Golden Slumbers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Golden Slumbers
Artista The Beatles
Autore/i Lennon-McCartney
Genere Rock
Edito da Apple Records
Pubblicazione
Incisione Abbey Road
Data 1969
Durata 1'31"
Abbey Road – tracce
Successiva

Golden Slumbers è un brano musicale dei Beatles inserito nel Medley dell’LP Abbey Road.

La canzone inizia la progressione che porta alla fine dell'album, ed è seguita da Carry That Weight. Le due canzoni sono state registrate insieme come un unico pezzo, ed entrambe sono state scritte da Paul McCartney (accreditate a Lennon/McCartney).

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Golden Slumbers riprende alcuni versi di una ninna nanna contenuta nell'opera teatrale The Pleasant Comedy of Patient Grissill composta dal drammaturgo Thomas Dekker nel 1603[1]. Paul McCartney adocchiò alcuni spartiti della filastrocca di Dekker nella casa di suo padre a Liverpool, lasciati su un pianoforte dalla sorellastra Ruth. Non capace a quel tempo di leggere la musica, rimase incantato dalle liriche e creò una propria melodia e un proprio arrangiamento[2]. McCartney usa solo le prime quattro righe del poema originale, cambiando alcune parole.

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

Paul McCartney fu il cantante principale. Inizia la canzone con un tono morbido appropriato per una ninna nanna, con il pianoforte, basso e un accompagnamento di archi. Iniziando con "Golden slumbers fill your eyes", si aggiunge la batteria e Paul McCartney passa a un tono di voce più forte, entrambi i quali sottolineano il passaggio al ritornello. McCartney disse: «Mi ricordo di aver cercato di metterci una parte cantata molto forte, perché era un tema molto delicato, perciò lavorai sulla robustezza del canto, e finì che mi piacque moltissimo»[3]. La prima registrazione di Golden Slumbers/Carry That Weight ebbe luogo il 2 luglio 1969. John Lennon non era presente; era rimasto ferito in un incidente automobilistico in Scozia, il giorno 1 luglio 1969, e stette ricoverato fino al 6 luglio[4], e la sua parte vocale venne aggiunta nella seduta del 31 luglio 1969[5]. Il 15 agosto furono effettuate delle sovraincisioni orchestrali per Golden Slumbers e altri quattro brani del Medley di Abbey Road[6].

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Steve Turner, La storia dietro ogni canzone dei Beatles, Tarab, Firenze 1997, pagg. 213-4.
  2. ^ Tony Bramwell, Magical Mystery Tours - My Life with the Beatles, St. Martin’s Press, New York 2006, pag. 330.
  3. ^ Barry Miles, Paul McCartney - Many Years From Now, Rizzoli, Milano 1997, pag. 435.
  4. ^ Ian MacDonald, The Beatles. L'opera completa, Mondadori, Milano 1994, pagg. 342 e 395.
  5. ^ Mark Lewisohn, Beatles - Otto anni ad Abbey Road, Arcana Editrice, Milano 1990, pag. 412. Lewisohn non lo afferma esplicitamente, parlando della sovraincisione quel giorno di “voce”, ma l’informazione si ricava dal fatto che nelle precedenti sessioni anche Harrison e Starr avevano contribuito con le loro parti vocali.
  6. ^ Mark Lewisohn, Beatles - Otto anni ad Abbey Road, Arcana Editrice, Milano 1990, pag. 420.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Thomas Dekker, Henry Chettle e William Haughton, The Pleasant Comodie of Patient Grissill, Google Books, 1603.
  • (EN) Tony Bramwell, Magical Mystery Tours - My Life with the Beatles, St. Martin’s Press, New York 2006, ISBN 978-0-312-33044-6
  • Mark Lewisohn, Beatles - Otto anni ad Abbey Road, Arcana Editrice, Milano 1990, ISBN 88-85859-59-3 (The Complete Beatles Recording Sessions, EMI Records Ltd, London 1998)
  • Ian MacDonald, The Beatles. L’opera completa, Mondadori, Milano 1994, ISBN 88-04-38762-9 (Revolution in the Head, Fourth Estate, London 1994)
  • Barry Miles, Paul McCartney - Many Years From Now, Rizzoli, Milano 1997, ISBN 88-17-84506-X (Many Years From Now, Kidney Punch Inc. 1997)
  • David Sheff, All We Are Saying, New York, St. Martin's Press, 2000, ISBN 0-312-25464-4.
  • Steve Turner, La storia dietro ogni canzone dei Beatles, Tarab, Firenze 1997, ISBN 88-86675-23-2 (A Hard Day’s Write - The Stories Behind Every Beatles Song, Carlton Books Ltd, 1994).
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock