Chris Hemsworth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chris Hemsworth al Comic Con di San Diego nel 2014 per la promozione di Avengers: Age of Ultron.

Chris Hemsworth (Melbourne, 11 agosto 1983) è un attore australiano.

Ha raggiunto la notorietà internazionale grazie al ruolo del dio del tuono Thor nei film del Marvel Cinematic Universe. Nella sua carriera ha ottenuto molti ruoli da protagonista in film come Rush, Biancaneve e il cacciatore, The Avengers e Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick. Nel 2014 la rivista statunitense People lo ha nominato come l'uomo vivente più sexy al mondo.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia e primi anni (1983-2000)[modifica | modifica wikitesto]

Chris Hemsworth è nato e cresciuto tra Melbourne e Bulman (piccolo centro abitato a 400 km a sud-est di Darwin),[2] figlio di Craig, un amministratore dei servizi sociali, e Leonie, un'insegnante di inglese, e secondo di tre figli. Ha due fratelli, Luke e Liam, entrambi attori e noti sul grande schermo. Con la famiglia si trasferisce durante l'adolescenza a Phillip Island. Dopo gli studi alla Heathmont Secondary College di Melbourne,[3] comincia a lavorare in produzioni televisive e ottiene in poco tempo alcuni ruoli minori.

Gli inizi (2000-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2002, Hemsworth recita in due episodi della serie televisiva fantasy Ginevra Jones, interpretando il ruolo di Re Artù; nello stesso lasso di tempo viene chiamato per comparire nelle soap opere Neighbours e Marshall Law.

Chris continua a interpretare ruoli di poco rilievo fino a che, nel 2004, fa un provino per entrare all'interno del cast della soap opera Home and Away, dove ha interpretato il personal trainer Kim Hyde fino al 3 luglio 2007, per un totale di 171 episodi.

Lasciata la soap opera partecipa all'edizione australiana di Dancing with the Stars, equivalente di Ballando con le stelle, dove si è esibito con la ballerina professionista Abbey Ross: la stagione ha esordito il 26 settembre 2006, e dopo sei settimane, Hemsworth è stato eliminato il 7 novembre dello stesso anno. Terminata l'esperienza televisiva, lo si vede impegnato in Star Trek di J. J. Abrams, nei panni del tenente comandante George Samuel Kirk, padre del celebre Capitano James T. Kirk. Successivamente recita in film come A Perfect Getaway - Una perfetta via di fuga di David Twohy e Cash Game - Paga o muori con Sean Bean.

Thor e il successo (2011-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Chris Hemsworth incontra il successo mondiale nel 2009, quando ottiene il ruolo dell'iconico eroe della Marvel Comics Thor nell'adattamento cinematografico Thor di Kenneth Branagh,[4][5] uscito in Italia il 27 aprile 2011. Per ottenere la parte, l'attore ha dichiarato che ha dovuto sottoporsi a un allenamento di tre mesi e mettere su 20 chili di muscoli in più. Ha ripreso il ruolo del dio del tuono nei film The Avengers, Thor: The Dark World e Avengers: Age of Ultron, incrementando ulteriormente la propria fama. Ha inoltre recitato in Biancaneve e il cacciatore per la regia di Rupert Sanders, uscito nelle sale nel 2012, vestendo i panni del Cacciatore, inviato dalla regina per uccidere Biancaneve. Nel 2016 ha interpretato lo stesso ruolo nel prequel, Il cacciatore e la regina di ghiaccio.

La sua carriera ha un'altra svolta quando partecipa, nel 2013, al film Rush del regista Ron Howard, in cui interpreta il celebre pilota inglese James Hunt, eterno rivale dell'austriaco Niki Lauda, interpretato nel film da Daniel Brühl. La rivista statunitense People nel novembre 2014 lo elegge «uomo più sexy del mondo».[6] Nel 2015 interpreta Owen Chase, il primo ufficiale della baleniera Essex nell'adattamento cinematografico della vicenda che ispirò la stesura del celebre romanzo Moby Dick, Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick di Ron Howard, in uscita il 3 dicembre in Italia.

Nel 2016 recita nel reboot di Ghostbusters diretto da Paul Feig affiancato da Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon e Leslie Jones e partecipa al cinecomic Doctor Strange del regista Scott Derrickson, dove torna ad interpretare Thor per un breve cameo.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 dicembre 2010 sposa l'attrice Elsa Pataky. Hanno tre figli: India Rose, nata a Londra l'11 maggio 2012, e i gemelli Tristan e Sasha,[7] nati a Los Angeles il 18 marzo 2014.[8][9]

Chris Hemsworth nel 2013

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimiliano Manfredi in Star Trek, Thor, The Avengers, Biancaneve e il cacciatore, Into Darkness - Star Trek, Rush, Thor: The Dark World, Blackhat, Avengers: Age of Ultron, Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick, Il cacciatore e la regina di ghiaccio, Doctor Strange
  • Gianfranco Miranda in Quella casa nel bosco, Come ti rovino le vacanze, Ghostbusters
  • Riccardo Rossi in A Perfect Getaway - Una perfetta via di fuga
  • Gabriele Lopez in Cash Game - Paga o muori
  • Fabio Boccanera in Red Dawn - Alba rossa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chris Hemsworth, più sexy del 2014 - VanityFair.it
  2. ^ Chris Hemsworth had an 'isolated' childhood, su Sunshine Coast Daily. URL consultato il 05 aprile 2016.
  3. ^ Frank Lovece, Chris Hemsworth: Not a Thor Loser, FilmFestivalTraveler.com, 29 settembre 2011. URL consultato il 7 ottobre 2011 (archiviato il 7 ottobre 2011).
  4. ^ (EN) Chris Hemsworth Is 'Thor', deadlinehollywooddaily.com. URL consultato il 17 maggio 2009.
  5. ^ (EN) Chris Hemsworth Wins the Role of ‘Thor’, newsinfilm.com. URL consultato il 17 maggio 2009.
  6. ^ Uomo più sexy del mondo 2014 secondo People, corriere.it.
  7. ^ Andrea Mandell, It's twin boys for Chris Hemsworth and Elsa Pataky!, USA Today, 21 marzo 2014.
  8. ^ Due gemelli per Chris Hemsworth ed Elsa Pataky, lapresse.it. URL consultato il 23 marzo 2014.
  9. ^ Ecco i nomi dei gemellini di Chris Hemsworth, thegossipers.com. URL consultato il 27 marzo 2014.
  10. ^ (EN) Variety Staff, Teen Choice Awards 2015 Winners: Full List, variety.com. URL consultato il 23 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN162468877 · LCCN: (ENno2010059452 · ISNI: (EN0000 0001 1499 4657 · GND: (DE140983643 · BNF: (FRcb162433717 (data)