Laurent Brochard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Laurent Brochard
Laurent BROCHARD.jpg
Nazionalità Francia Francia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2007
Carriera
Squadre di club
1992-1994Castorama
1995-1999Festina
2000-2002Jean Delatour
2003-2004AG2R Prévoyance
2005-2007Bouygues Télécom
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro San Sebastian 1997 In linea
 

Laurent Brochard (Le Mans, 26 marzo 1968) è un ex ciclista su strada francese, vincitore della prova in linea al campionato del mondo su strada 1997 a San Sebastián.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passato professionista nel 1992, corse fino al termine della stagione 2007, a 39 anni compiuti.

Fra le sue 48 vittorie, la più importante è il campionato del mondo del 1997. Tuttavia, questo successo fu in parte oscurato dallo scandalo doping che travolse la sua squadra, la Festina, nel corso del Tour de France del 1998[1], che ebbe come conseguenza una squalifica per il transalpino di sei mesi[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica scalatori Quattro giorni di Dunkerque
Classifica scalatori Tour du Limousin
Classifica scalatori Parigi-Nizza
Classifica scalatori Tour Méditerranéen
Classifica scalatori Parigi-Nizza
Classifica sprint Circuit de la Sarthe
Classifica generale Coppa di Francia
Classifica punti Critérium International
Classifica traguardi volanti Vuelta a Castilla y Leon
Classifica punti Parigi-Nizza
Classifica punti Tour Down Under
Classifica scalatori Tour de Romandie

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Caso Festina, il Tour cerca altri colpevoli, in http://archiviostorico.corriere.it, 20 luglio 1998. URL consultato il 5 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2014).
  2. ^ (EN) Laurent Brochard, 81st in the Tour, Has Had His Moment of Glory : Riding in the Shadow of Virenque, in http://www.nytimes.com, 24 luglio 1999. URL consultato il 5 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN304926804 · ISNI (EN0000 0004 1650 270X · BNF (FRcb16698823p (data)