I Feel Fine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I Feel Fine
Artista The Beatles
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1964(USA)
27 novembre 1964 (GB)
Durata 2 min : 18 s min
Dischi 1
Tracce 2
Genere Pop rock
Etichetta Parlophone (GB) Capitol (USA)
Produttore George Martin
Registrazione Abbey Road Studios - 18 ottobre 1964
Formati 7"
The Beatles - cronologia
Singolo precedente
([[:Categoria:Singoli del 1964(UK)
Matchbox 1964 (USA)|1964(UK)
Matchbox 1964 (USA)]])
Singolo successivo
([[:Categoria:Singoli del 1965 (UK)
Eight Days a Week 1965 (USA)|1965 (UK)
Eight Days a Week 1965 (USA)]])

I Feel Fine è un brano dei Beatles del 1964 composto da John Lennon, ma accreditato alla coppia Lennon/McCartney, pubblicato come lato A di un singolo 45 giri.

Musica e arrangiamento[modifica | modifica sorgente]

Molti critici affermano che fu il primo brano musicale contenente il tipico riff di chitarra che caratterizzerà gli anni sessanta e gli anni settanta, almeno per quanto riguarda la musica pop e rock; la chitarra elettrica grazie all'ausilio di distorsori consentirà ai virtuosi dello strumento ampi spazi da esplorare. Dopo l'uscita del disco molti giornalisti e critici musicali affermarono che il suono assomigliava a quello di un rasoio elettrico e che era stato frutto del caso e parvero scettici e perplessi.[1] In realtà la trovata era stata fortuita, dovuta al fatto che durante una pausa in studio John Lennon si era avvicinato troppo all'amplificatore con la sua chitarra dimenticandosi di abbassare il volume del pickup e dando luogo al feedback.[2] Il risultato fu così sorprendente che, per la prima volta, si decise di adottare l'effetto Larsen in una registrazione in studio, effetto che sarebbe stato utilizzato in seguito da artisti quali Jimi Hendrix, The Kinks, The Who; in ogni caso, Lennon si mostrò orgoglioso del fatto di aver aperto la strada ai suoi celebrati colleghi.[3]

I Beatles continueranno anche in futuro ad insistere con singoli piuttosto innovativi sostenuti da una base ritmica rumorosa con chitarre distorte (per es. Day Tripper, Ticket to Ride, Paperback Writer), oltreché esplorare il campo degli effetti elettronici, delle registrazioni al contrario e di tutto ciò che i nuovi strumenti tecnologici offrivano.

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Il disco ottenne un ottimo successo raggiungendo l'8 dicembre del 1964 il primo posto delle classifiche britanniche, conservandolo per cinque settimane; il 26 dicembre toccò il vertice anche negli Stati Uniti mantenendolo per tre settimane; il 2 gennaio 1965 arriva primo anche in Olanda per sei settimane. Il singolo arriva primo anche in Canada e Norvegia e terzo in Germania ed Austria.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Cover[modifica | modifica sorgente]

La canzone vanta numerose cover, tra le quali si segnalano:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "I favolosi Beatles" di Roy Carr e Tony Tyler ed. Euroclub, 1979; alla pag. 35; voce "I Feel Fine"
  2. ^ Geoff Emerick, Here, There and Everywhere, Gotham Books, New York 2007, pag. 94.
  3. ^ Songwriting & Recording Database, "Beatles For Sale". (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2008).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock