Un nuovo imbroglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un nuovo imbroglio - Un altro bel pasticcio
Titolo originale Another fine mess
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1930
Durata 25 min
21 min ca. (versione doppiata dalla coppia Garinei/Ariani)
Colore B/N - (colorizzata la versione italiana doppiata da Enzo Garinei e Giorgio Ariani)
Audio sonoro
Genere comico
Regia James Parrott
Soggetto Arthur Jefferson (lavoro teatrale Home from the Honeymoon)
Sceneggiatura H.M. Walker
Produttore Hal Roach
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer
Fotografia George Stevens
Montaggio Richard Currier
Musiche Leroy Shield
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

1º Doppiaggio

2º Doppiaggio

3° Doppiaggio

Un nuovo imbroglio (Another fine mess, nell'originale inglese), conosciuto anche nelle altre versioni Un altro bel pasticcio (doppiato dalla coppia Croccolo/Fiorentini) e Un nuovo bell'imbroglio (doppiato dalla coppia Ariani/Garinei, è un cortometraggio del 1930 con Stanlio e Ollio. È il re-make parlato del corto muto Zuppa d'anatra sempre interpretato dalla coppia nel 1927; nonché con soggetto tratto da una commedia teatrale di Arthur J. Jefferson, padre di Stan Laurel (Stanlio stesso).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Inseguiti da un poliziotto, Stanlio e Ollio si rifugiano nella cantina di una villa. Il proprietario della casa, il Colonnello Buckshot, è in partenza per l'Africa, e affida al maggiordomo e alla cameriera il compito di affittare la casa. Una volta partito però, i due decidono di andarsene per otto giorni, e poi affittare l'abitazione.
Partiti i servitori, Stanlio e Ollio tentano di uscire dalla villa, ma il poliziotto è sempre presente. Mentre pensano come uscire da quella situazione, suona il campanello. Dietro la porta stanno un signore e la moglie. Ollio decide quindi di vestire Stanlio da maggiordomo e di far entrare gli ospiti, fingendo di essere la servitù di casa. Avverte i signori che il Colonnello non è in casa, nel tentativo di mandarli via. Stanlio però non riesce a portare a termine il compito con successo, quindi Ollio è costretto a rimediare travestendosi da Colonnello Buckshot, ed affitta la casa ai due signori. Stanlio, nel frattempo, si traveste anche da cameriera. Il vero Colonnello Buckshot però torna alla villa, per prendere arco e frecce, che aveva dimenticato a casa. Vista la situazione chiama subito la polizia; Stanlio e Ollio, inseguiti dai federali fuggono per la strada, travestiti da cavallo; poi rubano un tandem e fuggono in una galleria ferroviaria, proprio mentre sta arrivando un treno.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il film è conosciuto con tre titoli diversi: il primo è Un nuovo imbroglio per la versione doppiata da Alberto Sordi e Mauro Zambuto, il secondo è Un altro bel pasticcio per la versione doppiata da Carlo Croccolo e Fiorenzo Fiorentini e ultimo: Un nuovo bell'imbroglio per la terza e ultima versione trasmessa dalla Rai doppiata da Giorgio Ariani ed Enzo Garinei. In quest'ultima molti dei dialoghi dei personaggi cambiano e presentano differenze dagli originali o dai precedenti doppiati dalle altre coppie. Ad esempio nella versione Un nuovo bell'imbroglio il Lord inglese non si chiama più "Plumtree" ma "Vènvel" e il cameriere e la cameriera impersonati da Stanlio non fanno più "Gustavo" e "Agnese" ma "Hives" ed "Elsa".

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema