Yellow Submarine (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yellow Submarine
Beatles-yellow submarine.png

Artista The Beatles
Tipo album Colonna sonora
Pubblicazione 13 gennaio 1969
Durata 40 min : 12 s
Dischi 1
Tracce 13(originale);15(edizione rimasterizzata)
Genere Rock psichedelico
Pop psichedelico
Pop rock
Hard rock
Musica classica
Etichetta Apple Records
Produttore George Martin
Registrazione 26 maggio 1966-11 febbraio 1968
The Beatles - cronologia
Album precedente
(1968)
Album successivo
(1969)
Logo
Logo del disco Yellow Submarine

Yellow Submarine è il decimo disco dei Beatles, pubblicato nel gennaio 1969.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Contiene sei delle quindici canzoni dei Beatles facenti parte della colonna sonora dell'omonimo film d'animazione uscito nelle sale inglesi il 17 luglio 1968.

Le sei canzoni eseguite dai Beatles sono tutte raggruppate sul lato A; di esse soltanto quattro sono inedite:

Anche tre dei quattro inediti risalgono, come registrazione, al 1967:

  • All Together Now, ideata appositamente per il film, fu registrata nel maggio 1967;
  • Only a Northern Song era destinata originariamente a Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band;
  • It's All Too Much fu incisa poco prima della pubblicazione di Sgt. Pepper e per l'inclusione in Yellow Submarine fu accorciata (in origine durava 8 minuti);
  • L'incisione più recente, infine - Hey Bulldog - risale al febbraio 1968

. Il lato B contiene esclusivamente brani strumentali per orchestra, scritti ed arrangiati da George Martin appositamente per il film, e da lui diretti. Nessuno dei quattro Beatles prese parte a queste registrazioni, avvenute a Abbey Road nell'ottobre 1968. Come la data suggerisce, i brani per orchestra presenti sull'album costituiscono una nuova incisione rispetto a quella effettuata a suo tempo per la colonna sonora originale. La scelta di Martin di ri-registrare i suoi brani è uno dei motivi per il lungo scarto di tempo fra l'uscita del film e la pubblicazione del disco: l'altro, ben più decisivo, fu la priorità assoluta che i Beatles diedero, nella seconda metà del 1968, alla lunga preparazione (oltre cinque mesi) del White Album, pubblicato appena due mesi prima di Yellow Submarine.[1]

La relativa scarsità di nuove canzoni del gruppo nell'album suscitò, seppur episodicamente, la critica che il contenuto non valesse il prezzo di copertina[2]; è probabile che la EMI in un primo momento abbia preso a cuore tale giudizio, poiché negli archivi esiste un master risalente al marzo 1969 per un EP a 33 giri, mai pubblicato, che doveva includere, oltre ai quattro inediti dell'album, anche il brano Across The Universe (non incluso nel film), già allora pronto con un missaggio differente da quello curato da Phil Spector che vide la luce nel 1970 su Let It Be.[3]. Tale prima versione di Across The Universe finì poi pubblicata, nel dicembre 1969, in una compilation benefica di autori vari promossa dal WWF ed intitolata No One's Gonna Change Our World, da un verso della canzone stessa.

Il disco ebbe un successo relativamente scarso: stette undici settimane in classifica, e la sua posizione più alta fu la terza[4].

Con la rimasterizzazione del film nel 1999, fu rimasterizzato anche l'album.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le canzoni sono state composte da John Lennon e Paul McCartney, tranne dove indicato

  1. Yellow Submarine
  2. Only a Northern Song (Harrison)
  3. All Together Now
  4. Hey Bulldog
  5. It's All Too Much (Harrison)
  6. All You Need Is Love

Only a Northern Song è l'unica canzone dei Beatles ad essere registrata con due registratori a 4 piste.

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono eseguiti dalla George Martin Orchestra e sono stati composti da George Martin, tranne dove indicato

  1. Pepperland
  2. Sea of Time
  3. Sea of Holes
  4. Sea of Monsters
  5. March of the Meanies
  6. Pepperland Laid Waste
  7. Yellow Submarine in Pepperland (Lennon-McCartney arr. Martin)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Versione rimasterizzata[modifica | modifica wikitesto]

Yellow Submarine Songtrack
Artista The Beatles
Tipo album Colonna sonora
Pubblicazione settembre 1999
Durata 45 min : 38 s
Dischi 1
Tracce 15
Genere Pop rock
Beat
Etichetta Apple Records
Produttore George Martin
Registrazione 26 maggio 1966-11 febbraio 1968
The Beatles - cronologia
Album precedente
(1996)
Album successivo
(2000)

Nel 1999, la United Artists e la Apple rimasterizzarono il film digitalmente. Questa operazione comprese la pulitura della pellicola originale e il ringiovanimento dei colori.

Le canzoni dell'album furono anche aggiornate. Tutte le canzoni dei Beatles furono mixate in Dolby Digital 5.1. Comunque, poiché l'originale colonna sonora del 1968 di Martin esisteva solo in mono, l'Apple sostituì alcune sezioni dell'album con delle versioni rimasterizzate in stereo.

Il film fu anche rimontato nella sua versione europea originale, reintroducendo la canzone Hey Bulldog, che nella versione americana era stata eliminata e sostituita da sequenze alternative.

Per accompagnare la riedizione del film, nel 1999 è stata pubblicata una nuova versione del disco, contenente solo le tracce dei Beatles utilizzate nel film. Questo fece di Yellow Submarine il primo album dei Beatles ad essere completamente rimasterizzato, molto prima del cofanetto integrale del 2009 (nel quale quest'album compare nuovamente con la scaletta originaria).

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutte le canzoni sono state composte da John Lennon e Paul McCartney, tranne dove indicato

  1. Yellow Submarine
  2. Hey Bulldog
  3. Eleanor Rigby
  4. Love You To (Harrison)
  5. All Together Now
  6. Lucy in the Sky with Diamonds
  7. Think for Yourself (Harrison)
  8. Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band
  9. With a Little Help from My Friends
  10. Baby You're a Rich Man
  11. Only a Northern Song (Harrison)
  12. All You Need Is Love
  13. When I'm Sixty-Four
  14. Nowhere Man
  15. It's All Too Much (Harrison)

La versione DVD contiene la colonna sonora rimasterizzata, la colonna sonora mono del 1968, e una traccia separata dell'intera colonna sonora composta da George Martin.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mark Lewisohn: «The Complete Beatles Recording Sessions - The Official Story of The Abbey Road Years» - 1988 Hamlyn Publishing
    Edizione italiana: «Beatles - Otto anni a Abbey Road» - 1990 Arcana Editrice ISBN 88-85859-59-3
  2. ^ ibid.
  3. ^ ibid.
  4. ^ Luca Biagini, Yellow Submarine, Pepperland. URL consultato il 31 dicembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock