Jerry Orbach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jerry Orbach nel 1965

Jerome Bernard "Jerry" Orbach (New York, 20 ottobre 1935New York, 28 dicembre 2004) è stato un attore e cantante statunitense.

La sua carriera iniziò sul palcoscenico di New York, sia Broadway che off-Broadway, dove ha interpretato ruoli come El Gallo in The Fantasticks (1960), Billy Flynn in Chicago (1975-1977) e Julian Marsh in 42nd Street (1980-1985). Nominato per tre Tony Award, lo vinse nel 1969 per la sua interpretazione di Chuck Baxter in Promises, Promises (1968-1972).

Successivamente ha interpretato ruoli secondari in film come Il principe della città (1981), Dirty Dancing - Balli proibiti (1987), Crimini e misfatti (1989) e nel 1991 doppiò Lumière ne La bella e la bestia. Ha partecipato in qualità di guest star in svariate serie televisive come La signora in giallo (tra il 1985 ed il 1991), dove interpretava il detective privato Harry McGraw. Il personaggio ha ottenuto una propria serie intitolata Provaci ancora, Harry, andata in onda per una stagione tra il 1987 e il 1988. Tuttavia, è diventato famoso in tutto il mondo per il ruolo da protagonista - che ha interpretato per undici stagioni - del detective della polizia di New York Lennie Briscoe nella serie televisiva Law & Order - I due volti della giustizia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio unico di Leon Orbach, ebreo originario della Germania, e Emily Oxley, originaria della Pennsylvania, dopo aver studiato presso l'Actor's Studio debuttò con alcuni spettacoli a Broadway, per passare negli anni ottanta al cinema: dopo una partecipazione a Il principe della città di Sidney Lumet, ha interpretato nel 1987 il padre di Baby in Dirty Dancing - Balli proibiti. Nel 1989 ha lavorato in una parte secondaria ma di grande spessore in Crimini e misfatti di Woody Allen.

Jerry Orbach (a destra) insieme a Michael O'Haughey interpretano Chicago a Broadway (1976)

Ha affiancato Angela Lansbury nella serie televisiva La signora in giallo nei panni dell'investigatore privato Harry McGraw, dalla quale è nato uno spin-off sempre con Orbach protagonista dal titolo Provaci ancora, Harry e sempre assieme alla Lansbury, ha doppiato il film Disney La bella e la bestia, nel ruolo del candelabro antropomorfo Lumière. Per le sue doti canore, ha spesso preso parte a musical: nel 1976 ha interpretato Chicago, ed è stato più volte candidato come migliore attore ai Tony Award, vincendolo nel 1969.

Il ruolo che lo rese celebre è quello di Lennie Briscoe, nella famosa serie Law & Order - I due volti della giustizia, che ha interpretato per undici stagioni, tra il 1992 al 2004. Ha inoltre interpretato il personaggio in qualità di guest-star, negli spin-off Law & Order - Unità vittime speciali e Law & Order: Criminal Intent. Dopo aver lasciato I due volti della giustizia nel 2004, accettò di riprendere il ruolo in Law & Order - Il verdetto, ma dopo soli due episodi girati, fu costretto a lasciare la serie a causa dell'aggravarsi della malattia. Il detective Briscoe è il personaggio più amato tra i polizieschi di sempre ed uno tra i più longevi. Nella classifica USA dei detective più apprezzati si trova al nono posto.[senza fonte] Lennie è amato per il suo sarcasmo e la sua ironia: ogni puntata si apre con un'intro durante la quale, grazie al suo humor nero, sdrammatizza anche le situazioni più crude.

Si sposò due volte: prima dal 1958 al 1975 con Marta Curro da cui ebbe due figli, Chris e Anthony; poi dal 1979 fino alla morte con l'attrice Elaine Cancilla.

Orbach scrisse svariate poesie d'amore per la moglie Elaine. Queste, sono state pubblicate nel libro Remember How I Love You: Love Letters from an Extraordinary Marriage (Touchstone, 2009). Una biografia basata sulle sue memorie e di Elaine, intitolata Jerry Orbach, Prince of the City: His Way from the Fantasticks to Law & Order scritta da John Anthony Gilvey, è stata pubblicata postuma, il 1º maggio 2011.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Orbach morì il 28 dicembre 2004 per un cancro alla prostata e tutti i teatri di Broadway esposero un segno di lutto[1], il più alto riconoscimento che si possa ottenere nel teatro statunitense. Per sua espressa volontà le sue cornee furono donate a due persone che ne avevano bisogno.[senza fonte] Il creatore e produttore esecutivo di tutte le serie di Law & Order Dick Wolf all'annuncio della sua morte dichiarò: "Sono profondamente rattristato dalla scomparsa non solo di un amico e collega, ma di una figura leggendaria dello spettacolo del ventesimo secolo. Era uno degli artisti più premiati della sua generazione. La sua perdita è incolmabile".

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Tony Award

Drama Desk Award

  • 1969 - miglior attore in un musical per Promises, Promises
  • 1976 - Nomination al miglior attore in un musical per Chicago

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jerry Orbach è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 'Law & Order' star Jerry Orbach dies, su today.com, 30 dicembre 2004. URL consultato l'8 marzo 2018.
  2. ^ Nel 2002 è stata presentata un'edizione speciale del film, con una scena inedita che presenta la canzone Di nuovo umani. In tale scena la voce di Lumière è di Leslie La Penna

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN22332023 · ISNI (EN0000 0001 1556 4288 · LCCN (ENn81098958 · GND (DE134477332 · BNF (FRcb13938624b (data)