Mads Pedersen (ciclista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mads Pedersen
Mads Pedersen.jpg
Mads Pedersen nel 2017
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 179 cm
Peso 70 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Trek
Carriera
Giovanili
2012-2013Team Roskilde Juniors
Squadre di club
2014-2015Cult Energy
2016Stölting
2017-Trek
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Argento Toscana 2013 In linea Jr.
Oro Yorkshire 2019 In linea
Statistiche aggiornate al 3 ottobre 2021

Mads Pedersen (Lejre, 18 dicembre 1995) è un ciclista su strada danese che corre per il team Trek-Segafredo. Professionista dal 2015, si è laureato campione del mondo in linea nel 2019 in Yorkshire; ha inoltre conquistato la Gand-Wevelgem 2020 ed è arrivato secondo al Giro delle Fiandre 2018.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi e i primi anni da professionista[modifica | modifica wikitesto]

Attivo tra gli Juniores nel biennio 2012-2013 con il Team Roskilde, è protagonista a livello internazionale con vittorie in corse valide per la Coppa delle Nazioni di categoria: vince infatti Kroz Istru e Trofeo Karlsberg al primo anno, Parigi-Roubaix Juniors, Corsa della Pace Juniors e Trofeo Karlsberg al secondo. Sempre nel 2013 è medaglia d'argento nella prova in linea Juniores ai Campionati del mondo di Firenze.[1]

Nel 2014 debutta con la formazione Continental Cult Energy, squadra che diventa Professional l'anno dopo, e che nel 2016 va a formare la nuova Stölting Service Group, anch'essa formazione Professional. In questo triennio Pedersen si aggiudica tra le altre la Eschborn-Frankfurt Under-23 nel 2014, una tappa al Tour de l'Avenir nel 2015, e la Kattekoers, una tappa al Tour of Norway (gara di categoria 2.HC) e lo Fyen Rundt nel 2016.[2]

Dal 2017: il titolo mondiale e i piazzamenti nelle classiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 debutta tra le file della Trek-Segafredo, squadra World Tour. In stagione partecipa al suo primo Giro d'Italia, si aggiudica quindi il titolo nazionale in linea Elite, e infine, tra agosto e settembre, le classifiche finali del Tour du Poitou-Charentes e del Post Danmark Rundt.[3] Nel 2018 vince una frazione dello Herald Sun Tour; si piazza quindi quinto alla Dwars door Vlaanderen e soprattutto secondo al Giro delle Fiandre, battuto dal solo Niki Terpstra, riconfermando le sue doti di corridore da classiche. Nel prosieguo di stagione vince il suo secondo Fyen Rundt, la cronometro del Post Danmark Rundt e il Tour de l'Eurométropole.[4]

Nella prima parte del 2019 non conferma i risultati della stagione precedente, non andando oltre un terzo posto in volata al Tour de Pologne. Il 22 settembre 2019 vince in solitaria il Grand Prix d'Isbergues;[5] sette giorni dopo, nella rassegna svoltasi nello Yorkshire, si laurea a sorpresa Campione del mondo in linea Elite, battendo in volata ristretta l'italiano Matteo Trentin e lo svizzero Stefan Küng.[6]

Nel 2020, in una stagione segnata dai rinvii per la pandemia di COVID-19, ottiene il primo successo in maglia iridata solo ad agosto, in una tappa del Tour de Pologne; partecipa poi al Tour de France piazzandosi in vari arrivi veloci, come nella prima tappa, quando chiude secondo alle spalle di Alexander Kristoff, e nell'ultima, quando è battuto dal solo Sam Bennett sul traguardo degli Champs-Élysées. Dopo la Grande Boucle si aggiudica una tappa e la classifica a punti del BinckBank Tour,[7] e infine, l'11 ottobre 2020, la Gand-Wevelgem al termine di una volata a quattro.[8]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Strada[modifica | modifica wikitesto]

3ª tappa Kroz Istru (Orsera > Pola)
Classifica generale Kroz Istru
3ª tappa, 1ª semitappa Trofeo Karlsberg (Habkirchen > Reinheim, cronometro)
Classifica generale Trofeo Karlsberg
Prologo tappa Sint-Martinusprijs Kontich (Waarloos, cronometro)
4ª tappa Sint-Martinusprijs Kontich (Kontich > Kontich)
Classifica generale Trofeo Sint-Martinusprijs Kontich
Parigi-Roubaix Juniors
3ª tappa Ster van Zuid-Limburg
2ª tappa, 1ª semitappa Corsa della Pace Juniors (Třebenice, cronometro)
4ª tappa Corsa della Pace Juniors (Terezín > Terezín)
Classifica generale Corsa della Pace Juniors
3ª tappa, 1ª semitappa Trofeo Karlsberg (Gersheim > Walsheim, cronometro)
3ª tappa, 2ª semitappa Trofeo Karlsberg (Homburg > Homburg)
4ª tappa Trofeo Karlsberg (Walsheim > Walsheim)
Classifica generale Trofeo Karlsberg
4ª tappa Sint-Martinusprijs Kontich (Kontich > Kontich)
2ª tappa, 2ª semitappa Aubel-Thimister-La Gleize (Thimister > Thimister)
4ª tappa Grand Prix Rüebliland (Brugg > Brugg)
4ª tappa Giro della Lunigiana (Ortonovo > Ortonovo)
  • 2014 (Cult Energy, una vittoria)
Rund um den Finanzplatz Eschborn-Frankfurt Under-23
  • 2015 (Cult Energy, due vittorie)
3ª tappa ZLM Tour (Goes > Goes)
2ª tappa Tour de l'Avenir (Avallon > Arbois)
  • 2016 (Stölting Service Group, tre vittorie)
Kattekoers
3ª tappa Tour of Norway (Rjukan > Geilo)
Fyen Rundt
  • 2017 (Trek-Segafredo, cinque vittorie)
Campionati danesi, Prova in linea
4ª tappa Tour du Poitou-Charentes (Mirebeau > Neuville-de-Poitou, cronometro)
Classifica generale Tour du Poitou-Charentes
3ª tappa Giro di Danimarca (Otterup > Vejle)
Classifica generale Giro di Danimarca
  • 2018 (Trek-Segafredo, quattro vittorie)
2ª tappa Herald Sun Tour (Warrnambool > Ballarat)
Fyen Rundt
4ª tappa Giro di Danimarca (Nykøbing Falster, cronometro)
Tour de l'Eurométropole
  • 2019 (Trek-Segafredo, due vittorie)
Grand Prix d'Isbergues
Campionati del mondo, Prova in linea
  • 2020 (Trek-Segafredo, tre vittorie)
2ª tappa Tour de Pologne (Opole > Zabrze)
3ª tappa BinckBank Tour (Aalter > Aalter)
Gand-Wevelgem
  • 2021 (Trek-Segafredo, tre vittorie)
Kuurne-Bruxelles-Kuurne
2ª tappa Giro di Danimarca (Ribe > Sønderborg)
3ª tappa Tour of Norway (Jørpeland > Jørpeland)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

3ª tappa Sint-Martinusprijs Kontich (Kontich > Kontich, cronosquadre)
Classifica a punti Sint-Martinusprijs Kontich
Classifica giovani Sint-Martinusprijs Kontich
1ª tappa Regio-Tour (Hartheim am Rhein > Heitersheim, cronosquadre)
3ª tappa, 1ª semitappa Sint-Martinusprijs Kontich (Kontich > Kontich, cronosquadre)
Classifica a punti Corsa della Pace Juniors
Classifica scalatori Aubel-Thimister-La Gleize
2ª tappa ZLM Tour (Kamperland > Kamperland, cronosquadre)
  • 2016 (Stölting Service Group)
Classifica scalatori Tour of Norway
  • 2017 (Trek-Segafredo)
Classifica giovani Tour du Poitou-Charentes
Classifica a punti Giro di Danimarca
Classifica giovani Giro di Danimarca
  • 2020 (Trek-Segafredo)
Classifica a punti BinckBank Tour
  • 2021 (Trek-Segafredo)
Classifica a punti Giro di Danimarca

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2017: 138º
2018: 140º
2020: 124º
2021: 137º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2018: 2º
2019: ritirato
2020: 59º
2017: 95º
2018: 71º
2019: 51º
2021: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Limburgo 2012 - In linea Juniores: 75º
Toscana 2013 - In linea Juniores: 2º
Ponferrada 2014 - In linea Under-23: ritirato
Doha 2016 - Cronometro Under-23: 17º
Doha 2016 - In linea Under-23: 11º
Bergen 2017 - In linea Elite: ritirato
Yorkshire 2019 - In linea Elite: vincitore
Fiandre 2021 - In linea Elite: ritirato

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Goes 2012 - In linea Juniores: ritirato
Olomouc 2013 - In linea Juniores: 30º
Glasgow 2018 - In linea Elite: ritirato
Alkmaar 2019 - In linea Elite: 24º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Mads Pedersen - 2013, su procyclingstats.com. URL consultato il 14 marzo 2021.
  2. ^ (EN) Mads Pedersen - 2016, su procyclingstats.com. URL consultato il 14 marzo 2021.
  3. ^ (EN) Mads Pedersen - 2017, su procyclingstats.com. URL consultato il 14 marzo 2021.
  4. ^ (EN) Mads Pedersen - 2018, su procyclingstats.com. URL consultato il 14 marzo 2021.
  5. ^ (EN) Mads Pedersen - 2019, su procyclingstats.com. URL consultato il 14 marzo 2021.
  6. ^ Mondiali ciclismo, Pedersen campione del mondo. Secondo Matteo Trentin. Classifica, su sport.sky.it. URL consultato il 14 marzo 2021.
  7. ^ (EN) Mads Pedersen - 2020, su procyclingstats.com. URL consultato il 14 marzo 2021.
  8. ^ È il giorno dei Pedersen: a Casper la Parigi-Tours, a Mads la Gand-Wevelgem, su gazzetta.it. URL consultato il 14 marzo 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]