Mazda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mazda Motor Corporation
Logo
Stato Giappone Giappone
Borse valori Borsa di Tokyo: 7261
Fondazione 1920
Fondata da Jūjirō Matsuda
Sede principale Fuchū, Aki, Hiroshima, Giappone
Persone chiave
Settore casa automobilistica
Prodotti autovetture
Fatturato Green Arrow Up.svg2.692,238 milioni di ¥[1] (2014)
Risultato operativo Green Arrow Up.svg182,121 milioni di ¥[1] (2014)
Utile netto Green Arrow Up.svg135,699 milioni di ¥[1] (2014)
Dipendenti 37.745[2] (2013)
Note (I risultati commerciali sono aggiornati al 31 marzo del 2014)
Sito web www.mazda.com

La Mazda è una casa automobilistica con sede a Hiroshima, in Giappone, fondata nel 1920, con il nome di Toyo Cork Kogyo Co., Ltd. da Jūjirō Matsuda.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente l'azienda nacque con il nome di Toyo Cork Kogyo Co., Ltd.Il nome Mazda deriva, per assonanza col cognome del fondatore, da Ahura Mazda, la maggiore divinità dello zoroastrismo. Un punto distintivo della produzione di questa casa risiede nell'uso del motore Wankel, o motore rotativo. La prima automobile prodotta con questo motore è, nel 1967, la Cosmo Sports 110S; motore montato successivamente anche dalla Mazda RX-7 sovralimentata da due turbocompressori in tandem (1978) e Mazda RX-8 ad aspirazione atmosferica e modifica alla posizione delle luci di aspirazione e scarico, chiamato "Renesis" (2004).

Nel 1991, la casa vince la 24 Ore di Le Mans con la Mazda 787B, dotata di un motore a quattro rotori. Si tratta dell'unica vittoria in questa celebre gara di una macchina con un simile propulsore, e della prima ottenuta da una casa automobilistica giapponese.

Mazda produce anche la spyder più venduta nel mondo, la Mazda MX-5, la cui prima versione risale al 1989.

A partire dal 1979, la casa automobilistica Ford detiene una consistente quota azionaria della Mazda; tale quota, che ha raggiunto anche un terzo del capitale sociale, alla fine del 2008 è stata ridotta[3] e al 31 marzo 2009 è del 14,9%, cosa che ne fa comunque ancora l'azionista più importante[4].

Dal 2011 è lo sponsor ufficiale della Fiorentina; dal 2002 al 2004 lo è stato anche della Roma.

Alla fine di maggio 2012 Mazda e Fiat firmano un memorandum d'intesa con cui comunicano l'intenzione di produrre una spider Alfa Romeo a due posti, che condivida la base con la futura generazione della Mazda MX-5.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Risultati di Mazda al 31 marzo 2014.
  2. ^ (EN) I dipendenti Mazda nel 2013.
  3. ^ (EN) Relazione Mazda agli investitori
  4. ^ Resoconto finanziario Mazda 1º trimestre 2009

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]