Federal Reserve System

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La sede della Federal Reserve a Washington

Il Federal Reserve System, conosciuto anche come Federal Reserve (it. Riserva federale) ed informalmente come la Fed, è la banca centrale degli Stati Uniti d'America.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Fed fu istituita con l'approvazione del Federal Reserve Act del 23 dicembre 1913 dal Congresso degli Stati Uniti e iniziò le sue operazioni nel 1916.

L'approvazione del testo legislativo del Federal Reserve Act fu preceduta da un'indagine della National Monetary Commission, istituita nel 1908 dopo la grave crisi finanziaria del 1907, e da un lungo dibattito del Congresso.

La National Monetary Commission produsse fino al 1911 una notevole quantità di studi e analisi sul sistema monetario e finanziario statunitense e sui sistemi monetari e sulle banche centrali presenti nei vari paesi dell'epoca. La Commission avanzò diverse proposte per l'introduzione di una istituzione che avesse il compito di prevenire e contenere eventuali crisi finanziarie.

Il difficile dibattito al Congresso per l'approvazione del Federal Reserve Act e la diffidenza da parte dei politici verso soluzioni troppo accentrate determinarono una soluzione legislativa di compromesso che diede vita a una struttura del Federal Reserve System complessa in modo da poter ricevere impulso da tutte le parti del paese e da mantenere una conformazione federale.

Dal 6 gennaio 2014 Presidente della Fed è Janet L. Yallen, nominata dal presidente Barack Obama e già vice di Ben Bernanke dall'ottobre 2010. È la prima donna nella storia a ricoprire l'incarico.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È una struttura privata e indipendente del governo statunitense, con finalità pubblicistiche e con alcuni aspetti di natura privatistica. La Fed viene considerata una banca centrale indipendente perché le sue decisioni non sono ratificate da alcun organo del potere esecutivo o legislativo. Il Federal System è oggi costituito da una agenzia governativa centrale, il Board of Governors of the Federal Reserve System - con sede nella capitale Washington D.C. e composto da 7 governatori nominati dal Presidente degli Stati Uniti - e da dodici Federal Reserve Bank regionali, i cui presidenti sono nominati con complesse procedure.

Sia il Board che le 12 Reserve Bank condividono responsabilità nel campo della vigilanza sugli intermediari finanziari e le loro attività, nonché per quanto riguarda l'offerta di servizi bancari alle istituzioni creditizie e al governo. Uno dei principali componenti del Federal Reserve System è il Federal Open Market Committee (FOMC), composto da 12 membri: tutti i 7 membri del Board of Governors, dal presidente della Federal Reserve Bank di New York e, a rotazione, da 4 dei rimanenti 11 presidenti delle altre Reserve Bank federali. Il FOMC è responsabile della definizione delle operazione di mercato aperto, il principale strumento della Fed per influenzare i tassi di interesse sui mercati monetari e finanziari.

Inoltre, i membri del Board una volta nominati non possono essere rimossi fino alla scadenza del loro mandato. Le 12 banche federali regionali rappresentano l'articolazione operativa del sistema di banca centrale degli Stati Uniti e sono organizzate come enti di diritto privato.Le azioni di ogni distretto possono essere detenute soltanto da banche statunitensi.[1]

Questa è condizione necessaria per essere ammesse ad operare sotto la vigilanza della Fed, ma non è condizione obbligatoria per l'esercizio dell'attività bancaria. Una banca può scegliere di non far parte del Federal Reserve System. In questi casi, la banca può essere vigilata da altre entità, come ad esempio, l'Office of the Comptroller of the Currency (OCC) e la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC). Le azioni delle banche di riserva federale non possono essere vendute, negoziate o date in pegno, i dividendi, per legge sono pari al 6 per cento annuo. La restante quota di utili viene trasferita al Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti.

Distretti della Federal Reserve

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

La struttura quasi-pubblica della Fed[2] si articola in:

  1. il Board of Governor of Federal Reserve System (consiglio direttivo) avente sede a Washington, D.C.,
  2. il Federal Open Market Committee (FOMC),
  3. dodici Federal Reserve Banks aventi sede nelle maggiori città statunitensi. Ciascuna Federal Bank locale ha un board of directors (consiglio di amministrazione) composto da nove membri,
  4. diverse altre banche private, che sottoscrivono azioni non trasferibili delle Reserve Bank delle regioni in cui operano,
  5. diversi consigli consultivi[3].

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

In base alla documentazione ufficiale, i compiti della Fed si possono suddividere in quattro macro-aree[4]:

  1. stabilire la politica monetaria nazionale influenzando la quantità di moneta in circolazione e le condizioni creditizie dell'economia al fine di perseguire il massimo impiego, la stabilità dei prezzi e moderati tassi di interesse a lungo termine;
  2. supervisionare e regolare le istituzioni bancarie per assicurarne la sicurezza e la stabilità del sistema bancario e finanziario nazionale e proteggere i diritti dei consumatori;
  3. mantenere la stabilità del sistema finanziario e contenere il rischio sistemico che può nascere nei mercati finanziari;
  4. fornire servizi di tesoreria per le istituzioni depositanti, il governo degli Stati Uniti ed istituzioni ufficiali straniere inclusa la supervisione del sistema dei pagamenti nazionale.

I distretti[modifica | modifica wikitesto]

L'organizzazione territoriale del sistema si compone di 12 regional Federal Reserve Banks ciascuna competente per un distretto (i numeri corrispondono con quelli della cartina):

  1. Boston
  2. New York
  3. Filadelfia
  4. Cleveland
  5. Richmond
  6. Atlanta
  7. Chicago
  8. St. Louis
  9. Minneapolis
  10. Kansas City
  11. Dallas
  12. San Francisco

Presidenti della Federal Reserve[modifica | modifica wikitesto]

Agenzie che esercitano attività complementari[modifica | modifica wikitesto]

Altre agenzie con compiti simili alla Fed che collaborano reciprocamente in materia di vigilanza bancaria e finanziaria sono:

Quest'ultimo garantisce il coordinamento tra le varie agenzie di vigilanza bancaria e l'applicazione uniforme dei principi di sorveglianza sul sistema bancario e finanziario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. Thomas Woodward, Money and the Federal Reserve System: Myth and Reality - CRS Report for Congress, No. 96-672 E in Congressional Research Service Library of Congress, 31 luglio 1996. URL consultato il 23 novembre 2008.
  2. ^ Frederic S. Mishkin, The Economics of Money, Banking, and Financial Markets (Alternate Edition), Boston, Addison Wesley, 2007, p. 386, ISBN 0-321-42177-9.
  3. ^ Advisory Councils - http://www.federalreserve.gov/aboutthefed/advisorydefault.htm
  4. ^ FRB: Mission

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]