Paolo Panerai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paolo Panerai (Milano, 12 febbraio 1946) è un giornalista, editore e dirigente sportivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Milano da una famiglia di origine fiorentina, dopo gli studi in Giurisprudenza all'Università di Genova scrive per Il Secolo XIX. Nel 1969 passa al settimanale Panorama, rivista edita all'epoca dalla Mondadori. Nel 1976 assume la direzione del Mondo, edito dalla Rizzoli, e nel 1979 lo trasforma da settimanale di attualità a settimanale economico e politico.

Nel 1979 fonda «Domini Castellare di Castellina», un gruppo di quattro aziende vinicole che comprende Castellare di Castellina nel Chianti Classico, Rocca di Frassinello in Maremma in Toscana, Feudi del Pisciotto a Niscemi e Gurra di Mare a Porto Palo di Menfi, in Sicilia.[1]

Nel 1980 fonda il mensile Capital; fonda poi altre due nuove testate, Auto Capital e Linea Capital, di cui detiene il 10% del capitale. Nel 1986 lascia il gruppo Rizzoli, cede le sue quote e si mette in proprio[2]. Fonda quindi Class Editori: da allora è amministratore delegato della casa editrice[2]. Nello stesso anno nascono Class, mensile concorrente di Capital, il settimanale Milano Finanza, e l'agenzia giornalistica MF Dow Jones.

Dalla stagione 2009/2010 fino alla stagione 2018/2019 è uno dei dirigenti della Fiorentina. Dalla stagione 2011/2012 viene nominato vicepresidente della Fiorentina.[3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 maggio 2003 è insignito del titolo di Cavaliere del lavoro.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il crack: Sindona, la DC, il Vaticano e gli altri amici (con Maurizio De Luca), Milano, Mondadori, 1977
  • Come guadagnare in tempi d'inflazione (con Enrico Morelli), Milano, Sperling & Kupfer, 1982
  • Orsi & tori: venti anni di finanza (e malafinanza) italiana, Milano, Milano finanza, 2006
  • Lampi nel buio: i retroscena della finanza e dell'economia italiana dal dopoguerra a oggi, Milano, Mondadori, 2010

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Castellare di Castellina » Domini Castellare, su castellare.it. URL consultato il 12 novembre 2021.
  2. ^ a b La mia storia è cominciata con uno scontro – Intervista a Paolo Panerai, su primaonline.it. URL consultato il 24 maggio 2019.
  3. ^ Cognigni: Patto per Firenze, fair-play finanziario, mercato... fiorentina.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Direttore del settimanale Il Mondo Successore
Renato Ghiotto 1976 - 1986 Giulio Anselmi
Predecessore Fondatore e primo direttore di Capital Successore
/// 1980 - 1986 in carica
Predecessore Fondatore e primo direttore di Class Successore
/// maggio 1986 - in carica
Predecessore Primo direttore di Milano Finanza Successore
/// 29 novembre 1986 - aprile 1989 Pierluigi Magnaschi
Controllo di autoritàVIAF (EN16197633 · ISNI (EN0000 0000 2826 3217 · SBN CFIV065254 · LCCN (ENn85094724 · J9U (ENHE987007325403005171 · WorldCat Identities (ENlccn-n85094724