Il bisbetico domato (film 1980)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il bisbetico domato
Bisbetico domato.png
I titoli di testa del film
Paese di produzioneItalia
Anno1980
Durata104 min
Generecommedia
RegiaCastellano e Pipolo
SoggettoCastellano e Pipolo
SceneggiaturaCastellano e Pipolo
ProduttoreMario e Vittorio Cecchi Gori
FotografiaAlfio Contini
MontaggioAntonio Siciliano
MusicheMariano Detto
ScenografiaBruno Amalfitano
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il bisbetico domato è un film del 1980, scritto e diretto da Castellano e Pipolo. L'opera è un'allegra rivisitazione della commedia La bisbetica domata di William Shakespeare.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Elia è un agricoltore che vive in isolamento nell'immaginario paesino di Rovignano, nei pressi di Voghera. Decisamente asociale, non ama la città né la compagnia (tranne le confessioni con don Cirillo), ma soprattutto è infastidito dalla presenza delle donne, che vede come disturbatrici della pace agreste. Mamy, la governante, è l'unica figura femminile ammessa nella sua fattoria e nel tentativo di renderlo meno irascibile ha fatto i salti mortali per farlo fidanzare, ma inutilmente, perché lo scorbutico Elia dimostra di andare d'accordo soltanto con gli animali, ai quali si sente vicino in spirito (ha un bobtail con il quale gioca addirittura a scacchi).

Una sera, durante un temporale, la bella Lisa rompe l'automobile proprio da quelle parti e chiede ospitalità alla fattoria del misantropo, dove avrà modo di sperimentare i suoi modi da villano. Con il tempo però la ragazza scoprirà di essere innamorata del rozzo campagnolo, arrivando persino a tradire il fidanzato Vittorio e a litigare con l'amica Renata, che tenterà scherzosamente di sedurre Elia. Tra gag comiche e cafonate da parte del protagonista, Lisa riuscirà infine a sedurre Elia: al termine del film i due si sposeranno e Lisa sceglierà la vita di campagna, scoprendo il piacere di quest'ultima, dopo mille difficoltà iniziali.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

  • La scena del benzinaio è stata girata nei pressi dello svincolo autostradale di Arluno, provincia di Milano.
  • Le scene degli allenamenti e della partita di basket sono state girate alla palestra Parini di Cantù; la squadra contro cui gioca il Rovignano è composta da giocatori della juniores dell'allora Squibb Cantù guidata da Gino Casamassima.
  • Le scene del ristorante sono state girate al ristorante "Da Pio" di Somma Lombardo in zona Coarezza. Nel film, il cameriere, invita i protagonisti a sedersi al tavolo vista lago: in realtà l'acqua sullo sfondo è quella del fiume Ticino.
  • La scena dell'autostop è stata girata a Oggiono, in Brianza, nei pressi del lago di Annone.
  • Il film è uscito nei cinema italiani il 20 dicembre 1980 ed ha incassato circa 14 miliardi di lire dell'epoca. Il film si classificò secondo nell'annata 1980/81, dietro al film di Massimo Troisi Ricomincio da tre.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Nel film sono presenti tre brani:

  1. Clown – La pigiatura (G. Mauro – M. Detto) – voci soliste: Patrizia Tapparelli e Mariano Perrella
  2. Clown – Step on Dynamite (Logan – Detto)
  3. Adriano Celentano – Innamorata, incavolata a vita (Cutugno – Castellano – Pipolo – Minellono)

Il brano La pigiatura è basato sulla musica di Brown Girl in the Ring, un canto infantile tradizionale giamaicano, trasformato in una hit mondiale del 1978 dai Boney M.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 20 dicembre 1980.[1][2]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio è stato affidato alla compagnia SAS. Anche Sandro Ghiani, nella breve sequenza che lo vede protagonista, è doppiato da Leo Gullotta.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Il bisbetico domato è stato probabilmente la prima commedia all'italiana ad uscire nel formato ad alta definizione Blu-ray grazie ad un'edizione tedesca[3]. Tuttavia lo stato di conservazione della pellicola utilizzata come master non era dei migliori, ed il film non ha beneficiato di alcun restauro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cinema e teatri - Prime visioni a Roma, in L'Unità, nº 293, 1980, p. 15.
  2. ^ Spettacolo, cultura e varietà - Cinema - Prime visioni a Torino, in La Stampa, nº 283, 1980, p. 17.
  3. ^ Der gezähmte Widerspenstige [Blu-ray]: Amazon.de: Adriano Celentano, Ornella Muti, Pippo Santonastaso, Franco Castellano: DVD & Blu-ray

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema