Apple Records

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la celebre società informatica, vedi Apple.
Apple Corps
Stato Regno Unito Regno Unito
Fondazione gennaio 1968
Fondata da Beatles
Sede principale Londra
Settore Musicale
Sito web www.AppleRecords.com

La Apple Records è la casa discografica inglese fondata dai Beatles nel 1968 come divisione della Apple Corps e che ha curato la pubblicazione dei loro album e di quelli di altri artisti emergenti. Il suo simbolo, nonché il significato della parola Apple, è la mela, solitamente di colore verde.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Quando fu fondata la Apple Records, nel 1968, i Beatles erano sotto contratto discografico con la Capitol Records per quanto riguarda gli Stati Uniti e con la Parlophone per la Gran Bretagna. Quindi EMI e Parlophone distribuirono i dischi dei Beatles fino al 1975 sui loro mercati, mentre EMI conservò i diritti di proprietà sulle vendite dei dischi dei Beatles, infine la Apple Records si garantì i diritti sui video dei Beatles e sui clips.

Il primo amministratore della azienda fu Allen Klein, un imprenditore e uomo di affari di origine ebraica che aveva già collaborato, in precedenza, con i Rolling Stones.

Tutti i dischi della Apple furono identificati immediatamente per il simbolo grafico (logo) utilizzato, una mela verde sul Lato A e una mela tagliata di colore chiaro sul retro.

Tutt'oggi questa casa discografica vanta ancora dei diritti sulle produzioni musicali dei fab four, tant'è che le ultime raccolte di canzoni del gruppo (LOVE e One) sono ancora della Apple.

La Apple Corps ha risolto nel 2007 la lunga storia di dispute con la società di informatica Apple Inc. per l'utilizzo del marchio: l'accordo ha visto la cessione dei diritti ad Apple Inc., la quale concede ad Apple Corps una licenza per l'utilizzo del marchio.

Sempre nel 2007 il presidente "storico" della Apple Corps, Neil Aspinall, annunciò le sue dimissioni a causa di gravi motivi di salute.

Zapple[modifica | modifica sorgente]

La Zapple Records, un sotto marchio della Apple, fu lanciata da Barry Miles, un amico e biografo di Paul McCartney, con l'intento di occuparsi della produzione di musica di avanguardia e di musica "alternativa" a quella pop tradizionale.
Rimase attiva solamente per nove mesi (ottobre 1968 - giugno 1969) pubblicando solo due album, uno di John Lennon e Yoko Ono (Unfinished Music No.2 - Life with the Lions) e uno di George Harrison (Electronic Sound). La Zapple fu chiusa da Allan Klein.[1]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • I Beatles registrarono la stragrande maggioranza del loro materiale negli studi della EMI di Londra situati in Abbey Road. Tuttavia alla fine del 1968 fecero approntare una sala di registrazione anche nella sede della Apple al N. 3 di Savile Row la quale si rivelò però inadeguata alle loro esigenze, pertanto i quattro tornarono a lavorare in Abbey Road.

Artisti della Apple[modifica | modifica sorgente]

Tra gli artisti che raggiunsero un buon successo commerciale e un buon consenso di critica annoveriamo: Badfinger, James Taylor, Mary Hopkin, Hot Chocolate, Yoko Ono, Billy Preston, Alchera.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Archive Hour, BBC Radio 4, June 12, 2004.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica