Dal 3/12 a Milano numero unico emergenza, in ANSA, 3 novembre 2013. (archiviato il 27 dicembre 2013).
  15. ^ PSAP di Brescia completamente operativo Archiviato il 10 giugno 2015 in Internet Archive.
  16. ^ Nue 112, buona la prima con ...scivolone in Maddalena - Giornale di Brescia
  17. ^ www.governo.it
  18. ^ http://www.romatoday.it/cronaca/numero-unico-emergenze-112.html
  19. ^ www.ilsecoloxix.it Archiviato il 16 giugno 2017 in Internet Archive.
  20. ^ [1]
  21. ^ https://www.regione.liguria.it/giunta/item/15060-nue_112-savona.html
  22. ^ Emergenza, avviato in Friuli il numero unico 112 - Cronaca - Messaggero Veneto, in Messaggero Veneto, 29 marzo 2017. URL consultato il 30 marzo 2017.
  23. ^ http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/salute-sociale/sistema-sociale-sanitario/FOGLIA116/
  24. ^ Emergenza 112, un sos ogni 45 secondi. Pizzicati i disturbatori seriali - Cronaca - Messaggero Veneto, in Messaggero Veneto, 04 aprile 2017. URL consultato il 05 aprile 2017.
  25. ^ www.regione.vda.it
  26. ^ www.sanremonews.it
  27. ^ [2]
  28. ^ www.tgvercelli.it
  29. ^ https://cueit.provincia.tn.it/curnue112.php
  30. ^ www.newsbiella.it
  31. ^ http://www.lastampa.it/2017/06/14/edizioni/biella/debutta-il-numero-unico-per-le-emergenze-la-centrale-operativa-ha-sede-a-saluzzo-4f5ObImPNvFGmAEIKgmV0O/pagina.html
  32. ^ www.insanitas.it
  33. ^ Insanitas
  34. ^ Insanitas
  35. ^ Numero unico emergenza, da oggi 112 attivo in Alto Adige, su provincia.bz.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]