Il compagno B

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il compagno B - Conoscete Mr. Smith?
Il compagno B.png
una scena del film in versione colorata
Titolo originale Pack Up Your Troubles
Paese di produzione USA
Anno 1932
Durata 60 min (versione italiana) 65 min (versione originale)
Colore B/N - colorizzato per la tv (in Italia con la durata di 59 min)
Audio sonoro
Genere comico
Regia George Marshall, Raymond McCarey
Sceneggiatura Stan Laurel, Raymond McCarey, H.M. Walker
Produttore Hal Roach
Casa di produzione Hal Roach Studios - Metro Goldwyn Mayer
Fotografia Art Lloyd
Montaggio Richard C.Currier
Musiche Marvin T. Hatley
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

1° doppiaggio (1934)

2° doppiaggio (1948)

Il compagno B (Pack Up Your Troubles), conosciuto anche col titolo Conoscete Mr. Smith?, è un film del 1932 diretto da George Marshall e Raymond McCarey e interpretato da Stan Laurel e Oliver Hardy.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima guerra mondiale nel 1917, Stanlio e Ollio, per essersi finti disabili davanti a un sergente che li vuole arruolare, vengono forzati a reclutarsi nell'esercito americano. Una volta entrati, dimostrano però di non saper fare neanche una marcia, e vengono quindi sbattuti a fare gli spazzini alle cucine militari.

Dopo qualche giorno i due amici vengono definitivamente spediti in trincea e così Stanlio e Ollio diventano molto amici del soldato Eddie. Quest'ultimo però ha dei seri problemi: viene lasciato dalla moglie e diviene l'unico responsabile della figlia, che vive con tutori estranei.

Stanlio e Ollio nell'accampamento tentano di convincerlo ad affidare la bimba ai nonni, ma invano, poiché Eddie aveva chiuso i rapporti con i suoi genitori molti anni prima. Stanlio e Ollio però riescono a farsi dare l'indirizzo della piccola poco prima che Eddie venga catturato dai tedeschi, durante un assalto improvviso. Stanlio e Ollio vengono mandati all'attacco per liberare il compagno, riescono per errore a mettere in moto un carro armato. Ironia della sorte i due riescono con quel mezzo a prevalere nello scontro e vengono premiati con il congedo. Eddie non verrà più trovato.

La coppia, ormai rimpatriata, va a recuperare la bimba dalle persone cui era in affidamento e comincia la ricerca dei nonni. L'unica cosa però che conoscono di quest'uomo è il cognome: Smith. Stanlio e Ollio cominciano la ricerca di questo Smith andando a trovare i diretti interessati porta a porta, combinandone di tutti i colori: si prendono due pugni da un pugile, mandano a monte un matrimonio, finché si arriva ad una scarica di fucile sui pantaloni di Ollio da parte del genero dello sposo, il quale credeva che il giovane fosse il vero padre della figlia di Eddie.

Da quell'episodio nefasto Ollio e Stanlio decidono di telefonare dal loro appartamento ai vari Smith. Le ricerche però vanno per le lunghe, ed i due cominciano ad avere grane anche con le istituzioni. Non essendo riconosciuti come tutori della bambina, l'orfanotrofio della cittadina dove Stanlio e Ollio vuole prelevare la ragazza, per poi mettere agli arresti i due malcapitati. Così Stanlio e Ollio decidono di scappare, trasferendosi altrove con la loro attività culinaria. Non avendo denaro per sostenere le spese del viaggio, chiedono un prestito in banca, ma le loro garanzie non sono sufficienti. Stanlio e Ollio riescono comunque ad ottenere il denaro in modo avventuroso, e scappano. La polizia però si mette subito alle loro calcagna e i tentativi di fuga non servono a nulla. Riportati dal banchiere, i due sono costretti a restituire il denaro; la bimba sta per essere portata via, ma tra le cose personali di Stanlio e Ollio c'è una foto scattata in tempo di guerra con il loro grande amico Eddie. Il banchiere guarda la foto e riconosce suo figlio: è lui il tanto ricercato signor Smith.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il titolo italiano del film "Compagno B" deriva da una errata traduzione di "B Company" (cioè "Compagnia B") che corrisponde al reparto militare assegnato ai due, scritta più volte inquadrata dalla macchina da presa persino sui bidoni della spazzatura, e non dalla lettera iniziale del nome del loro commilitone.
  • Fu il terzo lungometraggio della coppia (primo da protagonisti e uscito in Italia) e all'epoca venne sottovalutato dalla critica, che considerava troppo sdolcinato il tema della bambina, ma verso gli anni sessanta venne rivalutato persino dallo stesso Stan Laurel che lo considerava un classico della comicità.[senza fonte]
  • Nel film mancano alcune scene non doppiate in italiano: la scena in cui la bambina, prima dell'arrivo di Stanlio e Ollio, gioca con la bambola e viene maltrattata dal tutore; quella in cui Stanlio e Ollio se la vedono con gli scagnozzi del tutore dopo averlo preso a pugni, e quella in cui Stanlio chiacchiera con la bambina prima di farsi raccontare la favoletta dei tre orsi.
  • Esiste una versione a colori del film, in cui però manca qualche minuto di sequenze rispetto al doppiaggio integrale italiano di Sordi e Zambuto.
  • Il film, quando in Italia uscirono i film montati su Stanlio e Ollio, fu unito al cortometraggio Lavori in corso (1933) nella pellicola Lui e l'altro. Nel 1966 ci fu una riedizione del montaggio, mentre nel 1972 la pellicola fu distribuita ancora una volta con il titolo Gli allegri play boy.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema