Furci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando un omonimo comune della provincia di Messina, vedi Furci Siculo.
Furci
comune
Furci – Stemma
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
ProvinciaProvincia di Chieti-Stemma.png Chieti
Amministrazione
SindacoAngelo Marchione[1] (lista civica Uniti verso il futuro) dal 7-5-2012
Territorio
Coordinate42°00′N 14°35′E / 42°N 14.583333°E42; 14.583333 (Furci)Coordinate: 42°00′N 14°35′E / 42°N 14.583333°E42; 14.583333 (Furci)
Altitudine550 m s.l.m.
Superficie25,99 km²
Abitanti1 005[2] (30-11-2014)
Densità38,67 ab./km²
FrazioniMorelle, Morge, Solagnoli
Comuni confinantiCupello, Fresagrandinaria, Gissi, Monteodorisio, Palmoli, San Buono
Altre informazioni
Cod. postale66050
Prefisso0873
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT069038
Cod. catastaleD823
TargaCH
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantifurcesi
PatronoBeato Angelo da Furci
Giorno festivo13 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Furci
Furci
Furci – Mappa
Posizione del comune di Furci all'interno della provincia di Chieti
Sito istituzionale

Furci (Fùrcie in abruzzese[3]) è un comune italiano di 1.005 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo. Fa parte della Comunità montana Medio Vastese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel paese sono state trovate delle monete e dei monili risalenti ad un periodo compreso tra il I ed il II secolo d.C. Per il periodo successivo si hanno poche notizie. Del medioevo si sa che fu concessa in feudo a Odorisio, conte di origine franca.[4]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Borgo fortificato

Il primo impianto risale al XV secolo. Del borgo si può ammirare il torrione medievale che si trova presso l'ingresso del centro storico. Questo torrione è collegato ad un palazzetto nobiliare. La base della torre risale al XIII-XIV secolo, mentre la parte superiore risale al XV secolo.[5]

Chiesa di San Sabino Vescovo

È sita in via Cesare Battisti. Risale ad un periodo antecedente al XVII secolo ed ha subito delle trasformazioni nel XVIII-XIX secolo. L'edificio religioso è posto su di un basamento con prospetto con frontone in stile classico. La facciata è intonacata, decorata con stucchi e lesene. Il campanile è in pietra e consta di base quadrangolare, inoltre è suddiviso in più livelli da cornici marcapiano e la cupola è a bulbo rivestito da piastrelle in ceramica smaltata. L'interno è a tre navate. Nel XIX secolo sono state aggiunte le cappelle laterali ed una piccola cupola.[6]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Feste e sagre:[8]

  • 6 febbraio, 17 maggio e 13 settembre: festa patronale del Beato Angelo:
  • 13 agosto: sagra della pecorara.

Persone legate a Furci[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
12 giugno 1994 26 maggio 2002 Filippo Michele Cianciosi Lista Civica (1994-1998)
Lista Civica di Centro-sinistra (1998-2002)
Sindaco [9][10]
27 maggio 2002 6 maggio 2012 Angelo Argentieri Lista Civica Sindaco [11][12]
7 maggio 2012 in carica Angelo Marchione lista civica Uniti verso il futuro Sindaco [1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 6 maggio 2012, su elezionistorico.interno.it.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2014.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 290.
  4. ^ Cenni storici
  5. ^ Borgo fortificato
  6. ^ Chiesa di San Sabino Vescovo
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Feste e tradizioni
  9. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 12 giugno 1994, su elezionistorico.interno.it.
  10. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 24 maggio 1998, su elezionistorico.interno.it.
  11. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 26 maggio 2002, su elezionistorico.interno.it.
  12. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 27 maggio 2007, su elezionistorico.interno.it.
Controllo di autoritàVIAF: (EN309641435
Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo