Masters of Rock (Pink Floyd)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Masters of Rock
Artista Pink Floyd
Tipo album Raccolta
Pubblicazione 1974[1]
Durata 29 min : 40 s
Dischi 1
Tracce 10
Genere Rock progressivo[2]
Rock psichedelico[2]
Etichetta EMI
Produttore Norman Smith, Joe Boyd
Certificazioni
Dischi d'oro Argentina Argentina
(vendite: 30 000+)
Polonia Polonia
(vendite: 50 000+)
Dischi di platino Australia Australia (7)
(vendite: 350 000+)

Austria Austria (2)
(vendite: 200 000+)
Canada Canada (3)
(vendite: 300 000+)
Germania Germania
(vendite: 500 000+)
Italia Italia (2)
(vendite: 200 000+)
Regno Unito Regno Unito (2)
(vendite: 600 000+)

Stati Uniti Stati Uniti (6)
(vendite: 6 000 000+)
Pink Floyd - cronologia
Album precedente
(1973)
Album successivo
(1975)

Masters of Rock è una raccolta del gruppo musicale britannico Pink Floyd, uscita nel 1974 e pubblicata solo in Europa.[1][2] Contiene brani dell'inizio della carriera del gruppo, alcuni dei quali pubblicati in precedenza solamente come singoli.[2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

L'album, in particolare, contiene i singoli usciti tra il 1967 e il 1968 ed alcune tracce del primo album dei Pink Floyd, The Piper at the Gates of Dawn. Originariamente fu pubblicata nei Paesi Bassi nel 1970 con il titolo The Best of the Pink Floyd. Quattro anni più tardi fu riedita, in un nuovo formato, in Germania, Italia e Olanda, per sfruttare il successo di The Dark Side of the Moon.

La raccolta contiene la sola versione stereo ufficiale del singolo Apples and Oranges. Attualmente Masters of Rock non è più prodotto.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le tracce (salvo ove indicato diversamente) erano originariamente singoli dei Pink Floyd, scritti da Syd Barrett.

  1. Chapter 24 (The Piper at the Gates of Dawn) – 3:36
  2. Matilda Mother (The Piper at the Gates of Dawn) – 3:03
  3. Arnold Layne – 2:51
  4. Candy and a Currant Bun - 2:38
  5. The Scarecrow (The Piper at the Gates of Dawn) – 2:07
  6. Apples and Oranges (stereo mix) – 3:01
  7. It Would Be So Nice (Richard Wright) – 3:39
  8. Paint Box (stereo mix) (Richard Wright) – 3:27
  9. Julia Dream (Roger Waters) – 2:28
  10. See Emily Play (*) – 2:50

(*) Nella riedizione americana, anziché il singolo nella raccolta è inclusa la versione della canzone tratta da The Piper at the Gates of Dawn (versione USA).

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Pink Floyd - The Official Site - Compilations, pinkfloyd.com. URL consultato il 13 dicembre 2012.
  2. ^ a b c d (EN) William Ruhlmann, Pink Floyd, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 13 dicembre 2012.
Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo