Andiamo a lavorare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Andiamo a lavorare
Andiamo a lavorare - VIA CONVENTO.png
Una scena del film con Laurel & Hardy
Titolo originale One good turn
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1931
Durata 20 min
Colore B/N (colorato, in Italia col doppiaggio di Enzo Garinei e Giorgio Ariani)
Audio sonoro
Genere comico
Regia James W. Horne
Sceneggiatura H.M. Walker
Produttore Hal Roach
Casa di produzione Metro-Goldwyn-Mayer
Fotografia Art Lloyd
Montaggio Richard Currier
Musiche Marvin Hatley, Leroy Shield
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

1° doppiaggio (1947)

2° doppiaggio (1985)

Andiamo a lavorare (One Good Turn, nell'originale inglese), è un cortometraggio del 1931 con Stanlio e Ollio.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Accampati in un boschetto, Stanlio e Ollio si ritrovano quattro e quattr'otto senza mangiare, vestiti e senza tetto. Con l'unico bene rimasto, l'auto, decidono quindi di tornare a chiedere la carità per l'ennesima volta. In città, si recano in casa di una vecchina per chiedere un tozzo di pane. Lei, buona, non solo accetta: prepara loro un'intera e sostanziosa colazione. Mentre mangiano, dalla stanza accanto sentono l'anziana signora disperarsi: le era stato rubato il denaro per pagare la rata della casa e l'immobiliarista, venuto a riscuotere, minacciava lo sfratto. Stanlio e Ollio decidono di vendere all'asta la loro auto per procurarle il denaro: 100 dollari. L'offerta più alta è urlata da Stanlio: 1 e 25 (che in realtà stava comunicando l'ora a un uomo sordo); Ollio si accorge dell'errore solo dopo aver mandato via tutta la gente accorsa. Però scopre anche che Stanlio aveva un portafogli in tasca: credendolo così il ladro della vecchina, Ollio porta l'amico davanti all'anziana signora a fur di strattoni, calci e spintoni poiché Stanlio si dichiarava ripetutamente innocente. La signora scoppia a ridere: tutta la storia del denaro era una prova per una commedia (la signora faceva l'attrice) e il portafogli era stato infilato in tasca a Stanlio da un ubriaco. Tuttavia Stanlio non gradisce l'equivoco e si vendica contro Ollio...

Prima versione italiana[modifica | modifica sorgente]

Questo cortometraggio giunse in Italia per la prima volta nel 1947, terzo e ultimo del film di montaggio Via Convento, contenente Me and my pal, Scram! e il qui presente. Come tante delle loro comiche anche questa, nella sua prima versione italiana, contiene molti dialoghi modificati e non in regola con la versione originale, cambiati per farli coincidere con i cortometraggi precedenti e far sembrare la comica un seguito. Esempio nella scena del taglio della legna Ollio per convincere il compare Stanlio a lavorare gli dice <<Sono passati i tempi di Via Convento>> riferendosi a quanto erano ricchi in Me and my pal, quando Ollio abitava in questo indirizzo prima delle fallite nozze. Altro esempio, dopo il dialogo, ascoltato da Stanlio e Ollio di nascosto dalla porta, tra la vecchina e e il compagno di teatro Finlayson, Ollio fa notare a Stanlio che l'attore teatrale (di cui i due credono voglia sfrattare sul serio la vecchietta) è <<Il padre della mia ex fidanzata>>, cioè in Me and my pal, dato che James Finlayson ha interpretato sia il padre della futura sposa di Ollio che quello nel qui citato corso. Questi due dialoghi sono esclusivamente inseriti per la versione italiana, quindi vedendo One Good Turn senza Me and my pal, è ovvio che queste frasi perdono il significato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema