Sam Bennett (ciclista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sam Bennett
Rund um Köln 2018 013.jpg
Sam Bennett (2018)
Nazionalità Irlanda Irlanda
Altezza 178 cm
Peso 69 kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Bora
Carriera
Squadre di club
2010La Pomme Marseille
2010FDJstagista
2011-2013An Post
2014NetApp
2015-Bora
Nazionale
2013- Irlanda Irlanda
Statistiche aggiornate al ottobre 2018

Sam Bennett (Wervik, 16 ottobre 1990) è un ciclista su strada irlandese che corre per il team Bora-Hansgrohe. Passato professionista nel 2011, ha vinto tre tappe al Giro d'Italia 2018, oltre due Parigi-Bourges e una tappa alla Parigi-Nizza 2017. Ha caratteristiche di velocista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver disputato qualche gare come stagista della FDJ nel 2010, passa professionista alla An Post–Sean Kelly a partire dalla stagione 2011. Inizia a farsi notare nel 2013 quando, durante la seconda tappa del Tour of Britain, attacca sullo strappo finale ma viene superato all'arrivo da Gerald Ciolek. Si impone quindi al termine della quinta tappa, caratterizzata una volata ristretta di una quindicina di corridori.

Nel 2014 passa al Team NetApp-Endura, squadra Professional Continental, e nel 2015, in maglia Bora-Argon 18, debutta al Tour de France, ritirandosi alla diciassettesima tappa dopo aver ottenuto come miglior risultato un decimo posto in volata. In stagione vince due tappe al Bayern Rundfahrt e la Parigi-Bourges. Nel 2016 si classifica centosettantaquattresimo, ovvero ultimo, al Tour de France, facendo comunque sua per il secondo anno la Parigi-Bourges.

Dal 2017: le prime vittorie nel World Tour[modifica | modifica wikitesto]

Ottiene il primo successo in una gara di World Tour nel 2017, imponendosi nella terza tappa della Parigi-Nizza.[1] Debutta quindi al Giro d'Italia ottenendo un secondo e tre terzi posti in volata. Nel finale di stagione vince quattro tappe del Presidential Cycling Tour of Turkey, portando a dieci il numero di successi stagionali.

Nel 2018 torna a correre il Giro d'Italia, presentandosi al via senza aver ottenuto alcuna vittoria in stagione. Tuttavia nella corsa rosa dimostra un ottimo stato di forma: si impone nella settima tappa, a Praia a Mare, davanti a Elia Viviani, in un volata di gruppo;[2] vince poi anche la dodicesima tappa, con arrivo nel circuito automobilistico di Imola, resistendo agli attacchi sulla salita dei Tre Monti, imponendosi in uno sprint di gruppo[3] e infine anche la ventunesima e ultima frazione, a Roma, ancora con una volata di gruppo. In giugno si afferma alla Rund um Köln. Nel finale di stagione, come nell'annata precedente, partecipa al Presidential Cycling Tour of Turkey, dove si impone in 3 frazioni.[4]

Nel 2019 coglie la prima vittoria stagionale in Argentina, nella tappa conclusiva della Vuelta a San Juan. In marzo ottiene altre 3 vittorie, 1 all'UAE Tour e 2 alla Parigi-Nizza; partecipa alla Milano-Sanremo, non ottenendo i risultati sperati. In aprile, partecipa al Presidential Cycling Tour of Turkey, dove conferma il feeling con la corsa vincendo le prime 2 tappe.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Campionati irlandesi, prova in linea juniores
7ª tappa FBD Insurance Rás (Castlebar > Clara)
Tour of Ireland juniors
Campionati irlandesi, prova in linea under-23
4ª tappa Rhône-Alpes Isère Tour (Saint-Maurice-l'Exil > Charvieu-Chavagneux)
  • 2011 (An Post-Sean Kelly Team, una vittoria)
Grote Prijs Stad Geel
  • 2013 (An Post-ChainReaction, tre vittorie)
3ª tappa An Post Rás (Nenagh > Listowel)
8ª tappa An Post Rás (Naas > Skerries)
5ª tappa Tour of Britain (Machynlleth > Caerphilly)
  • 2014 (Team NetApp-Endura, tre vittorie)
Clásica de Almería
Giro di Colonia
5ª tappa Bayern Rundfahrt (Wassertrüdingen > Norimberga)
  • 2015 (Bora-Argon 18, cinque vittorie)
6ª tappa Tour of Qatar (Sealine Beach Resort > Doha Corniche)
1ª tappa Bayern Rundfahrt (Ratisbona > Waldsassen)
3ª tappa Bayern Rundfahrt (Selb > Ebern)
2ª tappa Arctic Race of Norway (Evenskjer > Setermoen)
Parigi-Bourges
  • 2016 (Bora-Argon 18, tre vittorie)
1ª tappa Critérium International (Porto Vecchio > Porto Vecchio)
2ª tappa Giro della Toscana (Montecatini Terme > Pontedera)
Parigi-Bourges
  • 2017 (Bora-Hansgrohe, dieci vittorie)
3ª tappa Parigi-Nizza (Chablis > Chalon-sur-Saône)
1ª tappa Giro di Slovenia (Capodistria > Kočevje)
4ª tappa Giro di Slovenia (Rogaška Slatina > Novo mesto)
2ª tappa Czech Cycling Tour (Olomouc > Frýdek-Místek)
4ª tappa Czech Cycling Tour (Olomouc > Dolany)
Sparkassen Münsterland Giro
1ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Alanya > Kemer)
2ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Kumlica > Fethiye)
3ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Fethiye > Marmaris)
5ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Selçuk > Smirne)
  • 2018 (Bora-Hansgrohe, sette vittorie)
7ª tappa Giro d'Italia (Pizzo > Praia a Mare)
12ª tappa Giro d'Italia (Osimo > Imola)
21ª tappa Giro d'Italia (Roma > Roma)
Rund um Köln
2ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Alanya > Adalia)
3ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Fethiye > Marmaris)
6ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Bursa > Istanbul)
  • 2019 (Bora-Hansgrohe, sette vittorie)
7ª tappa Vuelta a San Juan (San Juan > San Juan)
7ª tappa UAE Tour (Dubai Safari Park > Dubai City Walk)
3ª tappa Parigi-Nizza (Cepoy > Moulins/Yzeure)
6ª tappa Parigi-Nizza (Peynier > Brignoles)
1ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Istanbul > Tekirdağ)
2ª tappa Presidential Cycling Tour of Turkey (Tekirdağ > Eceabat)
3ª tappa Critérium du Dauphiné (Le Puy-en-Velay > Riom)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2016 (Bora-Argon 18)
Classifica a punti Giro di Toscana
  • 2017 (Bora-Hansgrohe)
Classifica a punti Giro di Slovenia
Classifica a punti Czech Cycling Tour
  • 2018 (Bora-Hansgrohe)
Classifica a punti Presidential Cycling Tour of Turkey
  • 2019 (Bora-Hansgrohe)
Classifica a punti Presidential Cycling Tour of Turkey

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2017: 158º
2018: 112º
2015: ritirato (17ª tappa)
2016: 174º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2015: 78º
2016: 129º
2017: 66º
2019: 28º
2014: 134º
2016: fuori tempo

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Copenaghen 2011 - In linea Under-23: 95º
Limburgo 2012 - In linea Under-23: 10º
Toscana 2013 - In linea Elite: ritirato
Richmond 2015 - In linea Elite: 40º
Doha 2016 - In linea Elite: ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]