MF Milano Finanza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Milano Finanza)
Jump to navigation Jump to search
MF Milano Finanza
StatoItalia Italia
Linguaitaliano
Periodicitàquotidiano (dal lunedì al sabato)
Genereeconomico-finanziario
Formatotabloid
FondazioneAprile 1989
Sedevia Marco Burigozzo, 5
20122 Milano
EditoreClass Editori
DirettorePierluigi Magnaschi
CondirettoreAndrea Cabrini
VicedirettoreFrancesco Allegra e Antonio Satta
Redattore capoAldo Bolognini Cobianchi, Davide Fumagalli e Stefano Roncato
Sito webmilanofinanza.it
 

MF Milano Finanza è un quotidiano economico-finanziario italiano con sede a Milano. La testata è edita dal gruppo editoriale Class Editori.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Quando nasce "MF" (1989) esisteva già da tre anni il settimanale del sabato Milano Finanza (fondato da Paolo Panerai, in edicola dal 29 novembre 1986). L'editore ha inglobato la testata del settimanale nel quotidiano che, da "MF", è diventato "MF Milano Finanza"[1]. Dal lunedì al venerdì esce con la testata "MF", il sabato esce con la testata "Milano Finanza" e la sottotestata "MF il quotidiano dei mercati finanziari". La numerazione è consecutiva.

Il giornale tratta esclusivamente tematiche economiche e finanziarie, ed è molto diffuso tra gli operatori del settore del trading on line.

Da citare anche l'inserto «Gentleman», presentato come "il mensile per gli uomini che non vogliono rinunciare ai piaceri e alle passioni della vita".

«MF Milano Finanza» riporta, su ogni numero, un'avvertenza al lettore a tutela della credibilità della testata: "Tutte le informazioni contenute in queste pagine si basano su fonti che "MF/Milano Finanza" ritiene attendibili. Le asserzioni espresse nei vari articoli dei collaboratori rispecchiano esclusivamente le opinioni degli autori. Nonostante l'estrema cura nel trattare la materia, "MF/Milano Finanza" non si assume responsabilità per quanto riguarda conseguenze derivanti da eventuali inesattezze o imprecisioni dei dati e delle quotazioni. In particolare, l'investimento in prodotti derivati (opzioni, futures, premi, warrant) offre la possibilità di ottenere elevatissime performance ma anche correndo un rischio molto elevato. Nel caso più negativo, si può verificare anche la perdita totale del capitale investito. In un normale portafoglio, la quota da destinare a prodotti di questo tipo dovrebbe essere limitata".

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

...

...

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giornale e giornalismo, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  2. ^ Franco Bechis, su premioischia.it. URL consultato il 25 marzo 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]