Neil Lennon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Neil Lennon
Neil lennon and excalibur.jpg
Lennon al Celtic nel dicembre del 2006
Nazionalità Irlanda del Nord Irlanda del Nord
Altezza 175 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Termine carriera 2008 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1988-1989Glenavon2 (2)
1989-1990Manchester City1 (0)
1990-1996Crewe Alexandra147 (15)
1996-2000Leicester City170 (6)
2000-2007Celtic214 (3)
2007-2008Nottingham Forest18 (0)
2008Wycombe9 (0)
Nazionale
1994-2002Irlanda del Nord Irlanda del Nord40 (2)
Carriera da allenatore
2010-2014Celtic
2014-2016Bolton
2016-2019Hibernian
2019-2021Celtic
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 febbraio 2021

Neil Francis Lennon (Lurgan, 25 giugno 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore nordirlandese, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo poche partite con Glenavon e Manchester City, Lennon si fa notare con il Crewe Alexandra; durante questo periodo, viene anche convocato dalla nazionale nordirlandese. Dopo cinque anni e mezzo si trasferisce al Leicester City, vincendo due Coppe di lega per poi passare, nel 2000, al Celtic, in Scozia, dove vincerà cinque campionati nazionali in sette anni. Chiuse la sua carriera giocando per Nottingham Forest e Wycombe Wanderers.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Celtic[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2009-2010, il Celtic gli affidò la guida della propria squadra riserve.

Il 26 marzo 2010 il Celtic gli ha affidato la posizione di manager ricoperta sino al giorno prima da Tony Mowbray, licenziato dopo la sconfitta per 4-0 rimediata in campionato contro il St. Mirren. Lennon, alla prima esperienza come allenatore, ha scelto come vice un suo ex compagno di squadra, lo svedese Johan Mjällby.[1]. Il Celtic terminerà la stagione al secondo posto.

Il 9 giugno 2010 fu nominato ufficialmente nuovo tecnico della squadra di Glasgow. Nonostante l'eliminazione sia dai preliminari di Champions League che di Europa League, Lennon ben figurò con il Celtic, chiudendo il campionato nuovamente al secondo posto e vincendo la Scottish Cup superando il Motherwell per 3-0 nella finale del 21 maggio. In precedenza, aveva perso la finale di Scottish League Cup per 2-1 con i rivali dei Rangers.

Nella stagione seguente, Lennon condusse il Celtic alla vittoria del suo 43º titolo nazionale e sino agli ottavi di Champions League, dove furono battuti dalla Juventus. Nella fase a gironi, il 7 novembre 2012 (un giorno dopo il 125º anniversario della nascita del club), gli scozzesi avevano battuto il Barcellona campione d'Europa per 2-1.

Il 21 aprile 2013, il Lennon vinse il suo secondo titolo nazionale consecutivo con il Celtic; vincendo anche la Scottish Cup, inoltre, completò il suo primo double sulla panchina bianco-verde. La stagione successiva vide il Celtic nuovamente campione di Scozia. Il 5 aprile 2014, al termine della partita Celtic-Dundee FC, Lennon regala la medaglia ricevuta durante la premiazione ad un bambino disabile che stava assistendo alla partita con il papà.

Il 22 maggio 2014 Lennon annunciò le sue dimissioni dal ruolo di manager del club.

Bolton[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 ottobre 2014 viene nominato nuovo tecnico del Bolton, squadra militante nel Championship (seconda divisione inglese). Il 15 marzo 2016 rassegna le sue dimissioni da tecnico dei Trotters.

Hibernian[modifica | modifica wikitesto]

L'8 giugno seguente diventa il nuovo allenatore dell'Hibernian, con cui firma un contratto biennale. Porta l’Hibernian in Scottish Premier League.[2]

Ritorno al Celtic[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 febbraio 2019 torna al Celtic come allenatore, prendendo il posto di Brendan Rodgers, passato al Leicester City,[3] e firmando un contratto fino al termine della stagione.[4] Il 4 maggio vince il titolo scozzese[5].

Si dimette dall'incarico il 24 febbraio 2021, con la squadra seconda in classifica a 18 punti dai Rangers.[6]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 ottobre 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
mar.-mag. 2010 Scozia Celtic SPL 8 8 0 0 SC+CdL 1+0 0 0 1 UCL+UEL - - - - - - - - - 9 8 0 1 88,89 Sub.
2010-2011 SPL 38 29 5 4 SC+CdL 6+4 5+3 1+1 0+0 UCL+UEL 2+2 1+1 0+0 1+1 - - - - - 52 39 7 6 75,00
2011-2012 SPL 38 30 3 5 SC+CdL 4+4 3+3 0+0 1+1 UEL 8 1 4 3 - - - - - 54 37 7 10 68,52
2012-2013 SPL 38 24 7 7 SC+CdL 6+3 4+2 2+0 0+1 UCL 12 7 1 4 - - - - - 59 37 10 12 62,71
2013-2014 SP 38 31 6 1 SC+CdL 2+1 1+0 0+1 1+0 UCL 12 5 1 6 - - - - - 53 37 8 8 69,81
2014-2015 Inghilterra Bolton FLC 35 12 10 13 FACup+CdL 3+0 1 1 1 - - - - - - - - - - 38 13 11 14 34,21 18º
2015-mar. 2016 FLC 37 4 14 19 FACup+CdL 3+1 1+0 1+0 1+1 - - - - - - - - - - 41 5 15 21 12,20 Eson.
Totale Bolton 72 16 24 32 7 2 2 3 - - - - - - - - 79 18 26 35 22,78
2016-2017 Scozia Hibernian SC 36 19 14 3 SC+CdL 5+1 3+0 1+0 1+1 UEL 2 1 0 1 - - - - - 44 23 15 6 52,27
2017-2018 SP 38 18 13 7 SC+CdL 1+7 0+5 0+1 1+1 - - - - - - - - - - 46 23 14 9 50,00
2018-gen. 2019 SP 23 8 8 7 SC+CdL 1+2 1+1 0+1 0+0 UEL 6 3 2 1 - - - - - 32 13 11 8 40,63 Eson.
Totale Hibernian 97 45 35 17 17 10 3 4 8 4 2 2 - - - - 122 59 40 23 48,36
gen.-giu. 2019 Scozia Celtic SP 11 7 3 1 SC 3 3 0 0 - - - - - - - - - - 14 10 3 1 71,43 Sub.
2019-2020 SP 30 25 2 2 SC+CdL 5+4 4+3 1+1 0+0 UCL+UEL 6+10 4+6 1+2 1+2 - - - - - 55 42 7 5 76,36
2020-feb. 2021 SP 19 13 5 1 SC+CdL 0+0 0 0 0 UCL+UEL 2+8 1+3 0+1 1+4 - - - - - 29 17 6 6 58,62 Eson.
Totale Celtic 229 177 31 21 43 31 7 5 62 29 10 23 - - - - 319 231 43 45 72,41
Totale carriera 389 233 86 70 67 43 12 12 64 32 11 21 - - - - 520 308 109 103 59,23

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Leicester: 1996-1997, 1999-2000
Celtic: 2000-2001, 2001-2002, 2003-2004, 2005-2006, 2006-2007
Celtic: 2000-2001, 2003-2004, 2004-2005, 2006-2007
Celtic: 2000-2001, 2005-2006

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Celtic: 2010-2011, 2012-2013, 2018-2019, 2019-2020
Celtic: 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2018-2019, 2019-2020
Hibernian: 2016-2017
Celtic: 2019-2020

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Celtic a Lennon Archiviato il 3 dicembre 2013 in Internet Archive. Lechampions.it, 26 marzo 2010
  2. ^ HIBERNIAN APPOINT NEIL LENNON Archiviato l'11 giugno 2016 in Internet Archive. hibernianfc.co.uk
  3. ^ (EN) Brendan Rodgers Named Leicester City Manager, su lcfc.com, 26 febbraio 2019.
  4. ^ (EN) Celtic appoint Neil Lennon as Manager until the end of the season, su celticfc.net, 26 febbraio 2019.
  5. ^ Scozia: Celtic campione per la 50ª volta, l'8a consecutiva, Sportmediaset, 4 maggio 2019.
  6. ^ Celtic Football Club Statement: Neil Lennon resigns celticfc.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]