John Degenkolb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
John Degenkolb
Grand départ 2017 097.jpg
John Degenkolb al Tour de France 2017
Nazionalità Germania Germania
Altezza 180[1] cm
Peso 77[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Trek
Carriera
Squadre di club
2008-2010Thüringer Energie Team
2011Team HTC
2012Project 1T4I
2012-2013Argos
2014-2016Giant
2017-Trek
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Argento Aguascalientes 2007 Crono Jun.
Bronzo Varese 2008 Linea U23
Argento Melbourne 2010 Linea U23
Statistiche aggiornate al 29 luglio 2018

John Degenkolb (Gera, 7 gennaio 1989) è un ciclista su strada tedesco che corre per il team Trek-Segafredo. Professionista dal 2011, ha vinto la Milano Sanremo e la Parigi-Roubaix nel 2015, oltre a una tappa al Giro d'Italia, una al Tour de France e dieci alla Vuelta a España.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Velocista adatto anche alle corse di un giorno, passa professionista nel 2011 con il team HTC-Highroad[1]. Nel 2012 si trasferisce alla Argos-Shimano, e in stagione, dopo aver vinto due tappe alla Quatre Jours de Dunkerque e una al Tour de Pologne, è protagonista alla Vuelta a España con la conquista di cinque frazioni, tra cui l'ultima in volata a Madrid. A fine anno si aggiudica anche la classifica finale dell'UCI Europe Tour 2012.

Nel 2013 fa sua la tappa di Matera al Giro d'Italia, e quindi la Vattenfall Cyclassics, la Parigi-Bourges e la Parigi-Tours. L'anno dopo, in maglia Giant-Shimano, vince una tappa alla Parigi-Nizza, la Gand-Wevelgem davanti ad Arnaud Démare e Peter Sagan, e quattro tappe e la maglia verde della classifica a punti alla Vuelta a España; in primavera è anche secondo, battuto dal solo Niki Terpstra, alla Parigi-Roubaix[1].

Nel 2015 è ancora protagonista delle classiche di primavera: conquista prima la Milano Sanremo in una volata di gruppo, e poi la Parigi-Roubaix in uno sprint a sei. In luglio non va oltre due secondi posti di tappa al Tour de France, mentre alla Vuelta a España fa sua l'ultima frazione a Madrid dopo tre podi di tappa.

Il 23 gennaio 2016 è vittima di un incidente in allenamento: insieme a cinque compagni di squadra viene infatti investito da un'automobile vicino Calp, rimediando ferite a coscia, avambraccio, labbro e dita.[2] Rientrato alle corse in maggio, corre il Tour de France e in agosto torna al successo all'Arctic Race of Norway; dopo la vittoria conclude secondo alla Cyclassics di Amburgo e vince anche il Münsterland Giro.

Nel 2017 si trasferisce alla Trek-Segafredo, ma in stagione ottiene solo una vittoria, in gennaio al Dubai Tour; conclude comunque nella Top 10 in Milano-Sanremo, Gand-Wevelgem, Giro delle Fiandre e Parigi-Roubaix, e due volte sul podio di tappa al Tour de France, dimostrando continuità lungo la stagione[3].

Nel 2018 vince la nona tappa del Tour de France, caratterizzata da oltre 20 km di tratti di pavé. Nel finale della corsa si avvantaggia con Yves Lampaert e Greg Van Avermaet, quest'ultimo in maglia gialla, e li batte in volata sul traguardo di Roubaix.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 (Juniores, una vittoria)
2ª tappa, 2ª semitappa Giro della Lunigiana (Villafranca in Lunigiana > Pontremoli)
  • 2007 (Juniores, dieci vittorie)
1ª tappa Cottbuser Bundesliga Etappenfahrt (Drachhausen)
2ª tappa, 1ª semitappa Cottbuser Bundesliga Etappenfahrt (Drachhausen)
2ª tappa, 2ª semitappa Cottbuser Bundesliga Etappenfahrt (Cottbus)
Classifica generale Cottbuser Bundesliga Etappenfahrt
2ª tappa Driedaagse van Axel (Axel)
Campionati tedeschi, Prova a cronometro Juniores
2ª tappa Trofeo Karlsberg (Homburg > Wittersheim)
2ª tappa, 1ª semitappa Tour du Valromey (Chazey-Bons > Ambérieu-en-Bugey)
3ª tappa Tour du Valromey (Brégnier-Cordon > Saint-Martin-de-Bavel)
1ª tappa Napoleoncup (Lützeroda)
  • 2008 (Thüringer Energie Team, tre vittorie)
2ª tappa Internationale Thüringen Rundfahrt (Bad Blankenburg)
1ª tappa Linz-Passau-Budweis (České Budějovice > Bad Leonfelden)
2ª tappa, 2ª semitappa Linz-Passau-Budweis
  • 2009 (Thüringer Energie Team, una vittoria)
Erzgebirgs Rundfahrt
  • 2010 (Thüringer Energie Team, dieci vittorie)
4ª tappa Tour de Bretagne (Saint-Gildas-des-Bois > Mauron)
5ª tappa Tour de Bretagne (Mauron > Huelgoat)
6ª tappa FBD Insurance Rás (Carrick-On-Suir > Gorey)
8ª tappa FBD Insurance Rás (Kilcullen > Skierres)
Campionati tedeschi, Prova in linea Under-23
3ª tappa Internationale Thüringen Rundfahrt (Wasungen > Brotterode)
Classifica generale Internationale Thüringen Rundfahrt
3ª tappa Tour Alsace (Illzach > Huningue)
1ª tappa Tour de l'Avenir (Vierzon > Saint-Amand-Montrond)
5ª tappa Tour de l'Avenir (Vals-les-Bains > Loriol-sur-Drôme)
  • 2011 (HTC-Highroad, sei vittorie)
2ª tappa Volta ao Algarve (Lagoa > Lagos)
1ª tappa Tre Giorni delle Fiandre Occidentali (Bruges > Bellegem)
Rund um den Finanzplatz Eschborn-Frankfurt
2ª tappa Bayern Rundfahrt (Freystadt > Bad Gögging)
2ª tappa Critérium du Dauphiné (Voiron > Lione)
4ª tappa Critérium du Dauphiné (La Motte-Servolex > Mâcon)
  • 2012 (Argos-Shimano, dodici vittorie)
1ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Dunkerque > Coquelles-Cap Calaisis)
2ª tappa Quatre Jours de Dunkerque (Berck sur Mer > Montreuil sur Mer)
1ª tappa Tour de Picardie (Clermont > Braine)
3ª tappa Tour de Picardie (Fressenneville > Maignelay-Montigny)
Classifica generale Tour de Picardie
7ª tappa Tour de Pologne (Cracovia > Cracovia)
2ª tappa Vuelta a España (Pamplona > Viana)
5ª tappa Vuelta a España (Logroño > Logroño)
7ª tappa Vuelta a España (Huesca > Alcañiz Motorland Aragon)
10ª tappa Vuelta a España (Ponteareas > Sanxenxo)
21ª tappa Vuelta a España (Cercedilla > Madrid)
Grand Prix d'Isbergues
  • 2013 (Argos-Shimano, sei vittorie)
5ª tappa Giro d'Italia (Cosenza > Matera)
Vattenfall Cyclassics
2ª tappa Eurométropole Tour (Poperinge > Poperinge)
4ª tappa Eurométropole Tour (Mons > Tournai)
Parigi-Bourges
Parigi-Tours
  • 2014 (Team Giant-Shimano, dieci vittorie)
1ª tappa Tour Méditerranéen (Argelès-sur-Mer > Montagnac)
2ª tappa Tour Méditerranéen (Cadolive > Rousset)
3ª tappa Tour Méditerranéen (Lambesc > Saint-Rémy-de-Provence)
3ª tappa Parigi-Nizza (Toucy > Circuito di Nevers Magny-Cours)
Gand-Wevelgem
4ª tappa Vuelta a España (Mairena del Alcor > Cordova)
5ª tappa Vuelta a España (Priego de Córdoba > Ronda)
12ª tappa Vuelta a España (Logroño > Logroño)
17ª tappa Vuelta a España (Ortigueira > La Coruña)
Parigi-Bourges
  • 2015 (Team Giant-Alpecin, sei vittorie)
3ª tappa Dubai Tour (Dubai International Marine Club > Hatta)
Milano-Sanremo
Parigi-Roubaix
2ª tappa Bayern Rundfahrt (Waldsassen > Selb)
5ª tappa Bayern Rundfahrt (Haßfurt > Norimberga)
21ª tappa Vuelta a España (Alcalá de Henares > Madrid)
  • 2016 (Team Giant-Alpecin, due vittorie)
3ª tappa Arctic Race of Norway (Rana > Bodø)
Sparkassen Münsterland Giro
  • 2017 (Trek-Segafredo, una vittoria)
3ª tappa Dubai Tour (Dubai > Al Aqah)
  • 2018 (Trek-Segafredo, tre vittorie)
Trofeo Campos-Porreres-Felanitx-Ses Salines
Trofeo Playa de Palma
9ª tappa Tour de France (Arras > Roubaix)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

2ª tappa Corsa della Pace (Mělník, cronosquadre)
  • 2008 (Thüringer Energie Team)
Criterium Velbert
  • 2012 (Argos-Shimano)
Classifica finale UCI Europe Tour
  • 2013 (Argos-Shimano)
Rund um den Kurpark
  • 2014 (Team Giant-Shimano)
Classifica a punti Étoile de Bessèges
Classifica a punti Tour Méditerranéen
Classifica a punti Parigi-Nizza
Classifica a punti Vuelta a España
  • 2015 (Team Giant-Alpecin)
Classifica a punti Bayern Rundfahrt
Saitama Criterium
  • 2016 (Team Giant-Alpecin)
Classifica a punti Arctic Race of Norway

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2013: non partito (10ª tappa)
2013: 121º
2014: 123º
2015: 109º
2016: 148º
2017: 121º
2018: 111º
2011: 144º
2012: 131º
2014: 116º
2015: 90º
2017: non partito (5ª tappa)

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2012: 5º
2013: 18º
2014: 39º
2015: vincitore
2017: 7º
2019: 84º
2011: 94º
2012: 59º
2013: 9º
2014: 15º
2015: 7º
2017: 7º
2018: 32º
2011: 19º
2012: 63º
2013: 28º
2014: 2º
2015: vincitore
2017: 10º
2018: 17º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Glasgow 2018 - In linea Elite: 31º

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Ciclista tedesco giovane dell'anno nel 2010[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) John Degenkolb, su Teamgiantalpecin.com. URL consultato il 22 marzo 2015 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2015).
  2. ^ Giant-Alpecin, auto investe sei corridori, Degenkolb rischia un dito, su gazzetta.it, 23 gennaio 2016. URL consultato il 15 luglio 2018.
  3. ^ (EN) Degenkolb: We can turn consistency into Classics success, su cyclingnews.com, 11 novembre 2017. URL consultato il 15 luglio 2018.
  4. ^ Degenkolb vince a Roubaix davanti alla maglia gialla van Avermaet - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/ciclismo-Tour-France-van-Avermaet-Degenkolb-Sagan-Nibali-Froome-1fd99f68-3985-4665-9bed-883d11f84279.html, su rainews.it. URL consultato il 17 luglio 2018.
  5. ^ ANDRE GREIPEL – CHARLOTTE BECKER – JOHN DEGENKOLB : CICLISTI DELL'ANNO IN GERMANIA Archiviato il 4 giugno 2015 in Internet Archive.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]