Strage della circonvallazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strage della circonvallazione
Strage della circonvallazione.jpg
La strage della circonvallazione
Stato Italia Italia
Luogo Palermo
Obiettivo Alfio Ferlito
Data 16 giugno 1982
Tipo Esplosione e sparatoria
Morti 5
Responsabili Nitto Santapaola

È definito strage della circonvallazione l'attentato mafioso che venne messo in atto il 16 giugno 1982 sulla circonvallazione di Palermo.

L'attentato era diretto contro il boss catanese Alfio Ferlito, che veniva trasferito da Enna al carcere di Trapani e che morì nell'agguato insieme ai tre carabinieri della scorta (Salvatore Raiti, Silvano Franzolin e Luigi Di Barca) e al ventisettenne Giuseppe Di Lavore, autista della ditta privata che aveva in appalto il trasporto dei detenuti, il quale aveva sostituito il padre. Di Lavore ebbe la medaglia d'oro al valor civile.

Il mandante di questa strage era Nitto Santapaola, che da anni combatteva contro Ferlito una guerra per il predominio sul territorio etneo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia