Bumblebee (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bumblebee
Bumblebee film.jpg
Charlie (Hailee Steinfeld) e Bumblebee in una scena del film
Titolo originaleBumblebee
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2018
Durata114 minuti[1]
Rapporto1,85:1
Generefantascienza, azione, avventura, drammatico
RegiaTravis Knight
SoggettoTranformers (linea di giocattoli) di Hasbro e Takara Tomy;
John Rogers, Roberto Orci e Alex Kurtzman (personaggi);
Christina Hodson (storia)
SceneggiaturaChristina Hodson
ProduttoreMichael Bay, Tom DeSanto, Don Murphy, Mark Vahradian, Lorenzo di Bonaventura
Produttore esecutivoSteven Spielberg, Chris Brigham, Brian Goldner, Edward Cheng
Casa di produzioneParamount Pictures, Hasbro, Di Bonaventura Pictures, Allspark Pictures, Tencent Pictures
Distribuzione in italiano20th Century Fox
FotografiaEnrique Chediak
MontaggioPaul Rubell
Effetti specialiJason Smith, Ron Ames
MusicheDario Marianelli
ScenografiaSean Haworth
CostumiDayna Pink
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Bumblebee è un film del 2018 diretto da Travis Knight, al suo debutto al live-action.[2]

Prodotto da Paramount Pictures, in co-produzione con Hasbro e Di Bonavetura Pictures, è la sesta pellicola della serie Transformers. Per la prima volta, Michael Bay non cura la regia (figura, invece, come produttore), mentre Steven Spielberg torna come produttore esecutivo.

Il cast principale è formato da Hailee Steinfeld, John Cena, Jorge Lendeborg Jr., Peter Cullen, Angela Basset e Dylan O'Brien (che prestano la voce, rispettivamente, a Optimus Prime, Shatter e Bumblebee).[3]

Accolto positivamente dalla critica cinematografica, la pellicola detiene la percentuale di gradimento più alto di tutta la saga, lodato per la recitazione, le sequenze d'azione e l'atmosfera di "nostalgia".[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Su Cybertron infuria una guerra tra due fazioni avversarie: gli Autobot guidati da Optimus Prime e i Decepticon da Soundwave e Shockwave. Prossimi all'annientamento, gli Autobot fuggono dal pianeta. Uno di essi, B-127, viene incaricato di recarsi sulla Terra per preparare una base segreta che possa accogliere gli Autobot sopravvissuti.

1987: B-127 giunge in California atterrando fra un gruppo di soldati americani i quali lo attaccano. In seguito, il robot viene intrappolato nei pressi di una miniera quando sul luogo giunge Blitzwing, un Cercatore Decepticon. I due avranno un feroce e violento scontro dal quale B-127, anche se riuscirà ad uccidere Blitzwing, uscirà privo della sua scatola vocale e dei suoi ricordi. Spaventato e ferito assumerà le sembianze di un maggiolino Volkswagen ed andrà in stasi.

Poco tempo dopo Charlie, una ragazza adolescente che ha da poco perso il padre, lo trova in un deposito di rottami. Avendo ella appena compiuto diciotto anni, lo zio (proprietario del deposito) le regala il mezzo a patto che lei riesca a rimetterlo in funzione. Nel tentativo di accenderlo, Charlie attiva accidentalmente un segnale che raggiunge l'Autobot Cliffjumper sulla luna Titano di Saturno. Il segnale viene captato anche da Shatter[5] e Dropkick[6], due spie Decepticons che lo stavano torturando per estorcergli informazioni su dove si nascondevano Optimus Prime e gli altri suoi compagni. Dopo aver triangolato la posizione di B-127, i due assassini uccidono Cliffjumper e fanno rotta per la Terra. Nel mentre la manutenzione fornita da Charlie risveglia B-127 il quale stringe amicizia con la ragazza che lo ribattezza Bumblebee.

Giunti in Texas i due Decepticons vengono intercettati dalle forze militari americane alle quali si presentano come poliziotti, sostenendo che Bumblebee sia un pericoloso criminale da loro inseguito. I robot propongono dunque una collaborazione tecnologica al fine di costruire una rete di comunicazione che faciliti la cattura del comune nemico: i militari accettano e li conducono al Settore 7, offrendo loro accesso ai satelliti americani ed alle altre forme di tecnologia di comunicazione. I Decepticons combinano tali tecnologie in un unico sistema: Internet.

Nel mentre Bumblebee viene scoperto da Memo, un ragazzo invaghitosi di Charlie, suo vicino di casa e di lavoro. Dopo avergli fatto giurare di mantenere il segreto, i tre si dirigono su una scogliera dove dei ragazzi stanno facendo una festa. Uno di loro riconosce Charlie come una campionessa di tuffi e la sfida a lanciarsi in acqua, ma la ragazza rifiuta: l'ultima volta che vide il padre in vita fu durante una sua gara e da allora la ragazza ha cessato di praticare tale disciplina. Ciò provoca la derisione da parte di alcune ragazze snob, in particolare di Tina. Memo propone di vendicarsi con lanci di carta igienica e uova ma Bumblebee, non conoscendo le dinamiche del gioco, esagera distruggendo l'auto della giovane. I tre fuggono ad alta velocità attirando l'attenzione di una pattuglia della polizia che li insegue: Bumblebee riesce a fuggire facilmente, distruggendo il motore dell'auto del poliziotto. Temendo attenzioni da parte della polizia, il giorno successivo Charlie intima a Bumblebee di restare nel garage, ma il robot, incuriosito dal cane della famiglia, entra nell'abitazione devastandola, connettendosi poi alla rete elettrica, facendo rilevare le sue emissioni di Energon dai Decepticon.

Giunte sul luogo, le forze armate e i Decepticon riescono a catturare Bumblebee. Poco dopo i due lo torturano in una vicina base aerea e così facendo provocano l'attivazione di un messaggio di Prime, il quale rivela il piano di utilizzare la Terra come rifugio per gli Autobot in arrivo. Bumblebee viene dunque colpito apparentemente a morte sotto gli occhi di Charlie e Memo (infiltratisi nel mentre nella base per liberarlo) per poi dirigersi verso una torre di trasmissione: essi vogliono utilizzarla per comunicare agli altri Decepticon di inviare un esercito sulla Terra, così da sterminare gli Autobot che sarebbero giunti a breve.

Charlie riesce a rianimare Bumblebee con delle scariche elettriche e i due si dirigono a loro volta alla torre per fermare i Decepticon, venendo però ostacolati ed inseguiti dai militari. Dopo che questi ultimi saranno bloccati lungo il tragitto in maniera alquanto rocambolesca dalla famiglia di Charlie, l'Autobot, giunto sul posto con la ragazza, affronta ed uccide i due Decepticon mentre Charlie disattiva il trasmettitore, per poi tuffarsi in acqua al fine di raggiungere Bumblebee, rimasto sommerso nella lotta in un fiume li vicino, vincendo così il proprio trauma.

Lasciato il luogo della battaglia, grazie al beneplacito dell'agente Burns, salvato da Bumblebee e ormai conscio del fatto che non tutti i robot sono malvagi, i due amici si dicono addio su una scogliera; poco dopo Bumblebee assimila la forma di una Chevrolet Camaro gialla a strisce nere e se ne va via percorrendo il Golden Gate Bridge insieme ad Optimus Prime (travestito da camion). Charlie torna a casa, dove riesce finalmente a completare l'auto alla quale lavorava col padre.

Dopo i titoli di coda Optimus Prime si complimenta con Bumblebee in un bosco e i due assistono all'arrivo di sette Autobot sul pianeta, pronti ad installare una base operativa.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Transformers (serie di film).

Umani[modifica | modifica wikitesto]

  • Charlie Watson, interpretata da Hailee Steinfeld: un'adolescente che trova e fa amicizia con Bumblebee.
  • Agente Jack Burns, interpretato da John Cena: un agente del Settore 7, un'agenzia governativa che si occupa degli alieni.
  • Memo, interpretato da Jorge Lendeborg Jr.: un amico e vicino di casa di Charlie che prova dei sentimenti per lei.
  • Dottor Powell, interpretato da John Ortiz: un agente del Settore 7.
  • Otis Watson, interpretato da Jason Drucker: il fratello minore di Charlie. Pratica il karate.
  • Sally Watson, interpretata da Pamela Adlon: la madre di Charlie e Otis.
  • Agente Jake Adamas, interpretato da Rory Markham: un agente del Settore 7.
  • Celia, interpretata da Rachel Crow.
  • Alice, interpretata da Abby Quinn.
  • Tina, interpretata da Gracie Dzienny: una compagna di classe di Charlie.
  • Trip, interpretato da Ricardo Hoyos: un compagno di classe di Charlie.
  • Ken, interpretato da Kenneth Choi.
  • Ron, interpretato da Stephen Schneider: il patrigno di Charlie e Otis.
  • Zio Hank, interpretato da Len Cariou: il proprietario della discarica che frequenta Charlie.

Glynn Turman interpreta il generale Whalen. Nick Pilla ha un cameo nel ruolo dell'agente Seymour Simmons, già apparso nei primi tre e nel quinto capitolo della saga dei Transformers. Lenny Jacobson e Megyn Pryce interpretano Roy e Amber, una coppia che assistono all'arrivo di Shatter e Dropkick. Antonio D. Charity interpreta il meccanico Bill.

Autobot[modifica | modifica wikitesto]

Decepticon[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu annunciato 12 febbraio 2016. In origine doveva essere il sesto film della serie (un prequel/spin-off del primo film Transformers) previsto per l'8 giugno 2018, fu poi rivelato che avrebbe avuto come singolo protagonista l'Autobot Bumblebee.[14] A novembre fu rivelato che Christina Hudson avrebbe scritto la sceneggiatura[15] e a marzo Travis Knight, reduce dal successo di Kubo e la spada magica, fu ingaggiato per dirigere[16] il film con titolo provvisorio Transformers Universe: Bumblebee.[17]

Il budget è di 102 milioni di dollari, il più basso di tutta la saga.[18][19]

Cast[modifica | modifica wikitesto]

A maggio l'attrice Hailee Steinfeld era in trattative per il ruolo della protagonista, cosa confermata a giugno.[20][21] L'11, il 12 e il 13 luglio Jorge Lendeborg Jr., Rachel Crow, Jason Druker, Abby Quinn, Ricardo Hoyos e Gracie Dzienny si uniscono al cast.[22][23][24] Il 22 luglio si unisce Pamela Adlon nel ruolo della madre di Charlie.[25] Il 31 luglio si uniscono John Cena, Kenneth Choi e Stephen Schneider.[26]

A ottobre, Peter Cullen, storico doppiatore di Optimus Prime, rivelò la sua presenza nel film[7], seguito a dicembre da Martin Short in un ruolo non specificato[27][28], e a maggio 2018 da Jess Harnell che avrebbe doppiato il Decepticon Barricade, ruolo che è stato tagliato dal film.[29]

A luglio 2018 fu rivelata la presenza di altri due Decepticon: Shatter e Dropkick, doppiati rispettivamente da Angela Bassett e da Justin Theroux.[10] Lo stesso giorno vennero rivelati anche i loro concept e i loro veicoli.

Successivamente al San Diego Comic Con 2018 viene confermato che il Decepticon visto nei recenti trailer, non è Starscream, bensì Blitzwing. Il regista e gli attori confermano anche che gli antagonisti principali saranno dei Tripli Cambiatori (multiforme).

A fine agosto viene rivelato che l'attore David Sobolov avrebbe dato la voce a Blitzwing.[30]

Il 3 dicembre, a poche settimane dall'uscita del film, fu rivelata la presenza di Dylan O'Brien come doppiatore di Bumblebee.[31]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese iniziarono il 31 luglio 2017 a Los Angeles e a San Francisco, con il titolo di lavorazione di Brighton Falls, e si conclusero il 10 novembre, con 6 giorni d'anticipo.[26][32]

A novembre, il nome del film fu cambiato in Bumblebee: The Movie e poi definitivamente in Bumblebee.[33]

Post-produzione[modifica | modifica wikitesto]

Gli effetti visivi del film saranno forniti dalla Industrial Light & Magic, Catina Creative e The Third Floor con Jason Smith e Tony Lupoi che saranno i supervisori.[34]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le musiche sono composte dall'italiano Dario Marianelli, che aveva già collaborato con Knight in Kubo e la spada magica, che sostituisce Steve Jablonsky che aveva composto le musiche dei precedenti film.[35]

Il 2 novembre 2018 è stata pubblicata la canzone Back to Life, di Hailee Steinfeld, che anticipa l'uscita della colonna sonora del film.[36][37][38]

Bumblebee - Music From the Motion Picture

Bumblebee - Motion Picture Score

  • Cybertron Falls - Dario Marianelli
  • Bee on the Run - Dario Marianelli
  • Shutdown - Dario Marianelli
  • Charlie - Dario Marianelli
  • Meeting Bumblebee - Dario Marianelli
  • Dropkick & Shatter Arrive - Dario Marianelli
  • Chasing Mum - Dario Marianelli
  • Optimus Prime's Message - Dario Marianelli
  • Desert Council - Dario Marianelli
  • Dad's Old Videtapes - Dario Marianelli
  • Army Meeting - Dario Marianelli
  • A Diving Volunterr - Dario Marianelli
  • Pranking Tina - Dario Marianelli
  • Bee in the Kitchen - Dario Marianelli
  • Kitchen Caos - Dario Marianelli
  • Double Ambush - Dario Marianelli
  • Death and Resurrection - Dario Marianelli
  • Bee's Had Enough - Dario Marianelli
  • Ron's Driving - Dario Marianelli
  • Marina Tower - Dario Marianelli
  • Charlie Dives In - Dario Marianelli
  • Saying Goodbye - Dario Marianelli
  • Not Quite There - Dario Marianelli

Continuity[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu inizialmente concepito come un prequel/spin-off diretto della saga cinematografica principale, in modo da collegare la presenza di Bumblebee sulla Terra durante la Seconda Guerra Mondiale con gli eventi del primo film. Tuttavia, dopo le iniziali proiezioni di prova nel 2018, la versione originale del film subì numerose e significative modifiche, tagliando la maggior parte dei legami inerenti agli altri cinque capitoli; il motivo esatto è sconosciuto, anche se si può benissimo imputare alle preoccupazioni della Paramount riguardante la disastrosa accoglienza (critica e commerciale) a L'ultimo cavaliere, oppure più semplicemente al desiderio della Hasbro di portare il franchise in una nuova direzione:

  • La versione originale del film non includeva alcuna scena ambientata su Cybertron, la quale si apriva invece direttamente sulla Terra con una narrazione espositiva di Bumblebee, spiegando come gli umani ora gli stiano dando la caccia dopo essere stato inviato a proteggerli e dichiarando pertanto di come non meritino alcun aiuto. Nel frattempo, nella sua modalità veicolo Jeep Willis, cerca di nascondersi e fuggire dagli agenti del Settore Sette; per poi proseguire verso la miniera ed ingaggiare il successivo scontro con Blitzwing. Nel montaggio finale, l'incontro avviene per pura coincidenza con Bumblebee che atterra con una capsula di salvataggio vicino alla squadra del Settore Sette di Burns, i quali si trovano nei boschi per addestramento militare.
  • Nel taglio di prova, l'interrogatorio di Cliffjumper da parte di Dropkick e Shatter non era presente; quest'ultimi sarebbero semplicemente arrivati sulla Terra dopo aver rilevato il segnale di B-127 come visto nella versione finalizzata.
  • L'involontario disastro causato da Bumblebee in casa Watson originariamente prevedeva che la sua radiazione da Energon desse vita a vari elettrodomestici, tra i quali una lavatrice, un frigorifero ed una sveglia (in modo abbastanza simile a quanto avvenuto con la scheggia dell'AllSpark ne La vendetta del caduto) ed il conseguente tentativo da parte di Charlie e Memo di disattivarli.
  • Infine, dopo i titoli di coda, doveva esserci inizialmente una scena con Burns, Simmons e Whalen che discutono del fatto che "gli Autobot non potranno mai apprendere di NBE-01", ovvero Megatron, congelato nel ghiaccio come visto nel film del 2007. Questa scena è stata sostituita nel montaggio finale con Optimus Prime e Bumblebee che osservano altri Autobot arrivare sulla Terra e con Charlie che finisce il progetto di riparazione dell'auto di suo padre.

Tuttavia, I cambiamenti apportati molto in fretta ed all'ultimo minuto, creano nuove discrepanze e buchi di trama anche per quel che concerne lo status di ''reboot'' del singolo film:

  • Tutti i Cybertroniani ad eccezione di Bumblebee, Shatter, Dropkick e Blitzwing possiedono un design estremamente umanizzato e squadrato (in linea con i personaggi originali Generation 1), questo perché sono stati realizzati poco tempo prima dell'uscita della pellicola, mentre i quattro robot principali sono caratterizzati da uno stile più alieno (o inumano) poiché sviluppati con l'idea originale di continuità con gli altri cinque lungometraggi. Ciò porta pertanto ad una notevole inconsistenza estetica.
  • I soldati del Settore Sette (ed il Dr. Powell) affermano di non conoscere i Cybertroniani ne di aver mai avuto contatti diretti con specie aliene. Nonostante ciò, inseguono Bumblebee ad inizio film con dei blindati già forniti di arpioni anti-Transformers. In più, questa unità delle forze speciali della metà degli anni '80 tiene in giro per qualche motivo una Jeep Willys della Seconda Guerra Mondiale. E Bumblebee può parlare perfettamente la lingua degli umani non più di pochi minuti dopo l'atterraggio sulla Terra (quando nel primo film veniva chiaramente stabilito da Optimus Prime che gli Autobot atterrati da poco avessero imparato le lingue terrestri grazie ad Internet).
  • I film precedenti stabiliscono che i Transformers (per motivi diversi) sono sulla Terra da millenni; come si è visto la versione definitiva scarta chiaramente questa idea, ma nonostante ciò non è comunque chiaro come Blitzwing abbia rintracciato Bumblebee, o anche soltanto come sia arrivato sul pianeta. Persino Shatter e Dropkick hanno scoperto che Bee vi ci si trovasse solo quando ha accidentalmente trasmesso loro un segnale di tracciamento, e in nessun momento mostrano alcuna consapevolezza che ci fosse un altro Decepticon sul pianeta.
  • Quando Charlie e Memo ritornano a casa Watson si vedono inspiegabilmente disseminati per tutta l'abitazione vari elettrodomestici. Il taglio della scena dove quest'ultimi prendono vita porta ad una incongruenza non soltanto a livello di trama, ma anche spaziale.
  • A causa dell'assenza della suddetta scena dei titoli di coda con Megatron congelato, non si capisce esattamente bene chi sia il vero leader dei Decepticon, dove si trovi, o perché non si presenti personalmente ad inseguire ed uccidere il suo acerrimo nemico (Optimus).

Pertanto, non si può considerare il film come un vero e proprio reboot, ma nemmeno come un prequel a tutti gli effetti. Vale la pena inoltre sottolineare che sia Hasbro che Paramount a proposito del posto occupato da Bumblebee nella continuity cinematografica Transformers, dal 2018 in poi, hanno sempre rilasciato informazioni vaghe e poco precise, senza mai prendere una posizione vera e propria. Inoltre, pochi mesi dopo l'uscita della pellicola, nel 2019, viene pubblicato congiuntamente da Paramount ed Hasbro uno speciale fumetto one-shot (sia in formato cartaceo che digitale) chiamato Sector 7 Adventures: The Battle at Half Dome[39], il quale (apparentemente) sembra fungere da maggiore collegamento tra Bumblebee e Transformers (2007).

Lo status del film rimane pertanto in dubbio; l'opinione generale è che si tratti di un soft-reboot o quantomeno un retcon (nello stile di X-Men - L'inizio). Con ogni probabilità, la relazione effettiva della pellicola con il resto della saga potrebbe essere chiarita nel futuro film previsto per l'uscita nell'estate 2023, Transformers: Il Risveglio (Transformers: Rise of the Beasts)[40].

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer in lingua originale viene distribuito il 5 giugno[41], seguito in breve da quello in lingua italiana.[42] Il secondo trailer originale è stato pubblicato il 24 settembre[43], seguito poco dopo da quello italiano.[44]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito in patria il 21 dicembre 2018[45] e in Italia il 20 dicembre 2018.[46]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Come per i precedenti capitoli, la direzione del doppiaggio e i dialoghi italiani sono a cura di Carlo Cosolo, assistito da Andreina D'Andreis, per conto della SDI Media Italia srl.[3]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato a livello mondiale oltre 400 milioni $. In Italia al Box Office Bumblebee ha incassato 3,1 milioni di euro.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato accolto positivamente dalla critica, risultando il film di gran lunga più apprezzato della saga. Sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, il film ha un indice di gradimento del 92%, su 230 recensioni.[47] Mentre il sito Metacritic attribuisce al film un punteggio di 66 su 100 basato su 39 recensioni, con un voto medio di 7,0.[48]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Transformers: Bumblebee Movie Running Time Revealed, in Transformer World 2005, 14 novembre 2018. URL consultato il 13 luglio 2021.
  2. ^ (EN) Josh Spiegel, Josh Spiegel, ‘Bumblebee’ and When an Animation Director Jumps to Live Action, su The Hollywood Reporter, 27 dicembre 2018. URL consultato il 2 luglio 2021.
  3. ^ a b AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA CINEMA: "Bumblebee", su antoniogenna.net. URL consultato il 2 luglio 2021.
  4. ^ (EN) Bumblebee First Reviews: Nostalgia-Heavy Prequel Might Be Series' Best Film, su editorial.rottentomatoes.com. URL consultato il 2 luglio 2021.
  5. ^ Shatter - Transformers Wiki, su tfwiki.net. URL consultato il 23 luglio 2020.
  6. ^ Dropkick (Movie) - Transformers Wiki, su tfwiki.net. URL consultato il 23 luglio 2020.
  7. ^ a b (EN) Peter Cullen Confirmed In The Bumblebee Movie - Transformers News - TFW2005, in Transformer World 2005 - TFW2005.COM, 2 ottobre 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  8. ^ (EN) Optimus Prime Is Definitely in Bumblebee Movie, in MovieWeb, 23 luglio 2018. URL consultato il 18 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2018).
  9. ^ (EN) James Dyer, Bumblebee Trailer Breakdown With Director Travis Knight, su Empire. URL consultato il 18 novembre 2018.
  10. ^ a b c (EN) Exclusive: 'Bumblebee' unveils two new Decepticon trackers, in EW.com. URL consultato il 18 novembre 2018.
  11. ^ a b (EN) How 'Bumblebee' Trailer Demonstrates Best of Both Worlds, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 novembre 2018.
  12. ^ Paramount Pictures, Bumblebee (2018) - Official Teaser Trailer - Paramount Pictures, 5 giugno 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  13. ^ (EN) San Diego Comic Con 2018 - Bumblebee The Movie Panel - Transformers News - TFW2005, in Transformer World 2005 - TFW2005.COM, 21 luglio 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  14. ^ Bumblebee è Il Primo Film Reboot Dei Transformers!, in Movieplayer.it, 18 febbraio 2019. URL consultato il 21 maggio 2019.
  15. ^ (EN) Mike Fleming Jr, Paramount Buzzing Over Christina Hodson ‘Bumblebee’ Transformers Spinoff Script, in Deadline, 11 novembre 2016. URL consultato il 18 novembre 2018.
  16. ^ (EN) Anita Busch, Travis Knight To Direct ‘Transformers’ Spinoff ‘Bumblebee’ At Paramount, in Deadline, 3 marzo 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  17. ^ (EN) Licensing Expo 2017 - Full Gallery at ComingSoon.net, in ComingSoon.net, 23 maggio 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  18. ^ (EN) Spider-Man - Hollywood Rethinks Key Movie Franchises Amid a Mixed Summer at the Box Office, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 novembre 2018.
  19. ^ (EN) California Film Commission, in Wikipedia, 27 maggio 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  20. ^ (EN) Justin Kroll, Hailee Steinfeld Eyes ‘Transformers’ Spinoff ‘Bumblebee’ (EXCLUSIVE), in Variety, 31 maggio 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  21. ^ (EN) Hailee Steinfeld confirms part in Transformers spin-off - BBC Newsbeat, su BBC Newsbeat, 6 dicembre 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  22. ^ (EN) 'Transformers' Spinoff 'Bumblebee' Casts Jorge Lendeborg Jr. as Male Lead (Exclusive), in The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 novembre 2018.
  23. ^ (EN) Rachel Crow in Talks for Key Role in “Transformers” Spinoff “Bumblebee” (Exclusive), in The Tracking Board, 12 luglio 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  24. ^ (EN) 'Transformers' Spinoff 'Bumblebee' Rounds Out Cast (Exclusive), in The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 novembre 2018.
  25. ^ (EN) Patrick Hipes, Pamela Adlon Joins Cast Of ‘Transformers’ Spinoff ‘Bumblebee’, in Deadline, 22 luglio 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  26. ^ a b (EN) Anthony D'Alessandro, ‘Transformers’ Spinoff ‘Bumblebee’ Flies To December 2018, in Deadline, 31 luglio 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  27. ^ (EN) SEAN LOUGHLIN, Steve Martin and Martin Short head to Borgata for an unforgettable evening, in Press of Atlantic City. URL consultato il 18 novembre 2018.
  28. ^ (EN) Martin Short Working On Voice-over For Transformers: Bumblebee - Transformers News - TFW2005, in Transformer World 2005 - TFW2005.COM, 14 aprile 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  29. ^ (EN) Jess Harnell Reprises His Role As Barricade For Transformers: Bumblebee - Transformers News - TFW2005, in Transformer World 2005 - TFW2005.COM, 31 maggio 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  30. ^ David Sobolov on Twitter, in Twitter. URL consultato il 18 novembre 2018.
  31. ^ Mirko D'Alessio, Ecco l'attore scelto per..., in Badtaste, 3 dicembre 2018. URL consultato il 3 dicembre 2018.
  32. ^ (EN) Transformers: Bumblebee - Optimus Prime to appear, in Den of Geek. URL consultato il 18 novembre 2018.
  33. ^ The Bumblebee Movie Just Got A New Title And A Cool 80s Logo, in CINEMABLEND, 12 novembre 2017. URL consultato il 18 novembre 2018.
  34. ^ (EN) BUMBLEBEE - The Art of VFXThe Art of VFX, su artofvfx.com. URL consultato il 18 novembre 2018.
  35. ^ (EN) Dario Marianelli to Score ‘Transformers’ Spinoff ‘Bumblebee’ | Film Music Reporter, su filmmusicreporter.com. URL consultato il 18 novembre 2018.
  36. ^ Hailee Steinfeld canta 'Back to Life' per la colonna sonora di Bumblebee, in ScreenWEEK.it Blog, 4 novembre 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  37. ^ Bumblebee: ecco "Back to Life", canzone di Hailee Steinfeld presente nella colonna sonora - BadTaste.it, in BadTaste.it. URL consultato il 18 novembre 2018.
  38. ^ (EN) Hailee Steinfeld Releases Single "Back to Life" From 'Bumblebee' Soundtrack, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 18 novembre 2018.
  39. ^ Sector 7 Adventures: The Battle at Half Dome, su youtube.com.
  40. ^ TRANSFORMERS: SVELATO IL TITOLO UFFICIALE DEL NUOVO FILM DELLA SAGA! TUTTI I DETTAGLI, su everyeye.it, 23 giugno 2021. URL consultato il 23 giugno 2021.
  41. ^ (EN) Transformers 'Bumblebee: The Movie' Trailer Released, in Movies. URL consultato il 18 novembre 2018.
  42. ^ Bumblebee, il trailer italiano del film, su m.youtube.com, Youtube.com, 5 giugno 2018. URL consultato il 5 giugno 2018.
  43. ^ Paramount Pictures, Bumblebee (2018) - New Official Trailer - Paramount Pictures, 24 settembre 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  44. ^ 20th Century Fox Italia, Bumblebee | Trailer Ufficiale HD | Paramount Pictures 2018, 24 settembre 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  45. ^ Bumblebee, data e trailer, su m.imdb.com, Imdb.com, 5 giugno 2018. URL consultato il 5 giugno 2018.
  46. ^ MYmovies.it, Bumblebee, su MYmovies.it. URL consultato il 1º agosto 2018.
  47. ^ Andrea Francesco Berni, Bumblebee: online le prime recensioni internazionali del prequel di Transformers, su BadTaste.it, 9 dicembre 2018. URL consultato il 12 dicembre 2018.
  48. ^ Bumblebee. URL consultato il 19 luglio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN174146634341641931293 · LCCN (ENno2018160251 · BNE (ESXX5888794 (data)