Francesco Di Cristina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Di Cristina.

Francesco Di Cristina (Riesi, 18 luglio 1896[1]Riesi, 19 marzo 1961) è stato un mafioso italiano, padre di Giuseppe Di Cristina [2] anch'esso boss mafioso della Famiglia di Riesi.[3].

Soprannominato U Zi' Ciccu[4], fu un padrino della mafia[5] legato a Calogero Vizzini, Giuseppe Genco Russo e Michele Navarra.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu il quarto dei cinque figli di Giuseppe e Angelina Capizzi.

A vent'anni fu arrestato con un compaesano, entrambi accusati di essere gli autori del sequestro Liotta, figlio di un noto e ricco industriale di Licata. In fase processuale fu assolto per insufficienza di prove[senza fonte].

Si sposò con sua cugina Rosina, dalla quale ebbe quattro figli: Giuseppe, Antonio, Salvatore e Angelo.

Morì a causa dell'asma all'età di 64 anni, il 19 marzo 1961.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luigi Butera, Uomini, fatti e aneddoti nella storia di Riesi. URL consultato il 29 luglio 2016.
  2. ^ Se Cosa Nostra entra in sagrestia
  3. ^ E leggio spaccò in due cosa nostra da repubblica.it
  4. ^ Giuseppe Carlo Marino, I padrini: da Vito Cascio Ferro a Lucky Luciano, da Calogero Vizzini a ....
  5. ^ Storia della Mafia: dalle origini ai giorni nostri - di Salvatore Lupo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luigi Butera, Uomini fatti e aneddoti nella storia di Riesi, Caltanissetta, Lussografica,, 1983.