Cinema teatro Sciarrone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cinema teatro Sciarrone
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàPalmi
Indirizzovia Rocco Pugliese
Dati tecnici
FossaPresente
Capienza800 posti
Realizzazione
Costruzione1950
ProprietarioComune di Palmi

Coordinate: 38°21′29.3″N 15°51′00.97″E / 38.35814°N 15.85027°E38.35814; 15.85027

«Colà, fra gelsi, gli olivi, ed altri alberi fruttiferi, e hortaglie divien vaga Palmi, con la piazza in quadro perfetto, colma di botteghe, col Teatro per le Commedie»

(Giovan Battista Pacichelli, 1693[1])

Il cinema teatro Sciarrone è una struttura polivalente ubicata a Palmi in via Rocco Pugliese, di fronte alla piazza Giacomo Matteotti. Attualmente l'edificio è in ristrutturazione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime testimonianze di un teatro a Palmi risalgono al XVII secolo, quando l'abate Giovan Battista Pacichelli ebbe modo di annoverarlo tra le cose che vide in città, nel suo viaggio del 1693.[2]

Agli inizi del XIX secolo, dopo le distruzioni causate dal terremoto del 1783, si pensò ad una ricostruzione del teatro cittadino.[3] Un primo progetto fu steso nel 1817 dall'ing. Giuseppe Papalia,[4] mentre un secondo progetto è del 1859.[5]

L'antico teatro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1870 venne finanziata dall'amministrazione comunale, con un mutuo di 425.000 lire, la costruzione del nuovo teatro cittadino.[6] L'edificio, progettato dall'ing. D. Mezzatesta, fu inaugurato il 26 aprile 1893 con un'opera diretta da Francesco Cilea e preceduta dalla esecuzione della sinfonia L'Alzira, realizzata nel XVIII secolo da Nicola Antonio Manfroce. A quest'ultimo artista venne intitolato il nuovo teatro.[7]

Il terremoto del 1894, che ebbe come epicentro Palmi, non recò danni alla struttura.[8] Invece il terremoto del 1908 apportò gravi danni all'edificio che, pertanto, cessò di funzionare. Le sue rovine rimasero in piedi fino al totale abbattimento avvenuto nel 1938.[9]

Negli anni venti intanto si inaugurò un primo cinema, chiamato "Lux", all'interno di una struttura prefabbricata, ad opera dei soci Scarfone e Gullì. Alcuni anni dopo si avviò la costruzione di un secondo cinema, intitolato a Francesco Cilea, in un edificio liberty realizzato dalla famiglia Badolati.

Il nuovo teatro[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1950 l'imprenditore Rocco Sciarrone realizzò una nuova struttura teatrale a poche decine di metri di distanza dal sito dove un tempo sorgeva il vecchio teatro Manfroce, e la nuova struttura prese il nome del suo costruttore.[10]

Inaugurato nel 1955, in quel periodo il teatro era l'unico in Calabria dove si potessero montare scenografie mobili e rotanti[10], ed inoltre la struttura fu adibita anche a cinema.[10] Nel teatro Sciarrone, nel corso degli anni, si esibirono artisti quali Adriano Celentano, la rivista di Marino Marini, Katia Ricciarelli, Paola Gassman, Gino Bramieri e Domenico Modugno che fece realizzare, a quei tempi, l'incasso più alto di tutta la Calabria.[10] Nel 1996 la struttura venne chiusa.[10]

Nel 2010 l'edificio è stato acquistato dal comune di Palmi ed attualmente è in fase di ristrutturazione.[11] Nel 2015 il teatro Sciarrone è stato intitolato a Nicola Antonio Manfroce, come quello precedente del XIX secolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Testo consultabile su "Il Regno di Napoli in prospettiva"
  2. ^ Periodico "Madre Terra News" n. 27 - Marzo 2012 Pag. 26-7
  3. ^ Agostino, pagg. 237-238.
  4. ^ Agostino, pag. 2464.
  5. ^ Agostino, pag. 265.
  6. ^ Periodico "Madre Terra News" n. 19 - Luglio 2011 Pag. 16
  7. ^ Biografia di Francesco Cilea, su comune.palmi.rc.it. URL consultato il 20 febbraio 2013.
  8. ^ Annibale Riccò, pag. 31.
  9. ^ Notizie sul terremoto del 1908 nella città di Palmi, su arteculturafotoin.it. URL consultato il 20 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  10. ^ a b c d e Periodico "Madre Terra News" Anno II, numero 17 - Maggio 2011, pagg. 6-7
  11. ^ Nel 2008 il Comune di Palmi vinse un bando della Regione Calabria, finalizzato alla riqualificazione dei centri storici regionali, con la proposta di ristrutturazione del teatro, previa acquisizione dell'edificio. Dati tratti dalla deliberazione del commissario prefettizio del 05/05/2012 n. 130 - "Approvazione progetto definitivo relativo ai lavori di recupero dell'immobile denominato Cinema Teatro Sciarrone".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]