Barry Bostwick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bostwick nel 2017

Barry Knapp Bostwick (San Mateo, 24 febbraio 1945) è un attore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio dell'attore Bud Bostwick, è principalmente noto per il ruolo di Brad Majors nel musical cult The Rocky Horror Picture Show e per la partecipazione alla serie televisiva Spin City, dove interpretava un surreale e svampito sindaco di New York. Ha vinto un Tony Award nel 1977 ed un Golden Globe nel 1989.

Ha interpretato anche la figura di George Washington nella miniserie e nel film tv incentrati sulla vita del presidente statunitense.

Nel 2003 ha preso parte all'episodio della terza stagione della serie Scrubs Il mio sporco segreto. Nel 2005 ha preso parte come guest star ad un episodio della seconda stagione della serie Cold Case, nel ruolo di un serial killer. L'episodio ha come tema centrale proprio il film Rocky Horror Picture Show. Nel 2009 ha preso parte come guest star ad un episodio della quarta stagione della serie Supernatural nell'episodio La settimana della magia. Nel 2010 ha preso parte come guest star in un episodio della seconda stagione della serie Glee, The Rocky Horror Glee Show, nella parte di Tim Stanwick, un responsabile della tv locale dove lavora Sue Sylvester. Nel 2013 ha preso parte come guest star nell'episodio speciale Psych: il musical dell'omonima serie, nel ruolo di Armitage, uomo d'affari e proprietario del teatro di Santa Barbara.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sposato dal 1987 al 1991 con l'attrice Stacey Nelkin e dal 1994 al 2009 con l'attrice Sherri Jensen dalla quale ha avuto i figli Brian (1995) e Chelsea (1996).

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Barry Bostwick è stato doppiato da:

Da doppiatore è stato sostituito da:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71590253 · ISNI (EN0000 0001 1447 6200 · LCCN (ENno97050809 · GND (DE131985302 · BNF (FRcb14013887r (data)