Transformers (serie di film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo della serie cinematografica

Transformers è una serie di film statunitensi di fantascienza e azione diretti da Michael Bay, basati sui Transformers, giocattoli e serie animate della Hasbro e Takara Tomy degli anni '80.

Il primo film, Transformers, è uscito nel 2007, il secondo film, Transformers - La vendetta del caduto, nel 2009, il terzo Transformers 3 nel 2011, ed il quarto Transformers 4 - L'era dell'estinzione, il 16 luglio 2014. Il quinto film, ancora senza un titolo, uscirà nel 2017.

La serie è stata distribuita dalla Paramount Pictures (solo negli U.S.A., in Italia dalla Universal Pictures) e DreamWorks (solo i primi due capitoli) e prodotta da Lorenzo di Bonaventura, Ian Bryce, Tom DeSanto e Don Murphy. La serie di film vede i protagonisti, sia umani che Transformers, cambiare di volta in volta eccezion fatta per i personaggi principali della serie: Optimus Prime e Bumblebee

Film della serie[modifica | modifica wikitesto]

Transformers (2007)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Transformers (film).
Il veicolo di Optimus Prime

Transformers è il primo film della saga. Sam Witwicky (Shia LaBeouf) scopre che la sua nuova vettura, utilizzata per far colpo su Mikaela Banes (Megan Fox), è in realtà Bumblebee (Mark Ryan), un robot alieno senziente proveniente dal pianeta Cybertron. Lui fa parte degli Autobot, con a capo Optimus Prime (Peter Cullen), che, dopo la distruzione del pianeta Cyberton, sono in cerca di un oggetto leggendario, il cubo AllSpark, che precipitò sulla Terra attorno al 10000 aC. Tuttavia, i Decepticon e il loro malvagio capo Megatron (Hugo Weaving) prevedono di utilizzare il potere dell’AllSpark per trasformare le macchine umane in un nuovo esercito di Decepticon e conquistare l'universo. In accordo, gli Autobot decidono di distruggere l'Allspark, al fine di salvare la Terra e l'Umanità. Una grande battaglia si svolge a Mission City (Los Angeles) tra Autobot e Decepticon per il possesso del Cubo. Megatron uccide Jazz (Darius McCrary), tuttavia gli Autobot riescono a distruggere i Decepticon Bonecrusher, Brawl (per errore chiamato Devastator), e Blackout. Megatron viene infine sconfitto da Sam che rilascia il potere dell'Allspark nella Scintilla del robot (il suo “cuore”) uccidendolo. Sapendo che con la distruzione dell’AllSpark la vita non può essere più rigenerata sul pianeta Cyberton, gli Autobot accettano la Terra come loro nuova casa, e Sam e Mikaela iniziano un rapporto. Nei titoli di coda, Starscream (Charlie Adler) viene visto fuggire nello spazio, suggerendo che la battaglia non è ancora finita. Il film è uscito il 3 luglio 2007.

Transformers - La vendetta del Caduto[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Transformers - La vendetta del caduto.

Transformers: La Vendetta del Caduto è il secondo film della serie. Due anni dopo gli eventi del primo film, un gruppo ora più ampio di Autobot sono alleati con gli Stati Uniti per formare un'unità conosciuta come N.E.S.T. che elimina ogni Decepticon rimasto sul pianeta. Megatron risorge grazie ai Constructicon guidati da Soundwave (Frank Welker) che sfruttano il potere di una scheggia del Cubo. Nel frattempo, Sam Witwicky decide di frequentare il college e avere una vita normale, ma Megatron tenta di ottenere alcuni simboli, impiantati dall’AllSpark nel cervello di Sam, a favore del suo maestro, The Fallen (Tony Todd), che conducono ad un'altra fonte di Energon sulla Terra. Più tardi, in una battaglia per proteggere Sam, Optimus Prime viene ucciso da Megatron. Dopo la sua morte, Sam, Mikaela, Bumblebee, i gemelli Skids (Tom Kenny) e Mudflap (Reno Wilson) si uniscono con Seymour Simmons (John Turturro) e Leo Spits (Ramón Rodríguez) per scoprire cosa i Decepticon stiano progettando. Così ridanno vita al Transformer Jetfire (Mark Ryan), che rivela che quei simboli portano ad un’altra fonte di Energon e alla sua macchina per raccoglierlo, attivabile con la Matrice del comando. La macchina si trova in Egitto e la fonte di Energon è il nostro Sole. Con l'aiuto di Jetfire, il gruppo raggiunge la Matrice del comando, che servirà a riattivare Optimus. Tuttavia, The Fallen riesce a mettere le mani sulla Matrice, riuscendo ad attivare la macchina costruita per raccogliere energia. Jetfire si sacrifica in modo che Optimus possa diventare più forte e sconfiggere il primo Decepticon. Dopo una grande battaglia, dove Megatron rimane ferito gravemente, Optimus uccide The Fallen. In seguito, Sam torna al college. Il film è uscito il 24 giugno 2009.

Transformers 3[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Transformers 3.
I veicoli di Optimus Prime e Bumblebee nel terzo film

Transformers: Dark of the Moon (titolo originale) è il terzo film della serie. Quando la guerra su Cybertron tra Autobot e Decepticon sembrava persa, il leader degli Autobot, Sentinel Prime (Leonard Nimoy) lasciò il pianeta con l’Arca, una nave Autobot che conteneva la tecnologia che avrebbe potuto salvare la sua razza. Tuttavia, il viaggio andò male e si schiantò sulla Luna della Terra nel 1961. Il 1969 partì Apollo 11, che era in realtà una missione per visitare la navicella aliena. Tre anni dopo gli eventi del secondo film, Sam Witwicky è diventato adulto e si è lasciato con Mikaela ma ha conosciuto una nuova ragazza di nome Carly Spencer (Rosie Huntington-Whiteley). Gli Autobot vengono a conoscenza dell'Arca e di Sentinel Prime, l'antico Prime viene portato di nuovo sulla Terra e riportato in vita con la Matrice del comando da Optimus Prime. Sulla Terra vengono portati anche i "pilastri", che possono trasportare materia attraverso il tempo e lo spazio, ma Sentinel tradisce gli Autobot, alleandosi con i Decepticon, uccidendo Ironhide (Jess Harnell). I leader americani decidono di inviare gli Autobot su un altro pianeta, volendo evitare la guerra. In questo modo scatta la trappola dei Decepticons, che colpiscono la nave Autobot credendo di aver ucciso tutti i loro avversarsi. Sentinel Prime ora può attivare i pilastri a Chicago, aiutato dall’alleato umano, Dylan Gould (Patrick Dempsey). Così inizia il trasporto di Cyberton vicino alla Terra. Poco dopo però ritornano con sorpresa gli Autobot, che hanno solo finto la loro morte, e ne segue una battaglia tra Autobot e Decepticon a Chicago, dove vengono uccisi uno a uno tutti i nemici. Il film è uscito il 29 giugno 2011 in 3D e IMAX 3D.

Transformers 4 - L'era dell'estinzione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Transformers 4 - L'era dell'estinzione.

Transformers 4 - L'era dell'estinzione è il quarto capitolo della saga cinematografica sui Transformers, uscito il 16 luglio 2014. Cinque anni dopo gli eventi del terzo film, quando la guerra di Chicago sembrava vinta, gli Autobot si ritrovano ad affrontare una nuova sfida: quella contro gli umani. La razza umana, infatti, cerca di catturare qualsiasi Transformers, Autobot o Decepticon che sia, per lo sviluppo di una nuova tecnologia basata sulla scoperta del materiale di cui sono composti, ossia il Transformio. Il meccanico Cade Yeager (Mark Wahlberg) e sua figlia Tessa (Nicola Peltz), scoprono un camion malridotto in un vecchio teatro, camion che si rivelerà essere Optimus Prime. Dopo un primo scontro con gli agenti assassini della CIA, Optimus richiama all'ordine tutti gli Autobot sopravvissuti: Bumblebee, Drift, Hound e Crosshairs, per dare guerra ai nemici. Nel frattempo Galvatron si scontra con gli Autobot, dando modo a Optimus di capire che al suo interno giace l'anima ormai risvegliata di Megatron. Riconosciuto ciò, Cade cerca in ogni modo di sottrarre a Galvatron il Seme, la bomba con cui i Creatori estinsero i dinosauri milioni di anni prima e con la quale Megatron vuole fare altrettanto con gli umani. Optimus, per contrastare tutto ciò, cerca l'alleanza con una razza di antichi robot barbari scoperti dai biologi: i Dinobot. Dopo una lunga battaglia in cui i Decepticon hanno la peggio, Lockdown viene ucciso da Optimus e Megatron promette il suo ritorno. Gli Autobot reinstaurano il loro rapporto con gli umani a patto che non ci siano più rancori tra le due razze. Qui Optimus abbandonerà da solo la Terra inviando un messaggio ai Creatori, in cui li avverte che sta arrivando.

Transformers 5[modifica | modifica wikitesto]

Il produttore Lorenzo di Bonaventura ha dichiarato che il quinto episodio della saga uscirà nel 2016.[1] Mark Wahlberg sarà presente nel quinto e nel sesto capitolo, come i due giovani protagonisti, mentre l'assegnazione della regia è ancora incerta.[2] La data di uscita del film è stata successivamente spostata al 2017.

Sviluppo e produzione[modifica | modifica wikitesto]

Primo film[modifica | modifica wikitesto]

Per il primo film, il produttore Don Murphy stava progettando un adattamento cinematografico di G.I. Joe, ma quando gli Stati Uniti invasero l'Iraq nel marzo 2003, l’Hasbro suggerì di adattare il franchise sui Transformers[3]. Tom DeSanto si unì a Murphy perché era un fan della serie degli anni ‘80. Successivamente si incontrarono con lo scrittore di fumetti Simon Furman, e decisero di prendere il cartone animato soprannominato Generation 1 come riferimento principale per il film. DeSanto scelse di scrivere la sceneggiatura dal punto di vista di un umano, per coinvolgere meglio il pubblico[4], mentre Murphy decise che il film doveva avere un tono realistico, che ricorda un film catastrofico[5]. Steven Spielberg, grande fan dei fumetti e giocattoli[6] firmò il contratto nel 2004 come produttore esecutivo del film. John Rogers scrisse la prima bozza, che parlava di quattro Autobot contro quattro Decepticons[7]. Roberto Orci e Alex Kurtzman, anche loro fan del cartone animato[8], sono stati assunti per riscrivere il copione nel febbraio 2005[9]. Spielberg suggerì che il vero protagonista era "un ragazzo e la sua macchina" e doveva essere l'obiettivo[10]. La prima bozza vedeva i Transformers senza dialoghi, perché i produttori temevano che parlando sarebbero diventati ridicolo, ma gli scrittori ritenevano che, anche se fosse sembrato stupido, non avendo i dialoghi i robot, avrebbero tradito i fan della serie tv[8]. Il primo progetto ha avuto anche una scena di battaglia nel Grand Canyon.[11] Steven Spielberg chiese a Michael Bay il 30 luglio 2005 di dirigere il film, ma lui lo liquidò come un "film su un giocattolo stupido"[12]. Tuttavia, voleva lavorare con Spielberg, ed ha guadagnato rispetto per la mitologia nel visitare l’Hasbro[13]. Bay considerò la prima bozza "troppo per bambini", così aumentò il ruolo dei militari nella storia e di combattimenti.[14]

Orci e Kurtzman decisero di scegliere i personaggi più popolari per formare il cast finale[6]. Bay ha riconosciuto che la maggior parte dei Decepticon sono stati selezionati prima che i loro nomi e ruoli fossero stati sviluppati, in quanto la Hasbro ha dovuto iniziare a progettare i giocattoli molto prima[15]. Alcuni nomi dei personaggi sono stati cambiati su decisione di Bay perché è rimasto sconvolto dal fatto che erano stati trapelati[16]. Optimus, Megatron, Starscream e Bumblebee sono stati gli unici personaggi presenti in ogni versione della sceneggiatura[8]. Arcee doveva comparire nel film, ma fu deciso di non inserirla, lasciandola in sospeso per possibili sequel[13]

Secondo film[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 settembre 2007 fu annunciato dalla Paramount un secondo film, La vendetta del Caduto, e che sarebbe uscito nelle sale nel giugno 2009, esattamente il 26 giugno 2009[17]. Uno degli ostacoli principali che la produzione ha dovuto affrontare è stato lo Sciopero degli sceneggiatori (2007-2008), così come eventuali scioperi da parte del Directors Guild of America e la Screen Actors Guild[18][19]. La sceneggiatura è stata soggetta a ritardi di completamento per via dello sciopero degli sceneggiatori di Hollywood iniziato il 5 novembre 2007 a cui hanno aderito anche Orci e Kurtzman; ciò ha implicato l'utilizzo delle bozze sviluppate per non tardare ulteriormente la lavorazione. Durante gli scioperi degli sceneggiatori viene assunto Ehren Kruger (non esente dagli scioperi) che ha impressionato Bay, il presidente Hasbro Brian Goldner per la sua conoscenza della mitologia dei Transformers[20]. Alla seconda pellicola gli è stato dato un budget di 200 milioni di dollari, 50 $ milioni rispetto al film del 2007.

Come misura preventiva prima del rilascio di Transformers: La vendetta del caduto, Michael Lucchi e la Paramount Pictures ha annunciato il 16 marzo 2009, che un terzo film che uscirà in IMAX 3D il 1 ° luglio 2011, che ha guadagnato una risposta del regista Michael Bay che ne è rimasto sorpreso:

« [...] La Paramount ha fatto un errore nella datazione Transformers 3, mi hanno chiesto al telefono, ho detto sì al 1º luglio, ma del 2012! Non il 2011! Ciò significherebbe che dovrei cominciare la preparazione nel mese di settembre. Niente da fare. Il mio cervello ha bisogno di una pausa dai combattimenti tra robot.[21] »

Terzo film[modifica | modifica wikitesto]

Gli sceneggiatori Roberto Orci e Alex Kurtzman, che aveva lavorato nei due precedenti film, hanno rifiutato di tornare per il terzo film[22]. Ehren Kruger è stato l'unico sceneggiatore assunto per il terzo film. Il 1 ° ottobre 2009, Bay ha rivelato che Transformers 3 era già entrato in pre-produzione, e che è stata presa in considerazione l'idea di girare il film in 3D. Anche se Bay non era inizialmente molto interessato, fu convinto dal regista e collega James Cameron.[23] Dopo essere stato chiamato Transformers 3 fino a quel momento, il titolo finale del film si è rivelato essere Transformers: Dark of the Moon (in Italia semplicemente Tranformers 3) nell'ottobre 2010[24]. Dopo La Vendetta del Caduto che è stato quasi universalmente stroncato dalla critica, Bay ha riconosciuto i difetti generali dello script, dopo aver accusato lo sciopero degli sceneggiatori come causa principale della non completa riuscita di questa pellicola.[25] Il 19 marzo 2010, lo script è stato completato,[26] ed ha avuto un budget di 195 milioni di dollari, più del primo capitolo (150 milioni di $) e meno del secondo (200 milioni di $).[27][28] Le riprese sono iniziate il 18 maggio e terminate ufficialmente il 9 novembre 2010.

Quarto film[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda un probabile seguito l'attore Shia LaBeouf ha dichiarato:

« Io non ci sarò. Non credo che Michael Bay voglia farne un altro, è come se fosse una patata bollente, soprattutto dopo questo terzo capitolo. Quindi credo che ad un certo punto qualcun altro farà un reboot.[29] »

Mentre il produttore Don Murphy nel mese di luglio ha rilasciato alcune dichiarazioni a proposito:

« Cosa succederà dopo? Sicuramente non un reboot. Non abbiamo perso i Transformers. Non sono cresciuti o diventati troppo costosi come Tobey Maguire. Non voglio che questo accada di nuovo. Sono abbastanza sicuro che ci sarà una seconda trilogia. E sono sicuro che sarà altrettanto straordinaria.[30] »

Anche l'attore Tyrese Gibson ha rilasciato un'intervista nel settembre 2011, dove dichiarava:

« Penso che dopo il successo di Transformers: Dark of the Moon sia Michael che Shia desiderino una pausa da questo franchise, ma credo proprio che sia impossibile pensare che, ad un certo punto, non sentiranno il bisogno di tornare per realizzare un Transformers 4. Forse ci sarà bisogno di un paio d’anni per permettere loro di esprimersi creativamente all’interno di altre produzioni.[31] »

L'amministratore della Hasbro, Brian Goldner ha confermato che un quarto capitolo è in fase di "discussione", in cui sono stati coinvolti anche Steven Spielberg e il regista Michael Bay, per il momento solo nelle vesti di produttori, mentre la regia non ha ancora un nome[32]. Michael Bay dopo le dichiarazione dell'amministratore della Hasbro ha voluto chiarire alcune cose, dicendo che al momento non è in trattative con nessuno, neanche per le vesti di produttore, ma sta prendendo in considerazione varie possibilità valutando le ipotesi. Inoltre, è molto probabile che il quarto capitolo venga girato contemporaneamente col quinto, e che come protagonista ci possa essere l'attore Jason Statham, visto che Shia LaBeouf ha confermato di non voler tornare.[33][34] Durante un'intervista per l'inaugurazione del parco a tema Transformers: The Ride, agli Universal Studios di Singapore, Michael Bay alla domanda Tornerà come regista per un quarto capitolo? ha dichiarato:

« Come mai sapevo già che qualcuno mi avrebbe rivolto questa domanda oggi? Ne stiamo parlando, ma al momento non è stata presa alcuna decisione. Prima girerò un piccolo film (Pain & Gain), ed in seguito parleremo della possibilità che io giri il nuovo episodio.[35] »

Il 13 febbraio 2012 dal sito dello stesso Michael Bay viene confermato per il 27 giugno 2014 il quarto capitolo, con Bay ancora alla regia.[36][37][38]

In un’intervista al L.A. Times nel giugno 2012, Michael Bay rivela che il budget sarà minore del terzo film, con “solo” 165 milioni di dollari e che il nuovo film prenderà una piega diversa, forse ambientato nello spazio, con un cast totalmente nuovo, ma non sarà un reboot.[39][40][41] Ha dichiarato anche che questo sarà il suo ultimo film della saga come regista.[42][43]

Michael Bay sul suo sito dichiara che Mark Wahlberg sarà presente nel cast di Transformers 4. Nel novembre 2012 viene pubblicato il primo logo.[44] Il regista, intervistato da TMZ ha dichiarato che il quarto capitolo sarà ambientato 4 anni dopo il terzo e che Mark Wahlberg non prenderà il posto di Shia LaBeouf.[45]

L'8 gennaio 2013 Michael Bay conferma che l'attore irlandese Jack Reynor sarà co-protagonista insieme a Mark Wahlberg, che interpreterà nel quarto capitolo. Annuncia inoltre che questo capitolo sarà l'inizio di una nuova trilogia e ribadisce che non si tratta di un reboot ma che sarà totalmente diverso dai primi tre.[46][47] Bay annuncia che tutti i robot subiranno un ridisegnamento[48], e che la pellicola verrà girata in IMAX Digital 3D, una nuova tecnica mai usata finora.[49] Inoltre il film avrà un tono più dark e serio.[50] Al cast si sono aggiunti: Nicola Peltz nel marzo 2013 nel ruolo della protagonista femminile,[51] Stanley Tucci nell'aprile 2013,[52] nel maggio 2013 Kelsey Grammer che interpreterà il cattivo Harold Attinger,[53] Sophia Myles che interpreterà una scienziata,[54] poi ancora Li Bingbing e Kun Chen[55] ed infine T. J. Miller che interpreterà un meccanico e migliore amico del personaggio di Mark Wahlberg.[56] Il 28 maggio le riprese sono cominciate e sono state pubblicate foto di nuovi veicoli di alcuni personaggi e un Optimus Prime in versione veicolo con un nuovo look.[56]

Sequel e altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Il quarto capitolo non è stato concepito come ultimo capitolo della saga, ma al contempo la sceneggiatura non lascia una porta completamente spalancata a un possibile sequel. Gli attori Mark Wahlberg, Nicola Peltz e Jack Reynor hanno stretto un accordo che comprende altri due film[57], che verranno realizzati tenendo conto del risultato ottenuto al box office. Precedentemente, infatti, Wahlberg aveva dichiarato:

« Sì, il mio contratto prevede la realizzazione di altre due pellicole. Non posso parlare per Mr. Bay, ma qualcosa mi dice che saremo sul set molto presto. »

La Paramount Pictures ha ufficialmente annunciato che il film avrà un sequel, dal titolo provvisorio di Transformers 5, previsto per il 24 giugno 2016, probabilmente senza la regia di Michael Bay, che ha manifestato il desiderio di dedicarsi ad altro dopo quattro film della saga.[58][59]

Il 27 marzo 2015 il blog Deadline rivela che la Paramount Pictures ha intenzione di espandere il franchise con una serie di spin-off, emulando il modello dell’universo cinematografico di Star Wars. Lo sceneggiatore Akiva Goldsman (Io sono leggenda) collaborerà con Michael Bay, Steven Spielberg e Lorenzo di Bonaventura con lo scopo di creare una “stanza degli scrittori” per sviluppare potenziali idee per "sequel in più parti e potenziali spin-off" di Transformers. Goldsman non scriverà nessuno di questi progetti, ma supervisionerà il tutto in quanto coordinatore, trovando gli sceneggiatori e seguendo i progetti. La produzione spera in un ritorno dietro la macchina da presa da parte di Bay, che ha più volte espresso la volontà di abbandonare il franchise come regista, ma stavolta si è detto disposto a tornare in cabina di regia per un altro capitolo del franchise e spera che una storia sia pronta prima possibile.[60][57] Durante una nuova conference call, il 21 aprile 2015, Brian Goldner della Hasbro ha confermato che ci sono i piani per la creazione di un universo condiviso di Transformers, lasciando intendere che l'idea è quella di avere un quinto capitolo pronto per il 2017:

« Il nostro piano, al momento, con la casa di produzione e i produttori… beh potreste aver letto qualcosa su alcuni sceneggiatori che sono stati ingaggiati. Infatti abbiamo coinvolto Akiva Goldsman e lo abbiamo messo alla guida di un gruppo di sceneggiatori con l’obiettivo di creare un piano strategico attorno a Transformers. Pensiamo che ci sia un numero infinito di storie da raccontare. È un brand che circola da 30 anni, ha un canone incredibile e una grande mitologia. Ci aspettiamo l’uscita del quinto Transformers nel 2017.[61] »

Il 20 maggio 2015 Deadline riporta i nomi dei primi scrittori coinvolti, un gruppo proveniente da vari successi cinematografici e televisivi: Robert Kirkman (The Walking Dead), Art Marcus & Matt Holloway (Iron Man), Zak Penn (Pacific Rim 2, L'Incredibile Hulk, X-Men - Conflitto finale), Jeff Pinker (Lost). Pare che Ehren Kruger, che ha scritto le storie degli ultimi tre film, non sia stato coinvolto, il che suggerisce un cambio di rotta per il franchise. Non è noto di quali progetti si occuperanno nello specifico i nomi coinvolti.[62] Il piano prevede che ciascuna figura venga affiancata da un team di sceneggiatori per sviluppare i singoli film, come d’altro canto ha in mente di procedere James Cameron per i suoi prossimi Avatar.

Il 27 maggio, lo stesso sito rivela che anche gli sceneggiatori Andrew Barrer e Gabriel Ferrari sono saliti a bordo del progetto (i due avevano scritto una stesura di Ant-Man, dopo l'abbandono di Edgar Wright) e che il duo potrebbe lavorare a una storia di origini ambientata su Cybertron, dal titolo provvisorio Transformers One. Inoltre, ci sarebbe la possibilità che Michael Bay ritorni sul quinto capitolo, in caso completi il suo ultimo film in tempo.[63][64]

Il giorno dopo il CEO della Hasbro Brian Goldner suggerisce un altro potenziale progetto in sviluppo, durante la Global Consumer Conference:

« Lo scorso anno è uscito Transformers 4 ed è stato un gran successo per noi. E ora stiamo lavorando con degli sceneggiatori per sviluppare un universo cinematografico. Più andiamo avanti e più riusciamo ad immaginare nuovi film sui Transformers. Non solo della saga attuale ma anche veri e propri spin-off incentrati su personaggi particolarmente amati in tutto il mondo. Molti di voi conosceranno Bumblebee, la Camaro gialla… noto una volta come un maggiolino Volkswagen. È molto amato dai bambini di tutto il mondo. Abbiamo visto storie incentrate su di lui e altri personaggi. Stiamo lavorando su questo brand sul fronte dei fumetti, della televisione, dei videogiochi e ora anche su quello cinematografico. Siamo in piena fase di costruzione. »

[65][66]

Il 2 giugno, Comingsoon.net e Deadline rivelano l'assunzione di due nuove sceneggiatrici nel team al lavoro sull'universo cinematografico, Christina Hodson e Lindsey Beer[67][68][69], e ancora il 5 giugno gli stessi siti annunciano l'arrivo di due altri sceneggiatori, Ken Nolan e Geneva Robertson-Dworet, che vanno ad ingrandire il team di autori dietro il progetto di espansione del franchise[70][71][72].

Intervistato da Collider il 5 giugno, Akiva Goldsman, principale sceneggiatore del team di scrittori chiamati in brainstorming per l'ampliamento dell'universo di Transformers, ha affermato che l’idea è di trasporre al meglio la formula di uno show televisivo sul grande schermo:

« C’è così tanta reciprocità, oggi, tra film e serie TV, che stiamo considerando proprio questo aspetto. Ne ho avuto un assaggio da J.J. Abrams, quando sono stato chiamato per scrivere un episodio di Fringe, e poi il produttore Jeff Pinker mi ha lasciato gironzolare come un ubriaco per quattro anni. L’intero processo narrativo della serie era delizioso, e noi vorremmo impostare l’universo di Transformers su questo piano narrativo. Stiamo cercando di elemosinare, prendendo in prestito il meglio dalle idee di Star Wars o dai film Marvel. Abbiamo raccolto un gruppo seriamente intenzionato ad ampliare questo franchise. Su di un corridoio centrale, la saga procede bene, ma la nostra domanda è: dove andiamo, noi, ora? [...] Vogliamo prendere in esame i giocattoli, gli show televisivi, i vari gadget e tutto ciò generato dalla Hasbro, dai prodotti più popolari a quelli meno noti, stabilendo così una linea del tempo mitologica. Dopodiché dovremo capire come l’universo di Transformers si possa ampliare in diversi film. »

[73][74]

L'8 giugno Deadline riporta che un altro sceneggiatore si è aggiunto alla stanza degli scrittori, Steven S. DeKnight, showrunner della prima stagione di Daredevil. Lo sceneggiatore ha precisato di non aver lasciato la seconda stagione del serial (di cui non sarà showrunner per impegni presi in precedenza[75]) per i Transformers, ma che quest'ultima è stata un'opportunità che gli è capitata e che è riuscito ad inserire nella sua fitta agenda di impegni.[76][77]

Il 12 giugno Collider pubblica una breve intervista all'attore Mark Wahlberg, che si appresta a tornare per il quinto capitolo in arrivo nel 2017, il quale ritiene che Michael Bay tornerà anche stavolta in cabina di regia:

« Sì, lo dirigerà lui. Ora Michael sta dirigendo Benghazi a Malta ed io sto girando Deepwater a New Orleans. Quando avremo finito, torneremo insieme e lo gireremo. Per ora non ho aggiornamenti a riguardo. So che Akiva Goldsman e gli altri stanno iniziando a scrivere le storie e robe del genere. »

[78][79][80]

Interpreti e personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Transformers (serie di film).

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Box office performance[modifica | modifica wikitesto]

Film Data di rilascio Incassi - Classifiche - Budget Note
Incassi mondiali Posizione dell'incasso Budget
Transformers 3 luglio 2007 $709,709,780 #71 $150,000,000 [81]
Transformers: La vendetta del Caduto 24 giugno 2009 $836,303,693 #42 $200,000,000 [82]
Transformers 3 29 giugno 2011 $1,123,794,079 #9 $195,000,000 [83][84]
Transformers 4 - L'era dell'estinzione 27 giugno 2014 $1,104,039,076 #12 $210,000,000 [85]
Totale $3,771,846,628 755 milioni di $

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Film Rotten Tomatoes Metacritic
Complessivo
Transformers 57% (218 recensioni)[86] 61 (35 recensioni)[87]
Transformers: La vendetta del Caduto 19% (242 recensioni)[88] 35 (32 recensioni)[89]
Transformers 3 36% (235 recensioni)[90] 42 (37 recensioni)[91]
Transformers 4 - L'era dell'estinzione 18% (171 recensioni)[92] 32 (37 recensioni)[93]
Totale recensioni 32,5% 42.5

Cast tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Anno Film Regista Produttori Produttori esecutivi Scrittori Compositore Montatori Direttore della fotografia
2007 Transformers Michael Bay Lorenzo di Bonaventura
Don Murphy
Tom DeSanto
Ian Bryce
Steven Spielberg
Michael Bay
Brian Goldner
Mark Vahradian
Sceneggiatura
Roberto Orci & Alex Kurtzman
Storia:
John Rogers
Roberto Orci & Alex Kurtzman
Steve Jablonsky Tom Muldoon
Paul Rubell
Glen Scantlebury
Mitchell Amundsen
2009 Transformers: La vendetta del Caduto Ehren Kruger & Roberto Orci & Alex Kurtzman Steve Jablonsky (featuring Linkin Park) Roger Barton
Tom Muldoon
Paul Rubell
Joel Negron
Ben Seresin
2011 Transformers 3 Ehren Kruger Steve Jablonsky Roger Barton
William Goldenberg
Joel Negron
Amir Mokri
2014 Transformers 4 - L'era dell'estinzione Steve Jablonsky (con gli Imagine Dragons) Roger Barton
William Goldenberg
Paul Rubell

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Transformers Trilogy Not Set in Stone - IGN
  2. ^ Mark Wahlberg TF5.
  3. ^ [1]
  4. ^ [2]
  5. ^ [3]
  6. ^ a b [4]
  7. ^ [5]
  8. ^ a b c [6]
  9. ^ [7]
  10. ^ [8]
  11. ^ [9]
  12. ^ [Chris Hewitt (August 2007). "Rise of the Machines". Empire: pp. 95–100.]
  13. ^ a b [10]
  14. ^ [11]
  15. ^ [12]
  16. ^ [13]
  17. ^ []
  18. ^ [14]
  19. ^ [15]
  20. ^ [16]
  21. ^ [17]
  22. ^ [18]
  23. ^ [19]
  24. ^ [20]
  25. ^ [21]
  26. ^ [22]
  27. ^ [23]
  28. ^ [24]
  29. ^ Niente Transformers 4 per Shia LaBeouf! | | Transformers BlogTransformers Blog
  30. ^ Transformers 4 non sarà un reboot, ma l’inizio di una nuova trilogia | | Transformers BlogTransformers Blog
  31. ^ Tyrese Gibson prevede un Transformers 4… Con Michael Bay e Shia LaBeouf! | | Transformers BlogTransformers Blog
  32. ^ Transformers 4, la Hasbro già in trattative con Bay e Spielberg! | Il blog di ScreenWeek.it
  33. ^ Michael Bay ridimensiona i rumor su Transformers 4 | | Transformers BlogTransformers Blog
  34. ^ Transformers Italia -FanBlog-: Michael Bay chiarisce alcune informazioni su Transformers 4
  35. ^ Transformers 4, Michael Bay sempre più vicino al ritorno come regista! | Il blog di ScreenWeek.it
  36. ^ Transformers 4 Update | MichaelBay
  37. ^ Transformers Italia -FanBlog-: Transformers 4 nel 2014 con Michael Bay alla regia!
  38. ^ Transformers 4 pronto per il 2014, con Michael Bay alla regia! [UPDATE] | | Transformers BlogTransformers Blog
  39. ^ [25]
  40. ^ [26]
  41. ^ [27]
  42. ^ [28]
  43. ^ [29]
  44. ^ [30]
  45. ^ [31]
  46. ^ [32]
  47. ^ [33]
  48. ^ http://transformers-italia.blogspot.com/2013/02/michael-bay-tf4-ridisegniamo-i.html
  49. ^ http://transformers-italia.blogspot.it/2013/04/novita-dal-cast-e-non-solo-di.html
  50. ^ http://transformers-italia.blogspot.it/2013/03/transformers-4-avra-un-tono-dark.html
  51. ^ http://transformers-italia.blogspot.com/2013/03/transformers-4-cast-trovata-la.html
  52. ^ http://transformers-italia.blogspot.com/2013/04/novita-dal-cast-e-non-solo-di.html
  53. ^ http://transformers-italia.blogspot.com/2013/05/transformers-4-ecco-il-villain-umano.html
  54. ^ http://transformers-italia.blogspot.com/2013/05/nuovi-arrivi-nel-cast-di-transformers-4.html
  55. ^ http://transformers-italia.blogspot.com/2013/05/il-cast-di-transformers-4-si-allarga.html
  56. ^ a b http://transformers-italia.blogspot.com/2013/05/transformers-4-raccogliamo-le-ultime.html
  57. ^ a b Filippo Magnifico, Non solo sequel ma anche spin-off nel futuro di Transformers, 29/03/2015.
  58. ^ La Paramount conferma per il 2016 l’uscita di Star Trek 3.
  59. ^ Da Star Trek 3 a Transformers 5: Paramount svela i blockbuster in arrivo nel 2016..
  60. ^ Mike Fleming Jr, Paramount Enlisting Akiva Goldsman To Ramp Up ‘Transformers’ Output, 27/03/2015.
  61. ^ Filippo Magnifico, Transformers 5 fissato per il 2017, confermati gli spin-off.
  62. ^ Mike Fleming Jr., ‘Transformers’ Spinoff & Sequel Scribes Set: ‘Walking Dead’s Robert Kirkman & More.
  63. ^ Mike Fleming Jr., ‘Ant-Man’ Scribes Andrew Barrer & Gabriel Ferrari Join ‘Transformers’ Writers Room: Cybertron Pic In Offing?.
  64. ^ Filippo Magnifico, Gli sceneggiatori di Ant-Man per Transformers, in arrivo un film su Cybertron?.
  65. ^ Silas Lesnick, Hasbro CEO Hints at Potential Transformers Bumblebee Spinoff.
  66. ^ Filippo Magnifico, Transformers: in arrivo uno spin-off su Bumblebee?.
  67. ^ Mike Jr, No Boys Club In ‘Transformers’ Writers Room: Christina Hodson, Lindsey Beer Join Brain Trust. URL consultato il 2015-06-03.
  68. ^ Transformers: Christina Hodson e Lindsey Beer nel team di sceneggiatori - Il blog di ScreenWeek.it. URL consultato il 2015-06-03.
  69. ^ Christina Hodson and Lindsey Beer Join the Transformers Writing Team - ComingSoon.net. URL consultato il 2015-06-03.
  70. ^ Transformers: il team di sceneggiatori è completo, la saga è pronta ad espandersi - Il blog di ScreenWeek.it. URL consultato il 2015-06-05.
  71. ^ Franchise Plans Explained as Two More Join Transformers Writers Room - ComingSoon.net. URL consultato il 2015-06-05.
  72. ^ Mike Jr, Akiva Goldsman Explains 'Transformers' Writers Room As Paramount Adds Scribe Pair. URL consultato il 2015-06-05.
  73. ^ Transformers: Akiva Goldsman tra gli sceneggiatori dei nuovi film del franchise | Best Movie. URL consultato il 2015-06-05.
  74. ^ Transformers: Akiva Goldsman Adds Ken Nolan and Geneva Robertson to Writers' Room. URL consultato il 2015-06-05.
  75. ^ Daredevil rinnovato per la seconda stagione, ma con nuovi showrunner - Il blog di ScreenWeek.it. URL consultato il 2015-06-09.
  76. ^ Mike Jr, 'Daredevil's Steven DeKnight Rounds Out 'Transformers' Writers Room. URL consultato il 2015-06-09.
  77. ^ Transformers: lo showrunner di Daredevil si unisce al team di sceneggiatori - Il blog di ScreenWeek.it. URL consultato il 2015-06-09.
  78. ^ Mark Wahlberg è fiducioso: Michael Bay tornerà per Transformers 5 - Il blog di ScreenWeek.it. URL consultato il 2015-06-15.
  79. ^ Transformers 5: Mark Wahlberg Thinks Michael Bay Will Direct. URL consultato il 2015-06-15.
  80. ^ Transformers 5: Mark Wahlberg pensa che Michael Bay lo dirigerà su Everyeye.it. URL consultato il 2015-06-15.
  81. ^ Transformers (2007) in Box Office Mojo, IMDb.com, Inc.
  82. ^ Transformers: Revenge of the Fallen (2009) in Box Office Mojo, IMDb.com, Inc.
  83. ^ Transformers: Dark of the Moon (2011) in Box Office Mojo, IMDb.com, Inc.
  84. ^ Jay A. Fernandez, Michael Bay Reveals James Cameron's Secret Role in the Making of 'Transformers' in The Hollywood Reporter, 25 maggio 2011. URL consultato il June 2011, 2011.
    «The $195 million Dark of the Moon, which opens June 29, is the Pearl Harbor director's first foray into 3D filmmaking».
  85. ^ Link momentaneo in IMDb, IMDb.com, Inc.
  86. ^ Transformers in Rotten Tomatoes, IGN Entertainment, Inc. URL consultato il 29 novembre 2009.
  87. ^ Transformers in Metacritic, CNET Networks, Inc, 29 novembre 2009.
  88. ^ Transformers: Revenge of the Fallen in Rotten Tomatoes, IGN Entertainment, Inc. URL consultato il 29 novembre 2009.
  89. ^ Transformers: Revenge of the Fallen in Metacritic, CNET Networks, Inc. URL consultato il 29 novembre 2009.
  90. ^ Transformers: Dark of the Moon in Rotten Tomatoes, IGN Entertainment, Inc. URL consultato il 13 maggio 2012.
  91. ^ Transformers: Dark of the Moon in Metacritic, CNET Networks, Inc. URL consultato il 1º luglio 2011.
  92. ^ Transformers: Age of Extinction in Rotten Tomatoes, IGN Entertainment, Inc. URL consultato il 3 agosto 2014.
  93. ^ Transformers: Age of Extinction in Metacritic, CNET Networks, Inc.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]