Tokyo Electric Power Company

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tokyo Electric Power Company
Logo
Sede della società.
Sede della società.
Stato Giappone Giappone
Fondazione 1 maggio 1951 a Tokyo
Sede principale Giappone Giappone, Tokyo
Persone chiave Naomi Hirose Presidente
Prodotti
Dipendenti 38227
Sito web www.tepco.co.jp

La Tokyo Electric Power Company o TEPCO, è la più grande compagnia elettrica del Giappone. Serve la regione del Kantō.

Centrali energia nucleare[modifica | modifica wikitesto]

La società dispone di 3 centrali nucleari che forniscono il 40% dell'energia che necessita TEPCO e quindi Tokyo:

  • Kashiwazaki Kariwa, nella prefettura di Niigata, è la centrale nucleare più grande al mondo con una capacità di 8.212 MegaWatt. Episodio degno di nota: nel luglio del 2007, a causa di un terremoto molto violento, la centrale ha perso dell'acqua radioattiva dalle piscine del combustibile esausto. L'impianto è stato in seguito chiuso per controlli approfonditi fino a metà circa del 2008.
  • Fukushima Dai-ichi, nella prefettura di Fukushima, è entrata in funzione nel 1971 e ha una capacità di 4.696 MegaWatt. La centrale è stata gravemente danneggiata dal terremoto del Tōhoku del 2011 ed ha rilasciato radioattività nell'ambiente a tal punto da far catalogare l'incidente con il livello 7, massimo grado della scala INES, così com'era stato per il disastro di Černobyl'.[1][2][3][4] La società ha dichiarato che dismetterà la centrale.
  • Fukushima Dai-ni, sempre nella prefettura di Fukushima, è entrata in funzione nel 1982 e ha una capacità di 4.400 MegaWatt. Il terremoto del Tōhoku del 2011 ha comportato danni minori rispetto a quelli subiti dalla centrale Dai-ichi.

Centrali idroelettriche e termoelettriche[modifica | modifica wikitesto]

TEPCO possiede inoltre 160 impianti idroelettrici che forniscono il 7% dell'energia di cui necessita.
Il 50% è costituito da fonti termoelettriche fossili (metano, petroli, carbone) e il rimanente 3% da fonti rinnovabili incluso lo sfruttamento dei vapori geotermici.

Tepco possiede 160 stazioni idroelettriche con una capacità totale di 8,520 MW

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Redazione Online, È ufficiale: Fukushima come Chernobyl Nuova scossa, evacuato l'impianto in Corriere della Sera, 12 aprile 2011.
  2. ^ Il caso "Fukushima è come Chernobyl" Allarme ufficiale dal Giappone in La Repubblica, 12 aprile 2011.
  3. ^ (EN) NISA Press Release
  4. ^ (EN) Fukushima Nuclear Accident Update Log

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]