Vuelta a España 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spagna Vuelta a España 2014
Edizione 69ª
Data 23 agosto - 14 settembre
Partenza Jerez de la Frontera
Arrivo Santiago de Compostela
Percorso 3 181,5 km, 21 tappe
Tempo 81h25'05"
Media 39,07 km/h
Valida per UCI World Tour 2014
Classifica finale
Primo Spagna Alberto Contador
Secondo Regno Unito Chris Froome
Terzo Spagna Alejandro Valverde
Classifiche minori
Punti Germania John Degenkolb
Montagna Spagna Luis Leon Sanchez
Squadre Russia Team Katusha
Combinata Spagna Alberto Contador
Cronologia
Edizione precedente
Vuelta a España 2013
Edizione successiva
Vuelta a España 2015

La Vuelta a España 2014, è stata la sessantanovesima edizione della corsa e valida come ventiduesima prova dell'UCI World Tour 2014, si è svolta in ventuno tappe dal 23 agosto al 14 settembre 2014, per un percorso di 3 181,5 km. Per la prima volta dal 1993 non si è conclusa a Madrid, ma come 21 anni prima a Santiago di Compostela. Ha trionfato Alberto Contador in forza al team Tinkoff-Saxo.

Tappe[modifica | modifica wikitesto]

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
23 agosto Jerez de la Frontera > Jerez de la Frontera (cron. a squadre) 12,6 Spagna Movistar Team Spagna Jonathan Castroviejo
24 agosto Algeciras > San Fernando 174,4 Francia Nacer Bouhanni Spagna Alejandro Valverde
25 agosto Cadice > Arcos de la Frontera 198 Australia Michael Matthews Australia Michael Matthews
26 agosto Mairena del Alcor > Cordova 164 Germania John Degenkolb Australia Michael Matthews
27 agosto Priego de Córdoba > Ronda 180 Germania John Degenkolb Australia Michael Matthews
28 agosto Benalmádena > La Zubia 167 Spagna Alejandro Valverde Spagna Alejandro Valverde
29 agosto Alhendín > Alcaudete 169 Italia Alessandro De Marchi Spagna Alejandro Valverde
30 agosto Baeza > Albacete 207 Francia Nacer Bouhanni Spagna Alejandro Valverde
31 agosto Carboneras de Guadazaón > Aramón Valdelinares 185 Colombia Winner Anacona Colombia Nairo Quintana
1º settembre giorno di riposo
10ª 2 settembre Real Monasterio de Santa María de Veruela > Borja (cron. individuale) 36,7 Germania Tony Martin Spagna Alberto Contador
11ª 3 settembre Pamplona > Santuario de San Miguel de Aralar 153 Italia Fabio Aru Spagna Alberto Contador
12ª 4 settembre Logroño > Logroño 166 Germania John Degenkolb Spagna Alberto Contador
13ª 5 settembre Belorado > Obregón/Parque de Cabárceno 188 Spagna Daniel Navarro Spagna Alberto Contador
14ª 6 settembre Santander > La Camperona/Valle de Sabero 200 Canada Ryder Hesjedal Spagna Alberto Contador
15ª 7 settembre Oviedo > Lagos de Covadonga 152 Polonia Przemysław Niemiec Spagna Alberto Contador
16ª 8 settembre San Martín del Rey Aurelio > La Farrapona/Lagos de Somiedo 160 Spagna Alberto Contador Spagna Alberto Contador
9 settembre giorno di riposo
17ª 10 settembre Ortigueira > La Coruña 190 Germania John Degenkolb Spagna Alberto Contador
18ª 11 settembre A Estrada > Monte Castrove/Meis 157 Italia Fabio Aru Spagna Alberto Contador
19ª 12 settembre Salvaterra de Miño > Cangas do Morrazo 180 Australia Adam Hansen Spagna Alberto Contador
20ª 13 settembre Santo Estevo de Ribas de Sil > Puerto de Ancares 185 Spagna Alberto Contador Spagna Alberto Contador
21ª 14 settembre Santiago de Compostela > Santiago de Compostela (cron. individuale) 9,7 Italia Adriano Malori Spagna Alberto Contador
Totale 3 234,4

Squadre e corridori partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti alla Vuelta a España 2014.

Alla Vuelta a España 2014 sono state invitate 22 squadre: le diciotto iscritte all'UCI World Tour, più quattro formazioni con licenza Professional Continental (la spagnola Caja Rural-Seguros RGA, la francese Cofidis, Solutions Credits, la svizzera IAM Cycling e la sudafricana MTN-Qhubeka). In particolare la presenza di quest'ultima squadra rappresenta la prima partecipazione della storia di un team africano a un Grande Giro.

N. Cod. Squadra
1-9 LAM Italia Lampre-Merida
11-19 ALM Francia AG2R La Mondiale
21-29 AST Kazakistan Astana Pro Team
31-39 BEL Paesi Bassi Belkin Pro Cycling Team
41-49 BMC Stati Uniti BMC Racing Team
51-59 CJR Spagna Caja Rural-Seguros RGA
61-69 CAN Italia Cannondale Pro Cycling
71-79 COF Francia Cofidis, Solutions Credits
81-89 EUC Francia Team Europcar
91-99 FDJ Francia FDJ.fr
101-109 GRS Stati Uniti Garmin-Sharp
N. Cod. Squadra
111-119 GIA Paesi Bassi Team Giant-Shimano
121-129 IAM Svizzera IAM Cycling
131-139 KAT Russia Team Katusha
141-149 LTB Belgio Lotto-Belisol Team
151-159 MOV Spagna Movistar Team
161-169 MTN Sudafrica MTN-Qhubeka
171-179 OPQ Belgio Omega Pharma-Quickstep
181-189 OGE Australia Orica-GreenEDGE
191-199 SKY Regno Unito Team Sky
201-209 TCS Russia Tinkoff-Saxo
211-219 TFR Stati Uniti Trek Factory Racing

Dettaglio delle tappe[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Squadra Tempo
1 Spagna Movistar Team 14'13"
2 Italia Cannondale Pro Cycling a 6"
3 Australia Orica-GreenEDGE s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Jonathan Castroviejo Movistar 14'13"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar s.t.
3 Costa Rica Andrey Amador Movistar s.t.
Descrizione

La prima frazione, una cronometro a squadre, a Jerez de la Frontera di 12,6 km vede il successo della Movistar davanti alla Cannondale. A tagliare per primo il traguardo è Castrovejo che conquista così la prima 'maglia roja' precedendo i compagni di squadra Valverde e Quintana che sono tra i favoriti per il successo finale. Il Team Sky dell'altro favorito Froome accusa un ritardo di 27"[1].

2ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Francia Nacer Bouhanni FDJ 4h01'30"
2 Germania John Degenkolb Giant s.t.
3 Italia Roberto Ferrari Lampre s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alejandro Valverde Movistar 4h15'43"
2 Colombia Nairo Quintana Movistar s.t.
3 Costa Rica Andrey Amador Movistar s.t.
Descrizione

La seconda tappa con arrivo a San Fernando è dedicata agli 'sprinter'. A vincere è il francese Bouhanni che brucia allo sprint il tedesco John Degenkolb. Cambia padrone la maglia rossa che viene conquistata da Valverde.

3ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Australia Michael Matthews Orica 5h12'14"
2 Irlanda Daniel Martin Garmin s.t.
3 Spagna Joaquim Rodríguez Katusha s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Australia Michael Matthews Orica 9h27'53"
2 Colombia Nairo Quintana Movistar a 4"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 11"
Descrizione

La partenza della tappa avviene dal ponte della nave d'assalto anfibio Juan Carlos I ancorata al porto di Cadice, mentre la frazione presenta quattro gran premi della montagna non particolarmente selettivi. La vittoria è andata all'australiano Michael Matthews che ha beffato allo sprint di Arcos de la Frontera l'irlandese Daniel Martin e lo spagnolo Joaquim Rodríguez. Grazie agli abbuoni l'australiano ha conquistato la maglia roja strappandola a Valverde. L'australiano, così, dopo aver indossato la maglia rosa al Giro quest'anno, è riuscito a indossare il simbolo del primato anche nella corsa iberica.[2]

4ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Germania John Degenkolb Giant 4h02'55"
2 Spagna Vicente Reynés IAM s.t.
3 Australia Michael Matthews Orica s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Australia Michael Matthews Orica 13h30'44"
2 Colombia Nairo Quintana Movistar a 8"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 15"
Descrizione

Tappa ancora adatta ai velocisti con arrivo a Cordova. Degenkolb ha preceduto allo sprint un folto gruppo di corridori tra cui lo spagnolo Vicente Reynés e la maglia rossa Matthews.[3].

5ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Germania John Degenkolb Giant 4h41'47"
2 Francia Nacer Bouhanni FDJ s.t.
3 Paesi Bassi Moreno Hofland Belkin s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Australia Michael Matthews Orica 18h12'31"
2 Colombia Nairo Quintana Movistar a 13"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 20"
Descrizione

Altra frazione adatta ai velocisti con arrivo a Ronda. Il tedesco John Degenkolb ha concesso il bis precedendo allo sprint il francese Bouhanni. Il tedesco ha anche conquistato la maglia verde del leader della classifica a punti. In classifica generale non cambia nulla con l'australiano Michael Matthews davanti ai favoriti - per la vittoria finale - Quintana e Valverde.[4]

6ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alejandro Valverde Movistar 4h35'27"
2 Regno Unito Chris Froome Sky s.t.
3 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alejandro Valverde Movistar 22h48'08"
2 Colombia Nairo Quintana Movistar a 15"
3 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo a 18"
Descrizione

Primo arrivo in salita in questa edizione della Vuelta con traguardo a La Zubia sulla dura erta di Cumbres Verdes. Si impone con un'azione prodigiosa lo spagnolo Valverde che ha la meglio su Froome e Contador. Proprio il vincitore, nuovo leader della generale, è stato determinante per riagguantare un gruppetto di fuggitivi tra cui Joaquim Rodríguez che, alla fine, deve pagare dazio di qualche secondo così come Quintana.[5]

7ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Alessandro De Marchi Cannondale 4h01'52"
2 Canada Ryder Hesjedal Garmin a 1'34"
3 Francia Hubert Dupont AG2R a 1'35"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alejandro Valverde Movistar 26h52'20"
2 Colombia Nairo Quintana Movistar a 15"
3 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo a 18"
Descrizione

Primo acuto italiano in questa edizione della Vuelta. Ad Alcaudete si è imposto Alessandro De Marchi in fuga fin dalle prime battute. Il corridore della Cannondale si è scrollato di dosso i compagni di avventura e si è involato da solo verso il successo di tappa. Ryder Hesjedal, che ha regolato lo sprint degli altri fuggittivi di giornata, è giunto a 1'34" precedendo il francese Hubert Dupont. È la seconda vittoria in carriera per il friulano, la prima in un grande giro, dopo che ci aveva provato invano al Tour. Nella classifica generale non cambia nulla. Valverde resta in rojo davanti a Nairo Quintana e Contador. Da segnalare la caduta di Chris Froome, l'ennesima in stagione, senza però alcuna conseguenza.[6]

8ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Francia Nacer Bouhanni FDJ 4h29'00"
2 Australia Michael Matthews Orica s.t.
3 Slovacchia Peter Sagan Cannondale s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alejandro Valverde Movistar 31h21'20"
2 Colombia Nairo Quintana Movistar a 15"
3 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo a 18"
Descrizione

L'ottava tappa, con arrivo a Albacete, è l'ennesima occasione per i velocisti. Le squadre degli sprinter riescono ad evitare fughe, e così l'ottava frazione si chiude in volata. Il francese Bouhanni brucia tutti e si impone sull'australiano Michael Matthews che aveva tentato un prodigioso recupero. In classifica generale non cambia molto, nonostante ripetuti ventagli che avrebbero potuto mettere in crisi gli uomini di classifica. Alejandro Valverde resta saldamente in maglia rossa davani al compagno di squadra Nairo Quintana e ad Alberto Contador.[7]

9ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Colombia Winner Anacona Lampre 4h34'14"
2 Kazakistan Aleksej Lucenko Astana a 45"
3 Italia Damiano Cunego Lampre a 50"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Colombia Nairo Quintana Movistar 35h58'05"
2 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo a 3"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 8"
Descrizione

La Vuelta arriva a Aramón Valdelinares ridente località sciistica non lontana da Valencia. A vincere è Winner Anacona che ha preceduto di 45" il kazako Lucenko ed un redivivo Cunego. Grande bagarre tra i big della generale. Il migliore è stato Contador che ha dato il via allo scatto finale del gruppone a 2 km dalla fine. Lo spagnolo ha preceduto Purito Rodriguez e Quintana e ha chiuso 12º a 2'16” dal vincitore. Il colombiano della Movistar strappa per 8" la maglia rossa al compagno di squadra Valverde, scavalcato in classifica dallo stesso Contador.[8]

10ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Germania Tony Martin Omega 47'02"
2 Colombia Rigoberto Urán Omega a 15"
3 Svizzera Fabian Cancellara Trek a 18"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 36h45'49"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 27"
3 Colombia Rigoberto Urán Omega a 59"
Descrizione

Tony Martin si impone nella tappa a cronometro più importante di questa edizione con arrivo a Borja. Il tedesco ha preceduto Rigoberto Urán e l'elvetico Fabian Cancellara, grande specialista delle corse contro il tempo. Purtroppo una rovinosa caduta ha compromesso la corsa di Quintana e la maglia roja è passata sulle spalle di Contador. Lo spagnolo, già vincitore di due edizioni della Vuelta, precede in classifica Valverde di 27" e proprio il colombiano Uran, autore di una splendida gara, di 59".[9]

11ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Fabio Aru Astana 3h41'03"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 6"
3 Spagna Joaquim Rodríguez Katusha s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 40h26'56"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 20"
3 Colombia Rigoberto Urán Omega a 1'08"
Descrizione

L'impegnativo arrivo in quota al Santuario de San Miguel de Aralar vede lo straordinario trionfo di Fabio Aru. Il corridore sardo, in forza all'Astana stacca tutti i più forti e va a vincere per distacco; precedendo di 6" Valverde e Joaquim Rodríguez. Proprio i due iberici, grazie agli abbuoni, si avvicinano ad Alberto Contador in classifica generale. Da segnalare la nuova caduta e il ritiro di Nairo Quintana, il vincitore del Giro.

12ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Germania John Degenkolb Giant 4h11'18"
2 Belgio Tom Boonen Omega s.t.
3 Italia Jacopo Guarnieri Astana s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 44h38'14"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 20"
3 Colombia Rigoberto Urán Omega a 1'08"
Descrizione

La tappa con partenza ed arrivo a Logroño, in un circuito cittadino, è di nuovo ad appannaggio dei velocisti. È John Degenkolb a calare il tris. Per il velocista tedesco, che precede Tom Boonen, è la terza vittoria di tappa in questa edizione. In classifica generale nessun scossone resta tutto invariato con Contador in maglia rossa.[10]

13ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Daniel Navarro Cofidis 4h21'04"
2 Spagna Daniel Moreno Katusha a 2"
3 Paesi Bassi Wilco Kelderman Belkin s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 48h59'23"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 20"
3 Colombia Rigoberto Urán Omega a 1'08"
Descrizione

La tappa con arrivo a Obrégon/Parque de Cabárceno premia Daniel Navarro che, al termine di una lunga fuga, riesce a staccare i suoi compagni di avventura, all'ultimo chilometro, ottenendo il quarto successo in carriera. In generale invece resta tutto inalterato, Alberto Contador resta in rojo davanti al connazionale Valverde.[11]

14ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Canada Ryder Hesjedal Garmin 5h18'10"
2 Svizzera Oliver Zaugg Tinkoff-Saxo a 10"
3 Spagna Imanol Erviti Movistar a 30"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 54h20'16"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 42"
3 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'13"
Descrizione

L'impegnativa quattordicesima tappa con arrivo La Camperona/Valle de Sabero vede trionfare Ryder Hesjedal. Il canadese della Garmin-Sharp, che faceva parte di un nutrito gruppo di fuggitivi, nel finale è riuscito a distaccare i compagni di avventura ed è così tornato al successo. Ha preceduto lo svizzero Oliver Zaugg, che aveva a lungo assaporato la vittoria, bruciandolo nel finale. Tra gli uomini di classifica grande lotta con attacchi e contro-attacchi. Alla fine Chris Froome è apparso il più in forma di tutti, precedendo di 9" la maglia roja di Alberto Contador. Il Pistolero si conferma, però, al comando allungando su Valverde e Rodriguez.[12]

15ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Polonia Przemysław Niemiec Lampre 4h11'09"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 5"
3 Spagna Joaquim Rodríguez Katusha s.t
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 58h31'35"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 31"
3 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'20"
Descrizione

La tappa con arrivo a Lagos de Covadonga, seconda del terribile trittico, va al polacco Przemysław Niemiec. Il corridore della Lampre è stato l'ultimo a resistere tra il manipolo di fuggittivi che si erano dati battaglia. Contador tenta a più riprese di distanziare i suoi rivali, ma i suoi attacchi vengono ripetutamente bloccati da Valverde e Rodriguez. Addirittura i due spagnoli, nel finale, beffano la maglia rossa strappando i secondi d'abbuono ed una manciata di metri. Il corridore della Tinkoff-Saxo resta al comando ma il suo margine su Valverde si assottiglia.[13]

16ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 4h53'35"
2 Regno Unito Chris Froome Sky a 15"
3 Italia Alessandro De Marchi Cannondale a 50"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 63h25'00"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 1'36"
3 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'39"
Descrizione

La tappa con arrivo a La Farrapona/Lagos de Somiedo è l'ultima del terribile trittico. Il Team Sky fa un gran lavoro per il suo capitano Chris Froome che, infatti, scatta ai -4 km dall'arrivo. Il keniano riesce a staccare tutti gli uomini di classifica tranne Alberto Contador che resiste. La maglia roja, all'ultimo chilometro, addirittura scatta e va a conquistare la vittoria di tappa distanziando Froome di 15". Sia Valverde che Rodriguez perdono terreno rispettivamente 55" e 59", preceduti sul traguardo da De Marchi protagonista di una fuga da lontano. Mentre il sardo Aru paga 1'06" ma rafforza la sua posizione in classifica.[14]

17ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Germania John Degenkolb Giant 4h26'07"
2 Australia Michael Matthews Orica s.t.
3 Svizzera Fabian Cancellara Trek s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 67h51'07"
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 1'36"
3 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'39"
Descrizione

John Degenkolb cala il poker e vince, in volata, la diciassettesima tappa con arrivo a La Coruña. Il tedesco sfrutta l'ultima occasione a sua disposizione e rafforza anche il primato per la maglia verde anche se dovrà fare del suo meglio per tenersi alle spalle i big. In classifica generale resta tutto invariato con Contador saldamente al comando.[15]

18ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Fabio Aru Astana 3h47'17"
2 Regno Unito Chris Froome Sky a 1"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 13"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 71h38'37"
2 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'19"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 1'32"
Descrizione

La diciottesima tappa è l'ennesima impegnativa, di questa Vuelta, con traguardo a Monte Castrove/Meis. Fabio Aru concede il bis staccando, praticamente, tutti i big della classifica generale. Contador resta leader resistendo agli attacchi di Froome a cui paga solo qualche secondo. Valverde terzo al traguardo rosicchia qualcosa alla maglia roja, ma perde le seconda posizione a scapito del keniano della Sky.[16]

19ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Australia Adam Hansen Lotto-Belisol 4h21'58"
2 Germania John Degenkolb Giant a 5"
3 Italia Filippo Pozzato Lampre s.t.
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 76h00'40"
2 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'19"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 1'32"
Descrizione

La diciannovesima tappa è l'ultima interlocutoria di questa edizione ed è quindi una grande occasione per chi cerca la fuga da lontano. La Tinkoff-Saxo cerca però di tenere compatto il plotone fin dalle prime fasi. In seguito saranno la Giant e il Sky a neutralizzare tutti i tentativi di fuga. Con uno scatto a cinque chilometri dalla conclusione è Adam Hansen ad andarsene. Il corridore della Lotto-Belisol riesce a non farsi recuperare anticipando il gruppo di 5" regolato da John Degenkolb in cerca di punti per rafforzare la maglia verde.[17]

20ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 5h11'43"
2 Regno Unito Chris Froome Sky a 16"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 57"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 81h12'13"
2 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'37"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 2'35"
Descrizione

La penultima tappa con arrivo a Puerto de Ancares è l'ultima grande occasione per scuotere corposamente la classifica. La salita finale, inedita per la Vuelta, è decisamente impegnativa. Joaquim Rodríguez a rompe gli indugi attaccando per primo ma arriva a guadagnare soltanto qualche manciata di secondi. È così Chris Froome a provarci. Alle sue brusce accelerate resiste solo Alberto Contador che resta incollato alla sua ruota. Le ripetute azioni del corridore della Sky permettono ai due di distanziare sia lo stesso Purito che Valverde. Quando mancano poche centinaia di metri al traguardo è la maglia roja ad attaccare e staccare Froome. All'arrivo il britannico paga 16" allo spagnolo mentre Valverde arriva a 57". Con questo successo il corridore di Madrid ipoteca la sua terza Vuelta e, al netto della squalifica, il suo sesto grande giro.[18]

21ª tappa[modifica | modifica wikitesto]

Risultati
Classifica di tappa
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Italia Adriano Malori Movistar 11'12"
2 Nuova Zelanda Jesse Sergent Trek a 8"
3 Australia Rohan Dennis BMC a 9"
Classifica generale
Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 81h25'05"
2 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'10"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 1'50"
Descrizione

Tappa finale per questa edizione della Vuelta che non termina a Madrid come di consueto, chiudendosi con una cronometro a Santiago de Compostela. Con i ritiri degli specialisti Fabian Cancellara e Martin il pronostico è molto complicato. Ad Alejandro Valverde servirebbe una vittoria per conquistare la maglia verde della classifica a punti, ma pur essendo il primo tra i big il murciano finisce lontano dal vincitore Adriano Malori. Contador trionfa per la terza volta in carriera alla Vuelta a España e oltre alla maglia rossa della generale conquista anche quella bianca della combinata. Chris Froome chiude al secondo posto distanziato di 1'10", ma la leadership di Contador non è mai stata in discussione. Sul terzo gradino del podio c'è Valverde che non riesce a strappare la maglia verde dalle spalle dal velocista tedesco Degenkolb. La maglia a pois blu, che contraddistingue il leader tra gli scalatori, è vinta dallo spagnolo Luis León Sánchez. Da segnalare l'ennesimo piazzamento di Joaquim Rodríguez, quarto, mentre quinto, con due successi di tappa all'attivo, è Fabio Aru che, dopo il terzo posto al Giro, si dimostra corridore idoneo alle corse a tappe.[19]

Evoluzione delle classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Tappa Vincitore Classifica generale
Maglia rossa
Classifica a punti
Maglia verde
Classifica della montagna
Maglia a pois
Classifica combinata
Maglia bianca
Classifica a squadre Premio combattività
Movistar Team Jonathan Castroviejo non assegnata non assegnata non assegnata Movistar Team non assegnata
Nacer Bouhanni Alejandro Valverde Nacer Bouhanni Nathan Haas Valerio Conti Javier Aramendia
Michael Matthews Michael Matthews Lluís Mas Lluís Mas Belkin Lluís Mas
John Degenkolb Michael Matthews Valerio Conti Amets Txurruka
John Degenkolb John Degenkolb Sergio Pardilla Pim Ligthart
Alejandro Valverde Alejandro Valverde Alejandro Valverde Pim Ligthart
Alessandro De Marchi Ryder Hesjedal
Nacer Bouhanni Javier Aramendia
Winner Anacona Nairo Quintana Movistar Team Lluís Mas
10ª Tony Martin Alberto Contador Tony Martin
11ª Fabio Aru Vasil' Kiryenka
12ª John Degenkolb Matthias Krizek
13ª Daniel Navarro Luis León Sánchez
14ª Ryder Hesjedal Luis León Sánchez Luis León Sánchez
15ª Przemysław Niemiec Alejandro Valverde Team Katusha Javier Aramendia
16ª Alberto Contador Luis León Sánchez Luis León Sánchez
17ª John Degenkolb Bob Jungels
18ª Fabio Aru Alberto Contador Luis León Sánchez
19ª Adam Hansen Pim Ligthart
20ª Alberto Contador Jérôme Coppel
21ª Adriano Malori Adriano Malori
Classifiche finali Alberto Contador John Degenkolb Luis León Sánchez Alberto Contador Team Katusha Chris Froome

Classifiche finali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica generale - Maglia rossa[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 81h25'05
2 Regno Unito Chris Froome Sky a 1'10"
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar a 1'50"
4 Spagna Joaquim Rodríguez Katusha a 3'25"
5 Italia Fabio Aru Astana a 4'48"
6 Spagna Samuel Sánchez BMC a 9'30"
7 Irlanda Daniel Martin Garmin a 10'38"
8 Francia Warren Barguil Giant a 11'50"
9 Italia Damiano Caruso Cannondale a 12'50"
10 Spagna Daniel Navarro Cofidis a 13'02"

Classifica a punti - Maglia verde[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Germania John Degenkolb Giant 169
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar 146
3 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 145
4 Regno Unito Chris Froome Sky 139
5 Spagna Joaquim Rodríguez Katusha 117

Classifica scalatori - Maglia a pois[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Spagna Luis León Sánchez Caja Rural 58
2 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 45
3 Spagna Alejandro Valverde Movistar 40
4 Polonia Przemysław Niemiec Lampre 33
5 Regno Unito Chris Froome Sky 33

Classifica combinata - Maglia bianca[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Spagna Alberto Contador Tinkoff-Saxo 6
2 Spagna Alejandro Valverde Movistar 8
3 Regno Unito Chris Froome Sky 11
4 Spagna Joaquim Rodríguez Katusha 17
5 Italia Fabio Aru Astana 19

Classifica a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Tempo
1 Russia Team Katusha 244h19'36"
2 Spagna Movistar Team a 38'54"
3 Russia Tinkoff-Saxo a 40'16"
4 Francia Cofidis, Solutions Crédits a 52'33"
5 Regno Unito Team Sky a 1h06'31"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vuelta 2014, 1ª tappa: cronosquadre alla Movistar, Castroviejo in rosso - Altrisport - Sportmediaset
  2. ^ Vuelta 2014 3 tappa: a Michael Matthews tappa e primato - IlGiornale.it
  3. ^ Vuelta: quarta tappa a Degenkolb - Ciclismo - ANSA.it
  4. ^ Vuelta: Degenkolb concede il bis - Ciclismo - ANSA.it
  5. ^ Vuelta, sesta tappa: Hulk-Valverde è il re della salita | Sky Sport
  6. ^ Vuelta, settima tappa a De Marchi, Valverde resta al comando - La Gazzetta dello Sport
  7. ^ ottava tappa bouhanni valverde - Cerca con Google
  8. ^ http://www.tio.ch/News/Sport/807506/Anacona-vince-in-solitaria-la-nona-tappa-della-Vuelta/
  9. ^ Vuelta, Martin vince tappa. Contador: è maglia rossa - Ciclismo / Altri Sport - Tuttosport
  10. ^ Vuelta 2014, 12ª tappa: tris di Degenkolb a Logrono - Il Sole 24 ORE
  11. ^ Vuelta: a Navarro la 13esima tappa, Contador ancora leader
  12. ^ Ciclismo, Vuelta: Hesjedal vince la 14esima tappa, Contador mantiene la maglia rossa - QuotidianoNet - Notizie in tempo reale
  13. ^ Al polacco Niemiec la 15ª tappa della Vuelta - Altri sport - RaiSport
  14. ^ Contador sempre più in rosso - Altri sport - RaiSport
  15. ^ CICLISMO, VUELTA: DEGENKOLB VINCE IN VOLATA LA 17ESIMA TAPPA - Sport - Repubblica.it
  16. ^ Ciclismo: Aru, bis alla Vuelta. Contador conserva la rossa
  17. ^ Vuelta 19ª tappa: Vince Hansen, mentre i big si marcano a uomo - IlGiornale.it
  18. ^ Vuelta: Contador vince penultima tappa - Ciclismo - ANSA.it
  19. ^ Vuelta 2014/ 21ª tappa classifica generale e ordine d'arrivo. Cronometro Santiago de Compostela: vince Malori, Contador trionfa! (14 settembre)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]