An Post-ChainReaction

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
An Post-ChainReaction
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Informazioni
Codice UCI SKT (2006-2017)
Debutto 2006
Scioglimento 2017
Specialità Strada
Status Continental (2006-2017)
Sito ufficiale An Post-ChainReaction
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa

L'An Post-ChainReaction era una squadra maschile irlandese di ciclismo su strada, attiva a livello UCI dal 2006 al 2017. Nelle dodici stagioni di attività ebbe sempre licenza di Continental Team, terza divisione del ciclismo.

Il team era diretto dall'ex campione irlandese di ciclismo Sean Kelly, e sponsorizzato dal servizio postale di stato irlandese An Post; ciò nonostante aveva base operativa a Merchtem, in Belgio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

2005-2006: la nascita del team[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile del 2005 la Cycling Ireland, federazione ciclistica irlandese, creò a Merchtem, in Belgio, la Sean Kelly Cycling Academy, un punto di riferimento per il soggiorno e il supporto dei ciclisti irlandesi impegnati in competizioni internazionali[1], sotto il controllo del belga Kurt Bogaerts. L'anno successivo, lo stesso Sean Kelly, appoggiato dalla federazione irlandese e dallo stesso Bogaerts, fondò il Sean Kelly Racing Team, team Continental con licenza irlandese ma sede proprio alla Sean Kelly Cycling Academy[2]. La squadra fu creata con l'obiettivo di formare i giovani talenti irlandesi, dando loro la possibilità di correre in eventi del calendario UCI. Paídi O'Brien, Ciaran Kelly, Tim e Mark Cassidy, Roger Aiken, Andrew McQuaid e i fratelli Eoin e Miceal Concannon, formarono il primo contingente irlandese nella squadra, cui si aggiunsero alcuni corridori belgi, Jehudi Schoonacker, Dwight Desaever, Stijn Minne, Peter Schoonjans, Rieno Stofferis, Bart Cosyn, Harm Van de Kerckhove e lo stesso Bogaerts, che per quella stagione rivestì il ruolo di ciclista nei primi mesi, poi diventò a tutti gli effetti direttore sportivo[2]. Durante la stagione arrivarono gli irlandesi Martyn Irvine e Ryan Connor, quest'ultimo come stagista, e partirono Roger Aiken, Dwight Desaever e Harm Van de Kerckhove[3].

Acquisendo anche il nome degli sponsor nel 2006 la squadra fu iscritta come Sean Kelly Team ACLVB-M. Donnelly Team (dal nome dello sponsor, l'azienda di utensili elettrici M. Donnelly)[4]. Il miglior risultato raggiunto fu il settimo posto di O'Brien alla Druivenkoers, evento di categoria 1.1[4]; Schoonacker terminò secondo nella settima tappa della FBD Insurance Rás (Rás Tailteann), corsa a tappe di categoria 2.2[5], mentre lo stesso O'Brien terminò terzo nella prova in linea dei campionati irlandesi e Tim Cassidy quinto.

2007: la fusione con il Team Murphy & Gunn[modifica | modifica wikitesto]

De Schrooder ai campionati belgi a cronometro 2008 con la divisa dell'An Post

Poco dopo il lancio della squadra di Kelly, fu creato un altro team Continental irlandese, il Team Murphy & Gunn-Newlyn[6][7]. Per la stagione 2007 questi due team si fusero a formare il Murphy & Gunn-Newlyn-M.Donnelly-Sean Kelly Team[8][9].

La rosa era composta da tredici corridori: del Sean Kelly Team del 2006 rimasero Mark e Timothy Cassidy, Paidi O'Brien e Rieno Stofferis e dalla Murphy & Gunn arrivarono gli irlandesi John Dempsey, Morgan Fox, Paul Healion e Simon Kelly. A questi si aggiunsero il danese Glenn Bak (dalla Unibet.com), tre belgi, Christoph Beddegenoodts, Tim Meeusen e Devi Vervaeke, e l'irlandese Stephen Gallagher (Giant Asia)[9]. Nella stagione 2007 la squadra conquistò alcuni buoni risultati, tra cui il secondo posto in tre tappe e nella classifica generale della Rás Tailteann e il secondo nella prova in linea ai campionati irlandesi di Paidi O'Brien, ma nessuna vittoria.

2008: l'arrivo della An Post[modifica | modifica wikitesto]

A fine 2007 i due sponsor Murphy & Gunn e The Newlyn Group annunciarono la volontà di non continuare il finanziamento della squadra; a essi subentrò la An Post, il servizio postale irlandese, come primo sponsor, mentre la società di contabilità e consulenza Grant Thornton subentrò come sponsor secondario[10]. Nella rosa della nuova squadra rimasero gli irlandesi O'Brien, Cassidy, Speirs e Gallagher e il belga Stofferis[10] e si aggiunsero tre belgi – Benny De Schrooder e Kenny Lisabeth, arrivati dalla Chocolade Jacques, e Frank Van Kuik – due britannici, Daniel Fleeman e Daniel Lloyd, uno svedese, Viktor Folkesson, e un tedesco, Christian Müller[10].

Per la prima volta dalla creazione della squadra, arrivarono cinque vittorie: Stephen Gallagher si aggiudicò la vittoria finale alla Rás Tailteann con il team che si aggiudicò la classifica a squadre[11]. Alla Vuelta a Extremadura arrivarono le vittorie nella cronosquadre[12] e della classifica finale con Daniel Lloyd[13], mentre Dan Fleeman si aggiudicò il successo finale al Tour des Pyrénées[14].

2009: l'ingaggio di Eeckhout[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2009 vide alcuni ingaggi di alto profilo: arrivarono David O'Loughlin, medaglia di bronzo nell'inseguimento in Coppa del mondo a Pechino, Matthew Brammeier e il trentottenne belga Niko Eeckhout, futuro capitano della squadra; a questi seguirono i due suoi connazionali Steven Van Vooren e Jeff Peters e il giovane irlandese Nigel Kelly. Confermati dal 2008 furono O'Brien, Gallagher, Cassidy e McLaughlin, De Schrooder e Lisabeth[15].

Proprio Eeckhout ottenne ben sette successi: Grote Prijs Stad Zottegem, Memorial Briek Schotte[16], Memorial Rik Van Steenbergen[17], due tappe alla Vuelta a Extremadura[18] e una tappa e la classifica a punti alla FBD Insurance Rás, in cui David O'Loughlin vinse la classifica scalatori. Steven Van Vooren vinse il Tour de l'Oise, aggiudicandosi anche la classifica a punti, e la Belsele-Puivelde. In ottobre, vista la crisi economica irlandese, la federazione ciclistica decise di interrompere il finanziamento della Sean Kelly Academy, che necessitava di ingenti interventi, e che quindi dovette chiudere[19].

2010: l'An Post acquisisce licenza belga[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione 2010, Bogaerts optò per iscrivere la squadra con licenza belga, in modo da poter partecipare agli eventi Hors Catégorie in Belgio, su tutti il Giro del Belgio[20]. L'An Post si presentò al via della stagione con una rosa allargata, di diciotto corridori: alla conferma degli irlandesi Paidi O'Brien, Mark Cassidy, David O'Loughlin, Matthew Brammeier e Ronan McLaughlin e dei belgi Eeckhout, Kenny Lisabeth e Benny De Shrooder, si aggiunsero gli arrivi dell'irlandese Connor McConvey, passato alla strada dal mountain biking, e di altri otto corridori belgi (Pieter Ghyllebert, Maxim Debusschere, Stijn Minne, Kim Borry, Gil Suray, Bjorn Brems, Pascal Hossay e Brice Scholten) che rinforzarono il contingente belga nel team, il cui roster fu completato dal britannico Mark McNally[21].

Durante la stagione arrivarono le vittorie di Eeckhout nella quinta tappa dell'Étoile de Bessèges e nella terza del Tour de l'Oise al termine di una lunga fuga, due vittorie di tappa alla FBD Insurance Rás di David O'Loughlin e Mark Cassidy, e il successo nella prova in linea dei campionati irlandesi di Brammeier[22]. Alla Insurance Rás, Mark Cassidy si aggiudicò la classifica scalatori, Connor McConvey quella dei giovani e l'An Post la graduatoria riservata alle squadre[23]. Seguirono altri successi in corse minori come Halfords Tour Series e Suir Valley 3 Day.

2011: la crescita e le vittorie sul Continente[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione 2011, oltre al rinnovo del quarantenne Eeckhout, l'arrivo di altri nove corridori – gli irlandesi Philip Lavery, già in rosa per parte del 2010 come stagista, e Sam Bennett, l'inglese Andrew Fenn, i lituani Gediminas Bagdonas e Darijus Dzervus e i belgi Kenny Terweduwe, Kess Heytens, Kevin Claeys e Dries Hollanders – andarono a compensare sette partenze, tra le quali quella di Brammeier passato al team ProTour HTC-Highroad, e il ritiro dall'attività del giovane Connor McConvey, appena ventiduenne.

In stagione Eeckhout vinse una tappa alla Tre Giorni delle Fiandre Occidentali, mentre Fenn si aggiudicò una tappa al Tour de Bretagne e il Memorial Philippe Van Coningsloo; i principali successi arrivarono però con il neoacquisto Bagdonas, che fece suoi due tappe e nella classifica finale dell'An Post Rás, una frazione e la classifica finale del Tour de l'Oise e una tappa al Tour of Britain, oltre al titolo nazionale a cronometro.

2012-2017[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Annuario[modifica | modifica wikitesto]

Anno Codice Nome Cat. Biciclette Dirigenza
2006 SKT Irlanda Sean Kelly Team ACLVB-M. Donnelly CT Merlin Manager: Sean Kelly
Dir. sportivi: Michel Bogaerts, Frank Campbell, Yves Petereyns, Frank Verhoeven
2007 SKT Irlanda Murphy & Gunn-Newlyn-M. Donnelly-Sean Kelly CT Specialized Manager: Sean Kelly
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Gino Van Oudenhove
2008 SKT Irlanda An Post-M. Donnelly-Grant Thornton-Sean Kelly Team CT Specialized Manager: Kurt Bogaerts
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Sean Kelly
2009 SKT Irlanda An Post-Sean Kelly Team CT Principia Manager: Kurt Bogaerts
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Sean Kelly
2010 SKT Belgio An Post-Sean Kelly Team CT Principia Manager: Kurt Bogaerts
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Sean Kelly, Andy Vanhoudt, Danny Schoonbaert
2011 SKT Belgio An Post-Sean Kelly Team CT Principia Manager: Kurt Bogaerts
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Ivan Depoorter, Sean Kelly, Andy Vanhoudt
2012 SKT Belgio An Post-Sean Kelly Team CT Principia Manager: Kurt Bogaerts
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Michel Bogaerts, Andy Vanhoudt
2013 SKT Belgio An Post-ChainReaction CT Principia Manager: Kurt Bogaerts
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Michel Bogaerts, Andy Vanhoudt
2014 SKT Irlanda An Post-ChainReaction CT Principia Manager: Sean Kelly
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Michel Bogaerts, Nico Eeckhout, Andy VanHoudt
2015 SKT Irlanda An Post-ChainReaction CT Specialized Manager: Sean Kelly
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Nico Eeckhout, Andy Vanhoudt
2016 SKT Irlanda An Post-ChainReaction CT Vitus Bikes Manager: Sean Kelly
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Michel Bogaerts, Nico Eeckhout, Andy Vanhoudt
2017 SKT Irlanda An Post-ChainReaction CT Vitus Bikes Manager: Sean Kelly
Dir. sportivi: Kurt Bogaerts, Michel Bogaerts, Nico Claessens, Nico Eeckhout, Neil Martin, Andy Vanhoudt

Classifiche UCI[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 31 dicembre 2017.[24]

Anno Class. Pos. Migliore cl. individuale
2006 Europe T. 92º Irlanda Paidi O'Brien (550º)
2007 Europe T. 74º Irlanda Paidi O'Brien (233º)
2008 Europe T. 48º Italia Eddy Ratti (9º)
2009 Europe T. 31º Belgio Niko Eeckhout (18º)
2010 Europe T. 46º Belgio Niko Eeckhout (102º)
2011 Europe T. 21º Lituania Gediminas Bagdonas (49º)
2012 America T. 47º Regno Unito Mark Christian (393º)
Europe T. 16º Lituania Gediminas Bagdonas (11º)
2013 Europe T. 38º Irlanda Sam Bennett (117º)
2014 Europe T. 41º Regno Unito Owain Doull (180º)
Oceania T. Australia Robert-Jon McCarthy (7º)
2015 Europe T. 43º Lituania Aidis Kruopis (1050º)
2016 Europe T. 77º Belgio Nicolas Vereecken (620º)
2017 Africa T. 20º Canada Adam Jamieson (86º)
Asia T. 99º Canada Sean Mackinnon (597º)
Europe T. 92º Regno Unito Jacob Scott (823º)
Oceania T. 15º Nuova Zelanda Regan Gough (37º)

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 31 dicembre 2017.

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

In linea: 2010 (Matt Brammeier)
Cronometro: 2015 (Ryan Mullen)
In linea: 2012 (Gediminas Bagdonas); 2015 (Aidis Kruopis)
Cronometro: 2011 (Gediminas Bagdonas)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Shane Stokes, Sean Kelly Cycling Academy launched in Belgium, in cyclingnews.com, 7 aprile 2005. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  2. ^ a b (EN) Shane Stokes, Sean Kelly Racing Team launched, in cyclingnews.com, 24 gennaio 2006. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  3. ^ (FR) Sean Kelly Team-ACVLB-M.Donnelly Team, memoire-du-cyclisme.net. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  4. ^ a b (EN) Shane Stokes, Boost for Sean Kelly team, in cyclingnews.com, 26 agosto 2006. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  5. ^ (EN) Another stage for Power, race leader Evans falls back, in cyclingnews.com, 26 maggio 2006. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  6. ^ (EN) Shane Stokes, Second Irish Continental team to be launched, in cyclingnews.com, 26 febbraio 2006. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  7. ^ (EN) Shane Stokes, Second continental level team launched for Irish Cycling, in cyclingnews.com, 3 marzo 2006. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  8. ^ (EN) Shane Stokes, Sean Kelly team for merger, in cyclingnews.com, 29 ottobre 2006. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  9. ^ a b (EN) New look Irish continental team launched in Dublin, in cyclingnews.com, 7 febbraio 2007. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  10. ^ a b c (EN) Shane Stokes, Irish Postal Service main sponsor of Sean Kelly Team, in cyclingnews.com, 7 dicembre 2007. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  11. ^ (EN) 56th FBD Insurance Rás - 2.2 Stage 8, in cyclingnews.com, 25 maggio 2008. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  12. ^ (EN) 21st Vuelta a Extremadura - 2.2 Stage 1, in cyclingnews.com, 23 aprile 2008. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  13. ^ (EN) 21st Vuelta a Extremadura - 2.2 Stage 5, in cyclingnews.com, 27 aprile 2008. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  14. ^ (EN) Tour des Pyrénées - 2.2 Stage 4, in cyclingnews.com, 9 agosto 2008. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  15. ^ (EN) Mark Zalewski, Peter Stothard, An Post Sean Kelly announce 2009 team, in cyclingnews.com, 28 gennaio 2009. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  16. ^ (NL) 38-jarige Eeckhout wint Memorial Briek Schotte, in nieuwsblad.be, 18 agosto 2009. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  17. ^ (NL) Vierde GP Van Steenbergen voor Niko Eeckhout, in nieuwsblad.be, 9 settembre 2009. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  18. ^ (EN) 22nd Vuelta Ciclista Internacional a Extremadura - 2.2, cyclingnews.com. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  19. ^ (EN) Shane Stokes, Sean Kelly Academy closing, in cyclingnews.com, 21 ottobre 2009. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  20. ^ (EN) Shane Stokes, Belgian registration for An Post Sean Kelly Team, in cyclingnews.com, 27 novembre 2009. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  21. ^ (EN) An Post Sean Kelly Team presents 2010 team, in cyclingnews.com, 9 febbraio 2010. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  22. ^ (EN) Shane Stokes, Brammeier denies Roche Irish title, in cyclingnews.com, 27 giugno 2010. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  23. ^ (EN) Shane Stokes, Wetterhall weathers storm for overall, in cyclingnews.com, 31 maggio 2010. URL consultato il 6 gennaio 2011.
  24. ^ (EN) Ranking - Cycling - Road, su uci.ch. URL consultato l'11 febbraio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo