Cent (dollaro statunitense)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cent (Penny)
Valore 0,01 di dollaro dollaro statunitense
Massa 2,5 g
Diametro 19,05 mm
Spessore 1,55 mm
Contorno liscio
Composizione zinco laminato in rame
97.5% Zn, 2.5% Cu
Anni di coniazione 1909–oggi
Numero di catalogo
Dritto
Dritto
Disegno Abraham Lincoln
Incisore Victor D. Brenner
Data del disegno 1909
Rovescio
Rovescio
Disegno Lincoln's Presidency in Washington, DC
Incisore Susan Gamble
Data del disegno 2009 (4º di 4 disegni)

La moneta statunitense da un centesimo è nota ufficialmente come cent, ma popolarmente viene anche chiamata penny (come in quasi tutti i paesi di lingua inglese), ed è un'unità valutaria pari a un centesimo di dollaro statunitense. Il suo simbolo è ¢. Nel suo dritto, sin dal 1909 è raffigurato il profilo del Presidente degli Stati Uniti Abramo Lincoln, per commemorare il centenario della sua nascita. Dal 1959 (anniversario della nascita di Lincoln) fino al 2008, il retro raffigurava il Lincoln Memorial della città di Washington D.C..

La moneta da un cent è spesso chiamata penny, ma il nome ufficiale della United States Mint per questa moneta è "cent"[1] e per il Dipartimento del Tesoro USA il nome ufficiale è "one cent piece".[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime monete da 1 cent sono state coniate con l'introduzione del dollaro statunitense nel 1793. Dal 1793 al 1857 il loro diametro era compreso tra i 27 e i 29 mm a seconda delle tipologie e ora sono chiamati "large cent" nel gergo numismatico. A partire dal 1857 i cent sono stati emessi col diametro attuale (small cent). Qui sotto l'elenco di tipologie coniate:

Large cent:

  • Flowing Hair Chain (1793)
  • Flowing Hair Wreath (1793)
  • Liberty Cap (1793-1796)
  • Draped Bust (1796-1807)
  • Classic Head (1808-1814)
  • Coronet (1816-1839)
  • Braided Hair (1839-1857)

Small cent:

  • Flying Eagle (1856-1858, nel 1856 solo alcuni esemplari di prova)
  • Indian Head (1859-1909)
  • Lincoln (1909-oggi)

I centesimi con il ritratto di Lincoln, coniati dal 1909 ad oggi si suddividono in diverse categorie, diverse tra loro solo per il rovescio:

  • Lincoln Wheat (1909-1958)
  • Lincoln Memorial (1959-2008)
  • Lincoln Bicentennial (4 diversi disegni commemorativi emessi nel 2009)
  • Lincoln Union Shield (2010-oggi)

Coniazione del 2009 per il bicentenario di Abramo Lincoln[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 sono stati coniati quattro diversi disegni del retro per onorare il Presidente abolizionista Abramo Lincoln nel bicentenario della nascita, e nel 2010 è stato introdotto un retro che si ritiene sarà permanente per il resto della storia della monetina.
La moneta ha un diametro di 19,05 mm (0,75 inches) e uno spessore di 1,55 mm (0,061 inches).

La composizione metallica è la stessa degli altri cent emessi a partire dal 1982, tranne quelli inseriti nelle divisionali che hanno la stessa composizione degli esemplari del 1909.

Storia della composizione[modifica | modifica wikitesto]

Anni Materiale
1793–1857 rame
1857–1864 88% rame, 12% nichel (noto anche come NS-12)
1864–1942 bronzo (95% rame, 5% stagno e zinco)
1943 acciaio rivestito da zinco (noto come steel penny)
1944–1946 ottone (95% rame, 5% zinco)
1946–1962 bronzo (95% rame, 5% stagno e zinco)
1962–1982 ottone (95% rame, 5% zinc e titanio)
1982– al presente 97,5% cuore di zinco, placcatura di rame pari al 2,5% in peso

La composizione isotopica delle prime monete da 1 cent nel periodo tra il 1828 al 1843 riflettono il fatto che il rame proveniva dalle miniere della Cornovaglia (Inghilterra) mentre quello delle monete post-1850 proviene dalle miniere nella penisola di Keweenaw nel Michigan (USA)[3].

Design[modifica | modifica wikitesto]

Lincoln penny[modifica | modifica wikitesto]

Il cent di Lincoln è attualmente la moneta da un centesimo degli Stati Uniti d'America. Venne adottata nel 1909 sostituendo lo Indian Head cent. Nel suo diritto mostra il busto di Abramo Lincoln (commemorativo del suo centenario), ed è stato utilizzato di continuo. Il suo retro è stato cambiato nel 1959, passando da un design con spighe di grano fino a quello che rappresenta il Lincoln Memorial, che venne a sua volta sostituito di nuovo nel 2009 con quattro nuovi modelli per commemorare il bicentenario di Lincoln. A partire del 2010, viene coniata la versione attuale raffigurante lo Union Shield, ma anche quelle precedenti restano in circolazione. Esistono più monete da un centesimo rispetto a quelle in ogni altro taglio. Il rovescio è il design in uso da più lungo tempo per qualsiasi tipo di moneta nordamericana circolante.

Il busto di Lincoln è stato disegnato da Victor David Brenner. Le prime monete coniate nel 1909 nelle zecche di Philadelphia e San Francisco contenevano le iniziali VDB sotto l'indicazione del valore facciale, ma subito dopo si decise di rimuoverle. Quelle di San Francisco con le iniziali VDB sono rare e molto ricercate dai collezionisti.

Il Lincoln cent del 1909 è la prima moneta statunitense a raffigurare un personaggio storico.

Tossicità[modifica | modifica wikitesto]

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il metallo zinco, un componente principale dei cent fatti dopo il 1982, è tossico se ingerito in grosse quantità. Inghiottire o leccare un penny, che è composto al 97,5% di zinco, può causare danni all'epitelio dello stomaco a causa della grande solubilità dell'ione zinco nell'acidità dei succhi gastrici.[4] La tossicità dello zinco, maggiormente causata dall'ingestione di cent coniati dopo il 1982, è spesso fatale per i cani, dal momento che causa avvelenamento seguito da anemia emolitica molto severa[5] Si riscontra anche una grande tossicità dello zinco per i pappagallini domestici[6].

Numismatica e normative[modifica | modifica wikitesto]

Molti pensano che il penny debba essere eliminato come unità valutaria, dal momento che molti americani non spendono queste monetine, ma in realtà le ricevono come resto nei negozi (tipico resto dei prezzi da 0,99 a 4,99 dollari), e qualche rara volta li portano alla banca per ottenere valuta di più alta denominazione, oppure li cambiano per monete di maggiore valore nei chioschi "cash-counting". Molte tra le macchine automatiche di vendita moderne non accettano il cent, diminuendo ancora di più la sua utilità, e dal momento che il costo di produzione attualmente eccede il valore facciale della moneta, non si capisce a cosa servano queste monetine[7]. Ad esempio, nel 2001 e nel 2006 il deputato repubblicano Jim Kolbe dell'Arizona introdusse per ben due volte leggi simili per fermare la produzione dei pennies (Nel 2001 si chiamava "Legal Tender Modernization Act", e nel 2006 si chiamava "Currency Overhaul for an Industrious Nation" (COIN-Act) Act)[8].

Al prezzo corrente del metallo (22 gennaio 2010), un penny precedente al 1982 contiene 0,021698 $ in peso di rame, cosa che lo rende un candidato alla fusione da parte di coloro che lo vogliano vendere/usare come metallo puro[9]. La zecca USA, parte del Dipartimento USA del Tesoro, anticipando questa possibilità della fusione dei penny e dei nickel, il 14 dicembre 2006 ha implementato una serie di nuove regol e[10] che criminalizzano la fusione dei pennies e nickels, mettendo limiti alle quantità di monete che possono essere esportate. Le ammende arrivano fino a 10.000 $ ed esiste la possibilità di essere imprigionati fino a cinque anni.

Contenuto in metallo[modifica | modifica wikitesto]

Secondo la Zecca degli Stati Uniti (US Mint), il costo di produrre e distribuire le monete da un cent (penny) e di cinque cent (nickel) durante l'anno fiscale 2007 era di 0,0167 $ per penny e di 0,0953 $ per nickel.[11] Il Canada ha deciso di passare a fabbricare monete di acciaio placcato nel 2000, laddove il valore facciale di alcune tra le più vecchie monete sia inferiore al contenuto in metallo di quelle monete. Nel febbraio del 2013 il Canada ha infine deciso di non coniare più monete da un cent[12]. L'8 febbraio del 2008, una proposta di legge venne presentata alla House of Representatives che permetteva di cambiare i componenti metallici nelle monete U.S.A. a causa del crescente costo delle materie prime e del declino del dollaro statunitense. La proposta non è stata ancora approvata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The United States Mint Coin Specifications, Washington, D.C., United States Mint. URL consultato il 9 novembre 2009.
    «Denomination:Cent; Nickel; Dime; Quarter Dollar.... (categories across the top of the specifications chart)».
  2. ^ FAQs: Coins, Washington, D.C., Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti. URL consultato il 12 ottobre 2009.
    «The proper term is "one cent piece", but in common usage this coins is often referred to as a penny or cent.».
  3. ^ Mathur R. (2009). "The history of the United States cent revealed through copper isotope fractionation". Journal of archaeological science 36 (2):430–433. DOI: 10.1016/j.jas.2008.09.029
  4. ^ Dawn N. Bothwell, MD and Eric A. Mair, MD, FAAP. Chronic Ingestion of a Zinc-Based Penny, Pediatrics Vol. 111 No. March 3, 2003, pp. 689–691. Accessed 2008-04-17.
  5. ^ Stowe CM, Nelson R, Werdin R, et al.: Zinc phosphide poisoning in dogs. JAVMA 173:270, 1978
  6. ^ Elenco delle malattie dei pappagalli e loro causa
  7. ^ Barbara Hagenbaugh, Coins cost more to make than face value, USA Today, 9 maggio 2006. URL consultato il 4 ottobre 2006.
  8. ^ Christian Zappone, Kill-the-penny bill introduced, CNN Money, 18 luglio 2006. URL consultato il 4 ottobre 2006.
  9. ^ Current Melt Value Of Coins – How Much Is Your Coin Worth?
  10. ^ United States Mint Moves to Limit Exportation & Melting of Coins
  11. ^ United States Mint, U.S. Mint 2007 Annual Report (PDF), 4 dicembre 2007. URL consultato il 6 gennaio 2009.
  12. ^ http://www.corriere.it/esteri/13_febbraio_05/canada-addio-moneta-un-penny-centesimo_276ae71c-6f8f-11e2-b08e-f198d7ad0aac.shtml

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]