Lincoln (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lincoln
Logo
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Tipo Divisione (organizzazione aziendale)
Fondazione 1917
Fondata da Henry M. Leland
Sede principale Dearborn (Michigan), USA
Gruppo Ford
Settore Casa automobilistica
Prodotti Autovetture
Note La Lincoln è stata acquistata dalla Ford nel 1922.
Sito web www.lincoln.com

Lincoln è la divisione di lusso del costruttore di automobili Ford. È stata fondata da Henry M. Leland nel 1917 e acquistata dalla Ford nel 1922. Deve il suo nome ad Abraham Lincoln[1].

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Lincoln fu fondata nell'agosto 1917 da Henry M. Leland, uno dei fondatori della Cadillac. Leland lasciò la Cadillac, ormai parte della General Motors, durante la Prima guerra mondiale e insieme al figlio Wilfred fondò la Lincoln Motor Company, che all'inizio fabbricava motori aeronautici Liberty. Dopo la guerra, gli stabilimenti della Lincoln furono convertiti alla produzione di automobili di lusso.

Acquisto dalla Ford[modifica | modifica sorgente]

L'azienda si trovò in grandi difficoltà economiche dopo la conversione della produzione e, dopo avere prodotto solo 150 auto, il 4 febbraio 1922 fu dichiarata in bancarotta e venduta alla Ford Motor Company per $8,000,000, parte dei quali fu utilizzata per saldare i debiti. L'acquisto della Lincoln fu un successo personale per Henry Ford, che era stato precedentemente allontanato dalla Detroit Automobile Company da un gruppo di investitori guidati proprio da Leland. Quest'ultima società, chiamata Cadillac a partire dal 1902 e acquistata nel 1909 dalla General Motors, sarebbe poi diventata il principale rivale della Lincoln. Dopo l'acquisto da parte della Ford, una diminuzione dei prezzi e modifiche estetiche fecero aumentare le vendite della Lincoln fino a 5512 unità fra marzo e dicembre 1922. Fu così che la Lincoln divenne uno dei marchi di lusso di maggior successo degli Stati Uniti, insieme a Cadillac e Packard.

Nel 1923 furono introdotti nuovi tipi di carrozzeria, fra cui quelle di tipo phaeton e berlina a quattro porte. L'offerta comprendeva anche roadster a due posti, berline a sette posti e limousine; queste ultime avevano prezzi a partire da 5200$.

Lincoln Model L (1929)

Nel 1924 la Lincoln iniziò a produrre modelli speciali utilizzati dai dipartimenti di polizia americani. Queste auto, conosciute come Police Flyers, erano equipaggiate con rastrelliere, vetri antiproiettile spessi 2.2 centimetri e tergicristalli elettrici sul lato del guidatore.

Nel 1927 fu adottato come logo il levriere, poi sostituito dal diamante utilizzato ancora oggi.

Tra il 1932 e il 1933 furono introdotti nella gamma Lincoln due nuovi motori V12, poi unificati nel "tipo K" che rimase in produzione fino alla metà degli anni '40. Il Lincoln "K" V12 era un motore della cilindrata di 6791 cm³ da 150 cv a 3400 giri.

Nello stesso periodo Eugene T. Gregorie iniziò a progettare, nello studio di design creato da Edsel Ford, quella che sarebbe poi diventata la Continental, il modello più conosciuto e importante della Lincoln. Inizialmente il progetto era di un esemplare unico da fabbricare per lo stesso Edsel Ford, che voleva un'auto dallo stile europeo da utilizzare durante le vacanze in Florida, ma poi si decise di produrre la Continental in serie, a partire dal 1939.

Lincoln Zephyr[modifica | modifica sorgente]

La sportiva Zephyr, disegnata da Eugene Gregorie, fu introdotta nel 1936, equipaggiata con un motore V12 da 4.4 litri, ed ebbe un tale successo da diventare quasi un marchio a sé stante. Nel suo primo anno di commercializzazione, infatti, le vendite della Lincoln aumentarono del 900%[2].

Continental[modifica | modifica sorgente]

Lincoln Continental Convertible (1961)

La Continental, inizialmente basata sulla Zephyr, è stata il modello più importante commercializzato dalla Lincoln: quando la produzione della prima serie terminò, nel 1948, ne erano state costruite 5322, interamente a mano. L'elemento distintivo di questo modello è il rilievo dato dalla ruota di scorta montata esternamente sulla coda dell'auto: ancora oggi questa caratteristica viene definita "Kit Continental".

Continental Mark II[modifica | modifica sorgente]

Il nome Continental ritornò come una divisione a sé stante nell'aprile 1955, con l'arrivo della Continental Mark II, poi venduta come una Lincoln a partire dall'estate 1956. La Mark II aveva un prezzo base di 10000$, lo stesso di una Rolls-Royce di quel periodo.

Nel gennaio 1958 la Lincoln venne unita dalla Ford con i marchi Edsel e Mercury, formando la divisione Mercury-Edsel-Lincoln, poi diventata Lincoln-Mercury nel 1960, con la chiusura della Edsel.

Town Car[modifica | modifica sorgente]

Lincoln Town Car (1989)

La Continental rimase il modello simbolo della Lincoln fino al 1981, quando questo ruolo fu occupato dalla Town Car, diventata un modello a parte dopo essere stata fino a quel momento l'allestimento più ricco della stessa Continental.

Navigator[modifica | modifica sorgente]

Nel 1998 la Lincoln tornò ad essere il marchio di lusso più venduto negli Stati Uniti, grazie al notevole successo ottenuto dal SUV Navigator e dalle versioni rinnovate di Town Car e Continental.

Futuro[modifica | modifica sorgente]

Lincoln Town Car (2003)

Fra il 1998 e il 2002 la Lincoln ha fatto parte del Premier Automotive Group, in cui la Ford aveva riunito i suoi marchi di maggior prestigio, ma ne è poi stata separata, seguendo la nuova strategia aziendale di differenziare i marchi statunitensi e quelli di importazione. Negli anni più recenti, la Lincoln si è trovata in difficoltà a causa della mancanza di nuovi modelli, perdendo terreno rispetto ai concorrenti americani e giapponesi come Cadillac e Lexus. La Ford, comunque sta cercando di rimediare: grazie alla condivisione dei pianali con altri modelli del gruppo, la Lincoln sta rinnovando la propria gamma con modelli come MKZ, che sta riscuotendo successo, l'ammiraglia MKS, il crossover MKX ed il suv compatto MKC.

I modelli della Lincoln sono ufficialmente disponibili in Stati Uniti, Canada, Messico, Porto Rico, Isole Vergini, Guam, Samoa Americane, Isole Marianne, Cina, Corea del Sud e Medio Oriente.

Modelli[modifica | modifica sorgente]

Modelli storici[modifica | modifica sorgente]

Lincoln Continental Coupé (1948)
Lincoln Continental Town Car Convertible (1978)

Modelli recenti[modifica | modifica sorgente]

Modelli attuali[modifica | modifica sorgente]

La Lincoln sta definendo la sua gamma con un nuovo sistema di nomi. La maggior parte dei modelli, infatti, avrà un nome di tre lettere che inizia con "MK". Le uniche eccezioni saranno Navigator e Town Car.

La MKS sostituirà la Town Car come modello principale nella gamma Lincoln.

Prototipi[modifica | modifica sorgente]

Lincoln MKT
Lincoln C

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ detnews.com | Michigan History
  2. ^ David Burgess-White, "Lincoln", in World of Automobiles, Volume 10, p.1196-7
  3. ^ Il nome H-Series era ufficioso. Il modello, infatti, non possedeva un nome ufficiale ed era chiamato semplicemente "Lincoln"

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]