Calciatori del Cagliari Calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Cagliari Calcio.

Qui di seguito sono riportati i calciatori del Cagliari Calcio, società calcistica italiana con sede a Cagliari.

Calciatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Gigi Riva, miglior marcatore della storia del Cagliari e della Nazionale

Il giocatore più rappresentativo nella storia del Cagliari Calcio è Gigi Riva. Unanimemente considerato uno dei migliori giocatori italiani di sempre,[1] è tuttora il capocannoniere della Nazionale italiana con 35 reti. Considerato bandiera del Cagliari, aiuta il club sardo a ottenere la sua prima promozione in Serie A nel 1965 e a conquistare il primo, e finora unico, Scudetto nella storia del Cagliari nel 1970.[2] Soprannominato da Gianni Brera Rombo di Tuono,[3] possiede grandi doti fisiche unite a una tecnica essenziale, abilità nei colpi di testa e nel gioco acrobatico.[2] È tuttora il giocatore con più reti all'attivo nella storia del Cagliari, con 164 gol in 315 presenze, e tre titoli di capocannoniere all'attivo.[4]

Un altro giocatore importante nella storia del club rossoblu è Gigi Piras, nella squadra sarda dal 1973 al 1987, quarto miglior bomber del Cagliari e terzo come numero di presenza nella storia del club.

Un altro sardo che ha indossato la maglia rossoblu e ha fatto la storia del calcio italiano è Gianfranco Zola. Dopo una carriera passata tra Napoli, Parma e soprattutto Chelsea, il fantasista di Oliena torna in Sardegna nel 2003 aiutando il Cagliari a raggiungere la promozione nella massima categoria.[2][5] Protagonista di quella promozione è anche l'honduregno David Suazo, che detiene attualmente il record di reti segnate in un singolo campionato con 22 centri, superando il vecchio record di Riva,[2] e venendo premiato nel 2006 dall'AIC come "miglior giocatore straniero" insieme al brasiliano Kaká.[6]

Angelo Domenghini, uno dei protagonisti dello scudetto del 1970

Uno dei protagonisti della qualificazione Coppa UEFA del 1993 è Enzo Francescoli, detto "El Principe",[2] votato tra i migliori giocatori sudamericani degli anni '90 che ha vestito i colori rossoblu dal 1990 al 1993. Un altro simbolo della cavalcata europea è Gianfranco Matteoli, capitano di quella squadra che ha stupito in Europa, che come Zola arriva al Cagliari in età avanzata per concludere la carriera nella propria terra. Dopo l'attività agonistica è rimasto legato ai colori rossoblu ricoprendo per alcuni anni il ruolo di responsabile del settore giovanile del Cagliari.[7]

Tra i giocatori più rappresentativi trovano posto anche molti giocatori vincitori dello scudetto del 1970, come Nené (che detiene il record di presenze in rossoblu in Serie A per un giocatore straniero, con 311 apparizioni), Enrico Albertosi, Pierluigi Cera, Mario Brugnera (secondo per quanto riguarda le presenze assolute in campionato con la maglia del Cagliari), Angelo Domenghini, Ricciotti Greatti, Mario Martiradonna e Sergio Gori.[2]

Tra i calciatori sardi più importanti, oltre Zola, Piras e Matteoli, si ricordano Tonino Congiu, idolo dei tifosi alla fine degli anni 1960, rimane a lungo nello staff della società anche dopo il suo ritiro, in qualità di allenatore delle giovanili e allenatore in seconda dei tecnici della prima squadra, Pietro Paolo Virdis, che col Cagliari colleziona 97 presenze condite da 29 reti, Mario Tiddia, terzino grintoso e volenteroso, che dedica tutta la sua vita alla squadra rossoblu, prima da calciatore (203 partite tra il 1957 e il 1968) e poi da allenatore conquistando una promozione in Serie A nel 1979, e Andrea Cossu, che vanta 256 presenze col Cagliari e 2 con la maglia dell'Italia.[2]

Agli anni recenti sono legati i nomi di Luís Oliveira, belga-brasiliano protagonista della cavalcata europea della squadra sarda nella Coppa UEFA 1993-94 in cui segna 4 reti, Roberto Muzzi, attaccante massiccio e tenace, Mauro Esposito, il quale forma il trio della meraviglie a metà degli anni 2000, prima con Zola e Suazo e successivamente con Langella e l'honduregno, Diego López, ultimo della lunga serie di calciatori uruguayani che hanno fatto grande il Cagliari, che è stato capitano della squadra dall'estate del 2007 fino al suo ritiro e successivamente allenatore della prima squadra per ben due volte e Daniele Conti, figlio di Bruno, capitano del Cagliari dopo l'addio al calcio di Lopez, nonché recordman di presenze in campionato della compagine rossoblu.[2]

Hall of Fame[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco dei membri della hall of fame del Cagliari.[8]

Nené
Mario Martiradonna

Capitani[modifica | modifica wikitesto]

Il primo capitano del Cagliari di cui esistono fonti è Mario Martiradonna nella stagione della prima promozione in A nel 1963-64, succeduto cronologicamente da Enrico Spinosi, nel 1964-65 e da Mario Tiddia, che la tiene al braccio per due stagioni.

Nella 1967-68 è la volta del terzino sinistro Giuseppe Longoni seguito da Miguel Angelo Longo e da Pierluigi Cera, che è capitano nella stagione dello Scudetto fino al 1972-73. Dopo la partenza di Cera la fascia passa a Comunardo Niccolai, dal 1973 al 1978, e a Mario Brugnera, che resta capitano fino al 1981-82.[9]

Il primo sardo a indossare la fascia di capitano è Gigi Piras nel 1982-83, mentre negli anni della Serie C diventa capitano il centrocampista Lucio Bernardini. Col ritorno in Serie A è capitano Ivo Pulga, per poi cedere la fascia dopo un solo anno a Gianfranco Matteoli fino al 1993-94. Gli succede Aldo Firicano che rimane con la fascia dei rossoblù fino al 1996. Matteo Villa diventa il nuovo capitano, portando la fascia per quattro anni.[9]

Nei primi anni 2000 la fascia non ha un padrone fisso, alternandosi al braccio di Gianluca Grassadonia e Fabrizio Cammarata, fino all'arrivo, nel 2003-04 di Gianfranco Zola. Il fantasista di Oliena rimane capitano per due anni fino al suo ritiro nel 2005. Eredita la fascia l'uruguayano Diego López, capitano dei cagliaritani per cinque anni fino al 2009-10, cedendo il testimone a Daniele Conti che la mantiene fino alla stagione 2014-15. Con il ritiro di Conti, nel 2015 la fascia passa a Daniele Dessena capitano della squadra rossoblu fino al 2019, quando viene ceduto a gennaio al Brescia nella sessione invernale di calciomercato.[9]

Di seguito l'elenco dei capitani del Cagliari dall'anno di fondazione a oggi.[9]

Enrico Spinosi
Aldo Firicano

Italia Luca Ceppitelli (2019-)

Vincitori di titoli[modifica | modifica wikitesto]

Campioni del Mondo[modifica | modifica wikitesto]

Campioni d'Europa[modifica | modifica wikitesto]

Campioni d'Europa Under 21[modifica | modifica wikitesto]

Campioni del Sud America[modifica | modifica wikitesto]

Campioni d'Africa[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'oro alle Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche individuali[modifica | modifica wikitesto]

Lista dei capitani[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore Ruolo Stagioni al club Stagioni da capitano Presenze Reti
Italia Ottavio Morgia C 1950-1955 1951-1955 (4) 130 11
Italia Pietro Bersia C 1953-1957 1955-1957 (2) 115 1
Italia Luigi Bertoli C 1953-1959 1957-1959 (2) 172 3
Italia Umberto Serradimigni C 1955-1963 1959-1963 (4) 196 30
Italia Enrico Spinosi C 1960-1966 1963-1966 (3) 129 1
Argentina Miguel Ángel Longo D 1960-1969 1966-1969 (3) 242 2
Italia Pierluigi Cera D/C 1964-1973 1969-1973 (4) 240 4
Italia Comunardo Niccolai D 1966-1976 1973-1976 (1) 225 4
Italia Mario Brugnera D/C 1968-1974 e 1975-1982 1976-1982 (6) 328 33
Italia Luigi Piras A 1973-1987 1982-1987 (5) 320 87
Italia Lucio Bernardini C 1985-1990 1987-1990 (3) 167 16
Italia Ivo Pulga C 1985-1991 1990-1991 (1) 174 6
Italia Gianfranco Matteoli C 1990-1994 1991-1994 (3) 130 5
Italia Aldo Firicano D 1989-1996 1994-1996 (2) 225 9
Italia Pierpaolo Bisoli C 1991-1997 1996-1997 (1) 164 5
Italia Matteo Villa D 1991-2001 1997-2001 (4) 264 10
Italia Gianluca Grassadonia D 1997-2003 2001-2002 (1) 135 2
Italia Fabrizio Cammarata A 2000-2004 2002-2003 (1) 107 24
Italia Gianfranco Zola A 2003-2005 2003-2005 (2) 74 22
Uruguay Diego Luis López D 1998-2010 2005[10] e 2007-2010 (4) 314 7
Honduras David Suazo A 2003-2005 2006[11]-2007 (2) 74 22
Italia Daniele Conti C 1999-2015 2010-2015 (5) 434 47
Italia Daniele Dessena C 2009-2010 e 2012- 2015-2019[12](2) 195 10
Italia Marco Sau A 2012-2019 2019[13](1) 192 45
Italia Luca Ceppitelli D 2014- 2019[14]- (1) 108 4

Record presenze[modifica | modifica wikitesto]

Totale
377 Italia Luigi Piras (1973-1987)
Campionato
Coppa Italia
Competizioni UEFA
10 Italia Aldo Firicano (1993-1994)
10 Italia Gianfranco Matteoli (1993-1994)
10 Belgio Luís Oliveira (1993-1994)
10 Italia Vittorio Pusceddu (1993-1994)
9 Italia Matteo Villa (1993-1994)
8 Italia Nicolò Napoli (1993-1994)
Serie A
Serie B
172 Italia Mauro Simeoli (1953-1960)

Record marcature[modifica | modifica wikitesto]

Totale
55 Brasile João Pedro (2014-)
  • 52 Italia Natale Archibusacci (1926-1931)
Campionato
  • 163 Italia Luigi Riva (1963-1978)
  • 94 Honduras David Suazo (1999-2007)
  • 88 Italia Giovanni Pisano (1935-1942, 1944-1946)
  • 87 Italia Luigi Piras (1973-1987)
  • 58 Italia Marco Atzeni (1941-1943, 1944-1948)
58 Italia Mauro Esposito (2001-2007)
58 Italia Roberto Muzzi (1994-1999)
Coppa Italia
7 Camerun Patrick Mboma (1998-2000)
6 Belgio Luís Oliveira (1992-1996, 1999-2000)
Competizioni UEFA
3 Italia Luigi Riva (1970-1971)
2 Italia Gianfranco Matteoli (1993-1994)
2 Italia Vittorio Pusceddu (1993-1994)
1 Brasile Nené (1970-1971)
1 Italia Antonio Criniti (1993-1994)
1 Italia Sergio Gori (1970-1971)
1 Italia Giuseppe Pancaro (1993-1994)
1 Italia Angelo Domenghini (1972-1973)
Serie A
32 Italia Sergio Gori (1969-1975)
Serie B
21 Italia Tullio Ghersetich (1955-1957)
21 Italia Umberto Serradimigni (1955-1960, 1962-1963)

Capocannonieri per singola stagione[modifica | modifica wikitesto]

Fino a maggio 2018, risulta un solo giocatore del Cagliari Calcio ad aver vinto la classifica dei marcatori del campionato di Serie A quando vestiva la maglia del Cagliari; tale classifica è stata vinta per tre stagioni da Riva.[15]

Gigi Riva, vincitore per tre volte della classifica di capocannoniere con la maglia del Cagliari

Il club sardo, inoltre ha avuto cinque giocatori che sono stati capocannonieri della Coppa Italia in cinque stagioni; il giocatore che è stato plurivincitore di tale classifica è sempre Riva in ben tre stagioni differenti.[16]

Serie A

Dati aggiornati al 9 aprile 2017.

Maglie ritirate[modifica | modifica wikitesto]

  • 11 - Italia Gigi Riva: vincitore dello scudetto del 1970 da capocannoniere, miglior realizzatore all-time del Cagliari. La decisione del ritiro venne presa dall'allora presidente Massimo Cellino il 5 gennaio 2005. La cerimonia ufficiale avvenne prima del calcio d'inizio dell'amichevole giocata allo Stadio Sant'Elia di Cagliari tra l'Italia e la Russia il 9 febbraio di quell'anno. L'ultimo calciatore a vestire la maglia numero 11 fu Rocco Sabato che in tale evento materialmente consegnò la maglia a Rombo di tuono.[17][18]
  • 13 - Italia Davide Astori: difensore militante nelle file rossoblù per sei stagioni dal 2008 al 2014. Ritirata il 6 marzo 2018, congiuntamente con la Fiorentina, la sua squadra di allora, in seguito al prematuro decesso due giorni prima. L'ultimo calciatore a indossare tale maglia fu il difensore Filippo Romagna.[19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maldini: ecco la super squadra con i più grandi calciatori italiani di tutti i tempi, club.quotidiano.net, 7 gennaio 2009. URL consultato il 14 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2013).
  2. ^ a b c d e f g h Hall of fame Cagliari Calcio (PDF), su cagliaricalcio.net. URL consultato il 14 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2012).
  3. ^ Quando mi chiamò “Rombo di Tuono”, Gianni Brera. URL consultato il 14 novembre 2012.
  4. ^ I bomber del Cagliari dalla fondazione ad oggi - TOP 10, su cagliaricalcio.net. URL consultato il 14 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2011).
  5. ^ Bentornato, piccolo grande 10. Il richiamo della mia terra, in la Repubblica. URL consultato il 14 novembre 2012.
  6. ^ Albo d'oro, assocalciatori.it. URL consultato il 17 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 15 maggio 2013).
  7. ^ Cagliari, un'isola al comando, in Gazzetta dello Sport, 13 dicembre 2006. URL consultato il 14 novembre 2012.
  8. ^ Hall of fame Cagliari Calcio (PDF), su cagliaricalcio.net. URL consultato il 15 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2012).
  9. ^ a b c d Dagli album "Calciatori" Panini. Dall'edizione 1963-64 all'edizione 2009-2010
  10. ^ Fino alla 17ª giornata della stagione 2005-2006.
  11. ^ Dalla 18ª giornata della stagione 2005-2006.
  12. ^ Fino alla 19ª giornata della stagione 2018-2019.
  13. ^ Dalla 20ª alla 21ª giornata della stagione 2018-2019.
  14. ^ Dalla 22ª giornata della stagione 2018-2019.
  15. ^ (EN) Italy – Serie A Top Scorers, The Record Sport Soccer Statistics Foundation.
  16. ^ (EN) Italy – Coppa Italia Top Scorers, The Record Sport Soccer Statistics Foundation.
  17. ^ Ufficiale: Il Cagliari ritira la maglia di Gigi Riva, su corriere.it, 5 gennaio 2005. URL consultato il 6 marzo 2018.
  18. ^ Accadde oggi. 9 febbraio 2005: Gigi Riva ritira la maglia numero 11 allo stadio Sant’Elia, su vistanet.it, 9 febbraio 2005. URL consultato il 9 febbraio 2005.
  19. ^ Ufficiale: Fiorentina e Cagliari ritirano la maglia numero 13, su fiorentina.it, 6 marzo 2018. URL consultato il 6 marzo 2018.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio