Canzonissima '68

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Canzonissima '68
Canzonissima '68 Mina 1968.jpg

Artista Mina
Tipo album Studio
Pubblicazione dicembre 1968
Durata 36 min : 07 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Folk
Pop
Musica leggera
Etichetta PDU PLD A 5005
Formati LP, CD
Mina - cronologia
Album successivo
(1968)
Singoli
  1. Quand'ero piccola/Io innamorata
    Pubblicato: ottobre 1968
  2. Né come né perché/Niente di niente
    Pubblicato: ottobre 1968
  3. Zum zum zum/Sacumdì sacumdà
    Pubblicato: ottobre 1968

Canzonissima '68 è il quattordicesimo album della cantante italiana Mina, pubblicato su LP a dicembre del 1968 dall'etichetta discografica di proprietà della cantante PDU.[1][2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Comprende canzoni presentate durante la trasmissione televisiva Canzonissima 1968, compresa la sigla finale Vorrei che fosse amore e quella iniziale Zum zum zum, qui come sul singolo cantata dalla sola Mina.

L'album è registrato in stereofonia, compatibile con apparecchiature mono, e risulta l'undicesimo 33 giri più venduto del 1969.[3]

È stato rimasterizzato su CD nel 2001 (EMI 5355062).

I brani[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani, a parte gli inediti, erano già stati precedentemente pubblicati su 45 giri.

Per filmati video, versioni di Mina in lingua straniera e altre informazioni di una canzone, consultare la voce relativa al singolo che la contiene oppure

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Brani musicali di Mina.

Inediti[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione studio è stata pubblicata su singolo solo nel 1970 e compare nelle raccolte Stasera...Mina (solo su MC e Stereo8) del 1969 e Mina Sanremo (CD) del 1998.
Mina aveva già eseguito il brano dal vivo in occasione del concerto alla Bussola in Versilia per festeggiare i 10 anni di carriera; registrazione poi inserita nell'album Mina alla Bussola dal vivo, pubblicato a maggio del 1968.
Da studio NON è mai stata pubblicata su singolo e compare solo nella raccolta Stasera...Mina del 1969.
La versione live in concerto è inserita nell'album Mina alla Bussola dal vivo.
  • E sono ancora qui
    Brano mai pubblicato su singolo e introvabile in altre raccolte. Ne esiste una versione, intitolata Noi ci lasciamo qui, con testo diverso adattato per l'ultima puntata di Canzonissima 1968 (6 gennaio 1969), cantata da Mina dal vivo in un medley (insieme a Io per lui) creato appositamente per la trasmissione. Questa fantasia è ascoltabile nella raccolta su CD Le Canzonissime Vol. 2 del 1996.
Della versione originale esiste un filmato registrato durante prima puntata di Canzonissima (28 settembre 1968), reperibile sul DVD Gli anni Rai 1967-1968 Vol. 5, inserito in un cofanetto monografico di 10 volumi pubblicato da Rai Trade e GSU nel 2008. Una altro breve frammento video dalla prima puntata di Teatro 10 (11 marzo 1972), si trova in Gli anni Rai 1968-1972 Vol. 2.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Zum zum zum – 2:41 (testo: Antonio Amurri – musica: Bruno Canfora; edizioni musicali Curci)
  2. Io innamorata – 2:57 (testo: Giorgio Calabrese – musica: Augusto Martelli; edizioni musicali Astra)
  3. Sacumdì sacumdà (Nem vem que não tem) – 2:33 (testo: Paolo Limiti – musica: Carlos Imperial; edizioni musicali Melodi)
  4. Né come né perché – 4:17 (testo: Antonio Amurri – musica: Bruno Canfora; edizioni musicali Curci)
  5. Un colpo al cuore – 3:16 (testo: Giancarlo Bigazzi – musica: Giancarlo Bigazzi, Mario Capuano; edizioni musicali Duomo)
  6. La voce del silenzio – 3:23 (testo: Mogol, Paolo Limiti – musica: Elio Isola; edizioni musicali A.C.E. / Picchio Rosso)Inedito in studio
Lato B
  1. Vorrei che fosse amore – 2:26 (testo: Antonio Amurri – musica: Bruno Canfora; edizioni musicali Curci)
  2. Quand'ero piccola – 2:52 (testo: Franco Migliacci – musica: Luis Enríquez Bacalov, Bruno Zambrini; edizioni musicali General)
  3. Deborah – 2:58 (testo: Vito Pallavicini – musica: Paolo Conte; edizioni musicali Ri-Fi)Inedito in studio
  4. Fantasia (Fantasy) – 3:01 (testo: Giorgio Calabrese – musica: Geoff Stephens; edizioni musicali Southern)
  5. Niente di niente (Break Your Promise) – 3:14 (testo: Giorgio Calabrese – musica: Thom Bell; edizioni musicali D.R.)
  6. E sono ancora qui – 2:29 (testo: Antonio Amurri – musica: Bruno Canfora; edizioni musicali Curci)Inedito

Arrangiamenti, orchestra e direzione d'orchestra di Bruno Canfora per A1,A4,B1,B6; di Augusto Martelli per gli altri brani, eccetto Quand'ero piccola arrangiata da Luis Bacalov.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discografia album, Mina Mazzini, sito ufficiale. URL consultato l'8 febbraio 2017.
  2. ^ Canzonissima '68, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato l'8 febbraio 2017.
  3. ^ Classifica annuale vendite album 1969, Hit Parade Italia. URL consultato l'8 febbraio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]