Mathieu van der Poel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mathieu van der Poel
Denain - Grand Prix de Denain, 24 mars 2019 (C125).JPG
Van der Poel al Grand Prix de Denain 2019
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 184 cm
Peso 75 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Ciclocross, strada, mountain biking
Squadra Corendon-Circus
Carriera
Squadre di club
2014-2016BKCP
2016-2017Beobank-Corendon
2018-Corendon-Circus
Nazionale
2014-Paesi Bassi Paesi Bassicross
2017-Paesi Bassi Paesi BassiMTB
2018-Paesi Bassi Paesi Bassistrada
Palmarès
Per maggiori dettagli vedi qui
Gnome-emblem-web.svg Mondiali di ciclocross
Oro Koksijde 2012 Junior
Oro Louisville 2013 Junior
Bronzo Hoogerheide 2014 Under-23
Oro Tábor 2015 Elite
Argento Bieles 2017 Elite
Bronzo Valkenburg 2018 Elite
Oro Bogense 2019 Elite
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Oro Firenze 2013 In linea Jr
Gnome-emblem-web.svg Mondiali di mountain bike
Bronzo Lenzerheide 2018 XC Elite
Wikiproject Europe (small).svg Europei di ciclocross
Argento Mladá Boleslav 2013 Under-23
Argento Pontchâteau 2016 Elite
Oro Tábor 2017 Elite
Oro Rosmalen 2018 Elite
Oro Silvelle 2019 Elite
Wikiproject Europe (small).svg Europei su strada
Argento Glasgow 2018 In linea Elite
Statistiche aggiornate al 24 settembre 2018

Mathieu van der Poel (Kapellen, 19 gennaio 1995) è un ciclocrossista, ciclista su strada e mountain biker olandese che gareggia per il team Corendon-Circus. Atleta polivalente, nella specialità del ciclocross ha vinto il titolo mondiale Elite nel 2015 e nel 2019, un argento e un bronzo iridati, una Coppa del mondo, tre titoli europei, quattro Superprestige e due DVV Verzekeringen Trofee; ha inoltre ottenuto risultati anche su strada (argento in linea ai campionati europei 2018 e vittoria alla Amstel Gold Race 2019) e nel cross country in mountain bike (bronzo ai campionati del mondo 2018).

È figlio di Adrie van der Poel e nipote di Raymond Poulidor, entrambi ex ciclisti.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi e le vittorie da Junior[modifica | modifica wikitesto]

Specializzato nel ciclocross, come il padre Adrie e il fratello David, Mathieu van der Poel inizia a gareggiare nel 2009, classificandosi subito secondo nella categoria debuttanti ai campionati nazionali olandesi di Heerlen. Dopo un'ottima stagione 2010-2011 nella categoria cadetti, l'inverno successivo passa agli Juniors, laureandosi campione mondiale, europeo e olandese di categoria e non riuscendo a raggiungere il primo posto in una sola occasione, a Ruddervoorde. La stagione 2012-2013 vede quindi Van der Poel affermarsi in ognuna delle trenta gare di ciclocross a cui prende parte, riuscendo a difendere con successo i titoli mondiale, europeo e olandese nella categoria Juniors.

Attivo anche su strada, sulle orme del nonno Raymond Poulidor, nel 2011 conquista il titolo di campione nazionale Juniors a cronometro, e nel 2013 si ripete nella prova in linea di categoria. Sempre tra gli Juniors, dopo il nono posto in linea ai campionati del mondo 2012 a Valkenburg, nel 2013 a Firenze si laurea campione del mondo in linea grazie a un attacco in solitaria all'ultimo giro.[1]

2013-2014: le vittorie da Under-23 e nell'Europe Tour[modifica | modifica wikitesto]

Il successivo passaggio agli Under-23 di ciclocross per il 2013-2014 gli consente di conquistare l'argento di categoria ai campionati europei e il bronzo ai campionati del mondo di Hoogerheide, e, sempre come Under-23, il titolo nazionale olandese, la classifica finale del Superprestige e il secondo posto al Bpost Bank Trofee. Passato anche su strada alla categoria Under-23/Elite con il team Continental belga BKCP-Powerplus, tra maggio e agosto 2014 partecipa a numerose gare dell'Europe Tour, vincendo la Ronde van Limburg davanti a numerosi professionisti, una tappa al Tour Alsace e una frazione e la classifica finale del Baltic Chain Tour.

Dal 2014-2015: l'affermazione tra gli Elite[modifica | modifica wikitesto]

Dopo solo un anno da Under-23, nel 2014-2015 passa alla categoria Elite di ciclocross sempre con il team BKCP-Corendon. Nella stagione del debutto riesce a laurearsi campione del mondo Elite a Tábor davanti all'altro talento Wout Van Aert e al connazionale Lars van der Haar; vince inoltre tre prove e la classifica generale del Superprestige e il suo primo titolo olandese Elite. Nel 2015-2016 si aggiudica tre gare di Superprestige, il secondo titolo nazionale e quattro prove su sette in Coppa del mondo; in classifica di Coppa conclude però solo quinto, e anche ai campione del mondo a Heusden-Zolder si piazza quinto, non riuscendo a difendere il titolo anche a causa di un incidente con Van Aert a metà gara.[2]

Nel 2016-2017 arriva secondo ai campionati del mondo di Bieles, battuto dal solo Van Aert, e si diploma ancora campione olandese Elite; vince inoltre sette gare su otto del Superprestige e la classifica generale della competizione, tre gare di Coppa del mondo e altrettante nel DVV Verzekeringen Trofee. Nella stagione su strada subito seguente si aggiudica invece la seconda tappa del Giro del Belgio 2017, due frazioni e la classifica generale della Boucles de la Mayenne e la Dwars door het Hageland. Parallelamente all'attività su strada si avvicina anche al mountain biking, specialità cross country, con l'obiettivo di qualificarsi alla gara dei Giochi olimpici di Tokio 2020.[3] Nel maggio 2017 conclude ottavo nella tappa di Coppa del mondo MTB di Nové Město na Moravě, e sette giorni dopo raggiunge il secondo posto in quella di Albstadt, battuto solo dal campione olimpico e mondiale Nino Schurter.[4] Nello stesso anno ottiene il quarto posto ai campionati del mondo di cross country marathon a Singen.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Cross[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013-2014 (BKCP-Powerplus, una vittoria)
Cyclocross Heerlen (Heerlen)
  • 2014-2015 (BKCP-Powerplus, dodici vittorie)
Cyclocross Gieten (Gieten, 1ª prova Superprestige)
Scheldecross (Anversa)
Waaslandcross (Sint-Niklaas)
Cyclocross Diegem (Diegem, 6ª prova Superprestige)
Cyclocross Leuven (Lovanio)
Campionati olandesi, gara Elite
Grote Prijs Adrie van der Poel (Hoogerheide, 6ª prova Coppa del mondo)
Campionati del mondo, gara Elite
Krawatencross (Lille, 8ª prova Bpost Bank Trofee)
Vlaamse Aardbeiencross (Hoogstraten, 7ª prova Superprestige)
Classifica generale Superprestige
Cyclocross Heerlen (Heerlen)
  • 2015-2016 (BKCP-Corendon, undici vittorie)
Druivencross (Overijse)
Cyclo-Cross de la Citadelle (Namur, 4ª prova Coppa del mondo)
Grote Prijs Eric De Vlaeminck (Heusden-Zolder, 5ª prova Coppa del mondo)
Cyclocross Diegem (Diegem, 6ª prova Superprestige)
Campionati olandesi, gara Elite
Weversmisdagcross (Otegem)
Kasteelcross (Zonnebeke)
Cyclo-cross de Lignières-en-Berry (Lignières, 6ª prova Coppa del mondo)
Grote Prijs Adrie van der Poel (Hoogerheide, 7ª prova Coppa del mondo)
Vlaamse Aardbeiencross (Hoogstraten, 7ª prova Superprestige)
Noordzeecross (Middelkerke, 8ª prova Superprestige)
  • 2016-2017 (Beobank-Corendon, ventitré vittorie)
Cyclocross Gieten (Gieten, 1ª prova Superprestige)
Berencross (Meulebeke)
Cyclocross Zonhoven (Zonhoven, 2ª prova Superprestige)
Caubergcross (Valkenburg, 3ª prova Coppa del mondo)
Cyclocross Ruddervoorde (Ruddervoorde, 3ª prova Superprestige)
Grote Prijs van Brabant ('s-Hertogenbosch)
Cyclocross Gavere (Gavere, 4ª prova Superprestige)
Poldercross (Zeven, 5ª prova Coppa del mondo)
Flandriencross (Hamme, 5ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Zilvermeercross (Mol)
Druivencross (Overijse)
Scheldecross (Anversa, 5ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Cyclo-Cross de la Citadelle (Namur, 6ª prova Coppa del mondo)
Cyclocross Diegem (Diegem, 6ª prova Superprestige)
Campionati olandesi, gara Elite
Weversmisdagcross (Otegem)
Parkcross (Maldegem)
Krawatencross (Lille, 8ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Vlaamse Aardbeiencross (Hoogstraten, 7ª prova Superprestige)
Noordzeecross (Middelkerke, 8ª prova Superprestige)
Classifica generale Superprestige
Vestingcross (Hulst)
Cyclocross Leuven (Lovanio)
  • 2017-2018 (Beobank-Corendon/Corendon-Circus, trentaquattro vittorie)
Grote Prijs Stad Eeklo (Eeklo)
Jingle Cross (Iowa City, 1ª prova Coppa del mondo)
Cyclo-Cross Collective Cup #1 (Waterloo)
Cyclo-Cross Collective Cup #2 (Waterloo, 2ª prova Coppa del mondo)
Cyclocross Gieten (Gieten, 1ª prova Superprestige)
Berencross (Meulebeke)
Polderscross (Kruibeke)
Cyclocross Zonhoven (Zonhoven, 1ª prova Superprestige)
Duinencross (Koksijde, 3ª prova Coppa del mondo)
Grote Prijs van Brabant (Rosmalen)
Cyclocross Ruddervoorde (Ruddervoorde, 4ª prova Superprestige)
Koppenbergcross (Oudenaarde, 2ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Campionati europei, gara Elite
Cyclocross Bogense (Bogense, 4ª prova Coppa del mondo)
Flandriencross (Hamme, 3ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Cyclocross Essen (Essen, 4ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Druivencross (Overijse)
Scheldecross (Anversa, 5ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Grote Prijs Eric De Vlaeminck (Heusden-Zolder, 7ª prova Coppa del mondo)
Azencross (Loenhout, 6ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Cyclocross Diegem (Diegem, 6ª prova Superprestige)
Grote Prijs Sven Nys (Baal, 7ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Campionati olandesi, gara Elite
Weversmisdagcross (Otegem)
Cyclo-cross de Nommay (Nommay, 8ª prova Coppa del mondo)
Grote Prijs Adrie van der Poel (Hoogerheide, 9ª prova Coppa del mondo)
Classifica generale Coppa del mondo
Krawatencross (Lille, 8ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Classifica generale DVV Verzekeringen Trofee
Vlaamse Aardbeiencross (Hoogstraten, 7ª prova Superprestige)
Noordzeecross (Middelkerke, 8ª prova Superprestige)
Classifica generale Superprestige
Vestingcross (Hulst)
Internationale Sluitingsprijs (Oostmalle)
  • 2018-2019 (Corendon-Circus, trentaquattro vittorie)
Berencross (Meulebeke)
Hotondcross (Ronse)
Cyclocross Gieten (Gieten, 1ª prova Superprestige)
Niels Albert CX (Boom, 2ª prova Superprestige)
Cyclocross Bern (Berna, 3ª prova Coppa del mondo)
Cyclocross Ruddervoorde (Ruddervoorde, 3ª prova Superprestige)
Campionati europei, gara Elite
Jaarmarktcross (Niel, 2ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Cyclocross Gavere (Gavere, 4ª prova Superprestige)
Cyklokros Tábor (Tábor, 4ª prova Coppa del mondo)
Flandriencross (Hamme, 3ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Ambiancecross (Wachtebeke)
Duinencross (Koksijde, 5ª prova Coppa del mondo)
Scheldecross (Anversa, 4ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Cyclocross Zonhoven (Zonhoven, 5ª prova Superprestige)
Waaslandcross (Sint-Niklaas)
Cyclo-cross de la Citadelle (Namur, 6ª prova Coppa del mondo)
Grote Prijs Eric De Vlaeminck (Heusden-Zolder, 7ª prova Coppa del mondo)
Azencross (Loenhout, 5ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Cyclocross Diegem (Diegem, 6ª prova Superprestige)
Grote Prijs Sven Nys (Baal, 6ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Cyclocross Gullegem (Gullegem)
Brussels Universities Cyclocross (Bruxelles, 7ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Campionati olandesi, gara Elite
Weversmisdagcross (Otegem)
Grote Prijs Adrie van der Poel (Hoogerheide, 9ª prova Coppa del mondo)
Campionati del mondo, gara Elite
Parkcross (Maldegem)
Krawatencross (Lille, 8ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Classifica generale DVV Verzekeringen Trofee
Vlaamse Aardbeiencross (Hoogstraten, 7ª prova Superprestige)
Noordzeecross (Middelkerke, 8ª prova Superprestige)
Classifica generale Superprestige
Vestingcross (Hulst)
  • 2019-2020 (Corendon-Circus, nove vittorie)
Cyclocross Ruddervoorde (Ruddervoorde, 4ª prova Superprestige)
Campionati europei, gara Elite
Jaarmarktcross (Niel)
Cyklokros Tábor (Tábor, 4ª prova Coppa del mondo)
Flandriencross (Hamme, 2ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Ambiancecross (Wachtebeke)
Duinencross (Koksijde, 5ª prova Coppa del mondo)
Urban Cross (Kortrijk, 3ª prova DVV Verzekeringen Trofee)
Zilvermeercross (Mol

Strada[modifica | modifica wikitesto]

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2014 (BKCP-Powerplus)
Classifica giovani Baltic Chain Tour
Classifica punti Baltic Chain Tour
  • 2017 (Beobank-Corendon)
Classifica a punti Boucles de la Mayenne
Classifica giovani Boucles de la Mayenne
  • 2018 (Corendon-Circus)
Classifica punti Arctic Race of Norway

MTB[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa Afxentia Stage Race
Stad Beringen Benelux Cup, Cross country
1ª e 2ª tappa Belgian Mountainbike Challenge
Classifica generale Belgian Mountainbike Challenge
  • 2018 (nove vittorie)
La Hallonienne
1ª, 2ª e 3ª tappa La Rioja Bike Race
Classifica generale La Rioja Bike Race
Campionati olandesi, Cross country
3ª prova Coppa del mondo, Cross country short track (Albstadt)
4ª prova Coppa del mondo, Cross country short track (Val di Sole)
7ª prova Coppa del mondo, Cross country short track (La Bresse)
  • 2019 (quattordici vittorie)
Prologo, 1ª, 2ª e 3ª tappa Belgian Mountainbike Challenge
Classifica generale Belgian Mountainbike Challenge
1ª prova Coppa del mondo, Cross country short track (Albstadt)
2ª prova Coppa del mondo, Cross country short track (Nové Město na Moravě)
2ª prova Coppa del mondo, Cross country (Nové Město na Moravě)
4ª prova Coppa del mondo, Cross country short track (Les Gets)
Campionati europei, Cross country
5ª prova Coppa del mondo, Cross country short track (Val di Sole)
5ª prova Coppa del mondo, Cross country (Val di Sole)
6ª prova Coppa del mondo, Cross country short track (Lenzerheide)
6ª prova Coppa del mondo, Cross country (Lenzerheide)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2019: 4º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Junior, oro a baby van der Poel Italia a digiuno: Rota è 5°, su gazzetta.it, 28 settembre 2013. URL consultato il 26 novembre 2017.
  2. ^ (EN) Van der Poel falls flat in world championship defence, su cyclingnews.com, 31 gennaio 2016. URL consultato il 26 novembre 2017.
  3. ^ Van der Poel, la strada può attendere: «Obiettivo MTB a Tokyo 2020», su cicloweb.it, 30 settembre 2017. URL consultato il 26 novembre 2017.
  4. ^ (EN) Albstadt World Cup: Schurter holds off van der Poel for the win, su cyclingnews.com. URL consultato il 26 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]