Kojak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la serie televisiva del 2005, vedi Kojak (serie televisiva 2005).
Kojak
Telly Savalas as Kojak 1973.JPG
Titolo originale Kojak
Paese Stati Uniti
Anno 1973-1978
Formato serie TV
Genere poliziesco
Stagioni 5 Modifica su Wikidata
Episodi 118 Modifica su Wikidata
Durata 45 min
Crediti
Ideatore Abby Mann
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Produttore Universal TV
Prima visione
Prima TV originale
Dal 24 ottobre 1973
Al 18 marzo 1978
Rete televisiva CBS
Prima TV in italiano
Data 29 ottobre 1976
Rete televisiva Rai 1 (1976-1982)
Canale 5
Italia 1 (1983)

Kojak, anche nota come Il tenente Kojak, è una serie televisiva statunitense in 118 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di 5 stagioni dal 1973 al 1978. La serie fu preceduta da un film TV, trasmesso l'8 marzo 1973: Tenente Kojak il caso Nelson è suo (The Marcus Nelson Murders), inserito poi come episodio pilota nella prima stagione.

È una serie giallo-poliziesca incentrata sui casi affrontati dal tenente Theo Kojak, investigatore di polizia del tredicesimo distretto di Manhattan.[1] Nel 1999 TV Guide classificò Theo Kojak al 18º posto nella classifica dei 50 più grandi personaggi televisivi di tutti i tempi.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Theodore Kojak, detto Theo, è un duro, incorruttibile, calvo ed elegante tenente greco-americano della polizia dell'undicesimo distretto di Manhattan con la passione per i lecca-lecca. Kojak è ostinato e tenace nelle indagini, mostrando sovente un forte spirito cinico, assieme alla tendenza ad andare oltre le regole, se ciò può portare un criminale di fronte alla giustizia. Savalas descrisse il suo personaggio come un uomo dal "carattere fondamentalmente onesto, duro ma con i sentimenti, il tipo di ragazzo che avrebbe preso a calci una prostituta se avesse dovuto, ma entrambi si sarebbero compresi a vicenda perché magari erano cresciuti nello stesso quartiere"[3]. Il suo atteggiamento sprezzante e spregiudicato, soprattutto nei confronti dei criminali da perseguire, era però visto dal pubblico televisivo dell'epoca con poca "simpatia", al punto che il celebre mensile satirico Mad Magazine gli dedicò un articolo intitolato Kojerk[4].

Il suo supervisore è il capitano Frank McNeil. In seguito, nel corso della serie, McNeil viene promosso a capo dei detective di Manhattan. Kojak è il capitano di una squadra di detective di South Manhattan. La sua squadra comprende il giovane detective Bobby Crocker, il detective Stavros (interpretato dal fratello di Telly Savalas, George Savalas, che originariamente utilizzò il nome "Demosthenes" nei crediti) e i detective Saperstein (Mark Russell) e Rizzo (Vince Conti). Anche se la serie si concentra principalmente sul lavoro di polizia di Kojak, di tanto in tanto alcune sottotrame coinvolgono altre aree della vita del personaggio, come nel primo episodio Knockover, in cui Kojak intraprende una relazione romantica con una donna ufficiale di polizia molto più giovane. La serie si concluse nel 1978, dopo cinque stagioni, a causa dei bassi ascolti.

Anni dopo la conclusione della serie, Savalas riprese il personaggio in due film per la televisione, Assassino a piede libero (Kojak: The Belarus File) (1985), un adattamento del romanzo di John Loftus The Belarus Secret, e Kojak: le scatole cinesi (Kojak: The Price of Justice) (1987), basato sul di romanzo di Dorothy Uhnak The Investigation. Tra il 1989 ed il 1990, Kojak tornò in televisione in cinque film per la TV di due ore che andarono in onda sulla ABC, a rotazione con tre altre serie come parte della serie ABC Mystery Movie. In questa sorta di revival, Kojak non è più un tenente al comando di una squadra di detective ma viene promosso ispettore e messo a capo di una sezione del NYPD.

Il lecca-lecca[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi episodi della serie, Kojak viene spesso visto fumare sigarette. Dato che le pubblicità delle sigarette erano state bandite dalla televisione americana nel 1971 e la lotta contro il fumo cominciò a diventare comune nei primi anni settanta, Kojak inizia ad usare lecca-lecca come sostituti alle sigarette. Il lecca-lecca fa il suo debutto nell'ottavo episodio della prima stagione, Dark Sunday, andato in onda il 12 dicembre 1973: Kojak accende una sigaretta mentre inizia ad interrogare un testimone ma ci ripensa e si infila un lecca-lecca in bocca (un Tootsie Pop). In seguito, nello stesso episodio, il detective Crocker gli chiede del lecca-lecca e Kojak risponde: "Sto cercando di colmare il divario generazionale". Il lecca-lecca divenne un marchio di fabbrica del personaggio, ma contrariamente alla credenza popolare era solo un parziale sostituto per le sigarette e Kojak non ha mai smesso di fumare.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

George Savalas (fratello di Telly), interprete del Detective Stavros
Telly Savalas, Dan Frazer e Jean LeBouvier nell'episodio The Trade-Off (Codice postale in versione italiana) andato in onda il 2 marzo 1975.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Tenente Theodore "Theo" Kojak (118 episodi, 1973-1978), interpretato da Telly Savalas.
  • Capitano Frank McNeil (117 episodi, 1973-1978), interpretato da Dan Frazer.
  • Detective Robert "Bobby" Crocker (117 episodi, 1973-1978), interpretato da Kevin Dobson.
  • Detective Heathcliff Stavros (115 episodi, 1973-1978), interpretato da George Savalas.
  • Detective Percy Saperstein (100 episodi, 1973-1978), interpretato da Mark Russell.
  • Detective Lionel Rizzo (81 episodi, 1974-1978), interpretato da Vince Conti.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Gil Weaver (12 episodi, 1973-1976), interpretato da Roger Robinson.
  • Prince (10 episodi, 1973-1976), interpretato da Borah Silver.
  • Constantine (9 episodi, 1974-1978), interpretato da Nick Dennis.
  • Sergente Al Vine (7 episodi, 1973-1976), interpretato da Bruce Kirby.
  • Detective Gomez (6 episodi, 1973-1976), interpretato da Victor Campos.
  • Tenente Steve Nicola (6 episodi, 1973-1977), interpretato da Alan Manson.
  • Agajanian (5 episodi, 1973-1975), interpretato da Darrell Zwerling.
  • Sergente Geno Polucci (4 episodi, 1974-1978), interpretato da Tige Andrews.
  • Marie Stella (4 episodi, 1977), interpretata da Carole Cook.
  • Teddy Maclay (4 episodi, 1973-1978), interpretato da Ken Kercheval.
  • Shelia (4 episodi, 1975-1977), interpretata da Catlin Adams.
  • D.A. Angus Moore (4 episodi, 1976-1977), interpretato da Lester Rawlins.
  • Dottor Moscowitz (4 episodi, 1975-1977), interpretato da Raymond Singer.
  • Frenchy Du Bois (4 episodi, 1974-1978), interpretato da T.J. Castronovo.
  • Celia Lamb (1 episodio, 1973), interpretata da Lola Albright

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

La serie è caratterizzata dalla presenza di numerose guest star che si sono avvicendate durante le cinque stagioni. Tra di esse si ricordano: Paul Michael Glaser, F. Murray Abraham, Maud Adams, Patrick Adiarte, Danny Aiello, Paul Anka, Armand Assante, Eileen Brennan, Blair Brown, Dabney Coleman, Héctor Elizondo, Richard Gere, Ruth Gordon, Gloria Grahame, Robert Ito, Harvey Keitel, Sally Kirkland, Tina Louise, Carol Lynley, Sheree North, Geraldine Page, Kathleen Quinlan, Lynn Redgrave, John Ritter, Sylvester Stallone, Danny Thomas, Forrest Tucker, Christopher Walken, Eli Wallach, Shelley Winters, James Woods e Delia Salvi.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie, ideata da Abby Mann (uno sceneggiatore premio Oscar noto per il suo lavoro in serie televisive antologiche come Robert Montgomery Presents e Playhouse 90), fu prodotta da Universal TV[5] e girata in California e a New York.[6] Le musiche furono composte da Billy Goldenberg.[7]

La Universal Television aveva chiesto ad Abby Mann di creare una sceneggiatura basata su una storia reale, quella degli omicidi di Emily Hoffert e Janice Wylie, due donne violentate e uccise nel loro appartamento di Manhattan nel 1963. Di questo doppio delitto fu ingiustamente accusato un giovane afro-americano di nome George Whitmore Jr., a cui fu estorta illegalmente una confessione. Il giovane fu poi prosciolto da ogni accusa solo dopo l'intervento di un secondo team di detective che, grazie ad accurate indagini, riuscirono a scovare il vero colpevole, un tossicodipendente portoricano. Mann sviluppò il progetto come un grintoso police procedural concentrandosi sui pregiudizi razziali e sui diritti civili degli indagati e dei testimoni. Il risultato fu il film per la televisione del 1973 Tenente Kojak il caso Nelson è suo (The Marcus Nelson Murders). I titoli di apertura e chiusura del film sottolineavano che si trattava di un resoconto fittizio degli eventi che avevano portato all'istituzione del Miranda warning da parte della Corte Suprema degli Stati Uniti Corte nel 1966.

Telly Savalas recitò nel film nel ruolo del detective della polizia Kojak e il lungometraggio funse da pilot per la serie televisiva il cui primo episodio andò in onda il 24 ottobre 1973 sulla rete televisiva CBS.[8]

Registi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i registi sono accreditati:[7][9]

Sceneggiatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli sceneggiatori sono accreditati:[7][10]

  • Abby Mann in 118 episodi (1973-1978)
  • Selwyn Raab in 118 episodi (1973-1978)
  • Gene R. Kearney in 26 episodi (1974-1978)
  • Jack Laird in 14 episodi (1973-1977)
  • Chester Krumholz in 10 episodi (1976-1978)
  • Burton Armus in 9 episodi (1974-1977)
  • Morton S. Fine in 6 episodi (1973-1975)
  • James M. Miller in 5 episodi (1973-1976)
  • Robert M. Young in 4 episodi (1973-1976)
  • William P. McGivern in 4 episodi (1974-1976)
  • Sean Baine in 3 episodi (1974-1977)
  • Robert W. Lenski in 3 episodi (1974-1977)
  • Joseph Polizzi in 3 episodi (1974-1977)
  • Joe Gores in 3 episodi (1975-1977)
  • Matthew Rapf in 3 episodi (1977-1978)
  • Ross Teel in 3 episodi (1977-1978)
  • Jerrold Freedman in 2 episodi (1973-1977)
  • Mark Rodgers in 2 episodi (1973-1976)
  • Halsted Welles in 2 episodi (1973-1974)
  • Eric Kaldor in 2 episodi (1974-1977)
  • Charles Sailor in 2 episodi (1974-1977)
  • Albert Ruben in 2 episodi (1974-1975)
  • Robert C. Dennis in 2 episodi (1974)
  • Alvin Sapinsley in 2 episodi (1974)
  • Alvin Boretz in 2 episodi (1975-1976)
  • James Duff McAdams in 2 episodi (1975-1976)
  • L.T. Bentwood in 2 episodi (1976-1977)
  • Rift Fournier in 2 episodi (1978)

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 24 ottobre 1973 al 18 marzo 1978[11][12] sulla rete televisiva CBS.[5] In Italia è stata trasmessa con il titolo Kojak[1] su RaiUno[13] (dal 1976 al 1982)[14], poi su Canale 5 e Italia 1 (dal 1983)[15].

Alcune delle uscite internazionali sono state:[16]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA Prima TV Italia
Prima stagione 22 1973-1974 1976-1977-1982
Seconda stagione 25 1974-1975 1979-1980-1982
Terza stagione 24 1975-1976 1982
Quarta stagione 25 1976-1977 1982
Quinta stagione 22 1977-1978 1982-1983

Film TV[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fine della serie sono stati prodotti 7 Film TV:

  • Kojak: Assassino a piede libero (Kojak: The Belarus File) (16 febbraio 1985)
  • Kojak: Scatole cinesi (Kojak: The Price of Justice) (21 febbraio 1987)
  • Kojak: Ariana (2 novembre 1989)
  • Kojak: Fatal Flaw (30 novembre 1989)
  • Kojak: Flowers for Matty (4 gennaio 1990)
  • Kojak: It's Always Something (31 gennaio 1990)
  • Kojak: None So Blind (16 marzo 1990)

Trasposizione cinematografica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 si diffonde la notizia che Vin Diesel avrebbe interpretato il tenente Kojak al cinema in un adattamento firmato dalla coppia di sceneggiatori Neal Purvis e Robert Wade (già autori di diversi 007, tra cui Skyfall) e prodotto dalla Universal.[17] Nel 2013 l'attore annuncia che gradirebbe Ang Lee alla regia del film.[18] Nel giugno 2015 la sceneggiatura viene riaffidata all'inglese Philip Gawthorne.[19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Kojak - MYmovies, mymovies.it. URL consultato il 17 aprile 2012.
  2. ^ TV Guide Guide to TV, Barnes and Noble, 2004, p. 651, ISBN 0-7607-5634-1.
  3. ^ Raymond Hernandez, Telly Savalas, Actor, Dies at 70; Played 'Kojak' in 70's TV Series, in The New York Times, 23 gennaio 1994.
  4. ^ Doug Gilford's Mad Cover Site - Mad #173
  5. ^ a b Kojak - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, imdb.it. URL consultato il 17 aprile 2012.
  6. ^ Kojak - IMDb - Luoghi delle riprese, imdb.it. URL consultato il 17 aprile 2012.
  7. ^ a b c Kojak - IMDb - Cast e crediti completi, imdb.it. URL consultato il 17 aprile 2012.
  8. ^ "Thomas J. Cavanagh Jr., 82, Who Inspired 'Kojak,' Dies" published by the New York Times on Sunday, August 4, 1996
  9. ^ Kojak - tv.com - Registi, tv.com. URL consultato il 17 aprile 2012.
  10. ^ Kojak - tv.com - Sceneggiatori, tv.com. URL consultato il 17 aprile 2012.
  11. ^ Kojak - IMDb - Elenco degli episodi, imdb.it. URL consultato il 17 aprile 2012.
  12. ^ Kojak - tv.com - Elenco degli episodi, tv.com. URL consultato il 17 aprile 2012.
  13. ^ Kojak - Il mondo dei doppiatori, antoniogenna.net. URL consultato il 17 aprile 2012.
  14. ^ Per la Rai «Kojak»fuori moda, La Stampa, 15 gennaio 1983, p. 17. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  15. ^ Stefano Pettinati, A colpi di superfilm - Da Fellini a Kojak, da Baudo a Costanzo, La Stampa, 14 gennaio 1983, p. 19. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  16. ^ Kojak - IMDb - Date di uscita, imdb.it. URL consultato il 17 aprile 2012.
  17. ^ Vin Diesel probabile Kojak
  18. ^ Vin Diesel sarà Kojak… con Ang Lee alla regia?!
  19. ^ Kojak con Vin Diesel: reclutato un nuovo sceneggiatore

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione